La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lavoro del corso di Metodologie Didattiche II Sanu Marzo 2010 IL CIBO E LA TAVOLA NELLE ARTI FIGURATIVE La Mela Caterina Palocci Nei Contesti figurativi,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lavoro del corso di Metodologie Didattiche II Sanu Marzo 2010 IL CIBO E LA TAVOLA NELLE ARTI FIGURATIVE La Mela Caterina Palocci Nei Contesti figurativi,"— Transcript della presentazione:

1 Lavoro del corso di Metodologie Didattiche II Sanu Marzo 2010 IL CIBO E LA TAVOLA NELLE ARTI FIGURATIVE La Mela Caterina Palocci Nei Contesti figurativi, come natura morta e allegoria

2 Madonna della Mela Luca Della Robbia Firenze, Museo Nazionale del Bargello Questa scultura creata con una plasticità magistrale, di squisito candore, olpisce lo sguardo attento e consapevole del bimbo intento alla protezione del frutto. La mela è inserita tra le mani del Bambin Gesù come se dovesse mangiarla. Infatti Gesu, mangiando quella mela, assumerà su di se la colpa del peccato originale, e si sacrificherà per salvare l'umanità secondo quanto raccontano le Sacre Scritture. La mela nella scultura come simbolo di redenzione 2

3 Adamo ed Eva Albrecht Durer, 1507, Museo National del Prado. Madrid La presenza di una mela allude chiaramente al mito del peccato originale nel Giardino dell'Eden. Secondo la tradizione fu per aver mangiato una mela che Adamo ed Eva furono cacciati dal paradiso terrestre. La mela, frutto proibito 3

4 Le tre Grazie Raffaello Sanzio, , Chantilly, Museo Condé La mela nella mitologia Le tre Grazie tengono in mano ognuna le mele del giardino delle Esperidi, simbolo del dono dell'immortali tà come ricompensa della virtù. La scelta del soggetto, il ritmo semplice e cadenzato, l'equilibrio delle pose, l'armoniosa disposizione delle figure, il cui profilo sinuoso si stacca con grazia sullo sfondo di un sereno paesaggio sono tutti elementi che testimoniano un classicismo sottolineato inoltre dalla dolcezza dei colori dove dominano i toni ocra, e dalla luminosità delle carni. 4

5 Canestra di frutta. Caravaggio ca. Olio sui tela. cm.46X64. Milano, Pinacoteca Ambrosiana. Osservando questo quadro possiamo notare la grande naturalezza, c'è un effetto di cose che sembrano messe là così come sono: la mela buona, quella bacata, le foglie secche, il cesto di vimini. Si può ammirare il forte naturalismo, la pienezza delle forme, i colori e la luce così "veri" che riescono quasi a farci sentire il profumo. Il rapporto con la realtà è uno degli aspetti più importanti della pittura di Caravaggio. rapporto con la realtà La mela, a prescindere dal contesto religioso e mitologico che abbiamo visto essere oltretutto privo di fondamento, è protagonista in molti luoghi delle arti figurative e della letteratura, spaziando dalle nature morte come in questo quadro La mela e la natura morta 5

6 Conflitto tra il visibile nascosto e il visibile apparente; la mela conquista il centro della scena, il punto dove di solito corre lo sguardo quando ci si trova davanti ad un ritratto, (cioe il volto). La grande guerra Renè Magritte, Olio su tela, Collezione privata Questo titolo è dovuto anche in parte all'evento reale della Grande Guerra, composta da trincee e da uomini spazzati via a causa di oggetti ancora più insignificati di una mela o di un mazzo di fiori, una guerra che ha annulato la personalità e dove la cancellazione del volto fa da metafora. Infine di quest'opera risalta anche la sovrapposizione perchè va contro le regole del buon senso e alle gerarchie che organizzano un' immagine di questo tipo, infatti i personggi coperti, a loro volta coprono una parte di paesaggio. La mela conquista la scena 6

7 (visitato il 13 Marzo 2010) Sitografia =canestra-caravaggio (visitato il 13 Marzo 2010) (visitato il 13 Marzo 2010) Motore di ricerca immagini : 7


Scaricare ppt "Lavoro del corso di Metodologie Didattiche II Sanu Marzo 2010 IL CIBO E LA TAVOLA NELLE ARTI FIGURATIVE La Mela Caterina Palocci Nei Contesti figurativi,"

Presentazioni simili


Annunci Google