La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

HANNAH ARENDT: LA MENTE IMPARZIALE Una donna ci spiega il Novecento.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "HANNAH ARENDT: LA MENTE IMPARZIALE Una donna ci spiega il Novecento."— Transcript della presentazione:

1 HANNAH ARENDT: LA MENTE IMPARZIALE Una donna ci spiega il Novecento

2 Biografia essenziale Hannah nasce ad Hannover il 14/10/1906. Pochi anni dopo si trasferisce a Königsberg con la famiglia.

3 Nel 1924 inizia gli studi di filosofia a Marburgo, allieva di Heidegger, di cui sinnamora e con il quale vive unintensa storia damore. Non dimenticare quanto sia forte e profonda in me la consapevolezza che il nostro amore è diventato la benedizione della mia vita Hannah Lirrompere della presenza dellaltro nella nostra vita è qualcosa che nessun sentimento riesce a dominare Heidegger Ho sempre saputo di poter esistere veramente soltanto nellamore Hannah Agostino una volta disse: amo significa volo, ut vis- voglio che tu sia- Heidegger

4 In seguito si trasferisce a Friburgo, dove diventa allieva di Husserl. Dal 1925 al 1929 studia con Jaspers a Heidelberg, dove si laurea con la tesi Il concetto di amore in SantAgostino.

5 Nel 1929 sposa Günter Stern, allievo di Heidegger a Marburgo.

6 Nel 1933, anno della salita al potere di Hitler, poiché ebrea, è costretta a rifugiarsi a Parigi, per sfuggire alle leggi razziali. Nel 1940 sposa il giovane pensatore comunista Heinrich Blücher, conosciuto a Parigi, anchegli esule tedesco ma per motivi politici.

7 Nel 1940 emigra col marito negli Stati Uniti, dove resta fino alla morte. Dal 1951 insegna nelle più prestigiose università americane.

8 Nel 1950 ottiene la cittadinanza americana.

9 Nel 1950/1951 pubblica Le origini del totalitarismo, in cui compie unattenta ed approfondita analisi dei totalitarismi del 900, in particolare del nazismo, tracciandone le cause con straordinaria lucidità.

10 Lopera si rivela un grandissimo successo e rimarrà un trattato di teoria politica dalle tesi indiscutibili. Questa è la copertina a lei dedicata dopo luscita del libro.

11 Nel 1958 pubblica Vita activa. La condizione umana. che, insieme a La vita della mente edita postuma nel 1978, meglio esprime il pensiero filosofico della Arendt.

12 Nel 1963 pubblica il resoconto del processo al gerarca nazista Adolf Eichmann, tenutosi a Gerusalemme e assiste personalmente alle prime udienze. Il libro suscita scalpore, la Arendt non risparmia critiche alla Corte e al popolo ebraico. Nato come reportage giornalistico, lopera racchiude analisi storiche sul nazismo e unimportante riflessione morale sul male. La banalità del male. Eichmann a Gerusalemme.

13 Hannah muore il 4 dicembre 1975 a New York. Limparzialità del suo pensiero, la profondità delle sue analisi, la forza e il coraggio con cui ha vissuto, ne fanno la donna più illustre del Novecento. Non dimentichiamoci che era una DONNA. Non dimentichiamoci di Hannah Arendt.


Scaricare ppt "HANNAH ARENDT: LA MENTE IMPARZIALE Una donna ci spiega il Novecento."

Presentazioni simili


Annunci Google