La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROPOSTA DI GESTIONE AUTODROMO DI IMOLA 2014 www.movimento5stelleimola.it.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROPOSTA DI GESTIONE AUTODROMO DI IMOLA 2014 www.movimento5stelleimola.it."— Transcript della presentazione:

1 PROPOSTA DI GESTIONE AUTODROMO DI IMOLA 2014

2 PREMESSA GENERALE Negli ultimi anni gli autodromi hanno risentito pesantemente della crisi internazionale generale e specificatamente del settore auto-moto. Le grandi case automobilistiche non dedicano più budget per testare nuovi prodotti negli autodromi e investono sempre meno in attività di marketing e sportive in genere. La stessa crisi ha decimato il pubblico che assisteva agli eventi motoristici, facendo decisamente calare, se non azzerare, il possibile indotto di una manifestazione un tempo molto appetibile. Lautodromo di Imola non si è sottratto al trend e, negli ultimi anni, ha progressivamente perso le manifestazioni più importanti sia a livello mediatico che a livello di indotto. Formula 1, Moto GP, Heineken festival, sono solo alcune delle manifestazioni perse, non tanto per volontà, ma per unevidente, e oggi insostenibile, sproporzione costi-benefici. Per gli eventi internazionali non solo Imola, ma lItalia in generale, non è più competitiva con le nazioni emergenti e le nazioni che possono investire petro-dollari. Anche aziende e potenziali sponsor nazionali hanno stretto i cordoni delle borse, contribuendo ad alimentare la mancanza di liquidità necessaria per organizzare eventi di ogni genere. Non cè dubbio che lautodromo di Imola ha negli anni contribuito in maniera decisiva al prestigio della città, ma i tempi cambiano e, in un periodo di forte recessione, il mantenimento del prestigio, attraverso lorganizzazione di eventi internazionali, ha un costo troppo elevato per una struttura che è divenuta a gestione pubblica da pochi anni. Dopo la ristrutturazione degli anni lautodromo di Imola, divenuto appunto a gestione pubblica, ha attuato un calendario di eventi tutto improntato al contenimento delle perdite nei bilanci; per fare questo la pista è stata sfruttata intensivamente per prove private, sia di auto che di moto, e per lorganizzazione di gare a livello nazionale senza impatto mediatico e senza pubblico. Solo un paio di gare internazionali minori hanno nobilitato il calendario di eventi dellautodromo di Imola. Questo sfruttamento intensivo ha però causato un aumento esponenziale dellimpatto acustico della struttura che è inserita nella città, con abitazioni, scuole e parchi a pochi metri dalla pista. Non si vede nei prossimi anni uninversione di tendenza che possa far sperare di tornare ad ospitare eventi di prestigio con un indotto proficuo per la città. Si impone dunque un ripensamento delluso della struttura, adattato ai tempi e conforme alle possibilità attuali di una gestione pubblica, per mantenere in funzione una struttura che comunque rimane nella storia della città.

3 PREMESSA SPECIFICA Lautodromo di Imola è di proprietà del Comune di Imola e quindi dei cittadini. Lo stesso, è dato in concessione ad una società pubblica (ConAmi) che a sua volta concede in gestione la struttura ad unaltra società pubblica al 93% (Formula Imola). La gestione di un bene pubblico dovrebbe essere trasparente, sia per quanto riguarda i risultati ottenuti, che per quanto riguarda i progetti futuri. Quello che sta avvenendo ad Imola è però molto lontano dalla trasparenza, spesso illegale e farcito di conflitti di interesse. Lautodromo vive in una situazione dove il controllato è anche il controllore e lo stesso è anche il sanzionatore e il sanzionato. Il conflitto tra questi ruoli è ben evidenziato dalla condotta del gestore in merito al trattamento dei dati delle centraline Arpa, sparse lungo la pista, che misurano limpatto acustico; i dati non sono resi pubblici nei tempi concordati e quei pochi pubblicati, sono stati certificati come falsi proprio dallArpa. I cittadini sono completamente alloscuro di quello che succede nel loro autodromo, abilmente raggirati dal gestore, con la collaborazione del proprietario. Le enormi iniezioni di soldi pubblici, sia locali che nazionali, in questi ultimi anni, hanno raggiunto cifre che stonano fortemente con il crescente disagio sociale dovuto alla crisi economica. Le leggi che tutelano la salute pubblica in merito allinquinamento acustico sono scandalosamente e volontariamente violate da più anni. A tutto ciò vanno aggiunte le continue perdite di bilancio del gestore, ripianate ancora una volta con soldi pubblici. Sono allordine del giorno richieste, dal gestore al Comune, di cambiamento del calendario, per raggirare la legge sullimpatto acustico, attraverso dubbie operazioni di occultamento di giornate che necessiterebbero della deroga al rumore. La realtà è che oggi lautodromo di Imola non è altro che un noleggio pista a privati con inserite alcune gare minori, senza pubblico e senza impatto mediatico. Tranne pochissimi casi isolati, lattività svolta è solo e sempre motoristica, dimostrando lassenza anche di un minimo progetto per il futuro polifunzionale della struttura, più volte dichiarato, ma mai posto in essere. Lontani ormai i tempi gloriosi di F1, motoGP e Festival Musicali, capaci un tempo di richiamare un numero di spettatori rilevante, la gestione cerca, durante tutto lanno, di rientrare dei costi per ospitare la superbike e delle proprie spese di gestione, affittando la pista in continuazione a mezzi rumorosi, violando da anni la legge, pur di incassare, senza fatica, il canone per il noleggio. In cinque anni di gestione neanche una manifestazione nuova è stata organizzata dal gestore. Si impone la necessità di una nuova gestione, libera dai costi di una Spa, con professionalità che possano realmente attuare un uso polifunzionale della struttura. Una nuova gestione trasparente, legale e con un progetto serio per il futuro.

4 Si propone di revocare la gestione all'attuale gestore e di concederla gratuitamente ad una società consortile a responsabilità limitata, comunemente chiamato "consorzio pubblico privato". Questa società avrà come oggetto sociale la gestione, la promozione e lo sviluppo dell'autodromo di Imola tale da offrire ai cittadini e ai visitatori, un servizio degno della qualità Imolese e che al tempo stesso limiti gli elevati costi di gestione attuali. La nuova società assorbirà i pochi dipendenti attuali onorando i contratti già in essere. Il consorzio pubblico privato, sarà composto da soci e da altri titolari di diritti su azione o quote sociali. Tra i soci stessi, il m5s intende inserire ad esempio: il Comune di Imola, le associazioni degli albergatori e dei commercianti Imolesi, le associazioni degli ufficiali di gara, i moto club del territorio, le associazioni di auto - moto depoca e karting, le associazioni sportive per disabili, le associazioni di ciclismo, podismo, pattinaggio, le associazioni culturali, le associazioni alimentari e agricole, qualsivoglia associazione sportiva o di altro stampo, inerente ad ogni evento inserito nel calendario. Il comune di Imola dovrà essere il socio maggioritario. Il consiglio di amministrazione, nominerà due o tre manager professionisti, scelti tramite curriculum, incaricati della ideazione e creazione degli eventi, della promozione degli stessi e dellorganizzazione sul campo delle manifestazioni. I consiglieri della società non percepiranno stipendio ne gettone di presenza, ma svolgeranno unicamente il ruolo di controllo del rispetto dello statuto della società. I manager saranno assunti con un contratto annuale, rinnovabile dal consiglio previa consultazione popolare. GESTIONE DELLA SOCIETA'

5 Lobiettivo è quello di proporre una gestione dellautodromo che possa conciliare le esigenze della società pubblica di gestione con quelle dei cittadini che risiedono o frequentano le aree prospicienti la pista, gravemente pregiudicati negli ultimi anni. La gestione proposta ha come priorità trasparenza e polifunzionalità di uso della struttura. Il rispetto delle leggi in materia di impatto acustico, il contenimento delle spese e, visto la gestione pubblica della struttura, lapertura ai cittadini dellautodromo, attraverso varie manifestazioni, sono necessarie per giustificare un investimento pubblico per ripianare le possibili perdite che la struttura produce e produrrà. La creazione di vari eventi potrà inoltre consentire di selezionare i più funzionali nei prossimi anni, per raggiungere quantomeno un pareggio di bilancio nel minor tempo possibile. OBIETTIVO

6 ATTIVITA RUMOROSE GIORNATE IN DEROGA AL RUMORE Per definire, senza ombra di dubbio, il numero di giornate in deroga al rumore concesse dalla legge allautodromo di Imola, si dovrà chiedere un parere al Ministero dellAmbiente su tutte le categorie che hanno partecipato a prove e gare negli anni 2012 e Questo pronunciamento, avvenuto al momento solo per la superbike, chiarirà una volta per tutte se le giornate in deroga potranno essere un massimo di 30 o un massimo di 60 annue. La proposta, al momento, conta un massimo di 30 giornate in deroga al rumore per gli eventi motoristici, come prevede la forma più restrittiva della legge. Se il pronunciamento del ministero fosse per accordare fino a 60 giornate, le giornate potranno essere aumentate, fino appunto ad un massimo di 60. Considerando lubicazione della pista, il numero di giornate in deroga dovrà essere concordato con i comitati che rappresentano i cittadini che risiedono nelle vicinanze della pista. Le giornate in deroga dovranno essere definite allinizio dellanno e inserite nel calendario ufficiale distribuito ai cittadini e pubblicato sui siti internet. Non potranno essere concesse più di 3 giornate in deroga consecutive, non più di 5 nella settimana, non più di 10 nel mese. Non potranno essere concessi inoltre più di 2 fine settimana consecutivi in deroga al rumore. I dati delle centraline Arpa, adiacenti alla pista, dovranno essere resi pubblici e pubblicati sui siti di riferimento ogni 15 giorni con un ritardo massimo di 15 giorni. Eventuali variazioni di giornate in deroga previste a calendario andranno pubblicate nei siti di riferimento con almeno 15 giorni di preavviso. Gli orari di riferimento delle attività in deroga saranno dalle 9 alle 13 e dalle alle Eventuali deroghe agli orari e alla sospensione tra mattina e pomeriggio, sono consentite solo per le gare e devono essere comunicate con almeno 7 giorni di anticipo nei siti di riferimento.

7 Le giornate in deroga saranno così suddivise: 18 riservate a gare (6 weekend di gare, 3 per auto e 3 per moto: una internazionale, una storica e una nazionale, sia per auto che per moto); 12 riservate a prove libere (6 per le auto e 6 per le moto). Esempio gare internazionali: auto, Le Mans Series – moto, Superbike Esempio gare storiche: auto, Imola Classic – moto, 200 miglia Esempio gare nazionali: auto, Racing Weekend - moto, Campionato Italiano Velocità Le prove libere sia auto che moto potrebbero essere organizzate direttamente dallautodromo di Imola, per massimizzare le entrate. Nelle prove auto potrebbero essere comprese le due giornate per le prove di Formula uno possedute da privati. Nel caso che, per una errata gestione delle giornate di attività, si dovesse sforare il numero di deroghe previste per legge prima della fine del calendario, gli eventi successivi, saranno annullati, oppure saranno conteggiate le giornate eccedenti quelle previste dalla legge e detratte dal numero di deroghe dallanno successivo. Nel caso fossero accordate le 60 giornate in deroga, le prove libere diventerebbero 16 giornate per le moto e 26 per le auto. In questo caso, si potrebbe valutare linserimento di altre due gare nazionali, una auto e una moto, fermo restando le regole precedenti, inerenti alle giornate ed ai weekend in deroga. ATTIVITA' MOTORISTICHE

8 ATTIVITA NON RUMOROSE PISTA KART ELETTRICI (da marzo – a settembre) Si propone di allestire una pista semi permanente nel paddock, dal mese di marzo al mese di settembre. La pista potrebbe seguire il disegno del tracciato di Imola in scala 1:15, con una lunghezza quindi di circa 330 metri. Nella pista di kart elettrici potrebbero essere organizzate prove e gare riservate ai ragazzi delle scuole del circondario, gare open o riservate a categorie. La pista potrebbe essere utilizzata anche per la Sfida del Cuore. La pista di kart potrebbe essere utilizzata anche nelle giornate di apertura al pubblico con noleggio turni prova.

9 ATTIVITA NON RUMOROSE CARNEVALE DEI FANTAVEICOLI (marzo) Giornata di apertura al pubblico riservata alla preparazione e alla partenza della sfilata dei carri carnevaleschi. IMOLABIKE – IMOLAROLLER (marzo) Manifestazione di inizio primavera riservata ai ciclisti di ogni genere e categoria e ai pattinatori professionisti e non. In questa 2 giorni di apertura al pubblico dellautodromo potrebbero essere organizzate passeggiate non competitive e gare di ogni genere per dilettanti ed eventualmente professionisti. La pista potrebbe essere collegata al parco acque minerali con aperture nella variante tamburello e alla curva acque minerali. Mini piste per bambini con spazi per imparare la guida della bicicletta e il pattinaggio potrebbero essere allestite nel paddock.

10 IMOLA HALF MARATHON (aprile) A circa sei mesi dal giro dei tre monti questa 2 giorni di manifestazione podistica potrebbe mirare a creare unalternanza con la più famosa gara podistica Imolese. La distanza di circa 21 km della gara principale potrebbe essere coperta dalla partenza in piazza Matteotti fino allautodromo e da 4 giri di pista completi. Allinterno di questa manifestazione aperta al pubblico, potrebbero essere organizzate camminate non competitive e gare campestri per ragazzi delle scuole e per disabili. POSSIBILE PROGRAMMA Sabato ore camminata non competitiva da Piazza Matteotti allautodromo + giro di pista (6 km circa) Sabato ore qualificazione staffette 5x1000 mt (1 giro di pista) riservata alle associazioni podistiche Sabato ore pic nic nel parco acque minerali Sabato ore gara open sprint 5 km (1 giro di pista) Sabato ore finale staffetta 5x1000 mt (1 giro di pista) Sabato ore apertura stand gastronomici nel paddock o American Graffiti Sabato ore spettacolo nel paddock o American Graffiti Domenica ore Imola half marathon 21,097 km, da Piazza Matteotti allautodromo + 4 giri di pista Domenica ore pic nic nel parco acque minerali Domenica ore gara open 10 km (2 giri di pista) ATTIVITA NON RUMOROSE

11 AYRTON SENNA MEMORIAL DAY (maggio) In questa 2 giorni di apertura al pubblico potrebbero essere organizzati eventi in ricordo della scomparsa del campione Brasiliano. Cene a tema Brasiliano, tour organizzati per turisti e non, verso la curva del tamburello, il monumento e il museo. Messa in ricordo celebrata sul luogo dellincidente e atre attività per commemorare il tragico weekend del POSSIBILE PROGRAMMA 30 aprile ore commemorazione Roland Ratzemberger 30 aprile ore inaugurazione museo 30 aprile ore cena brasiliana in autodromo con incasso devoluto alla fondazione Senna 1 maggio ore Messa in ricordo di Senna in Autodromo 1 maggio ore Camminata verso il monumento e posa delle corone 1 maggio ore Pranzo nel parco 1 maggio ore gara di beneficenza sui Kart elettrici ATTIVITA NON RUMOROSE

12 SPORT AL CENTRO – SFIDA DEL CUORE CONCERTO PER BENEFICENZA(giugno) 4 giorni aperti al pubblico dedicati allo sport e alle associazioni. Insieme alla zona del parco acque minerali lautodromo potrebbe ospitare gli spazi di tutte le discipline sportive. Allinterno della manifestazione si potrebbe svolgere la sfida del cuore (gara in kart elettrici di vip e giornalisti per beneficenza) e una serie di spettacoli e concerti sempre con incasso devoluto in beneficenza. ATTIVITA NON RUMOROSE

13 ESPOSIZIONE E GARA VEICOLI ELETTRICI (luglio) Una settimana aperta al pubblico potrebbe essere dedicata ai veicoli elettrici ed ibridi, con esposizione, prove e gare su pista. I produttori dei veicoli potrebbero esporre nel paddock i modelli e farli provare in pista. Allinterno della settimana del trasporto alternativo, spazio potrebbe essere dato al comparto dei trasporti pubblici e alle conferenze di settore sul tema. Si potrebbe inoltre dare spazio alle aziende che producono e vendono pannelli solari e materiali edili che consentono risparmio energetico. ATTIVITA NON RUMOROSE

14 GARA HANDBIKE (ottobre) Con la possibile collaborazione del campione olimpico Alessandro Zanardi, questa 2 giorni aperta al pubblico potrebbe ospitare una delle poche gare nazionali di handbike. A contorno della manifestazione potrebbero essere organizzate altre attività sportive per atleti disabili. GIRO DEI TRE MONTI (ottobre) Weekend di apertura al pubblico con la classica gara podistica Imolese e altre attività sportive delle associazioni locali. NOVEMBERFEST (novembre) 4 giorni di apertura al pubblico per la classica festa della birra nel ponte di halloween. Stand gastronomici e altre attrazioni che potrebbero imitare, in scala minore, la più famosa festa di Monaco. GARA CICLISTICA (luglio e novembre) Weekend di apertura al pubblico dedicato alle associazioni dilettantistiche di ciclismo, che potrebbero organizzare varie competizioni in pista. ATTIVITA NON RUMOROSE

15 RADUNO AUTO STRADALI 900 (settembre) Potrebbe essere organizzato un raduno unico, diviso per categorie, delle auto da strada che hanno fatto la storia. Ad esempio auto come trabant, fiat 500, maggiolone, citroen squalo, ferrari, porsche, renault 4, ecc… potrebbero essere ospitate in aree attrezzate e fatte girare lungo la pista e lungo percorsi nei colli Imolesi con tappe eno-gastronomiche. Questa manifestazione potrebbe diventare un evento internazionale rilevante, visto la quantità di raduni monomarca che si organizzano tutte le settimane. PASSIONE IN MOTO (marzo e settembre) 2 weekend potrebbero essere dedicati al mototurismo con itinerari stradali guidati lungo le strade appenniniche e giri di pista ad andatura turistica. ATTIVITA NON RUMOROSE

16 MERCATINI E FIERE MERCATO KM ZERO – BARATTO – RIUSO (da marzo a novembre) Weekend aperti a pubblico con esposizione e vendita nei box e nel paddock dei prodotti provenienti dalle aziende agricole del territorio. Spazio riservato al baratto e al riuso. FIERA DEL GUSTO E DEI SAPORI (aprile) Tre giornate nel weekend pasquale che potrebbero essere dedicate alle produzioni locali di qualità di prodotti alimentari e non. MOSTRA SCAMBIO (settembre) Tradizionale tre giorni dedicata alla storica mostra scambio di auto-moto-accessori depoca. MERCATO NAZIONALE DEGLI AMBULANTI (ottobre) Tre giorni aperti al pubblico potrebbero essere dedicati a tutti gli ambulanti di ogni genere e categoria, sistemati nei box, nel paddock e se occorre lungo la pista. Dallabbigliamento agli accessori, dalle giostre agli artisti di strada, dallalimentare alleditoria ecc…ecc… potrebbero esporre e vendere i loro prodotti.

17 APERTURE AL PUBBLICO APERTURE AL PUBBLICO PER AUTO-MOTO PRIVATE (marzo e novembre) 2 weekend potrebbero essere dedicati al pubblico e ai turisti che vogliono girare con le proprie auto o moto lungo la pista di Imola. Weekend in sicurezza ad andatura turistica regolata con safety car, con inserimento, a pagamento, di turni di prove libere aperte a tutti con la propria auto. APERTURE AL PUBBLICO (da marzo a dicembre) Durante ogni manifestazione aperta al pubblico o nelle giornate dedicate alla cittadinanza, laccesso alla pista pedonale e con veicoli non a motore potrebbe essere consentito per tutta la giornata. Nel paddock ed eventualmente lungo la pista potrebbero essere allestiti punti ristoro e altre iniziative per gli ospiti. I cancelli dellautodromo adiacenti al parco acque minerali, potrebbero essere aperti per il transito. La pista potrebbe essere aperta al pubblico tutte le serate di lunedì, mercoledì e venerdì dalle alle da aprile a settembre. Potrebbe essere messo a disposizione un mezzo elettrico per i turisti che, previa prenotazione, nelle ore di pausa dellattività di pista, potrebbero essere accompagnati da una guida multilingue lungo la pista, ai monumenti e al museo, dove si potrebbe approntare un piccolo spazio di vendita souvenir e gadget griffati con il logo dellautodromo.

18 ALTRE ATTIVITA GUIDA SICURA / ATT. COMMERCIALE Le attività di guida sicura e corsi di guida di dekra potrebbero essere svolte sia nelle giornate previste, che in concomitanza con altre manifestazioni in diverse aree dellautodromo. Le giornate di attività commerciale potrebbero essere completamente libere se non sforano i limiti di rumore previsti dalla legge. EDUCAZIONE STRADALE SCUOLE Potrebbe essere organizzato un periodo di formazione degli studenti del circondario, ad aprile, dedicato alleducazione stradale.

19 ALTRE ATTIVITA CINEMA Nella terrazza del museo, nelle serate estive, potrebbero essere organizzate proiezioni di film di qualità o in lingua. BAR Sia nel paddock principale che nel paddock rivazza potrebbero essere sistemati due strutture bar permanenti, gestite direttamente dallautodromo. APERITIVI E RISTORAZIONE Durante ogni evento potrebbe essere allestito nellultimo piano della torre un rooftop bar per aperitivi e, al piano sottostante, un piccolo ristorante di qualità, gestiti entrambi da realtà locali.

20 WINTER PARK SUMMER PARK WINTER PARK Lallestimento invernale, dal 29 novembre al 9 febbraio, potrebbe prevedere una pista di pattinaggio sul ghiaccio, altre attività invernali, varie giostre per bambini ed adulti, stand gastronomici e altre attività commerciali. SUMMER PARK Nel parcheggio del paddock rivazza potrebbe essere sistemato un summer park, con campi da beach tennis, beach volley, beach soccer e skate park, da maggio a settembre, in funzione anche nelle serate estive grazie allilluminazione presente.

21 CONCLUSIONI Questa proposta pone un cambiamento di rotta nella gestione dellautodromo di Imola, adotta un uso polifunzionale della struttura ed inserisce eventi di vario genere nel calendario. Un autodromo che rispetta la legge, che ha una gestione trasparente e attenta agli sprechi, che organizza manifestazioni aperte alla cittadinanza e al pubblico, che coinvolge tutte le realtà locali nella gestione, è la scelta vincente per il futuro.

22 CALENDARIO GRAFICO

23

24

25

26

27

28 LEGENDA CALENDARIO

29 CONFRONTO GIORNATE CON ATTIVITA' IN DEROGA AL RUMORE 100*30 GIORNATE DI ATTIVITA' COMMERCIALE /GUIDA SICURA 60*80 GIORNATE CON ATTIVITA' NON RUMOROSA APERTE AL PUBBLICO 12*146 TOTALE GIORNATE DI ATTIVITA' 172*330 WEEKEND IN DEROGA AL RUMORE 26*9 GIORNATE PER GARE RUMOROSE 36*18 GIORNATE PER PROVE LIBERE RUMOROSE 64*12 GIORNATE RUMOROSE DURANTE ATTIVITA' SCOLASTICA 60*13 GIORNATE PER EVENTI MOTORISTICI 160*100 GIORNATE PER EVENTI NON MOTORISTICI 9175 * DATI PREVISTI

30 LA PROPOSTA IN 10 PUNTI TRASFORMAZIONE DELLAUTODROMO DA PISTA A NOLEGGIO PER PRIVATI A STRUTTURA SPORTIVA POLIFUNZIONALE PER I CITTADINI E PER I PRIVATI MANTENIMENTO DELLE PRINCIPALI MANIFESTAZIONI MOTORISTICHE INSERITE IN UN CALENDARIO DI NUOVI EVENTI; MANTENIMENTO DELLE PROVE LIBERE PER TEAM E PRIVATI GESTIONE SEPARATA DELLE VARIE AREE DELLAUTODROMO IN MODO DIFFERENZIATO E POLIFUNZIONALE CAMBIAMENTO DELLA FORMA SOCIETARIA DI GESTIONE, PUBBLICA AL 100%, CON COINVOLGIMENTO DELLE REALTA ASSOCIATIVE E DI CATEGORIA DEL TERRITORIO ASSOLUTO RISPETTO DELLE NORMATIVE IN MATERIA DI IMPATTO ACUSTICO ED AMBIENTALE ASSOLUTA TRASPARENZA DEI BILANCI E DEI DATI IN MERITO ALLIMPATTO AMBIENTALE, CON RENDICONTAZIONI PUBBLICHE PER OGNI EVENTO INFORMAZIONE PERIODICA AI CITTADINI ED AI TURISTI IN MERITO ALLE ATTIVITA IN PROGRAMMA ISTITUZIONE DI UN ORGANO DI VIGILANZA CON INSERIMENTO DI COMITATI E LIBERI CITTADINI INTEGRAZIONE DELLE ATTIVITA SVOLTE CON IL PARCO DELLE ACQUE MINERALI INSERIMENTO NEL CALENDARIO DI NUOVI EVENTI, TRA I QUALI, CONCERTI, MERCATINI, FIERE, RADUNI, FESTE, GARE SPORTIVE, MANIFESTAZIONI PER DISABILI, MANIFESTAZIONI CULTURALI E ALLESTIMENTO STAGIONALE DI SPAZI SPORTIVI ATTREZZATI

31 PER UN AUTODROMO IN MO V IMENTO


Scaricare ppt "PROPOSTA DI GESTIONE AUTODROMO DI IMOLA 2014 www.movimento5stelleimola.it."

Presentazioni simili


Annunci Google