La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Disabilità e nuove tecnologie Enrico Angelo Emili

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Disabilità e nuove tecnologie Enrico Angelo Emili"— Transcript della presentazione:

1

2 Disabilità e nuove tecnologie Enrico Angelo Emili

3 Limportanza delle parole ? E la stessa cosa definire una persona disabile piuttosto che handicappata, portatrice di handicap o diversamente abile?

4 Portatore di Handicap? Lespressione è profondamente scorretta in quanto lindividuo: non porta handicap ma trova handicap.

5

6 Definizioni: deficit Deficit = anomalia o modificazione fisiologica oggettivamente osservabile e valutabile. E da considerare come parte della struttura permanente dellindividuo Come vedremo Rapporto tra deficit/handicap => non cè una relazione causale…

7

8 cosè l Handicap?

9 di Emili Enrico Angelo8

10 Testimonianze: -David Targato H (intervista)David Targato H -David Targato H - primo giorno di scuola-David Targato H -Spezzone spettacoloSpezzone spettacolo

11 Dunque: L'attenzione di un educatore, di un insegnante, non è rivolta solamente alla persona e alle sue difficoltà, ma si sposta alle relazioni che si possono leggere tra individuo e contesto.

12 11 Obiettivo scuola: Inclusione ( un gradino sopra lintegrazione ) e riduzione degli Handicap Individuazione di format orientati alla soluzione dei problemi di allievi con necessità particolari. Format: efficace combinazione di Paradigmi educativi (modi duso), Organizzazione (setting) Tecnologia (alta e bassa).

13 Don Milani - anni 60 …la classe è una unità fatta di differenze dove M. non è la ventesima parte di una classe di venti allievi, non è una frazione, ma è M. con la sua storia, la sua famiglia, le sue difficoltà che sono sue e inconfondibili. 12 Conoscere il Deficit per ridurre gli Handicap

14 Ecco le manifestazioni più tipiche di una malattia che colpisce più di tumori, diabete e Aids messi insieme 67 milioni di individui, soprattutto maschi (in questa proporzione: 1 donna ogni 4-5 uomini),

15 0

16 Il progetto di vita della persona disabile Parlare di progetto di vita significa innanzitutto fari i conti con le dimensioni dellessere adulto.

17

18 E dopo la scuola? Problema Inserimento lavorativo

19 Deficit visivo.

20

21 Giochi di immedesimazione m/en/goodies/index.html m/en/goodies/index.html Video di immedesimazione: SsEQo Progetto handigosolidaires

22 Pensiamo alle tecnologie nate per scopi commerciali, ma utilissime ad es. per i non udenti... SMS Sottotitoli Registratori digitali che riversano su word appunti e lezioni

23 Es. ausili:

24 documenti (8.000 libri, 450 riviste); E possibile richiedere ricerche bibliografiche e rassegne stampa personalizzate da riviste e/o quotidiani sulle tematiche dellhandicap, del volontariato e del disagio (stranieri, ecc. ). Via Legnano, 2 (Bo) Alcune risorse sul territorio:

25 Risorse in rete:

26 Aessedi

27 Risorse online

28 Es. libro per disabilità visiva

29 Comunicazione aumentativa alternativa: i P.c.s

30 ICF LICF valuta lo stato di salute attraverso un modello bio-psico-sociale: Tale modello valuta contemporaneamente 3 livelli: corporeo, personale e sociale.

31 Il concetto di disabilità Qualsiasi restrizione o carenza della capacità di svolgere una attività nel nei modi e nei limiti ritenuti normali per un essere umano. Secondo la Classificazione Internazionale del Funzionamento della disabilità e della salute (ICF, 2002), la disabilità è una condizione di salute derivata da un contesto sfavorevole; può essere una condizione transitoria, permanente, regressiva, progressiva.

32 La situazione globale di una persona secondo lICF La situazione di salute di una persona è la risultante globale delle reciproche influenze tra i fattori sottostanti

33 La situazione globale di una persona secondo lICF Condizioni fisiche: malattie varie acute, croniche, fragilità… Strutture corporee: mancanza di un arto… Funzioni corporee: deficit visivi, motori, attentivi… Attività personali: scarsa capacità di apprendimento, di applicazione delle conoscenze, di comunicazione… Partecipazione sociale: difficoltà a partecipare in situazioni sociali tipiche nei vari ambienti e contesti… Fattori contestuali e a ambientali: famiglia problematica, situazione sociale difficile, carenza di servizi e risorse Fattori contestuali personali: scarsa autostima, reazioni emozionali eccessive, scarsa motivazione…


Scaricare ppt "Disabilità e nuove tecnologie Enrico Angelo Emili"

Presentazioni simili


Annunci Google