La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PowerPoint Appunti a cura di Gaspare Calia Fai click con il mouse per visualizzare le diapositive successive.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PowerPoint Appunti a cura di Gaspare Calia Fai click con il mouse per visualizzare le diapositive successive."— Transcript della presentazione:

1

2 PowerPoint Appunti a cura di Gaspare Calia Fai click con il mouse per visualizzare le diapositive successive

3 Dalla lavagna alle presentazioni video Tutti i docenti (e tutti gli studenti) hanno familiarità con uno strumento didattico assai antico: la lavagna. Attraverso di essa, il docente può 'fissare' alcuni termini chiave, fornire agli studenti schemi e diagrammi, mostrare la grafia di nomi poco familiari, svolgere in maniera 'pubblica' calcoli ed esercizi, tratteggiare piante e disegni, e così via. L'uso della lavagna è talmente comodo e diffuso che riteniamo non serva dilungarsi troppo nell'illustrarne i possibili impieghi

4 Caratteristiche della lavagna In primo luogo, la lavagna è uno strumento che privilegia fortemente la scrittura, sia essa alfabetica o matematica. L'uso della lavagna per presentare immagini è assai più limitato, giacché presuppone da un lato che le immagini siano rappresentabili con l'uso di due soli colori (il nero della lavagna e il bianco del gessetto), dall'altro che il docente sia un buon disegnatore, e abbia a disposizione il tempo necessario a realizzare un buon disegno. Non è un caso, dunque, che le immagini disegnate alla lavagna debbano essere di necessità sommarie e schematiche, e che talvolta sia necessario ricorrere a quelle che potremmo definire 'estensioni tecnologiche' della tradizionale lavagna 'in bianco e nero': gessetti colorati, o lavagne bianche cancellabili su cui scrivere o disegnare con pennarelli colorati. Ma si tratta evidentemente di rimedi parziali, impotenti, ad esempio, a rendere la lavagna uno strumento adatto a mostrare alla classe fotografie o filmati

5 Caratteristiche della lavagna In secondo luogo, la lavagna è uno strumento di uso didattico immediato, ed è uno strumento 'a perdere': non è cioè di norma possibile per il docente preparare in anticipo, ad esempio a casa, 'schermate' di lavagna da utilizzare al momento opportuno e magari riutilizzare in seguito. Certo, schemi e diagrammi possono essere preparati in anticipo su carta e poi 'copiati' alla lavagna durante la lezione. Ma il tempo da destinare all'operazione di copia, davanti alla classe in attesa, è comunque ridotto.

6 Proiettore di lucidi L'insegnante può preparare in anticipo, su una speciale carta trasparente, testi e immagini che illustrino la propria lezione. I lucidi così realizzati possono essere poi mostrati in classe, ed eventualmente riutilizzati. Fotocopiatrice e computer hanno notevolmente ampliato le possibilità offerte da questo strumento. Anche i proiettori di lucidi, tuttavia, sono impotenti a superare delle limitazioni: immagini in movimento e suoni restano al di fuori delle loro possibilità, e la qualità di visualizzazione di immagini fotografiche, in bianco e nero e ancor più a colori, lascia molto a desiderare.

7 Un nuovo modello di 'lavagna multimediale L'insegnante al posto delle 'pagine di lavagna' o dei lucidi da proiettare, ha a disposizione delle schermate di computer. Schermate che possono contenere testi (proprio come la superficie della lavagna o del lucido), in dimensioni, colori e tipi di carattere diversi. Ma possono anche contenere immagini, fisse o in movimento, eventualmente corredate da didascalie. E possono essere accompagnate da brani sonori Chi crea la presentazione 'prepara' al computer, una dopo l'altra, le schermate che la compongono, disponendole in un ordine sequenziale. Per 'animare' il proprio lavoro, può introdurre degli effetti di transizione da una schermata all'altra: ad esempio una dissolvenza, o un effetto sonoro. Al docente basterà un click col mouse per segnalare al programma di 'far entrare' nella schermata la porzione successiva di testo.

8 Perché Powerpoint ? Per utilizzare in classe la presentazione realizzata, il docente dovrà naturalmente disporre di una stazione multimediale di classe: in sostanza, un computer collegato a un televisore o videoproiettore. Con un click del mouse passerà, nei momenti opportuni,da una schermata all'altra, o 'attiverà' gli effetti di animazione all'interno di una singola schermata.

9 Cosè una presentazione video? Una sequenza di schermate Ogni schermata può contenere: 1.Testo 2.Immagini 3.Suoni 4.Animazioni 5.Video

10 Questa è una casella di testo

11 Avviamo PowerPoint

12 Questa è la prima schermata di PowerPoint. Offre tre modalità di creazione di una presentazione Noi scegliamo la terza: Presentazione vuota Presentazione di PowerPoint

13 Come vedete abbiamo la possibilità di scegliere fra vari formati di diapositiva: ma nulla è definitivo! Possiamo infatti scegliene una qualsiasi e magari aggiungere o togliere degli elementi o addirittura tutto il suo contenuto (es. lultima). Noi per adesso scegliamo la prima: Diapositiva titolo NB. Potete leggere i nomi delle diapositive nello spazio a destra in basso dopo aver selezionato ciascuna di esse. Scegliere una diapositiva

14 Ecco la prima diapositiva…basta fare click per inserire il titolo (per inserire il sottotitolo) e dopo aver scritto qualcosa premere Invio. Titolo

15 Basta selezionare « Casella di testo » dal menu, trascinare, quindi inserire testo come in una pagina qualsiasi. Per applicare uno stile, selezionare, e da « Formato – Carattere », scegliere quello preferito. Aggiungere del testo

16 Scopo: inserire un testo I ndicazioni: 1) cliccare sullicona della casella di testo 2) per formare la casella di testo: posizionarsi allinterno della diapositiva, cliccare e trascinare 3) immettere il testo 4) per uscire dalla casella di testo cliccare in un punto della diapositiva allesterno della casella di testo(possibilmente vuoto) Si può spostare la casella di testo nel punto desiderato cliccando sulla casella e, spostando il mouse nella posizione in cui diventa croce, cliccando e trascinando. Nella casella si può formattare il testo (prima occorre evidenziare la parte che si desidera formattare o tutta la casella se la formattazione riguarda tutto il testo) Possiamo colorare il testo, lo sfondo e inserire i bordi. AA

17 Per cambiare carattere… Cliccando allinterno di una casella di testo ne posso sempre cambiare il contenuto (come se fosse un documento di word). Per cambiare la parte di testo che mi interessa e quindi dal menu Formato scelgo Carattere o in alternativa utilizzo i pulsanti della barra degli strumenti

18 Cambiare lo sfondo ad una casella… Cliccare allinterno della casella di teso stessa e quindi andare sulla barra degli strumenti in basso AA

19 E anche possibile inserire dei bordi etc… Clicca allinterno di una casella di testo e quindi sulla barra degli strumenti in basso…

20 Spostare o ridimensionare una casella di testo Cliccare allinterno della casella di testo e posizionare il mouse lungo i bordi fin quando assume una forma a croce e quindi spostare la casella nel punto desiderato… Per ridimensionare posizionarsi su uno dei puntini bianchi (v. figura) e quindi trascinare con il mouse quando esso assume la forma di doppia freccia.

21 Il menu Modifica Il menu modifica riporta tutte le opzioni che possono essere applicate sia al contenuto della casella di testo stesso che ai vari oggetti come la casella di testo etc… Se ad es. selezioniamo la casella di teso possiamo copiarla ed incollarla nella presente o in una nuova diapositiva. Duplica diapositiva serve a fare una copia della diapositiva corrente che verrà incollata automaticamente come diapositiva successiva.

22 Questa è lunità di base di lavoro di PowerPoint…

23 Inserire una nuova casella di testo Abbiamo 2 alternative: 1.Dal menu Inserisci – scegliere Casella di testo quindi cliccare sulla diaposita ed iniziare a scrivere… 2.Utilizzare la barra degli strumenti in basso e cliccare sullicona a fianco AA

24 Come si presenta larea di lavoro Questo è il RIQUADRO STRUTTURA Questo è il RIQUADRO DIAPOSITIVE Questo è il RIQUADRO NOTE

25 Una sola diapositiva…

26 Dal menu Inserisci scegliamo Nuova diapositiva Inseriamo una seconda diapositiva

27 Inseriamo una diapositiva vuota

28 Possiamo immettere del testo proprio dove lampeggia il cursore: il testo immesso comparirà simultaneamente sulla diapositiva corrente Inseriamo una seconda diapositiva

29 Scopo: far comparire la barra degli strumenti di Disegno Indicazioni: cliccare su Visualizza scegliere Barra degli strumenti scegliere Disegno Inseriamo un disegno

30 Ecco la barra del disegno

31 Passiamo adesso al menu Inserisci – Le prime 2 voci li abbiamo già viste quindi passeremo alla terza e cioè Numero diapositiva – Essa aggiunge il nr. solo alla diapositiva corrente e solo dopo aver indicato dove inserirlo. Se vogliamo numerare tutte le diapositive o inserire in tutte la data e lora abbiate un po di pazienza…ve lo dico dopo ! Il Menu Inserisci A proposito sono una casella di testo e quindi al mio interno vi posso comunicare che questa è la diapositiva n. 30 ed oggi è il 27/10/

32 Inserisci simbolo… Sono un commento passa sopra di me il mouse… Sono un commento passa sopra di me il mouse…

33 Se vogliamo inserire delle diapositiva da unaltra presentazione di PowerPoint… Inserisci- Diapositive da file

34 Inserisci – Immagine – Clipart

35 Sono una clipart ridimensionata…

36 Inserisci – Immagine – Da File… In questo caso possiamo inserire unimmagine statica presente sul mio hard disk da qualche parte(basta selezionarla e cliccare sul pulsante Inserisci.

37 Inseriamo unanimazione Inserisci – Immagine – Da File… In questo caso inseriamo unimmagine dinamica. Per immagine dinamica intendiamo un file con estensione gif o jpg. Si tratta di una sequenza di immagini che ciclando di continuo danno lidea del movimento. Queste immagini sono utilizzate molto sui vari siti di internet…

38 Inserisci – Immagine-Forme Viene fuori la seguente barra dalla quale possiamo tirare fuori svariate forme…provate un po!

39 Inserisci – Immagine- Organigramma Allinterno di questa schermata abbiamo la possibilità di costruirci un diagramma ed inserirlo nella diapositiva.

40 Inserisci – Immagine – WordArt

41 Inserisci – Immagine – Tabella Microsoft Word

42 Inserisci – Filmati e suoni – Filmati da file… Selezionare sullhard disk il file da inserire e quindi cliccare su OK

43 A questo punto viene fuori la seguente schermata… Per visualizzare il filmato è indispensabile utilizzare Windows Media Player. Si può effettuare il download cliccando sullimmagine a fianco.

44 Dopo aver inserito il filmato cliccando su di esso con il pulsante destro del mouse abbiamo varie opzioni…

45 Lopzione Riproduci filmato consente di vedere in anteprima il filmato allinterno della diapositiva stessa mentre lopzione Modifica Oggetto filmato evidenzia la seguente schermata: Seleziono entrambe le opzioni ed in più allorquando mi viene chiesto se riprodurre in automatico Il filmato dico di sì…vediamo La prossima diapositiva

46 Avvio automatico del filmato ripetuto fin quando vi clicco sopra o passo alla diapositiva successiva…

47 Inserisci – Grafico

48 Posso modificare i dati del foglio stesso… …proprio come se si trattasse di Excel

49 Dopodichè clicco sul pulsantino in alto a destra e chiudo il foglio: viene aggiornato il mio grafico con i nuovi dati. che posso sempre ridimensionare e/o spostare sulla diapositiva

50 Dal menu Inserisci cliccare suGrafico Animare un grafico ! Dal menu Presentazione diapositive cliccare su Animazione personalizzata… Inserire ed animare un grafico

51 Inserisci – Tabella… viene fuori una tabella come quella di word allinterno della quale posso scrivere quello che voglio

52 Questa è una cella Dopo aver scritto allinterno della tabella basta cliccare fuori per uscire o ricliccare dentro di essa per continuare a modificarne il contenuto anche la tabella può essere spostata e ridimensionata a nostro piacere

53 Inserisci – Oggetto Ci da la possibilità di inserire un qualsiasi oggetto esterno a PowerPoint (es. 1 file di Word già creato o magari 1 documento vuoto).

54 Ecco come appare un documento vuoto di Word allinterno di una diapositiva.

55 Inserisci – Collegamento ipertestuale Il termine ipertestualità viene a definire anche la modalità esporativa della Rete che ci permette di spostarci da testo a testo cliccando semplicemente sulle parole evidenziate e su cui il cursore si trasforma in manina. Un ipertesto é quindi un testo generatore di altri testi che si collegano ad esso grazie a collegamenti detti ipertestuali (links). Il suo vantaggio consiste nel fatto che non siamo obbligati a visitare unintero sito o a sfogliare unintero libro: possiamo passare allargomento che ci interessa trascurando tutto il resto.

56 Ecco un esempio di ipertesto: prova a cliccare sulla regione Friuli Venezia Giulia

57 Collegamento ipertestuale Clicca qua per tornare indietro e visualizzare la cartina dellItalia

58 Visualizzazione Diapositive dal menu visualizza ci vengono proposte varie opzioni…

59 Sequenza Diapositive In alternativa al menu si può usare questo pulsante che trovate in basso a sinistra…

60 Presentazione Diapositive Con questa opzione verranno visualizzate le diapositive, a partire dalla prima, a tutto schermo. Per spostarsi da una diapositiva ad unaltra basterà cliccare sul mouse In alternativa al menu si può cliccare sul pulsante in basso al sinistra…in questo caso verrà visualizzata a tutto schermo la diapositiva corrente

61 Quando siamo in visualizzazione Presentazione diapositive… Cliccando sul pulsante destro del mouse appare un menu di scelta rapida che ci consente di spostarci tra le diapositive, cambiare il puntatore del mouse, ritornare alla visualizzazione normale etc…

62 Per visualizzare solo ed esclusivamente le diapositive… Cliccando sul pulsante in basso a destra ho la possibilità di visualizzare sullo schermo solo ed esclusivamente le diapositive…

63 Vediamo gli altri due pulsanti… Visualizzazione normaleVisualizzazione struttura

64 Scopo: mettere uno sfondo alla diapositiva. Indicazioni per accedere alla finestra Sfondo: cliccare su Formato scegliere Sfondo Impostiamo lo sfondo

65 È la schermata che si presenta dopo aver scelto Sfondo 1. Indica quali sono i colori predefiniti della diapositiva 2. Permette di accedere alle opzioni di sfondo 3. Permette di applicare lo sfondo solo alla diapositiva corrente 4. Permette di applicare lo sfondo a tutte le diapositive della presentazione Dopo aver scelto lopzione Sfondo dal menu Formato

66 La schermata evidenzia le opzioni di sfondo cliccando su Altri colori si accede alle opzioni di scelta del colore( vedi schermata A) cliccando su Effetti di riempimento si accede alle opzioni di scelta degli effetti di riempimento Vediamo le alternative ai colori visualizzati…

67 Scelta del colore Scegliamo lopzione Altri colori…

68 Scelt a degli effett i di riem pime nto Effetti di riempimento

69 Cliccando con il tasto destro del mouse si accede ad un menu di scelta rapida che consente di scegliere Combinazione colori diapositiva Cambiare i colori predefiniti della diapositiva…

70 Opzioni di scelta dei colori predefiniti delle diapositive

71 La transizione delle diapositive Dal menu Presentazione Diapositive scegliere Transizione diapositiva (= effetto grafico che si visualizza durante il passaggio da 1 diapositiva allaltra). Aprendo la lista a tendina è possibile scegliere fra i vari effetti e decidere se applicare un effetto di transizione alla diapositiva corrente o a tutte.

72 Stabilisco la velocità di transizione ed un eventuale Suono…

73 Transizione automatica da una diapositiva ad unaltra… Il 1° passo da fare È quello di deselezionare Con un click Del mouse e quindi selezionare Automaticamente dopo ed impostare Un valore temporale…nellesem pio qui a fianco si tratta di 5 secondi

74 Transizione automatica da una diapositiva ad unaltra… Il 2° passo da fare è quello di selezionare Imposta presentazione… dal menu Presentazione diapositive e quindi evidenziare Presentazione continua e Usa gli intervalli salvati… Premere Esc per terminare la presentazione…

75 Si può anche effettuare la transizione automatica da una diapositiva ad unaltra procedendo con le seguenti impostazioni… Premere F5 per visualizzare la presentazione…

76 Ottenere una diapositiva dinamica Animare una diapositiva, che ad es. contiene solo testo, significa determinare lordine di successione della comparsa delle caselle di testo, i tempi di successione ed anche gli effetti di movimento con cui le caselle vengono immesse nella diapositiva stessa. Per animare la diapositiva bisogna scegliere la voce Animazione personalizzata… dal menu Presentazione diapositive.

77 Prima casella Seconda Casella Terza casella Esempio di effetti su caselle di testo

78 Prima casella Seconda Casella Terza casella Vediamo cosa abbiamo fatto per ottenere gli effetti sulle caselle di testo. Dal menu Presentazione diapositive – Animazione personalizzata… Seleziono le caselle che mi interessano Ordino la sequenza di comparizione delle caselle

79 Dopodichè vado su Effetti…

80 Per quanto concerne un grafico…

81 Intestazione e piè di pagina dal menu Visualizza

82 Se ad un certo punto vogliamo cambiare lo stile delle nostre diapositive dal menu Formato selezioniamo Applica modello struttura…

83 Anteprima animazione da Presentazione diapositive ci consente di visualizzare lanteprima della nostra diapositiva.

84 E adesso passiamo alla stampa

85 È la schermata che si presenta dopo aver scelto stampa 1. Indica la stampante predefinita dal sistema (è possibile selezionarne unaltra cliccando sulla freccia a destra) 2. Indica lintervallo delle diapositive da stampare (tutte, corrente o un intervallo scelto dallutente) 3. Indica il numero delle copie 4. Bianco e nero: consente la stampa della presentazione su una stampante in B/N, verranno stampati anche i colori ma come gradazioni di grigio Solo Bianco e Nero: consente la stampa della presentazione utilizzando solo il B/N senza gradazioni di grigio Adatta alla pagina: Riduce o ingrandisce le immagini delle diapositive per fare sì che riempiano la pagina stampata. Questa casella di controllo ha effetti soltanto sulla stampa, ma non modifica la dimensione delle diapositive nella presentazione. Cornice diapositive: Aggiunge una sottile cornice attorno al bordo degli stampati, delle pagine di note e delle diapositive stampate.

86 I pulsanti dazione

87 Questo pulsante dazione serve a passare alla diapositiva successiva: prova a cliccarci sopra !

88 Consente di spostarsi alla prima diapositiva Consente di spostarsi alla precedente diapositiva Consente di spostarsi alla prima diapositiva Consente di spostarsi allultima diapositiva Altri pulsanti dazione

89 Concludo ricordandoVi che la teoria non serve a nulla senza la pratica ! Grazie per lattenzione e Cordiali Saluti.


Scaricare ppt "PowerPoint Appunti a cura di Gaspare Calia Fai click con il mouse per visualizzare le diapositive successive."

Presentazioni simili


Annunci Google