La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Immagine tratta da: D. Fabbri & A. Munari (2010) Metafore della conoscenza Illustrazioni di Mauro Strada, Mantova Ed. Corraini LUniversità per lapprendimento.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Immagine tratta da: D. Fabbri & A. Munari (2010) Metafore della conoscenza Illustrazioni di Mauro Strada, Mantova Ed. Corraini LUniversità per lapprendimento."— Transcript della presentazione:

1 Immagine tratta da: D. Fabbri & A. Munari (2010) Metafore della conoscenza Illustrazioni di Mauro Strada, Mantova Ed. Corraini LUniversità per lapprendimento permanente: modelli e strumenti PROGETTO MOIRC - Modello Operativo Integrato per il Riconoscimento e la Certificazione delle Competenze F.S.E Regione Veneto – Asse Capitale Umano Anna Serbati Università di Padova

2 OBIETTIVI DELLA SPERIMENTAZIONE Implementazione con lavoratori studenti dellAteneo di un modello italiano di riconoscimento dell'apprendimento precedentemente acquisito in contesti informali e non formali Supporto allo studente nella redazione del portfolio/dossier in cui presentare e giustificare le competenze possedute e poi valutazione oggettiva dello stesso con successivo eventuale colloquio realizzata da parte di una giuria di docenti ed esperti del settore. Costituzione di linee guida per la costituzione di un'apposita area accademica dedicata alla formazione per adulti per la realizzazione di procedure integrate di validation des acquis de l'expérience (VAE) o Accreditation of prior experiential learning (APEL) e prime ipotesi di costituazione di un Centro per l'Apprendimento Permanente.

3 ANALISI DELLE BUONE PRATICHE Ricostruzione dello scenario europeo attraverso alcuni documenti chiave Ricostruzione dello scenario francese, inglese e italiano Ricostruzione della bibliografia riguardante la Validation des acquis de lexperience (VAE) e lAccreditation of Prior Experiential Learning (APEL) e individuazione e analisi di alcune pratiche consolidate: Middlesex University e Glasgow Caledonian University; Universitè de Paris 3 e Universitè de Paris 8 Costruzione di un format di analisi delle pratiche Individuazione di elementi significativi ai fini della progettazione del modello dell'Università di Padova

4 ELEMENTI SIGNIFICATIVI DEL MODELLO PROPOSTO Solido ancoraggio a documenti europei sul tema e capitalizzazione di esperienze di studio e ricerca allestero su teorie e pratiche di modelli francesi (Feutrie, Veilhan, Aubret) ed inglesi (Costley, Portwood, Garnett, Walsh) Formazione del gruppo di lavoro da parte dei membri stranieri del Comitato Tecnico Scientifico (Light, Veilhan) Coinvolgimento di 5 corsi di laurea dellAteneo, afferenti a diverse aree scientifico-disciplinari con elevati numeri di lavoratori studenti e compilazione di una matrice di allineamento tra descrittori di Dublino-insegnamenti e attività curricolari di ogni CdLmatrice di allineamento Costituzione di una procedura e degli strumenti di validazione dei saperi esperienziali PORTFOLIO DEI RISULTATI DI APPRENDIMENTO

5 ELEMENTI SIGNIFICATIVI DEL MODELLO PROPOSTO Accompagnamento metodologico di persone adeguatamente formate Costituzione di una commissione per la valutazione del portfolio e leventuale colloquio finale con il candidato per lattribuzione di crediti formativi se ritenuto opportuno Accordo con la Segreteria Studenti per una riapertura (in via sperimentale) dei termini del riconoscimento crediti e preparazione di una scheda di valutazione della Commissione appositamente costituita, da aggiungere alla procedura tradizionale di riconoscimento creditischeda di valutazione della Commissione Utilizzo come criterio di valutazione della comparazione tra learning outcomes dichiarati dagli studenti e i learning outcomes attesi dalle singole unità/insegnamenti.

6 LA PROCEDURA DI RICONOSCIMENTO CREDITI

7 TEMPISTICA E ARTICOLAZIONE DELLINTERVENTO REALIZZATO 1 incontro preliminare con i Presidenti dei CdL coinvolti Redazione del portfolio dei risultati di apprendimento e accompagnamento: – 3 colloqui individuali in presenza per ogni partecipante – mediamente 15/20 ore di attività individuali svolte autonomamente con supporto a distanza – 1 convocazione della Commissione per ogni CdL per la valutazione del portfolio Definizione ex ante del set di indicatori di monitoraggio e valutazione e dei relativi di strumenti di rilevazione (questionari ex ante, in itinere ed ex post, diari degli accompagnatori, incontri di monitoraggio, Scheda di valutazione della Commissione riassuntiva dei crediti riconosciuti per ogni partecipante)

8 RISULTATI RAGGIUNTI Destinatari che hanno completato il percorso di validazione dei saperi esperienziali: 44 lavoratori studenti iscritti a 5 CdL dell'Ateneo patavino che hanno redatto il portfolio dei risultati di apprendimento con esiti positivi: – in 35 casi vi è stato un riconoscimento di crediti attribuiti – valutazione generale positiva del processo, dei prodotti e del supporto metodologico da parte dei partecipanti in termini di efficacia e di utilità percepite – miglioramento delle capacità di autodiagnosi e dimostrazione/evidenza delle proprie competenze – laccompagnamento metodologico fornito è stato ritenuto elemento indispensabile per il successo del processo

9

10 35

11 [Poster presented at EARLI SIG 14 Learning in transition, Antwerp, August 2012] Categorie di analisi: adattamento da Salini D., Ghisla G., Bonini L. (2010), La formazione di professionista VAE. Profilo di competenza e percorsi formativi per professioniste/i della validazione degli apprendimenti esperienziali. Rapporto IUFFP

12 CRITICITÀ Tempi lunghi per la compilazione dello strumento È importante una formazione mirata e specifica per gli accompagnatori Può essere utile un criterio di reperire le evidenze documentali (quantità e modalità) Appare complessa la comparazione dei descrittori di Dublino con discipline / insegnamenti (livelli diversi di espressione delle conoscenze e abilità) È importante avere un servizio strutturato con disponibilità di spazi, personale e strumenti (es. piattaforma online) per organizzare le attività e gli incontri con gli accompagnatori. Il Servizio di Ateneo si deve raccordare con i Dipartimenti e i Corsi di laurea per la costituzione delle Commissioni di Valutazione, laggiornamento delle carriere accademiche, la formazione dei docenti e degli accompagnatori.

13 Pubblicazione Volume con allegati due libretti a stampa: portfolio delle competenze portfolio dei risultati di apprendimento


Scaricare ppt "Immagine tratta da: D. Fabbri & A. Munari (2010) Metafore della conoscenza Illustrazioni di Mauro Strada, Mantova Ed. Corraini LUniversità per lapprendimento."

Presentazioni simili


Annunci Google