La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

INFODAY NUOVI PROGETTI APPROVATI Milano 20 marzo 2013.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "INFODAY NUOVI PROGETTI APPROVATI Milano 20 marzo 2013."— Transcript della presentazione:

1 INFODAY NUOVI PROGETTI APPROVATI Milano 20 marzo 2013

2 Prima finestra (2008) 60 progetti Seconda finestra + PIT e strategici (2009) + 46 progetti Terza finestra (2011) + 19 progetti TOTALE 147 progetti approvati sugli assi 1, 2 e 3 Quarta finestra (2012) + 22 progetti

3 Caratteristiche dei progetti 1 PROGETTO CON 18 PARTNER 7 PROGETTI DA 9 A 5 PARTNER 7 PROGETTI CON 4 PARTNER 7 PROGETTI CON 2 – 3 PARTNER

4

5 Programma Operativo di Cooperazione Transfrontaliera Italia – Svizzera Linee guida per i beneficiari italiani Versione approvata il 2 ottobre 2012 – Release 7

6 Allegato 11: Norme di riferimento in materia di appalti e affidamenti Allegato 12 : Checklist appalti e guida alla compilazione (Allegato 12bis)

7 la documentazione giuridicamente rilevante la documentazione di spesa la documentazione di pagamento

8 Paolo Balzardi COEUR – DESTINAZIONE IMPRESA – ELISIR DEL BENESSERE – TUTIPOST - ALIBUS – IL TRENINO DOMOALPI – PERCORSI CONTEMPORANEI - PAESAGGIO CONDIVISO – PERCORPI VISIONARI – ARONASCONA – PI.LO.TI – CASA COMUNE – UP2PEER Valeria Marziali CUORE DELLE ALPI – DIALYSIS Paola Ferrario I CAMMINI DELLA REGINA Paola Ravelli IL GUSTO DEL BENESSERE - CPRE Agnieszka Stockowiecka ALPLINKS – LA VIA CONSOLARE DELLE GALLIE Claudia Picus CENTRO MOBILITA TRANSFRONTALIERO – VOLONTARIATO INNOVATIVO

9 TUTOR NON SOLO PROBLEMI MA ANCHE BUONI RISULTATI! Free! ALMOST ALWAYS E importante – forse PIU importante, comunicare con i tutor quando le cose vanno bene, quando si è raggiunto un risultato particolarmente significativo, quando una iniziativa di comunicazione ha avuto particolare successo o un giornale locale ha colto il significato della cooperazione tra le frontiere.

10 Ottenere prodotti efficaci che possano concorrere agli obiettivi del Programma Identificare e comunicare al pubblico i risultati della cooperazione Rispettare i tempi di attuazione per utilizzare al meglio tutte le risorse a disposizione monitoraggio comunicazione rendicontazione

11 Un progetto – un viaggio aereo – è un sistema aperto- nel quale le caratteristiche intrinseche: risorse (carburante), obiettivi (destinazione), regole (tecnologie a disposizione) sono influenzate da mutamenti della situazione di contorno (fattori atmosferici e naturali) Procedendo nellattuazione del progetto, il contesto può cambiare – per esempio per cambiamenti legislativi Il lavoro di progettazione, sulla base di una valutazione ex-ante della situazione, fissa i principali parametri per determinare la rotta del progetto in determinate condizioni Il monitoraggio rileva costantemente durante il viaggio i dati strumentali La valutazione cerca di comprendere le cause delle deviazioni di rotta e corregge le impostazioni per adattarsi ai cambiamenti ed arrivare in tempo a destinazione

12

13 Richiesta di proroga E possibile beneficiare (di norma una sola volta) di una proroga sulla data di chiusura delle attività – che non potrà in nessun caso superare il 31 dicembre 2015 Il CF italiano presenta allADG, entro 3 mesi dalla data di chiusura, il format Domanda di modifiche di progetto- il CdP potrà concedere 6 mesi di proroga (o più in caso di forza maggiore) La richiesta deve essere concordata con tutti i partner – il CF italiano deve monitorare landamento delle attività progettuali e le eventuali difficoltà emergenti – non saranno prese in considerazione richieste con una scadenza diversa tra fronte italiano e fronte svizzero.

14 La conclusione delle azioni di solito non corrisponde al pagamento delle spese collegate! Non potranno essere in alcun modo concesse proroghe che posticipino la data di chiusura oltre la data di eleggibilità generale per le spese del Programma, cioè il 31 dicembre 2015, nemmeno in caso di forza maggiore. ATTENZIONE! La data di chiusura comprende i tempi necessari per la quietanza delle spese

15 La comunicazione

16 La rendicontazione

17 REGOLA DELLN+2 O DEL DISIMPEGNO AUTOMATICO ANNUALITA Risorse pubbliche parte FESR Valori espressi in uro Valori espressi in % ,0014,42% ,0013,31% ,0013,46% ,0013,97% ,0014,49% ,0014,94% ,0015,41% TOTALE ,00100,00% Certificato a fine 2012 più di 38,5 milioni Obiettivo 2013: 52,6 milioni

18

19

20 ATTENZIONE! Le risorse dell autofinanziamento non possono considerarsi riferite ad una singola azione o categoria di spesa Totale progetto: 100 Autofinanziamento: 20 Esempio di attività: segreteria - organizzazione evento (Spese personale: 20) Su tutte le spese di progetto che saranno rendicontate potranno essere rimborsati solo i 4/5 – il totale del rimborso potrà arrivare a 80 solo se verrà rendicontato un totale di 100

21 GRAZIE DELLATTENZIONE E buon lavoro dal STC!! Valeria Paolo Cinzia Agnieszka Paola F. Licia Paola R. Emiliano


Scaricare ppt "INFODAY NUOVI PROGETTI APPROVATI Milano 20 marzo 2013."

Presentazioni simili


Annunci Google