La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Amaldi, LAmaldi 2.0 © Zanichelli editore 2010 Capitolo 5 Lequilibrio dei solidi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Amaldi, LAmaldi 2.0 © Zanichelli editore 2010 Capitolo 5 Lequilibrio dei solidi."— Transcript della presentazione:

1 Amaldi, LAmaldi 2.0 © Zanichelli editore 2010 Capitolo 5 Lequilibrio dei solidi

2 Amaldi, LAmaldi 2.0 © Zanichelli editore 2010 Lequilibrio Un corpo è in equilibrio quando è fermo e continua a restare fermo.

3 Amaldi, LAmaldi 2.0 © Zanichelli editore 2010 Punto materiale e corpo rigido Il punto materiale è un oggetto che è considerato come un punto, perché è piccolo rispetto allambiente in cui si trova. Il corpo rigido è un oggetto esteso che non subisce alcuna deformazione qualunque siano le forze che gli vengono applicate.

4 Amaldi, LAmaldi 2.0 © Zanichelli editore 2010 Lequilibrio del punto materiale Un punto materiale fermo rimane in equilibrio quando è nulla la risultante delle forze che agiscono su di esso. Se sappiamo che la risultante delle forze applicate a un punto materiale fermo è nulla, siamo sicuri che esso rimane fermo. Viceversa, se il punto materiale è fermo e rimane fermo, significa che la risultante delle forze che gli sono applicate è uguale a zero.

5 Amaldi, LAmaldi 2.0 © Zanichelli editore 2010 Le forze vincolari Un vincolo è un oggetto che impedisce a un corpo di compiere alcuni movimenti. Il vincolo adatta la propria reazione alla forza attiva che agisce su di esso. Tutti i vincoli si rompono se sono sottoposti a forze eccessive.

6 Amaldi, LAmaldi 2.0 © Zanichelli editore 2010 Lequilibrio su un piano inclinato (1) Che forza deve applicare luomo per mantenere fermo il vaso?

7 Amaldi, LAmaldi 2.0 © Zanichelli editore 2010 Lequilibrio su un piano inclinato (2)

8 Amaldi, LAmaldi 2.0 © Zanichelli editore 2010 Lequilibrio su un piano inclinato (3)

9 Amaldi, LAmaldi 2.0 © Zanichelli editore 2010 La retta dazione di una forza Una forza che agisce su un corpo rigido può essere spostata lungo la sua retta dazione in un altro punto dello stesso corpo, senza che leffetto della forza cambi.

10 Amaldi, LAmaldi 2.0 © Zanichelli editore 2010 Forze che agiscono sulla stessa retta La forza risultante è la somma vettoriale delle forze e può essere spostata sulla sua retta di azione senza cambiare i suoi effetti.

11 Amaldi, LAmaldi 2.0 © Zanichelli editore 2010 Forze concorrenti La risultante è la somma vettoriale delle due forze con la regola del parallelogramma.

12 Amaldi, LAmaldi 2.0 © Zanichelli editore 2010 Forze parallele concordidiscordi

13 Amaldi, LAmaldi 2.0 © Zanichelli editore 2010 Somma delle forze su un corpo rigido

14 Amaldi, LAmaldi 2.0 © Zanichelli editore 2010 Il braccio di una forza Il braccio di una forza F rispetto a un punto O è dato dalla distanza tra il punto O e la retta che contiene F. Perché la rotazione del bullone è più agevole se la chiave inglese è più lunga?

15 Amaldi, LAmaldi 2.0 © Zanichelli editore 2010 Il momento di una forza Il momento di una forza F rispetto a un punto O è uguale al prodotto dellintensità F della forza per il braccio b.

16 Amaldi, LAmaldi 2.0 © Zanichelli editore 2010 Il momento di una coppia di forze Il momento di una coppia è dato dalla somma dei momenti delle forze rispetto al punto medio O. Esso è uguale al prodotto dellintensità F di una forza per la distanza d tra le rette di azione delle due forze.

17 Amaldi, LAmaldi 2.0 © Zanichelli editore 2010 Lequilibrio di un corpo rigido Un corpo rigido fermo rimane in equilibrio quando: la somma vettoriale delle forze applicate su di esso è uguale a zero; la somma vettoriale dei momenti delle forze, calcolati rispetto a un punto qualsiasi, è uguale a zero.

18 Amaldi, LAmaldi 2.0 © Zanichelli editore 2010 Le leve

19 Amaldi, LAmaldi 2.0 © Zanichelli editore 2010 Le leve di primo genere Il fulcro è posto tra le due forze.

20 Amaldi, LAmaldi 2.0 © Zanichelli editore 2010 Le leve di secondo genere La forza resistente è tra il fulcro e la forza motrice.

21 Amaldi, LAmaldi 2.0 © Zanichelli editore 2010 Le leve di terzo genere La forza motrice è tra il fulcro e la forza resistente.

22 Amaldi, LAmaldi 2.0 © Zanichelli editore 2010 Il baricentro Si chiama baricentro o centro di gravità di un corpo rigido il punto di applicazione della forza-peso del corpo.

23 Amaldi, LAmaldi 2.0 © Zanichelli editore 2010 Dove si trova il baricentro?

24 Amaldi, LAmaldi 2.0 © Zanichelli editore 2010 Lequilibrio di un corpo appeso Un corpo appeso per un punto P è in equilibrio se il suo baricentro G si trova sulla retta verticale che passa per P. stabileindifferenteinstabile

25 Amaldi, LAmaldi 2.0 © Zanichelli editore 2010 Lequilibrio di un corpo appoggiato Un corpo appoggiato su un piano è in equilibrio se la retta verticale che passa per il suo baricentro interseca la base di appoggio.


Scaricare ppt "Amaldi, LAmaldi 2.0 © Zanichelli editore 2010 Capitolo 5 Lequilibrio dei solidi."

Presentazioni simili


Annunci Google