La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

METODI MULTIRESIDUO PER PESTICIDI SU ALIMENTI DI ORIGINE VEGETALE CON CLEAN UP IN FASE DISPERSA Dott. Alessandro Sassolini.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "METODI MULTIRESIDUO PER PESTICIDI SU ALIMENTI DI ORIGINE VEGETALE CON CLEAN UP IN FASE DISPERSA Dott. Alessandro Sassolini."— Transcript della presentazione:

1 METODI MULTIRESIDUO PER PESTICIDI SU ALIMENTI DI ORIGINE VEGETALE CON CLEAN UP IN FASE DISPERSA Dott. Alessandro Sassolini

2 I prodotti fitosanitari sono i preparati contenenti una o più sostanze attive destinati a: Proteggere i vegetali o i prodotti vegetali dagli organismi nocivi o prevenirne gli effetti; Favorire o regolare i processi vitali dei vegetali, con esclusione dei fertilizzanti; Conservare i prodotti vegetali, con esclusione dei conservanti; Eliminare le piante indesiderate; Eliminare parti di vegetali, frenare o evitare un loro indesiderato accrescimento

3 Classificazione in base al bersaglio: Insetticidi Anticrittogamici Erbicidi Diserbanti Acaricidi Topicidi

4 Classificazione Meccanismi di tossicità Ad esempio: Carbammati e fosforati Agiscono su sistema nervoso

5 Acido 2,4 Diclorofenossiacetico Malathion Chlortoluron Classificazione sulla struttura chimica

6 Più di 300 composti in Db ISPRA 2009 1114 composti in Db PAN 2007 1400 composti in Db CRA REGOLAMENTO (CE) N. 149/2008 cita centinaia di composti LMR a 0.01 mg/Kg e il lod richiesto dalla SANCO è di 1µg/Kg Classe molto eterogenea un metodo per tutti non cè ….

7 metodi analitici basati su detector specifici sono limitati a poche decine di composti Luso di MSD è obbligato STRUMENTAZIONE

8 METODI CLASSICI

9 Verdure e frutta con SPE Campione: 10 g di spinaci spiked con 0.2 ppm ogni pesticida. Estrarre con 10 mL di acetonitrile, portato poi a 1 mL Condizionamento SPE tube 5 mL acetonitrile:toluene(3:1) Caricare lestratto e eluire 20 mL acetonitrile:toluene(3:1) Evaporare leluito fino a secchezza con N 2 at 40 °C Ricostruire in 1 mL acetone : esano (1:1, v/v)

10 Oli con SPE 1)Pesare 4 g olio 2)Aggiungere esano fino a 7 mL 3)Caricare su colonnina SPE Extrelut NT3 4)Eluire con 3 x 5 mL acetonitrile 5)Raccogliere gli eluati e evaporare 6)Riprendere con 1 mL isottano e aggiungere Std interno

11 Tecniche dSPE o QuEChERS ( si pronuncia come Catchers ) Quick, Easy, Cheap, Effective, Rugged, Safe Anastassiedes, Lehotay J.AOAC (2003)

12 TIPOLOGIE DI ALIMENTI Frutta Verdura Farine Spezie Frutta secca (noci, …) Oli Miele Nei lavori classici non adatti ai vini, succhi di frutta ma …

13 Step 1: omogeneizzazione Addizione eventuale STD di processo

14 Regolazione percentuale acqua Deve essere > 80%

15 Step 2: 1° clean up QuEChERS 15 gr campione 15 mL acetonitrile 6 gr MgSO4 1.5 gr NaCl

16 Effetto pH sui recuperi: tampone citrato consigliato

17 Fase organica da step 2 1.8 MgSO4 0.3 PSA Step 3: 2° clean up QuEChERS

18 Step 4 : Prelevare 1 mL Scambio solvente Addizione std interno

19 Campioni con elevate % di grassi Step QuEChERS: 1)5gr campione + 10 mL acetonitrile (cere e grassi) Overnight 2) Prelevo 1 mL surnatante e metto in vial 0.05 gr PSA, 0.05 gr C18, 0.150 gr MgSO 4 3) Prelevo 0.5 mL, aggiungo Std interno e effettuo analisi GC-MS

20 Nel caso di elevate concentrazioni di carotenoidi e clorofilla (spezie, rucola, …) GCB

21 Cromatogramma TIC standard 58 analiti

22 Cromatogramma TIC recupero

23 Dati medi su 5 repliche Diazinon 84% Pirimicarb 86% Clorpyrifos metile 81%

24 PRO Preparativa più rapida Preparativa più semplice e più difficile da sbagliare Preparativa più economica Uso di solventi ecologicamente compatibili CONTRO Non è un deus ex machina. I metodi vanno adattati alla matrice Si inietta un campione più sporco. Aumenta manutenzione Il risparmio dei tempi è minore di quanto si possa pensare I processi non coinvolti nei clean up e non parallelizzabili limitano il risparmio

25 ASPETTI DELLA ANALISI STRUMENTALE Analyte protectants. 3-ethoxy-1,2-propandiol (3-O-ethylglycerol) Sorbitol Large volume injection con PTV

26 Triplo quadrupolo (MS 2 ) Circa 100 migliore S/N Meno vulnerabile alle matrici sporche Approccio estremo - Direct Sample Introduction Lehotay Journal AOAC (2000) ASPETTI DELLA ANALISI STRUMENTALE

27 Ulteriori sviluppi: QuEChERS per fitosanitari su matrici alimentari particolari QuEChERS su altri analiti (PCB) Esempio: The in polvere

28 Application note Thermo: 3 clean up QuEChERS 1 step di concentrazione e scambio solvente È ancora QuEChERS ??

29 QuEChERS vino

30 SITOGRAFIA Sito QuEChERS http://www.quechers.com/ Journal of separation science http://www3.interscience.wiley.com/journal/117935715/grouphome/home.html Journal of Chromatography A e B http://www.elsevier.com/wps/find/journaldescription.cws_home/502688/description#description Journal AOAC http://www.aoac.org/ Application Notes Supelco, Restek, Thermo


Scaricare ppt "METODI MULTIRESIDUO PER PESTICIDI SU ALIMENTI DI ORIGINE VEGETALE CON CLEAN UP IN FASE DISPERSA Dott. Alessandro Sassolini."

Presentazioni simili


Annunci Google