La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Ricevitori navigazionali stradali e nautici per uso professionale per rilevamenti geodetici etc. Detto anche Navigatore Satellitare, è uno strumento che,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Ricevitori navigazionali stradali e nautici per uso professionale per rilevamenti geodetici etc. Detto anche Navigatore Satellitare, è uno strumento che,"— Transcript della presentazione:

1 Ricevitori navigazionali stradali e nautici per uso professionale per rilevamenti geodetici etc. Detto anche Navigatore Satellitare, è uno strumento che, elaborando i segnali inviati da satelliti artificiali in orbita intorno alla Terra, è in grado di fornirci la posizione nella quale ci troviamo e molte altre informazioni. GPS (Global Positioning System)

2 Costellazione GPS Composta da 24 satelliti (più 2 di riserva) Disposti in 6 piani orbitali 4 satelliti su ogni piano orbitale A Km di altitudine per unorbita impiegano circa 11 ore e 56 minuti sistema di navigazione mondiale ideato e gestito dal Dipartimento della Difesa degli USA per usi militari successivamente per usi civili gli spostamenti sulla terra avvengono guidati da questo sistema

3 Satelliti Il nostro ricevitore per funzionare correttamente necessita della ricezione simultanea di almeno 4 satelliti.

4 Satelliti Accendendo il ricevitore GPS, inizierà la mappatura dei satelliti presenti in quel momento ed apparirà la schermata dove potremo visualizzare quelli di cui ha riconosciuto la presenza e quelli effettivamente agganciati.

5 Dopo effettuerà il fix, ovvero rileverà le coordinate del punto annotando inoltre laccuratezza del rilevamento. In basso sul grafico si visualizza listogramma dellintensità del segnale di ciascun satellite effettivamente collegato.

6 Mappa Una delle pagine più importanti. Questa pagina ci mostra la mappa del territorio intorno alla nostra posizione. Con i ricevitori più evoluti è possibile caricare mappe con dettagli geografici come fiumi, laghi, strade, città con tutte le vie ecc. dove noi possiamo memorizzare i nostri punti di riferimento, che nel gergo del GPS sono chiamati waypoint o landmark a secondo del costruttore. Inoltre il ricevitore è in grado di registrare e memorizzare la traccia dei nostri spostamenti, funzione molto utile per chi va in montagna.

7 Waypoint Dopo aver memorizzato le coordinate di un un punto, il ricevitore chiederà di assegnare a tale punto un nome ed anche un simbolo identificativo, memorizzando poi il tutto per un futuro utilizzo. I waypoint possono essere elencati in ordine alfabetico oppure dal più vicino al più lontano.

8 Waypoint La navigazione con un ricevitore GPS inizia quando si memorizza nello strumento il waypoint della destinazione da raggiungere. Il ricevitore determina la posizione attuale di dove ci troviamo, calcola la distanza e la direzione del waypoint di destinazione e ci indirizza a raggiungerlo. Per farlo bisogna attivare la funzione Vai a [GO TO in alcuni tipi].

9 33 T UTM SELLA 1.009m Sella delle pianacce M.te Serrone Waypoint (inserimento manuale) Una volta acquisite dalla carta topografica le coordinate del punto da raggiungere, selezionando i vari campi specifici si possono inserire manualmente i nuovi dati in modo da creare un nuovo waypoint; dopo lo si può veder posizionato sulla mappa o attivare la funzione Vai a [GO TO]. Con una serie opportuna di Waypoint posso crearmi a tavolino una rotta che potrò percorrere in seguito.

10 Individuare uno o più punti sulla carta e con lausilio di un coordinatometro individuare le coordinate UTM di ciascun punto Inserire i punti individuati (Waypoint) nel GPS Creare una ROTTA utilizzando i diversi punti inseriti nel GPS Effettuare lescursione seguendo la ROTTA Rileviamo dalla carta le coordinate di un punto, le inseriamo nel G.P.S. per poi cominciare la navigazione

11 Rileviamo le coordinate dal GPS e le riportiamo sulla carta per conoscere lesatto punto dove ci troviamo Esempio: se il G.P.S. segnala che mi trovo al punto U.T.M. 33T riportando queste coordinate con il coordinatometro sul reticolato chilometrico della carta topografica, ed individuare la località precisa dove mi trovo nellesempio: sentiero segnato con il n°66 vicino ad un fontanile chiamato Fonte delle Pecore, nei pressi del paesino di Casale

12 BUSSOLA Una volta attivata la funzione Vai a [GO TO] il ricevitore guida alla destinazione prescelta. Possiamo scegliere varie modalità di navigazione, ed anche visualizzare una serie di informazioni in base alle nostre esigenze. Nello schermo è solitamente indicata la direzione che deve essere seguita dal punto in cui ci si trova al waypoint selezionato. Il ricevitore indica inoltre quanto ci si è allontanati dalla rotta, la velocità di spostamento, la distanza e in quanto tempo si arriverà a destinazione con quella velocità di avvicinamento.

13 ATTENZIONE !!! Il ricevitore GPS non è una bussola, esso può solo misurare la direzione del movimento ed è per questo che le case costruttrici in alcuni strumenti includono una bussola elettronica capace di rilevare il campo magnetico terrestre.

14 Rotta La funzione Vai a [GO TO] conduce alla destinazione voluta secondo una linea retta, quella congiungente i punti di partenza e di arrivo. Se non è possibile seguire una linea retta è meglio costruirsi una ROTTA, che ci permetterà di scegliere il percorso per raggiungere la destinazione finale. Una rotta è una lista di waypoints che descrive il percorso che si vuole seguire; impostandola ed iniziando la navigazione, il ricevitore ci indicherà la direzione del primo waypoint, giunti su questo, passerà automaticamente al successivo e così via fino alla nostra destinazione.

15 Computer di Viaggio A fine escursione il ricevitore avrà registrato una serie di informazioni del nostro viaggio che potranno esserci utili. Ognuno di questi campi dati può esser cambiato con unaltra informazione da un elenco di opzioni ben fornito, che varia dallora del tramonto e lalba, alla quota, alle varie velocità: istantanea, verticale, massima raggiunta, media: in movimento, totale, in salita, in discesa, ecc. Bisogna ricordarsi di azzerare il computer di viaggio prima di ogni escursione, altrimenti i dati verranno assommati a quelli precedenti creando confusione.

16 Pagina altimetroPagina pressionePagina trova

17

18 Cartella impostazioni Aprendo la cartella impostazioni apparirà questa schermata una delle più importanti per chi inizia ad usare il GPS e lo vuol far dialogare con le carte topografiche. Nelle prime caselle troviamo il sistema con cui sono state costruite le nostre carte IGM che sono la base di quasi tutta la cartografia italiana. Se guardiamo sullo spigolo in alto a destra delle tavolette IGM leggeremo Sistema UTM - Dati Europei 1950

19 Ricapitoliamo Un GPS fa fondamentalmente 4 cose: 1.Determina le coordinate del punto in cui ci si trova (fix) 2.Ci guida verso un waypoint 3.Ci guida lungo una rotta 4.Memorizza la traccia del nostro movimento sul terreno

20 Attenzione agli errori ! Come tutti gli strumenti ha dei limiti: Variazioni di velocità del segnale nellattraversare la ionosfera e la troposfera Errori degli orologi e delle orbite Rumore del ricevitore Segnali riflessi da superfici vicine che disturbano il segnale principale Geometria dei satelliti visibili, quando si trovano tutti raggruppati da un parte Il segnale è fortemente penalizzato in presenza di pareti, palazzi, boschi fitti, ecc. Aggiungiamo anche lesaurimento delle pile e le accidentali rotture

21 Conclusione Come è anche dichiarato dalle case costruttrici, il GPS non può essere l'unico strumento di navigazione. La carta topografica e la bussola restano indispensabili e sarebbe da incoscenti affidarsi unicamente al GPS che comunque ha alcuni limiti. Chi lo utilizza, non può sperare in grossi risultati se non avesse già acquisito le capacità di lettura della carta, interpretazione del territorio e rapidità nelle decisioni. Non si può quindi prescindere dalla cultura, dall'intelligenza e dall'esperienza in montagna.


Scaricare ppt "Ricevitori navigazionali stradali e nautici per uso professionale per rilevamenti geodetici etc. Detto anche Navigatore Satellitare, è uno strumento che,"

Presentazioni simili


Annunci Google