La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Un caffè con lagenzia 24 aprile2013. Il Turismo E facile associare al turismo lidea di cultura, spiaggia, città, montagna e molte altre ancora ma difficilmente.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Un caffè con lagenzia 24 aprile2013. Il Turismo E facile associare al turismo lidea di cultura, spiaggia, città, montagna e molte altre ancora ma difficilmente."— Transcript della presentazione:

1 Un caffè con lagenzia 24 aprile2013

2

3 Il Turismo E facile associare al turismo lidea di cultura, spiaggia, città, montagna e molte altre ancora ma difficilmente lo si intende nei suoi effettivi risvolti economici, come un motore di sviluppo per il territorio, come lattività che, mettendo in moto un ampio indotto, è in grado di creare un benessere diffuso che altri ambiti produttivi non possono costruire

4 Il Turismo Un tempo la straordinaria qualità dellofferta storica, culturale, monumentale e paesaggistica dellItalia, unitamente al clima mite e alla simpatia della gente, costituiva una rendita di posizione inarrivabile.

5 Il Turismo Solo recentemente ci si è resi conto che le bellezze naturali e artistiche non si vendono da sole e sono necessari interventi che siano coerenti con i nuovi mercati.

6

7 La domanda IERI: DESTINAZIONE Il turista sceglieva la destinazione e quindi le risorse da vedere, indipendentemente dai servizi a disposizione; Lofferta era uguale per tutti e si incentrava sulle cose da vedere in una località; I servizi turistici e le strutture ricettive erano standard, offrivano tutte gli stessi servizi, il cliente non cercava valore aggiunto;

8 La domanda OGGI: MOTIVAZIONE È avvenuta la trasformazione della domanda turistica che ha fatto passare da un turismo stanziale e passivo verso un turismo attivo e alla ricerca di prodotti; Il turista cerca proposte concrete basate sui propri interessi, ciò che ama fare nel tempo libero, hobby, passioni, interessi culturali; La domanda di alloggio è focalizzata sul prezzo, il turista non richiede valore aggiunto; Lofferta si struttura in prodotti incentrati sulle cose da fare in una località;

9 La domanda DOMANI: ESPERIENZA Il turista cerca proposte tematizzate e personalizzabili; Il contenuto allinterno delle destinazioni deve essere tradotto in esperienze ed emozioni per il turista; Il turista cerca la dimensione autentica della destinazione, cerca una relazione con essa (influenza e uso dei Social Media); Il turista cerca valore aggiunto e in secondo luogo il prezzo; Lofferta si struttura su prodotti incentrati sulle cose da vivere in una località;

10 Passare dalla offerta di risorse e territori (monumenti,paesaggio, mare)

11 … Alla proposta di Esperienze (sport, escursioni, bike, enogastronomia) ecc.)

12 LA DISTRIBUZIONE TERRITORIALE DEL TURISMO IN PUGLIA per numero di arrivi

13 I principali mercati internazionali La Puglia nel 2012 consolida la sua posizione sul mercato straniero raggiungendo significativi tassi di crescita degli arrivi e delle presenze internazionali. Lincidenza del turismo straniero sul totale regionale è aumentata di circa 1 punto percentuale, passando dal 16,7% degli arrivi nel 2011 al 18,0% del 2012 e dal 16,1% delle presenze nel 2011 al 17,2% nel La Puglia nel 2012 consolida la sua posizione su alcuni importanti mercati quali: Germania (+13,3% arrivi) Francia (+22,4% arrivi) Svizzera (+21,5% arrivi) Regno Unito (+18,3% arrivi) Belgio (+30,6% arrivi) USA (+11,5% arrivi)

14 Il mercato domestico La riduzione della domanda turistica verso la Puglia in particolare da: Piemonte (-22,1% arrivi e -21,6% presenze), Liguria (-17,5%arrivi e -15,0% presenze), Lombardia (-14,4 arrivi e -11,4% presenze), Emilia Romagna (-13,2% arrivi e -15,5% presenze) Friuli Venezia Giulia (-9,1%arrivi e - 20,8% presenze). Bene invece gli arrivi dal Trentino Alto Adige (+15,5% degli arrivi e +9,3 delle presenze) e dal Molise (+14,5% e +12,4%). Cresce il turismo domestico, dei pugliesi in Puglia, del 2,5% circa per gli arrivi e dell1,5% delle presenze.

15 LA DISTRIBUZIONE TERRITORIALE DEL TURISMO Manfredonia per numero di arrivi

16 LA DISTRIBUZIONE TERRITORIALE DEL TURISMO Manfredonia per numero di arrivi (stranieri)

17 LA DISTRIBUZIONE TERRITORIALE DEL TURISMO Permanenza media degli italiani Esercizi alberghieri 3 gg Esercizi extra – alberghieri 7 gg Permanenza media degli stranieri Esercizi alberghieri 4 gg Esercizi extra – alberghieri 5 gg

18 Il cambiamento di prospettiva La destinazione deve sviluppare un approccio focalizzandosi in tre grandi mission: –1/ Promozione: per attirare clienti e vendere la destinazione; –2/ Gestione: costruire e gestire il rapporto fra il mercato e il contenuto della destinazione; –3/ Produzione: strutturare ed organizzare le proposte e i prodotti.

19 Il Ruolo dellagenzia del turismo LAgenzia del Turismo deve diventare la Destination Management Organizzation (DMO) della città occupandosi principalmente di marketing, branding, pianificazione, training e formazione per la destinazione Manfredonia.

20 Il Ruolo dellagenzia del turismo Promuovere lofferta turistica Promuovere integralmente il territorio Coordinare insieme agli enti locali laccoglienza e linformazione turistica Aiutare la commercializzazione dellofferta e dei prodotti turistici Creare sistema e rete nel turismo del territorio Facilitare, stimolare e supportare la creazione di prodotti e servizi turistici Supportare lo sviluppo del sistema turistico Realizzare attività di consulenza strategica ed operativa agli operatori e a tutti gli attori coinvolti del territorio

21 Il ruolo dellagenzia Inoltre, sarà necessario rafforzare lidea di mettere il Turismo allattenzione dei cittadini. Proseguire e rafforzare la campagna su media locali per sensibilizzare la città circa limportanza del Turismo e circa il danno provocato da eventuali frodi o comportamenti non accoglienti a danno dei turisti.

22 Lospitalità Stimolare il senso di ospitalità e dellaccoglienza tra la popolazione che non è soltanto mentale ma anche fisica. …Ospitalità significa aprire la tua casa, il tuo albergo, le tue braccia al mondo ed è un segno di grande civiltà

23 Il ruolo dellagenzia Il riposizionamento di una destinazione turistica è unazione assolutamente necessaria per interrompere una situazione di stallo: quando una destinazione, infatti, non è più in grado di generare risultati si deve intervenire e recuperare terreno. Sperare di riuscirci, continuando ad avvalersi del modello già in uso è unillusione perchè il mercato è cambiato.

24 Il ruolo dellagenzia Gli uffici dinformazione ed accoglienza devono diventare dei veri e propri negozi del territorio, il luogo dove il turista entra in contatto con la destinazione, dove viene a conoscenza di tutta la sua offerta, delle sue bellezze e attrattive. Infine, il punto di informazione è anche il luogo dove vengono forniti al cliente servizi concreti e, soprattutto, dove viene trasmessa l'immagine della località. Affinché sia uno strumento efficace di supporto sia per il turista sia per il settore turistico è necessario cambiare lattuale approccio, attraverso unopportuna formazione e una riorganizzazione dei compiti e dei servizi.

25 Il ruolo dellagenzia Le Funzioni svolte allinterno o allesterno di essa (outsourcing) potranno essere: Promozione (pubblicità inserz., redazionale, trade publications, exhibitions, conferenze, media tematici…) Acquisti, vendite, servizi (servizi informativi, prenotazione, crm) Sviluppo e pianificazione del turismo (formulazione pianificazione e implementazione della strategia) Supporto al business (valutazione delle performances, benchmarking, business network development, staff development and skills training) Gestione delle informazioni sui prodotti (data and content management) Research and intelligence (ricerche, studi, analisi) External relations (pubbliche relazioni, gestione del network di attori collegati alla destinazione…)

26 Il ruolo dellagenzia Un compito fondamentale è quello di: creare sinergie e cooperazione tra tutti quegli attori che, direttamente o indirettamente sono coinvolti nel governo e nello sviluppo del prodotto turistico ; Organizzazione / gestione/ aggiornamento delle informazioni sullofferta turistica locale Qualificazione dei servizi e dei prodotti locali Integrazione dellofferta in pacchetti e servizi ad alto valore aggiunto Promozione /marketing/ vendita dellofferta turistica integrata attraverso : – Innovativi canali digitali – Monitoraggio della domanda e dellofferta – Creazione di un network relazionale – Implementazione di un sistema di qualità totale – Sviluppo e promozione di forme di turismo sostenibile

27 Il ruolo dellagenzia La differenziazione e lattrattività non sono un miracolo, ma il frutto di un lavoro continuo, di una strategia mirata, di uncustomer service attento, di adeguate ed efficaci azioni di comunicazione e di marketing per attirare linteresse del mercato, in modo tale che questo si traduca in un incremento di arrivi nella destinazione.

28 Il ruolo dellagenzia Laree di intervento dellAgenzia del Turismo saranno così suddivise: 1.Eventi 2.Web 3.Marketing 4.Finanza 5.Sviluppo

29 Area Eventi La suddetta area avrà lobiettivo di pianificare iGrandi Eventi con largo anticipo cercando di creare un calendario di manifestazioni che non siano edizioni uniche ma eventi che si ripetono nel tempo. Ovviamente ogni evento avrà come obiettivo un target bene definito al fine di ottimizzare le risorse e risultati. Quindi iniziamo a porci nella programmazione con una visione più turistica e di mercato cercando di capire quali sono oggi gli eventi che potrebbero generare dei flussi turistici.

30 Area Web Internet, i social media e le nuove tecnologie hanno rivoluzionato il settore turistico, creando nuove abitudini e anche nuove tipologie di viaggiatori, tra cui i turisti social che hanno modalità e caratteristiche molto diverse rispetto a quelli tradizionali. Creare una community intorno alla destinazione Manfredonia

31 Area Marketing marketing classico delle destinazioni con lobiettivo di promuovere la destinazione mediante; marketing innovativo delle destinazioni con lobiettivo di promo commercializzare; marketing eccellente con lobiettivo di promo commercializzare e gestire la crescita.

32 Area Finanza Lobiettivo sarà quello di sostenere le nuove imprese mediante lutilizzo di fondi sia nazionali che europei oppure semplicemente aiutando le imprese ad accedere al credito bancario con un sistema di garanzie rivisto

33 Area Sviluppo Programmare una serie di attività che abbiano come obiettivo il rilancio delleconomia locale in senso lato e non legato solamente al comparto turistico

34 Festival di Primavera Ledizione ZERO del Festival di Primavera si pone lobiettivo di offrire ospitalità a chi ha deciso di trascorrere il primo long week end di primavera a Manfredonia, realizzando un cartellone che sia allinsegna dellanimazione, della cultura, dello spettacolo e della storia. Dalla prossima edizione sarà motivo di viaggio e di vacanza.

35

36 Gli appuntamenti 8 maggio Lagenzia incontra il mondo imprenditoriale 15 maggio lagenzia incontra le associazioni, listruzione, la chiesa e gli enti non profit Palazzo celestini ore 16.00

37 Grazie per lattenzione


Scaricare ppt "Un caffè con lagenzia 24 aprile2013. Il Turismo E facile associare al turismo lidea di cultura, spiaggia, città, montagna e molte altre ancora ma difficilmente."

Presentazioni simili


Annunci Google