La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L'istruzione domiciliare è un tipo di istruzione svolta esclusivamente in un contesto domiciliare, cioè al di fuori delle istituzioni pubbliche e private,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L'istruzione domiciliare è un tipo di istruzione svolta esclusivamente in un contesto domiciliare, cioè al di fuori delle istituzioni pubbliche e private,"— Transcript della presentazione:

1 L'istruzione domiciliare è un tipo di istruzione svolta esclusivamente in un contesto domiciliare, cioè al di fuori delle istituzioni pubbliche e private, quali in primis, le scuole. Ci sono varie motivazioni a favore dell'istruzione domiciliare, che normalmente ha una struttura e un'organizzazione in contrapposizione alle leggi della scuola dell'obbligo e ai relativi curricoli. Allalunno costretto da una malattia, cronica e non, ad assenze pari o superiori a 30 giorni ISIS"COSSAR-L.DA VINCI"-GORIZIA a.s.2012/13-prof.ssa G.Giani 1

2 2

3 Integrazione tra lintervento economico dellUSR e quello della scuola di appartenenza (progetto per interventi individualizzati nel Pof, Fondi di istituto) Monte ore differenziato secondo la complessità degli interventi (scuole superiori con molte attività laboratoriali, numerose discipline, anche specialistiche…) Attivazione dei mezzi multimediali (collegamenti con la classe sia per gli aspetti relazionali sia per le attività delle materie di indirizzo) Riconoscimento del responsabile del progetto, con funzioni di coordinamento, per lattivazione, lorganizzazione, i vari raccordi fino al reinserimento positivo nella classe Intervento integrato tra i docenti della scuola in ospedale, della scuola di appartenenza e quelli dell istruzione domiciliare (quando non coincidono) ISIS"COSSAR-L.DA VINCI"-GORIZIA a.s.2012/13-prof.ssa G.Giani 3

4 I medici comunicano limpossibilità della frequenza scolastica dellalunno (stilano il certificato, necessario per attivare il progetto e, in alcuni Reparti dichiarano la diagnosi) I docenti ospedalieri si collegano con la scuola di appartenenza che individua un referente: per attivare il progetto dal punto di vista formale (sono disponibili a indicazioni e chiarimenti sulle procedure) per mettere a disposizione lesperienza maturata nel corso degli anni per assicurare la collaborazione durante la degenza dellalunno in ospedale Lalunno segue un percorso di studio integrato tra scuola e casa ISIS"COSSAR-L.DA VINCI"-GORIZIA a.s.2012/13-prof.ssa G.Giani 4

5 Svolge le sue lezioni in momenti in cui è apparentemente in buone condizioni di salute mostrando ai docenti della domiciliare un aspetto lontano dalla realtà costituita invece da: periodi di degenza in ospedale alternati a periodi di permanenza a casa uno stile di vita, nel caso di pazienti affetti da malattie croniche o gravi come quelle oncoematologiche, che presenta un calo dell'attività sociale rispetto a quella del gruppo dei coetanei (vita di relazione minima, spesso limitata ai soli adulti, attività sportive e ricreative abbandonate, ritmi di vita scanditi dalla malattia e dalla cura…) dal pensiero dominante della malattia(con momenti di angoscia e depressione) sofferenze per le ripercussioni somatiche e psicologiche legate alla malattia e alla terapia (tempi di attenzione ridotti, ritmi più lenti, qualche difficoltà nella memoria) ha bisogno di un percorso individualizzato ISIS"COSSAR-L.DA VINCI"-GORIZIA a.s.2012/13-prof.ssa G.Giani 5

6 Interventi integrati tra docenti della scuola in ospedale, della scuola territoriale e dellI.D. La condivisione delle problematiche (non bisogna mai dimenticare di trattare con un alunno in grave difficoltà) La collaborazione tra le varie figure istituzionali (lavorare insieme per soddisfare i bisogni del bambino/ragazzo malato) La conoscenza generale delliter legato alla malattia ISIS"COSSAR-L.DA VINCI"-GORIZIA a.s.2012/13-prof.ssa G.Giani 6

7 Il docente responsabile del progetto insieme al consiglio di classe: si confronta con il docente ospedaliero che, nel rispetto della privacy, assicura le informazioni utili definite con i genitori e con léquipe medico-psico-pedagogica per unazione adeguata concorda i comportamenti da assumere nelle diverse situazioni e, con i colleghi, traccia il percorso di studio da seguire coinvolgendo lalunno (per favorire la sua capacità decisionale in un momento in cui è costretto a subire le scelte altrui) può apportare modifiche in itinere rendendo flessibile, secondo necessità, il percorso ISIS"COSSAR-L.DA VINCI"-GORIZIA a.s.2012/13-prof.ssa G.Giani 7

8 Sviluppo/potenziamento di un metodo di lavoro basato sullacquisizione delle competenze (lalunno può affrontare, anche da solo, argomenti di studio) Elasticità oraria – flessibilità degli obiettivi Sviluppo o rinforzo delle abilità disciplinari anche per mezzo di strumenti alternativi al libro di testo (svolgere unattività nella quale si riesce meglio può infondere serenità e potenziare il senso di autostima) Svolgimento di unità didattiche a breve termine (i tempi non sono mai quelli della scuola) Attivazione, quando possibile, di lavori di gruppo, anche virtuali, per mantenere il collegamento con i coetanei Potenziamento delle capacità espressive anche con luso di diversi codici comunicativi. ISIS"COSSAR-L.DA VINCI"-GORIZIA a.s.2012/13-prof.ssa G.Giani 8

9 Il docente: si pone in posizione di ascolto per capire i bisogni dellalunno adegua lattività didattica alletà, alle difficoltà legate alle patologie utilizza la didattica breve per giungere a obiettivi minimi di apprendimento favorisce lo sviluppo della creatività, scopre potenzialità nascoste, soddisfa lesigenza del fare dellalunno che ha bisogno di sentirsi vitale conosce ed insegna luso delle tecnologie per comunicare le consegne, per ricevere i compiti eseguiti, per le attività di laboratorio ed anche per conversare, come prassi quotidiana, se lalunno è in isolamento ISIS"COSSAR-L.DA VINCI"-GORIZIA a.s.2012/13-prof.ssa G.Giani 9

10 10

11 Progetto da presentare allUfficio Scolastico Regionale Certificazione medica ospedaliera Richiesta/assenso della famiglia Delibera degli O.O.C.C. Disponibilità di uno o più docenti ad effettuare il servizio domiciliare Elaborazione ed inserimento del Progetto di I.D. nel POF Richiesta di finanziamento allUSR corredata di documentazione e di scheda di progetto ISIS"COSSAR-L.DA VINCI"-GORIZIA a.s.2012/13-prof.ssa G.Giani 11

12 ISIS"COSSAR-L.DA VINCI"-GORIZIA a.s.2012/13-prof.ssa G.Giani 12

13 Istruzione domiciliare per coloro che non sono stati precedentemente ospedalizzati Rapporti con gli Enti Locali Sussidi Risorse economiche ed umane Attrezzature tecniche ISIS"COSSAR-L.DA VINCI"-GORIZIA a.s.2012/13-prof.ssa G.Giani 13

14 Necessità di: impegnare le risorse disponibili in diversi periodi dellanno scolastico definire, nellambito di risorse finanziarie limitate, la quantificazione di ore di insegnamento ritenute indispensabili/adeguate per progetti di istruzione domiciliare considerati le patologie i servizi integrati 20 / 30 ore mensili di insegnamento domiciliare ISIS"COSSAR-L.DA VINCI"-GORIZIA a.s.2012/13-prof.ssa G.Giani 14

15 ISIS"COSSAR-L.DA VINCI"-GORIZIA a.s.2012/13-prof.ssa G.Giani 15

16 C.M. n. 71 del 2 agosto 2012: Scuola in ospedale e istruzione domiciliare: Assegnazione risorse finanziarie per i percorsi di scuola in ospedale e a domicilio per alunni temporaneamente malati (ex L.440/1997, A.F. 2012) - A.S. 2012/2013 Nota prot.n del 16 luglio 2012: Scuola in ospedale e istruzione domiciliare: Indicazioni operative per la progettazione dei percorsi di scuola in ospedale e a domicilio per alunni temporaneamente malati. A.S. 2012/2013 – Esiti del seminario nazionale di Torino (29-31 maggio 2012) Nota prot.n del 26 aprile 2012: Scuola in ospedale e istruzione domiciliare: Saldo risorse per l'esercizio finanziario 2012/resti 2010, per le attività connesse alla scuola in ospedale e all'istruzione domiciliare, per l'anno scolastico 2010/2011 Nota prot.n del 24 aprile 2012: Seminario nazionale di studio e di produzione per la scuola in ospedale e l'istruzione domiciliare: "La cultura del farsi carico attraverso la RETE a servizio degli alunni assenti per malattia" - Appuntamento a Torino dal 29 al 31 maggio Nota prot.n del 23 novembre 2011: Rilevazione conoscitiva relativa al numero di alunni affetti da MSC (Sensibilità multipla chimica). A.S. 2011/2012. Nota prot.n del 23 novembre 2011: Scuola in ospedale e istruzione domiciliare - Apertura del forum telematico propedeutico al seminario di formazione nazionale D.M. n. 31 del 28 luglio 2011 : Scuola in ospedale e istruzione domiciliare - E.F. 2011/Resti 2010 – Cap. 1331/12 - Acconto C.M. n. 24 del 25 marzo 2011 : Piano di riparto risorse E.F e percorsi operativi. Nota Prot. n.696 del 25 agosto 2003 : Progetto di ricerca: La scuola in ospedale come laboratorio per le innovazioni nella didattica e nellorganizzazione. Scuole polo ospedaliere. Circolare Ministeriale n.56 del 04 luglio 2003 : Scuola in ospedale e istruzione domiciliare. E.F – Legge n. 440/1997. ISIS"COSSAR-L.DA VINCI"-GORIZIA a.s.2012/13-prof.ssa G.Giani 16

17 Nota prot. n del 5 luglio 2011: Monitoraggio conclusivo azioni e risorse scuola in ospedale e Istruzione Domiciliare, assegnate per la.s. 2010/2011. Decreto Dirigenziale del 9 dicembre 2010: Integrazione del Comitato Paritetico Interministeriale per lIstruzione Domiciliare. Nota prot.n del 21 luglio 2010: Monitoraggio conclusivo azioni e risorse assegnate alla scuola in ospedale per la.s. 2009/2010. Nota prot.n del 9 aprile 2010 :Piano di riparto delle risorse per la scuola in ospedale, E.F Decreto Dirigenziale del 16 settembre 2009:Istituzione Comitato Paritetico Interministeriale per listruzione domiciliare. Nota prot.n del 21 settembre 2009 : 1° giornata di formazione in presenza per i referenti regionali del portale scuola in ospedale: 7 ottobre Nota prot.n del 13 luglio 2009 : Monitoraggio azioni e risorse per la scuola in ospedale, A. S. 2008/2009. Nota prot. n dell8 giugno 2009: Valutazione finale degli alunni di scuola secondaria di 1° grado. Nota prot.n del 22 aprile 2009: Giornata di studio e confronto sulle problematiche della scuola in ospedale e dellistruzione domiciliare: 27 maggio Nota prot.n. 831 del 9 febbraio 2009 : Nuova configurazione del portale per la scuola in ospedale. Individuazione referenti. Nota prot.n. 122 del 13 gennaio 2009 : Risposta a quesiti sullattribuzione della quota. 258,00. C.M. n.87 del 27 ottobre 2008 : Piano di riparto delle risorse per la scuola in ospedale e listruzione domiciliare. E.F Nota prot.n del 4 luglio 2008 : Monitoraggio azioni e risorse per la scuola in ospedale. A. S. 2007/2008. Nota prot.n del 16 aprile 2008 :Giornata di studio e confronto sulle problematiche della scuola in ospedale e dellistruzione domiciliare. Roma, 20 maggio 2008 C.M.n. 108 del 5 dicembre 2007 : Piano di riparto delle risorse per la scuola in ospedale e listruzione domiciliare. E.F Nota prot.n del 4 settembre 2007 : Seminario nazionale di studio e produzione sullistruzione domiciliare. Viterbo, 26 e 27 settembre Nota prot.n del 7 giugno 2007 : Monitoraggio azioni e risorse per la scuola in ospedale. A. S. 2005/2006 e 2006/2007Nota prot.n del 20 aprile 2007: Seminario nazionale di studio e produzione per listruzione domiciliare. Viterbo, Protocollo dintesa MPI – Min. Salute: strategie comuni tra salute e scuola del

18 Nota prot.n del 12 ottobre 2006 : E.F – L.440/1997. Tabella assegnazione risorse per la scuola in ospedale e listruzione domiciliare. Nota Prot. n.5296 del 26 settembre 2006 : E.F – L. 440/1997. Piano riparto risorse per la scuola in ospedale e listruzione domiciliare. Nota Prot. n.2810 del 12 aprile 2006 : Richiesta informazioni circa lutilizzo fondi per il Progetto di ricerca La scuola in ospedale come laboratorio per le innovazioni nella didattica e nellorganizzazione. Nota Prot. n.5483/A4° del 23 settembre 2005: L. 440/1997 – E.F Piano di riparto per la scuola in ospedale e listruzione domiciliare. Nota prot del 7 dicembre 2004 : Iniziative volte al potenziamento ed alla qualificazione dellofferta formativa per alunni ricoverati in ospedale o seguiti in day hospital. AA.SS. 2002/2003 e 2003/2004. Nota prot del 15 ottobre 2004: La scuola in ospedale e il servizio distruzione domiciliare. L.440/1997 – E. F Decreto dirigenziale del 13 ottobre 2004 : Istituzione del Comitato tecnico nazionale per la scuola in ospedale. Protocollo d'intesa MIUR-Ministero della Salute: Servizio di istruzione domiciliare del 24 ottobre 2003 Nota Prot. n.696 del 25 agosto 2003 : Progetto di ricerca: La scuola in ospedale come laboratorio per le innovazioni nella didattica e nellorganizzazione. Scuole polo ospedaliere. Circolare Ministeriale n.56 del 04 luglio 2003 : Scuola in ospedale e istruzione domiciliare. E.F – Legge n. 440/1997. Vademecum per listruzione domiciliare 2003 Nota prot n del 13 settembre 2002 : La scuola in ospedale. Anno scolastico 2002/2003. Trasmissione Cd Rom Insegnare in ospedale Circolare Ministeriale n. 84 del 22 luglio 2002 : La scuola in ospedale. E.F – L. 440/1997. Piano riparto risorse. ISIS"COSSAR-L.DA VINCI"-GORIZIA a.s.2012/13-prof.ssa G.Giani 18

19 Circolare Ministeriale n. 149 del 10 ottobre 2001: La scuola in ospedale. E.F – L. 440/1997. Piano riparto risorse. Protocollo d'intesa MPI-Beni Culturali-Sanità del 23 febbraio 2001 Circolare Ministeriale n. 43 del 26 febbraio 2001 : Trasmissione Protocollo dintesa Tutela dei diritti alla salute, al gioco, allistruzione ed al mantenimento delle relazioni affettive ed amicali dei cittadini di minore età malati e protocollo dintesa La scuola in strada e nelle zone a rischio. Lettera Circ. Prot. n.466 del 23 gennaio 2001 : Seminario internazionale di studio e produzione sul tema: La scuola fuori dalla scuola, Castel San Pietro, 1 – 3 marzo Protocollo dintesa per la tutela dei diritti alla salute, al gioco, allistruzione ed al mantenimento delle relazioni affettive ed amicali dei cittadini di minore età malati del Circolare Ministeriale n. 353 del 7 agosto 1998 : Il servizio scolastico nelle strutture ospedaliere. Circolare Ministeriale n. 345 del 12 gennaio 1986: scuole elementari statali funzionanti presso i presidi sanitari. Normativa correlata: I diritti dei minori nei documenti internazionali e nazionali 1924, Dichiarazione di Ginevra sui diritti del bambino approvata dalla V assemblea generale delle Nazioni Unite. 1948, Costituzione Italiana, art. 32 (diritto alla salute) e art. 34 (diritto allistruzione). 1948, Dichiarazione universale dei diritti delluomo. 1959, Dichiarazione sui diritti del bambino approvata dallAssemblea Generale delle Nazioni Unite, che prescrive la necessità di offrire ai bambini cura, protezione e spazi dove sviluppare la creatività. 1986, Carta Europea dei diritti dei bambini, della European Association for children in hospital. 1989, Convenzione Internazionale sui diritti dellinfanzia. Legge Quadro n. 104 del 5 febbraio 1992: Legge quadro per lassistenza, lintegrazione sociale e i diritti delle persone handicappate. 1997, Legge n. 285 del 28 agosto 1997, disposizioni per la promozione di diritti e di opportunità per linfanzia e per ladolescenza. 1997, Legge n. 440 del 23/12/1997, Istituzione del fondo per larricchimento e lampliamento dellofferta formativa e per gli interventi perequativi. 2003, Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196: Codice in materia di protezione dei dati personali – 2009, CCNL Contratto Nazionale Comparto scuola 2011 – 2013, Piano Sanitario nazionale. ISIS"COSSAR-L.DA VINCI"-GORIZIA a.s.2012/13-prof.ssa G.Giani 19

20 Progetto WISE (Wiring Individualised Special Education) CNR – ITD di Genova: Ipotesi di collaborazione per progetto di ricerca sullistruzione domiciliare ( prot. n del 25/01/2010) - Il progetto WISE: Wiring Individualised Special Education: Nota prot. n R.U. del 15 novembre 2010: Progetto MUR: WISE (Wiring Individualised Special Education)dellIstituto per le Tecnologie Didattiche del CNR di Genova. Indagine quantitativa e qualitativa sulluso delle TIC nellambito dellistruzione domiciliare. Brochure WISE: Strumenti e strategie di utilizzo delle tecnologie di rete nellistruzione individualizzata dei disabili e degli homebound. Il questionario informativo sulluso delle TIC nellistruzione domiciliare: Sito progetto WISE: Comitato Paritetico Interministeriale per listruzione domiciliare Decreto istitutivo del comitato paritetico interministeriale per listruzione domiciliare, 16 settembre 2009, Decreto integrativo del comitato paritetico interministeriale per listruzione domiciliare, 9 dicembre Portale scuola in ospedale: Nota prot.n del 31 maggio 2007 : Apertura forum sul portale della scuola in ospedale. Nota prot.n del 20 aprile 2007: Seminario nazionale di studio e produzione per listruzione domiciliare. Viterbo, Protocollo dintesa MPI – Min. Salute: strategie comuni tra salute e scuola del Nota prot.n del 12 ottobre 2006 : E.F – L.440/1997. Tabella assegnazione risorse per la scuola in ospedale e listruzione domiciliare. Nota Prot. n.5296 del 26 settembre 2006 : E.F – L. 440/1997. Piano riparto risorse per la scuola in ospedale e listruzione domiciliare. Nota Prot. n.2810 del 12 aprile 2006 : Richiesta informazioni circa lutilizzo fondi per il Progetto di ricerca La scuola in ospedale come laboratorio per le innovazioni nella didattica e nellorganizzazione. Nota Prot. n.5483/A4° del 23 settembre 2005: L. 440/1997 – E.F Piano di riparto per la scuola in ospedale e listruzione domiciliare. Nota prot del 7 dicembre 2004 : Iniziative volte al potenziamento ed alla qualificazione dellofferta formativa per alunni ricoverati in ospedale o seguiti in day hospital. AA.SS. 2002/2003 e 2003/2004. Nota prot del 15 ottobre 2004: La scuola in ospedale e il servizio distruzione domiciliare. L.440/1997 – E. F Decreto dirigenziale del 13 ottobre 2004 : Istituzione del Comitato tecnico nazionale per la scuola in ospedale. Protocollo d'intesa MIUR-Ministero della Salute: Servizio di istruzione domiciliare del 24 ottobre 2003 Nota Prot. n.696 del 25 agosto 2003 : Progetto di ricerca: La scuola in ospedale come laboratorio per le innovazioni nella didattica e nellorganizzazione. Scuole polo ospedaliere. Circolare Ministeriale n.56 del 04 luglio 2003 : Scuola in ospedale e istruzione domiciliare. E.F – Legge n. 440/1997. Vademecum per listruzione domiciliare 2003 ISIS"COSSAR-L.DA VINCI"-GORIZIA a.s.2012/13-prof.ssa G.Giani 20


Scaricare ppt "L'istruzione domiciliare è un tipo di istruzione svolta esclusivamente in un contesto domiciliare, cioè al di fuori delle istituzioni pubbliche e private,"

Presentazioni simili


Annunci Google