La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Relatrice. Ins. Lidia Pellini

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Relatrice. Ins. Lidia Pellini"— Transcript della presentazione:

1 Relatrice. Ins. Lidia Pellini
C.L.I.L. Content and Language Integrated Learning ( apprendimento integrato di lingua e contenuto) Corso di formazione rivolto agli insegnanti di lingua inglese specialisti e specializzati Relatrice. Ins. Lidia Pellini

2 Che cos’è la metodologia C.L.I.L.
È un approccio metodoligico che consiste nel trasmettere contenuti non linguistici, ma propri di un disciplina, in una lingua straniera (LS). Il CLIL sembra essere una giusta risposta alla proposta “naturale” della LS nella scuola primaria visti che sposta il focus dal linguaggio come sistema al processo di acquisizione, predisponendo l’ambiente d’apprendimento linguistico adatto.

3 L’ esperienza Gli alunni possono imparare facendo esperienze con la lingua straniera, senza un esplicito insegnamento della grammatica a priori, ma nel rispetto di maggiore “autenticità”. La lingua straniera diventa un’altra lingua per “imparare ad imparare” i contenuti di altre discipline, per pensare, per fare, per parlare e per comunicare.

4 Finalità Arricchire il piano linguistico, cognitivo e relazionale;
Usare la lingua inglese in modo autentico cioè a un livello cognitivo più profondo; Migliorare l’offerta formativa della scuola aprendola ad una dimensione europea e internazionale; Promuovere la conoscenza interculturale.

5 Metodologia L’insegnante crea condizioni facilitanti all’insegnamento-apprendimento dei contenuti della disciplina attraverso mirate attività di semplificazione, per rendere l’input comprensibile con strategie che utilizzano sia la lingua italiana che quella inglese: • ripetizione • riformulazione • richieste di conferma di comprensione • ricorso ad esempi concreti • spiegazione di significati • brainstorming per anticipazioni sia in lingua italiana che in quella inglese • sintesi del contenuto affrontato precedentemente • forma grafica del contenuto • illustrazioni di parole chiave attraverso flashcards • attività di mimo durante la lettura

6 È fondamentale che il modo di presentazione della disciplina
non sia “espositivo”, cioè astratto e decontestualizzato, ma sia “esperienziale”, cioè il contenuto si deve fondare su esperienze concrete. Gli elementi visivi e l’esperienza concreta rendono lo stimolo comprensibile: gli alunni associano il significato linguistico all’esperienza effettuata. Il linguaggio va opportunamente calibrato sull’età dei bambini e presentato con l’ausilio di mezzi visivi, o audio-visivi, o gestuali, così pure modalità di code-switching (cioè il passare da un codice linguistico ad un altro) sono da utilizzare ogni volta sia necessario chiarire un concetto, o un termine, o avviare un controllo immediato della comprensione. Gli alunni sono coinvolti in attività di produzione che inizialmente non richiedano verbalizzazione, come ad es. ascolto e comprendo con gesti, costruzione di schemi, grafici, piccoli poster, per passare gradualmente a produrre brevi risposte e verbalizzazioni in LS.

7 Tutte le attività di TPR, chant, listen and put a tick, gap filling, games, role play, … proprie dell’insegnamento della LS sono utilissimi. Oggi il web offre la possibilità di accedere a materiali predisposti per attività educative su siti specializzati, che vanno attentamente visionati ed eventualmente semplificati, ma che costituiscono fonti autentiche nel senso che il linguaggio è solitamente colloquiale, rivolto a bambini o ragazzi in età di scuola primaria, in contesti reali, proposto attraverso modalità accattivanti.

8 Ad esempio, possono essere consultati, il sito per ragazzi del National Geographic (http://www.kids.nationalgeographic.com/) che presenta schede sulla vita di animali, su città di vari paesi, su costumi e tradizioni, schede di interviste a bambini nel mondo. Il linguaggio è abbastanza semplice, ma si presta ad essere semplificato o trascritto in schemi,.. I bambini possono scrivere domande su un argomento e leggere i testi per trovare risposte, possono ricercare foto e informazioni, ecc.. Utile è anche il sito con molti testi e immagini su grande varietà di argomenti.


Scaricare ppt "Relatrice. Ins. Lidia Pellini"

Presentazioni simili


Annunci Google