La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il regolamento di efficienza energetica in edilizia: uninnovazione regolatoria 1.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il regolamento di efficienza energetica in edilizia: uninnovazione regolatoria 1."— Transcript della presentazione:

1 Il regolamento di efficienza energetica in edilizia: uninnovazione regolatoria 1

2 Il Patto dei Sindaci - PATRES ALlegato Energetico Ambientale 2 Premessa La Direttiva 2010/31/UE sulla prestazione energetica nelledilizia recita al punto (3) dellintroduzione: Gli edifici sono responsabili del 40% del consumo globale di energia nellUnione Europea. Il settore è in espansione, e ciò è destinato ad aumentarne il consumo energetico. Pertanto, la riduzione del consumo energetico e lutilizzo di energia da fonti rinnovabili nel settore delledilizia costituiscono misure importanti necessarie per ridurre la dipendenza energetica dellUnione e le emissioni di gas a effetto serra... … La riduzione del consumo energetico e il maggior utilizzo di energia da fonti rinnovabili rappresentano strumenti importanti per promuovere la sicurezza dellapprovvigionamento energetico e gli sviluppi tecnologici e per creare posti di lavoro e sviluppo regionale …

3 Il Patto dei Sindaci - PATRES ALlegato Energetico Ambientale 3 DEADLINES : Nearly Zero Building: è un edificio che è concepito e manutenuto al fine di avere la massima sostenibilità, ovvero un fabbisogno di energia prossimo allo zero, e la quantità di energia di cui necessità deve provenire da Fonti di Energia Rinnovabili, possibilmente prodotte in loco : Pubblica Amministrazione 2020 : Privati

4 Il Patto dei Sindaci - PATRES ALlegato Energetico Ambientale 4 La Provincia di Foggia – 1 La Provincia di Foggia si estende su un territorio molto vasto, il secondo in Italia in termini di superficie con kmq, e con caratteristiche morfologiche e climatiche molto differenti. Nella seguente tabella possiamo notare la distribuzione delle abitazioni ad uso residenziale presenti sul territorio divise per Zona climatica ai sensi del DPR 412/93 Dati ISTAT 2001 e PEAR Puglia 2007

5 Il Patto dei Sindaci - PATRES ALlegato Energetico Ambientale 5 La Provincia di Foggia – 2 Tipologie costruttive suddivise per anno di costruzione Periodo di edificazione ed incidenza nella Zone Climatiche Dati ISTAT 2001 e PEAR Puglia 2007

6 Il Patto dei Sindaci - PATRES ALlegato Energetico Ambientale 6 La Provincia di Foggia – 3 Trasmittanza dei diversi elementi edilizi e periodo di edificazione degli edifici Dati ISTAT 2001 e PEAR Puglia 2007 Carico termico specifico per il riscaldamento e superficie media degli appartamenti in kWh/mq anno, suddivisi per anno di costruzione e zona climatica

7 Il Patto dei Sindaci - PATRES ALlegato Energetico Ambientale 7 Il ruolo dellAllegato Energetico Ambientale nel contesto Provinciale: Finalità In considerazione della vetustà e della marcata propensione energivora del patrimonio edilizio residenziale della Capitanata, la Regione Puglia con propria Legge n. 13 del 10 giugno 2008 Norme per labitare sostenibile promuove ed incentiva la sostenibilità ambientale ed il risparmio energetico, sia nelle trasformazioni territoriali ed urbane, sia nella realizzazione delle opere edilizie, pubbliche e private, mediante lo strumento dellAllegato Energetico Ambientale che definisce i requisiti volontari e le forme di incentivazione di natura economica e volumetrica introdotte per promuovere la sostenibilità ambientale nel settore edilizio in ottemperanza alla normativa nazionale e regionale. Inoltre, tali interventi consentiranno la riqualificazione urbana, il recupero del patrimonio edilizio esistente, la rivitalizzazione dei centri storici in progressivo disuso, evitando loccupazione di suoli ad alto valore agricolo e/o naturalistico, privilegiando il risanamento e recupero di aree degradate e la sostituzione dei tessuti esistenti ovvero la loro riorganizzazione e riqualificazione per migliorarne la qualità e la sostenibilità ambientale.

8 Il Patto dei Sindaci - PATRES ALlegato Energetico Ambientale 8 Il ruolo dellAllegato Energetico Ambientale nel contesto Provinciale: Finalità AL.E.A. Trasformare un vincolo di domani in unopportunità di oggi Gli obiettivi principali dellALlegato Energetico Ambientale (AL.E.A.) sono: la compatibilità ambientale; la eco efficienza energetica; il comfort abitativo; la salvaguardia della salute dei cittadini. prevede pertanto, di compensare i maggiori costi di ricerca progettuale, di modifica dei metodi costruttivi e di apporti qualitativi introdotti nel processo edilizio, attraverso BONUS VOLUMETRICI.

9 Il Patto dei Sindaci - PATRES ALlegato Energetico Ambientale 9 Il ruolo dellAllegato Energetico Ambientale nel contesto Provinciale: Campo di applicazione LAllegato Energetico Ambientale si applica agli interventi di: Piani attuativi; Nuova edificazione; Ristrutturazione integrale delledificio; Demolizione totale e ricostruzione; Ampliamento per sopraelevazione; La ricostruzione prevista dal comma 4 dellart. 4 e dalla lettera g) del comma 2 dellart.9 della Legge Regionale Puglia n. 14 del ;

10 Il Patto dei Sindaci - PATRES ALlegato Energetico Ambientale 10 Il ruolo dellAllegato Energetico Ambientale nel contesto Provinciale: BONUS VOLUMENTRICI ED INCENTIVI ECONOMICI

11 Il Patto dei Sindaci - PATRES ALlegato Energetico Ambientale 11 Il ruolo dellAllegato Energetico Ambientale nel contesto Provinciale: D.M

12 Il Patto dei Sindaci - PATRES ALlegato Energetico Ambientale 12 Il ruolo dellAllegato Energetico Ambientale nel contesto Provinciale: Metodo di calcolo (ITACA) Il metodo adottato per la valutazione del livello di sostenibilità degli interventi edilizi si basa sul Protocollo Itaca, il quale implica la compilazione di una serie di schede tematiche a ciascuna delle quali è associato un punteggio, che definisce in modo univoco e secondo presupposti di correttezza scientifica il grado di qualità ambientale dellintervento. Esso comprende cinque aree di valutazione: Qualità del sito; Consumo di risorse; Carichi ambientali; Qualità ambientale indoor; Qualità del servizio.

13 Il Patto dei Sindaci - PATRES ALlegato Energetico Ambientale 13 Al fine di fornire uno strumento di supporto alle scelte progettuali, di verifica delle prestazioni e di sostenere tutti gli interventi aventi come obbiettivo la ricerca di una qualità urbanistico - edilizia la Deliberazione della Giunta Regionale n del ha istituito un sistema di valutazione del livello di sostenibilità ambientale degli edifici mediante la definizione di alcuni classi di prestazione energetica: Il ruolo dellAllegato Energetico Ambientale nel contesto Provinciale: Metodo di calcolo (ITACA)

14 Il Patto dei Sindaci - PATRES ALlegato Energetico Ambientale 14 Ulteriori BONUS ECONOMICI previsti tramite tabelle parametriche: Il ruolo dellAllegato Energetico Ambientale nel contesto Provinciale: Schede facoltative 1

15 Il Patto dei Sindaci - PATRES ALlegato Energetico Ambientale 15 Il ruolo dellAllegato Energetico Ambientale nel contesto Provinciale: Schede facoltative 2 I risultati economici delle tabelle parametriche :

16 Il Patto dei Sindaci - PATRES ALlegato Energetico Ambientale 16 Il ruolo dellAllegato Energetico Ambientale nel contesto Provinciale: lObiettivo Finale Consiste nel rispetto dellimpegno assunto allatto di adesione al Patto dei Sindaci: entro il 2020 la riduzione di almeno il 20% delle emissioni di CO 2 attraverso una maggiore efficienza energetica, un maggior ricorso alle fonti di energia rinnovabile e ad appropriate azioni di promozione e comunicazione. Preparare il territorio Provinciale alla Direttiva 2010/31/UE sulla prestazione energetica nelledilizia che prevede : Gli Stati membri provvedono affinché entro il 31 dicembre 2020 tutti gli edifici di nuova costruzione siano edifici a energia quasi zero

17 Il Patto dei Sindaci Allegato Energetico Ambientale 17 Il ruolo dellAllegato Energetico Ambientale nel contesto Provinciale: Progetto PATRES Lobiettivo del programma Europeo PATRES è la traduzione in concreto della formazione e consulenza rivolta ad Enti Locali, Aziende di Pubblica Utilità ed Enti di Gestione di Edilizia Residenziale al fine di supportare politiche attive volte allintroduzione di sistemi basati sulle FER negli edifici, o nellaggiornamento di codici e regolamenti per la costruzione, o la ristrutturazione di edifici ovvero per la disciplina delle procedure di appalto verde relative agli stabili destinati agli enti locali o a edilizia residenziale. Sono coinvolti 7 paesi europei (Austria, Croazia, Estonia, Italia, Repubblica Ceca, Romania e Spagna).

18 Il Patto dei Sindaci Allegato Energetico Ambientale 18 Il ruolo dellAllegato Energetico Ambientale nel contesto Provinciale: Progetto PATRES Enti partecipanti Regione Molise Comune di Bari Comune di Calvello (Pz) Società Energetica Lucana Provincia di Foggia La Pilot Action : ALEA Fornire uno strumento immediato ed efficace ai Comuni, flessibile nellapplicazione sia rispetto ai differenti contesti che nellevoluzione normativa, finalizzato alleffettiva riduzione dei gas climalteranti ed alla realizzazione di un quartiere pilota nel territorio del Comune di Bari.

19 Il Patto dei Sindaci - PATRES ALlegato Energetico Ambientale 19 Si ringraziano: Per LEnte Provincia di Foggia: Assessore alle Attività Produttive, Fonti Energetiche e Politiche Comunitarie: Prof. Pasquale Pazienza Assessore ai Lavori Pubblici: Avv. Domenico Farina Emanuele Bux (Dirigente Edilizia Scolastica e coordinatore del gdl ALEA Provincia di Foggia) Antonio Sardella (componente del gdl ALEA) Per il Comune di Bari: Arch. Anna Maria Curcuruto ( Dirigente della Ripartizione Urbanistica ed Edilizia Privata ) Arch. Giovanni Biancofiore (Responsabile del SUE) ing. Pasquale Capezzuto ( Energy Manager e coordinatore Bari Smart City) Per il Progetto PATRES: Dott. Luca Mercatelli (AREA Science Park di Trieste) Per LEnte Provincia di Foggia: Assessore alle Attività Produttive, Fonti Energetiche e Politiche Comunitarie: Prof. Pasquale Pazienza Assessore ai Lavori Pubblici: Avv. Domenico Farina Emanuele Bux (Dirigente Edilizia Scolastica e coordinatore del gdl ALEA Provincia di Foggia) Antonio Sardella (componente del gdl ALEA) Per il Comune di Bari: Arch. Anna Maria Curcuruto ( Dirigente della Ripartizione Urbanistica ed Edilizia Privata ) Arch. Giovanni Biancofiore (Responsabile del SUE) ing. Pasquale Capezzuto ( Energy Manager e coordinatore Bari Smart City) Per il Progetto PATRES: Dott. Luca Mercatelli (AREA Science Park di Trieste)

20 Il Patto dei Sindaci Allegato Energetico Ambientale 20 Il ruolo dellAllegato Energetico Ambientale nel contesto Provinciale: Schede facoltative 2


Scaricare ppt "Il regolamento di efficienza energetica in edilizia: uninnovazione regolatoria 1."

Presentazioni simili


Annunci Google