La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Corso di Laboratorio di Meccanica Analisi Dati con Origin 6.0 A.a. 2004-2005.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Corso di Laboratorio di Meccanica Analisi Dati con Origin 6.0 A.a. 2004-2005."— Transcript della presentazione:

1 1 Corso di Laboratorio di Meccanica Analisi Dati con Origin 6.0 A.a

2 2 Origin 6.0 Il software Origin della Microcal è uno strumento di analisi e presentazione dei dati sperimentali tra i piú utilizzati negli ambienti di ricerca. Qui verranno presentate alcune delle opzioni di base, che però permettono di capire ed usare in futuro tutte le altre, con luso della guida contenuta nel programma. Allapertura del programma, appare la finestra relativa ad un Project contenente una o piu finestre minori che possono essere di due tipi: Worksheet (tabella) come ad es. la finestra Data1 che compare al primo avvio Graph (grafico) -Si possono creare nuove finestre minori con i pulsanti in alto a sinistra subito sotto la riga dei menu. Il secondo da sinistra crea un New Worksheet, il quarto crea un New Graph. Cliccando su un Graph o un Worksheet, si attiva la finestra e in alto appare la riga dei menu corrispondenti al Graph o al Worksheet. Ricordarsi sempre di attivare la finestra quando si cerca una opzione nei menu. Consiglio: - Allinizio della sessione di lavoro è bene salvare il progetto ( Save Project as… nel menu File ), con un nome che identifica lutente, sul Desktop o su Floppy (il computer verrà poi usato da altri). La scritta UNTITLED nel titolo della finestra principale verrà allora sostituita dal nome scelto. -Durante la sessione di lavoro, conviene salvare il progetto (semplicemente Save Project nel menu File ) di tanto in tanto, per proteggersi da salti di corrente e/o crash del sistema operativo. - Quando si apre il progetto (doppio clic sullicona o da Open… nel menu File ), riappaiono le finestre minori (Graphs e Worksheets) tali quali erano al momento dellultimo salvataggio.

3 3 Inserimento dati I dati sperimentali si inseriscono in un Worksheet in due modi: scrittura diretta o importazione da file di testo. Scrittura diretta: mettere nella colonna (X) la variabile che si considera indipendente. E possibile creare altre colonne (Y) con lopzione Add new column nel menu Column, ma non altre colonne (X). Per creare una nuova colonna (X) è meglio aprire un nuovo Worksheet. Con un doppio clic sulla lettera alfabetica che designa la colonna si può dare un nome alla colonna (nella stessa finestra lopzione Plot Designation permette di usare la colonna come (X)). Le colonne (Y) create possono essere trasformate in colonne di errori (yEr ) (xEr ) cliccando su di esse (la colonna diventerà nera) e usando lopzione Set as X/Y error nel menu Column. Si possono usare le opzioni Cut,Copy,Paste (Taglia,Copia,Incolla) a piacere ma attenzione Importazione da file: Aprire un nuovo Worksheet. Usare lopzione Import nel menu File e poi Single ASCII nel submenu. Sfogliare le cartelle e cercare il proprio file di testo. Se non appare, scegliere All files nella riga Tipo di file/Filetype. Dare ok (eventualmente cambiare il nome del Worksheet). La prima colonna del file testo risulterà come (X), le seguenti come (Y). Impostare le colonne degli errori (yEr ) (xEr ) cliccando su di esse (la colonna diventerà nera) e usando lopzione Set as X/Y error nel menu Column. Come preparare un file di testo (file ASCII) [p.e. x, y, (y)] contenente i dati da importare: - lelemento separatore fra x, y e (y) deve essere uno spazio - il simbolo usato per i decimali deve essere il punto (.) - Se necessario, aprire il file di testo con lapplicazione Blocco Note/Notepad e usate lopzione Sostituisci/Replace nel menu Modifica/Edit per rimpiazzare le virgole con i punti. N.B. Qualunque software di gestione di strumenti di laboratorio produce files di testo (.dat o.txt) contenenti le colonne di dati (X,Y,dY ecc.) con una opzione Save As... o Export.

4 4 Creazione di un Grafico 1.Selezionare una colonna (X), una (Y) e una (yEr) da un Worksheet ed usare lopzione Scatter nel menu Plot. In questo modo si crea automaticamente una finestra Graph con punti e barre derrore. 2.Selezionare un Worksheet che contenga le colonne che si intende graficare ed usare lopzione Scatter nel menu Plot. Appare una finestra con lelenco di tutte le colonne del Worksheet. Selezionarle una ad una ed assegnarle come (X), (Y), (yEr), (xEr) come voluto. E possibile anche graficare piu di un set di dati provenieneti dallo stesso Worksheet sulla stessa (X) usando il pulsante Add ed assegnando altre colonne come (Y), (yEr). 3.Creare una nuova finestra Graph vuota con il pulsante New Graph (il quarto in alto da sinistra) e usare lopzione Add plot to Layer > Scatter nel menu Graph. Appare la stessa finestra di cui al punto precedente. E possibile graficare piu set di dati provenieneti da Worksheet differenti selezionando un Worksheet alla volta dalla freccetta Worksheet in alto a sinistra nella finestra, assegnando una alla volta le (X), (Y), (yEr), (xEr) e premendo il pulsante Add prima di passare ad un altro Worksheet. Grafici a linea continua: Se (e solo se) si dispone di un numero molto grande di dati acquisito con un software (esempio: una traiettoria x(t) campionata a tempi t discreti) è conveniente rappresentare i dati non come simboli (quadrati, cerchi ecc.) ma come punti uniti da un segmento lineare. In questo modo, si ottiene leffetto di una linea continua (se i punti sono in gran numero e se si omette la barra derrore). Per fare ciò, usare le procedure descritte sopra ma scegliere Line invece di Scatter

5 5 Editing dei grafici Stampa dei grafici Creare una finestra Layout con il pulsante New Layout (settimo in alto a sinistra). Usare lopzione Add Graph nel menu Layout e scegliere il grafico da stampare. Dimensionare il grafico con il mouse. E possibile stampare piu grafici sullo stesso foglio usando più volte lopzione Add Graph nel menu Layout grafico corretto grafico non corretto Cliccare sulla scritta X/Y Axis Title per modificare lintestazione degli assi nella finestra Text Control. Cliccare direttamente su uno degli assi per aprire la finestra delle opzioni grafiche. Usare i menu: Scale per cambiare lintervallo degli assi nelle caselle From e To. Title & Format per cambiare lintestazione (casella Title); per aggiungere lasse superiore e quello destro (selezionare le icone Top e Right e cliccare Show Axis & Ticks); per spostare le tacche dentro o fuori o cancellarle (selezionare licona e usare la casella Major/Minor Ticks e le opzioni In, Out, In&Out, None rispettivamente) 5

6 6 Media e Deviazione Standard Origin fornisce una maniera rapida di calcolare sai la media, sia lo scarto quadratico medio o la deviazione standard da un set di misure della stessa quantità. Si procede come segue: 1.Si scrivono i dati in una colonna di un qualunque Worksheet. 2.Si seleziona la colonna e si sceglie Statistics on Columns nel menu Analysis 3.Appare una nuova finestra tipo Worksheet con: il nome della colonna analizzata, le caselle considerate, il valore medio Mean(Y), la deviazione standard sd(yEr), lerrore standard se(yEr) ed altre quantità statistiche. N.B. Il valore dato da Origin nella casella sd è la radice quadrata della somma degli scarti quadratici diviso (N-1), dove N è il numero dei dati, ovvero la deviazione standard = errore sulla singola misura Il valore dato da Origin nella casella se è la radice quadrata della somma degli scarti quadratici diviso N(N-1), dove N è il numero dei dati, ovvero lerrore standard = errore sulla media delle misure quindi:

7 7 Fit lineare ai minimi quadrati Linear Fit OperationSettings Trough Zero Fix Slope Error as Weight Confidence bands Prediction bands Fit Si possono effettuare fit lineari ai minimi quadrati partendo sia da un Worksheet che da un Graph, selezionando la finestra e usando lopzione Linear Fit nel menu Tools. Se si parte da un Worksheet, occorre selezionare le colonne X,Y e yEr su cui si trovano i dati che si intende fittare, tenendo premuto il tasto Ctrl e cliccando sul nome delle tre colonne. Se si parte da un Graph, verrà fittato solo il primo set di dati mostrato sul grafico. E quindi preferibile graficare UN SOLO set di dati su un Graph e poi usare lopzione Linear Fit. Appare la seguente finestra: Cliccare SEMPRE questa opzione quando si immette la colonna degli errori yEr, altrimenti lerrore sui parametri stimati non viene calcolato con le formule dei minimi quadrati. selezionare se si vuole imporre il valore del coeff. angolare, da indicare in Settings selezionare se si vuole fittare con una relazione di pura proporzionalità Y = B * X cliccare questo pulsante per far partire il fit. Verrà tracciata la linea su una finestra Graph e verrà scritto il risultato del fit nella finestra Results Log (vedere pag. seguente) X

8 8 Results Log [20/04/ :03 "/Graph12" ( )] Linear Regression for MOLLA5_B: Y = A + B * X Weight given by MOLLA5_C error bars. ParameterValueError A0,014740,05902 B0,909410, RSDNP ,997870,269618< deviazione standard dellintercetta deviazione standard del coeff. angolare intercetta con lasse Y coefficiente angolare numero di punti usato nel fit Lettura dei risultati del fit

9 9 Linear Fit OperationSettings Points Range Margin Confidence Fixed Slope Apparent Fit Span X Axis Residual Data Fit All Curves -- Statistics Output Simple Advanced Cliccare sulla parola Settings e apparirà questa finestra: Una nuova colonna viene aggiunta al Worksheet contenente i residui, ovvero la differenza tra il dato e il valore della curva di fit Y=A+BX Test del Chi Quadro e Residui Tutte le colonne (Y) presenti sul Graph/Worksheet vengono fittate contemporaneamente Selezionare Advanced per ottenere il valore della variabile non ridotto (vedi pag. seguente) La retta di fit viene graficata su una estensione di valori X pari a quella dei dati, più questa percentuale a destra e a sinistra Valore fissato del coefficiente angolare se viene selezionata lopzione Fix Slope nella finestra Operation

10 10 Results Log [20/04/ :04 "/Graph12" ( )] Linear Regression for MOLLA5_B: Y = A + B * X Weight given by MOLLA5_C error bars. ParameterValueErrort-ValueProb>|t| A0,014740,059020,249680,81116 B0,909410, ,10336< RR-Square(COD)Adj. R-SquareRoot-MSE(SD) ,997870,995750,995040, ANOVA Table: Degrees of Sum of Mean ItemFreedomSquaresSquareF Statistic Model1102, , ,27776 Error60,436140,07269 Total7102, Prob>F < deviazione standard dellintercetta deviazione standard del coeff. angolare intercetta con lasse Y coefficiente angolare variabile non ridotta Lettura dei risultati del fit


Scaricare ppt "1 Corso di Laboratorio di Meccanica Analisi Dati con Origin 6.0 A.a. 2004-2005."

Presentazioni simili


Annunci Google