La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LEtiopia, uno dei paesi più poveri di questa Africa enorme, affascinante. Qui la natura è genuina.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LEtiopia, uno dei paesi più poveri di questa Africa enorme, affascinante. Qui la natura è genuina."— Transcript della presentazione:

1 LEtiopia, uno dei paesi più poveri di questa Africa enorme, affascinante. Qui la natura è genuina.

2 Qui la natura ti parla negli immobili silenzi, nei rumori del vento, della pioggia, nelle voci degli uccelli.

3 Ti stupiscono le notti stellate, il chiarore della luna, le aurore, i tramonti e poi... la gente.

4 Etiopia, il paese della gente sempre in movimento...

5 Etiopia, il paese dei bambini che ti circondano con i loro sorrisi. Senti le loro mani stringere le tue in un gesto di saluto fiducioso...

6 Le loro mani, i loro occhi ti chiedono protezione ed amore.

7 Etiopia, il paese dalle malattie terribili dove le cure sono un lusso per pochi.

8 Denutrizione, malaria, aids, tumori, limitano ancora oggi letà media a 37 anni.

9 Abbiamo incontrato questa bambina di 8 anni appena abbandonata in strada. Era così denutrita che il suo fisico non accettava alcun alimento.

10 Quante storie dolorose! Ho parlato a lungo con questo papà malato di aids. Sapeva di doversene andare come era stato per la mamma (oggi anche per lui è accaduto). La sua preoccupazione erano i i suoi figli. Cosa ne sarebbe stato di loro? Ora sono ospiti del progettoStreet Children

11 Un paese dove una bottiglia vuota è ancora un bene prezioso…

12 Un paese dove con 10 euro una famiglia vive per un mese. Le persone attendono con pazienza il turno nella distribuzione del pasto a cura del Vicariato di Soddo.

13 Ma per qualcuno è troppo tardi…

14 Questi bambini bellissimi sono salvi perché persone sensibili hanno fatto una piccola rinuncia ed hanno consentito loro di sopravvivere, grazie ad unadozione a distanza o a una semplice donazione.

15 Guardate questo bimbo bellissimo: non ha una mamma, non un papà, lunico suo tesoro è la piccola palla che tiene in mano. Staccarmi da lui è stato doloroso.

16 Questa foto è una testimonianza per noi che siamo abituati ad aprire un rubinetto. Non dimentichiamo che questi bambini fanno chilometri per andare al pozzo e portarsi a casa questa acqua maleodorante per bere, cucinare e lavarsi.

17 Operaie cieche in una fabbrica di mattoni: il loro guadagno è di 50 centesimi al giorno.

18 Eppure, nonostante tutto, la gente è sorridente, serena, fiduciosa.

19 Vedete quanti problemi ma la gente nasce, vive e muore senza tanto agitarsi. Si assoggetta alle leggi naturali con uno spirito di sopportazione che impressiona…

20 Molte volte ci siamo commossi, abbiamo avuto gli occhi lucidi… Ma la nostra è stata una commozione nuova perché abbiamo vissuto esperienze che hanno rivoluzionato in noi molte cose. Esperienze che non ci hanno più permesso di essere quelli di prima. Da questa gente abbiamo imparato a riscoprire i valori veri della vita, lattenzione verso il nostro prossimo, limportanza della fiducia. Abbiamo imparato a ridimensionare i nostri problemi. Abbiamo capito che la serenità non è fatta di possesso ma di amore.

21 ABBA MARCELLO Padre Marcello è colui che ci ha permesso di conoscere la gente dellEtiopia. Opera nel Vicariato di Soddo. E diventato sacerdote a 52 anni, dopo la morte della moglie e da allora sono 10 anni che lavora per questa che è ormai la sua gente. Viaggiando con lui è impressionante sentire le voci che si levano chiamandolo per nome anche nei luoghi più sperduti.

22 In ogni parte della Regione, tutti lo conoscono e si rivolgono a lui per un aiuto. Allora Marcello, allora Marcello… Questo è quanto continuava a ripetere teneramente questo bimbo che ha fermato la nostra macchina correndoci incontro.

23 Non cè persona che non si sia a lui rivolta senza ricevere aiuto concreto. Un tetto per chi non ce lha. Un sostegno economico per gli ammalati. Un pasto per i più indigenti. Un acquedotto dove manca lacqua. E tutto ciò, e molto di più, indistintamente verso tutti senza alcuna distinzione di religione o credo. Padre Marcello ci illustra il suo nuovo grandioso progetto, durante la distribuzione dei pasti giornalieri, sulla collina dove lo stesso sorgerà.

24 IL PROGETTO STREET CHILDREN (Bambini di strada) Un grande e coraggioso progetto per la costruzione di una struttura polivalente, dove accogliere 150 bambini di strada con quanto resta delle loro famiglie. Una struttura con dormitori, infermerie, locali di svago, locali per scuole materne, appartamenti per volontari… Un progetto approvato dal governo etiope che entro questanno si concluderà. Un progetto del valore di Un progetto che ha bisogno dellaiuto di tutti per la sua ultimazione e per la sua gestione!

25 IL PROGETTO STREET CHILDREN IN FASE DI REALIZZAZIONE

26 ECCO IL RISULTATO DI TANTI AIUTI: ORA SI LAVORA PER COMPLETARE LA STRUTTURA E RENDERLA FUNZIONALE.

27 IL PRIMO NUCLEO DEGLI STREET CHILDREN CON LA DIRETTRICE MARCELLA

28 IL SANTO NATALE SI AVVICINA Se decidiamo di fare una piccola rinuncia, possiamo dare un senso nuovo e vero a questa festività che ci farà anche sentire meglio. Il nostro contributo andrà direttamente nelle mani di Padre Marcello e potrà fare la differenza tra la vita e la morte di un essere umano meno fortunato di noi. (La natività in una capanna etiope)

29 Padre Marcello destinerà quanto ricevuto per un aiuto concreto a chi ne ha bisogno: una casa, un pozzo per lacqua, una pecora, le cure mediche, un ricovero in ospedale, un pasto, il progetto street children. Per contribuire concretamente è possibile effettuare un versamento, della cui trasmissione a Padre Marcello con relativa documentazione mi faccio personalmente garante, sul conto corrente bancario intestato a Confartigianato Novara VCO Codice IBAN: IT 14 H oppure direttamente, con possibilità di deduzione fiscale, su: Ethiopias Street Children – Villaggio dei Ragazzi Sorridenti ONLUS Conto corrente postale Conto corrente bancario - Codice IBAN: IT 67 P Codice Fiscale: Grazie per la vostra sensibilità. Franco Panarotto (Coordinatore del Progetto Confartigianato Etiopia)

30 IL BENE CHE OGNUNO DI NOI PUÒ FARE È UNA GOCCIA NEL MARE DEI BISOGNI DEL MONDO… …MA SONO LE GOCCE CHE FANNO IL MARE (Madre Teresa)


Scaricare ppt "LEtiopia, uno dei paesi più poveri di questa Africa enorme, affascinante. Qui la natura è genuina."

Presentazioni simili


Annunci Google