La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione Strategie per la promozione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione Strategie per la promozione."— Transcript della presentazione:

1 FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione Strategie per la promozione del successo scolastico e formativo Potenziare lefficacia dellinsegnamento attraverso l innovazione metodologico-didattica Fiorino Tessaro Università Ca Foscari di Venezia Vicenza, 3 ottobre 2006

2 FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione Dove sta lefficacia dellinsegnamento? Dalla ricerca condotta dalla Hay McBer per conto del Ministero dell'Istruzione inglese sull'insegnamento efficace (2002) una sola caratteristica è insufficiente a garantire una buona prestazione, le diverse caratteristiche devono agire insieme, le caratteristiche devono essere fra loro collegate l'eccellenza in una materia non è garanzia di buona riuscita complessiva, le caratteristiche devono essere fra loro collegate

3 FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione Dove sta lefficacia dellinsegnamento? La ricerca ha identificato 16 caratteristiche dell'insegnamento efficace. Queste sono state organizzate in 5 ambiti: 1) La professionalità ¨ Rispetto degli altri ¨ Capacità di proporre sfide e sostenerle ¨ Fiducia in sé ¨ Capacità di ispirare fiducia 2) Capacità intellettuali ¨ Pensiero analitico ¨ Pensiero concettuale

4 FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione Dove sta lefficacia dellinsegnamento? 3) Capacità di programmare e creare aspettative ¨ Capacità di guidare il miglioramento ¨ Spirito d'iniziativa ¨ Capacità di ricercare le informazioni necessarie 4 Capacità di guida ¨ Capacità di gestire gli alunni ¨ Passione nel predisporre l' apprendimento ¨ Flessibilità ¨ Capacità di responsabilizzare gli altri 5) Capacità di relazionarsi agli altri ¨ Comprensione degli altri ¨ Capacità di persuadere e influenzare ¨ Capacità di lavorare in squadra

5 FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione Le 6 dimensioni della professionalità docente (1) 2 le dimensioni epistemologiche (codici, statuti, metodi delle discipline,...) 2 le dimensioni didattiche (stili di insegnamento, costruzione di ambienti formativi,...) 2 le dimensioni comunicative (modi di comunicare, di esprimersi, verbale e non,...) La nostra ricerca

6 FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione Le dimensioni della professionalità docente (2) 2 le dimensioni relazionali (modi di interagire con gli allievi, con i colleghi, coordinare gruppi) 2 le dimensioni progettuali (analisi dei bisogni, pianificazione, modularità, criteri, risorse, condizioni,...) 2 le dimensioni valutative (osservazione, rilevazione, verifica, competenze docimologiche, certificazione,...) La nostra ricerca

7 FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione Uno strumento per la valutazione / autovalutazione dellinsegnamento

8 FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione Quando una competenza prevale ….

9 FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione Quando una competenza manca ….

10 FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione Dagli indicatori agli strumenti...

11 FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione

12 FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione

13 FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione Per un profilo della professionalità docente...

14 FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione Innovazione metodologica Dal metodo centrato sullinsegnante, sul programma Al metodo come percorso costruito insieme

15 FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione Innovazione metodologica: i principi 1) il gusto del sapere: soltanto linsegnante che vive il sapore profondo della sua disciplina, lo sa gustare traendone emozioni intellettuali, può condividere con gli studenti questa esperienza. Il docente deve vivere con passione e lasciar trasparire lamore per ciò che insegna e nel volerlo insegnare. Non basta il piacere di insegnare, deve piacere ciò che si insegna, in caso contrario… è meglio lasciar perdere!.

16 FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione Innovazione metodologica: i principi 2) la significatività: l'azione didattica deve garantire il collegamento, nel senso e nel significato, delle nuove conoscenze con quelle già possedute dallallievo; (questo collegamento deve essere riconosciuto dallo studente, altrimenti non cè significatività); lo studente possiede saperi suoi, sistemi di conoscenze e di organizzazioni delle conoscenze che fanno parte della sua vita: se linsegnante opera ignorando i saperi dellallievo, per un verso svaluta la persona e per laltro perde unottima possibilità per facilitare sia linsegnamento che lapprendimento

17 FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione Innovazione metodologica: i principi 3) la motivazione: l'intervento per esser efficace deve promuovere tutti quei fattori che possono determinare e stimolare l'attività del soggetto. La spinta allapprendimento è risultante da fattori di personalità, di contesto e di relazione. Dal punto di vista formativo le frammentate e contraddittorie motivazioni adolescenziali devono diventare terreno di analisi metacognitiva e di ricerca condivisa;

18 FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione Innovazione metodologica: i principi 4) la direzione: l'itinerario indicato dagli insegnanti serve per orientare lapprendimento verso gli obiettivi prefissati. L'insegnamento è efficace se l'itinerario è costruito insieme, con lo studente, se è personalizzato, o almeno negoziato. La costruzione partecipata del curricolo dà senso allazione didattica; lo studente non potrà più chiedere perché devo studiare questo?!: il percorso e la direzione sono stati decisi insieme;

19 FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione Innovazione metodologica: i principi 5) la continuità: il curricolo vissuto dallo studente deve lasciar trasparire l'unitarietà nelle progressioni diacroniche (tra segmenti formativi in successione) e sincroniche (trasversali alle diverse discipline, e connessi con offerte formative diverse);

20 FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione Innovazione metodologica: i principi 6) la ricorsività: l'apprendimento si ottiene ritornando più volte sull'oggetto di studio; la ricorsività dell'insegnamento serve a facilitare apprendimenti estensivi (con connessioni orizzontali, per ampliare il campo di analisi e le possibilità duso) e intensivi (con connessioni verticali, per andare in profondità in un argomento): l'estensione attraverso processi di transfer e di generalizzazione, lintensione nell'analisi e nell'approfondimento delle conoscenze e delle competenze;

21 FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione Innovazione metodologica: i principi 7) lintegrazione: l'azione didattica deve favorire il processo formativo mediante l'integrazione interna, tra le discipline, superando l'eccessiva segmentazione, e l'integrazione esterna, nel coordinamento delle diverse proposte formative, anche provenienti dal territorio, funzionali al successo formativo; lallievo vive molteplici realtà formative, spesso sono talmente isolate da non percepirne le connessioni; alcune esperienze sono gratificanti altre deludenti: lintegrazione facilita lapprendimento nelle situazioni meno felici;

22 FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione Innovazione metodologica: i principi 8) lorganizzazione: l'intervento didattico organizzato non comprende solo la strutturazione dei saperi; linsegnante deve anche pianificare e gestire in modo funzionale le attività, i tempi, gli spazi e le risorse a disposizione; lo studente apprende dallorganizzazione: se linsegnante affronta e completa un argomento importante negli ultimi dieci minuti della lezione, per lallievo tale argomento non sarà affatto importante;

23 FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione Innovazione metodologica: i principi 9) la stabilizzazione: l'azione dell'insegnante, se per un verso punta allo sviluppo di apprendimenti autonomi e originali, dall'altra deve assicurare regole e procedure costanti, stabili (punti fermi, che potranno essere modificati qualora non risultassero più validi e pertinenti); la divergenza adolescenziale è una ricchezza da educare con il pensiero, la riflessione, la discussione; lincertezza non deve diventare uno stato dellIo, ma va indirizzata alla definizione della complessità e dei problemi;

24 FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione Innovazione metodologica: i principi 10) il consolidamento : conseguente alla stabilizzazione, il principio metodologico del consolidamento punta a valorizzare e a sostenere ciò che l'allievo va apprendendo, ampliando le situazioni, incrementando i contesti d'uso, riorganizzando gli ambienti formativi; lenorme quantità informativa, interna ed esterna alla scuola, richiede filtri epistemologici nella selezione dei saperi e contestualizzazioni di senso per lo studente;

25 FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione Innovazione metodologica: i principi 11) la trasferibilità : la proposta didattica deve sollecitare il transfer delle conoscenze e delle competenze, con la loro traslazione da un sistema a un altro (da un argomento ad un altro, da una disciplina ad unaltra, dal sistema scolastico alla vita reale, da un sistema di codici ad un altro, da un sistema di padronanza ad un altro).

26 FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione Innnovazione didattica : TECNICHE ATTIVE comportano la partecipazione sentita e consapevole dello studente, poiché contestualizzano le situazioni di apprendimento in ambienti reali analoghi a quelli che lallievo ha esperito nel passato (attualizzazione dellesperienza), che vive attualmente (integrazione qui e ora della pluralità dei contesti) o che vivrà in futuro (previsione e virtualità). Le tecniche che prenderemo in esame si caratterizzano per: la partecipazione "vissuta" degli studenti (coinvolgono tutta la personalità dell'allievo), il controllo costante e ricorsivo (feed-back) sullapprendimento e l autovalutazione, la formazione in situazione, la formazione in gruppo.

27 FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione Innnovazione didattica : TECNICHE ATTIVE tecniche simulative : - il role playing (gioco dei ruoli) per linterpretazione e lanalisi dei comportamenti e dei ruoli sociali nelle relazioni interpersonali, - la simulata su copione, maggiormente trasferibile alle situazioni reali, - l' in basket (cestino della posta) per le prese di decisione in ambito di ufficio, - l' action maze (azione nel labirinto) per lo sviluppo delle competenze decisionali e procedurali.

28 FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione Innnovazione didattica : TECNICHE ATTIVE tecniche di riproduzione operativa: come le dimostrazioni e le esercitazioni : esse puntano ad affinare le abilità tecniche e operative mediante la riproduzione di una procedura. Sono complementari e richiedono la scomposizione della procedura in operazioni e in fasi da porre in successione e da verificare ad ogni passaggio.

29 FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione Innnovazione didattica : TECNICHE ATTIVE tecniche di analisi della situazione che si avvalgono di casi reali: nello studio di caso si analizzano situazioni comuni e frequenti, nell' incident si affrontano situazioni di emergenza. Con lo studio di caso si sviluppano le capacità analitiche e le modalità di approccio ad un problema, nell'incident, si aggiungono le abilità decisionali e quelle predittive.

30 FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione Innnovazione didattica : TECNICHE ATTIVE tecniche di produzione cooperativa tra cui possiamo annoverare la tecnica del brainstorming (cervelli in tempesta), per lelaborazione di idee creative in gruppo, e il metodo del cooperative learning, per lo sviluppo integrato di competenze cognitive, operative e relazionali.

31 FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione Innnovazione didattica : La lezione Ma la vecchia lezione è proprio da buttare? NO! Purché diventi attiva … Fase iniziale : Lavvio per catturare Determinazione dellargomento e degli obiettivi. Individuazione, selezione e condivisione dei saperi preesistenti negli studenti. Promozione della motivazione iniziale. Creazione del clima.

32 FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione Innnovazione didattica : La lezione Fase centrale: Il corpo dellesposizione per puntare allessenza Sviluppo ordinato e coerente dei concetti. Transfer delle conoscenze. Stimolo continuo verso lobiettivo. Uso formativo della ridondanza. Rinforzi tematici. Feedback parziali. Conclusioni intermedie. Uso degli esempi. Uso dei mezzi didattici. Partecipazione dello studente.

33 FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione Innnovazione didattica : La lezione Fase finale: La conclusione per connettere Riassunto finale. Controllo finale. Assegnazione dei compiti complementari. Presentazione di riferimenti anticipati. Clima finale

34 FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione La scuola tra tradizione e innovazione … quanta tradizione senza morire? … quanta innovazione senza esplodere? Oettinger


Scaricare ppt "FIORINO TESSARO – – Efficacia dellinsegnamento con innovazione Strategie per la promozione."

Presentazioni simili


Annunci Google