La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Progetto Break Basic Rules of educations for adolescents and kids Dr. A Matteo Bruscella Associazione Lucana di Psicologia e Terapia Cognitivo Comportamentale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Progetto Break Basic Rules of educations for adolescents and kids Dr. A Matteo Bruscella Associazione Lucana di Psicologia e Terapia Cognitivo Comportamentale."— Transcript della presentazione:

1

2 Progetto Break Basic Rules of educations for adolescents and kids Dr. A Matteo Bruscella Associazione Lucana di Psicologia e Terapia Cognitivo Comportamentale

3 DR. A.Matteo Bruscella LAssociazione nasce nel maggio 2011, su iniziativa di Psicologi operanti sul territorio Regionale ed ha per oggetto lapplicazione, la conoscenza e la diffusione della Psicologia e della Terapia Cognitivo -Comportamentale. LAssociazione Lucana di Psicologia e Terapia Cognitivo Comportamentale

4 DR. A.Matteo Bruscella All'Associazione aderiscono Psicologi, Psicoterapeuti, Educatori Professionali, Assistenti Sociali, Docenti e Insegnanti, Operatori sociali, Psichiatri, Pediatri, Neuropsichiatri infantili, Logopedisti e Psicomotricisti operanti sul territorio lucano. LAssociazione Lucana di Psicologia e Terapia Cognitivo Comportamentale

5 DR. A.Matteo Bruscella LAssociazione opera al fine di promuovere la corretta applicazione della Psicologia e Terapia Cognitivo - Comportamentale ai problemi della salute fisica e mentale del singolo, del gruppo oltreché all'interno delle organizzazioni e dei servizi comunitari ed incoraggiare ed organizzare attività formative inerenti alla Psicologia e Terapia cognitivo - comportamentale. LAssociazione Lucana di Psicologia e Terapia Cognitivo Comportamentale

6 DR. A.Matteo Bruscella Lassociazione, opera altresì al fine di progettare ed eseguire ricerche nell'ambito Psicopedagogico e neuropsicologico, diffondere la conoscenza della Psicologia e Terapia Cognitivo comportamentale mediante conferenze, simposi e leventuale costituzione e pubblicazione di riviste o altri organi di stampa LAssociazione Lucana di Psicologia e Terapia Cognitivo Comportamentale

7 DR. A.Matteo Bruscella Lassociazione lucana di psicologia e terapia cognitivo comportamentale è affiliata a livello nazionale con lIstituto Walden - Associazione Italiana di psicologia e terapia cognitivo comportamentale LAssociazione Lucana di Psicologia e Terapia Cognitivo Comportamentale

8 DR. A.Matteo Bruscella LIstituto è affiliato a livello internazionale alle seguenti associazioni: "Association for Advancement of Cognitive Behavior Therapy" (USA), "Association Québécoise pour l'avancement du Behaviorism Paradigmatique" (Canada), "Association pour l'Etude, la Modification et la Thérapie du Comportament (Belgio) LAssociazione Lucana di Psicologia e Terapia Cognitivo Comportamentale

9 DR. A.Matteo Bruscella Obiettivi generali 1.Promuovere una formazione di base sui temi della psicoeducazione; 2.Promuovere lo sviluppo di un linguaggio comune sui temi delleducazione e del disagio minorile ed adolescenziale; 3.Favorire il confronto interprofessionale; 4.Promuovere la cultura della prevenzione; 5.Fornire le basi per la realizzazione di alleanze psicoeducative tra framiglie, professionisti e realtà scolastiche; PROGETTO BREAK

10 DR. A.Matteo Bruscella PROGETTO BREAK – OFFERTA FORMATIVA Bisogni educativi individualizzati (BES) e progettazione di interventi educativi. Liniziativa seminariale parte dalla necessità di fornire elementi di conoscenza rispetto alla recente normativa in tema di Bisogni educativi speciali, delineando il percorso della progettazione didattica individualizzata a partire dalla classificazione ICF (International Classification of Functioning Disability and Health).

11 DR. A.Matteo Bruscella PROGETTO BREAK – OFFERTA FORMATIVA Autismo e disabilità intellettive. Liniziativa seminariale nasce con lobiettivo di affrontare il tema della disabilità in considerazione del fatto che ogni anno una percentuale pari al 5-7 % della popolazione tra 0 e 18 anni presenta problematiche inquadrabili in disturbi tali da richiedere interventi di neuropsichiatria infantile. Per ciò che attiene i quadri clinici riferibili allo spettro dell'autismo, i dati epidemiologici più recenti stimano una prevalenza dello 0,5% della popolazione nella fascia d'età 0-14 anni e in considerazione degli soggetti residenti nella Regione Basilicata nell'età di cui trattasi, queste patologie interesserebbero oltre 400 tra bambini e ragazzini. Il seminario è volto ad una analisi dellimpatto che tali forme di disagio hanno sul contesto scolastico, sulle attività didattiche e formative e sul rapporto con le famiglie di bambini ed adolescenti.

12 DR. A.Matteo Bruscella PROGETTO BREAK – OFFERTA FORMATIVA Violenza e bullismo. Il bullismo è una forma di comportamento violento attuato tramite l'impiego di falsi metodi di opposizione e intimidazione nei confronti dei pari in particolare quando vi è una palese asimmetria di potere; può implicare molestie verbali, aggressioni fisiche, persecuzioni, dovute a discriminazioni etniche, confessionali, di genere. Il seminario è volto ad un approfondimento del significato di questo fenomeno alla luce delle ricerche e studi internazionali sul tema della violenza e delle variabili connesse alla manifestazione di tali comportamenti.

13 DR. A.Matteo Bruscella PROGETTO BREAK – OFFERTA FORMATIVA Legalità. L'educazione alla legalità ha per oggetto la natura e la funzione delle regole nella vita sociale, i valori della democrazia, l'esercizio dei diritti di cittadinanza. Educare alla legalità significa elaborare e diffondere la cultura dei valori civili, consente l'acquisizione di una nozione più profonda dei diritti di cittadinanza, partendo dalla consapevolezza della reciprocità fra soggetti dotati della stessa dignità. Il tema sarà affrontato approfondendo la disamina dei luoghi di violazione della legalità in Basilicata : gli Uffici di Servizio Sociale per i Minorenni, lIstituto Penale per i Minorenni, la Comunità Ministeriale – Servizi del Ministero della Giustizia - presentando una articolata disamina dei fattori di rischio e di protezione per la manifestazione di comportamenti devianti ed una analisi del fenomeno in Basilicata.

14 DR. A.Matteo Bruscella PROGETTO BREAK – OFFERTA FORMATIVA Gestione dei comportamenti problema. Chi si trova in una relazione educativa con una persona con disturbo del comportamento vive spesso una doppia preoccupazione. Il suo prendersi cura della persona in difficoltà è infatti una medaglia a due facce. Su di un lato della medaglia limpegno delloperatore sarà quello di utilizzare le relazioni, le attività ed i programmi specifici al fine di favorirne la crescita di competenze e capacità, la stimolazione di risposte adeguate, lo sviluppo di una maggiore consapevolezza di se e del mondo. Laltra faccia della medaglia è rappresentata dalla preoccupazione per i comportamenti problematici. I vissuti negativi riguardano lambivalenza insita con il prendersi cura di una persona che non fa quello che dovrebbe fare, il preoccuparsi dellesistenza di azioni negative, patologiche, anomale e strane – o vissute come tali –, azioni che in alcune situazioni generano una distruttività forte che condiziona e stravolge la vita dei soggetti stessi e delle famiglie.

15 DR. A.Matteo Bruscella PROGETTO BREAK – OFFERTA FORMATIVA Life skills (OMS). Secondo la definizione fornita dalla WHO (Divisione della salute mentale), i life skills sono abilità/capacità che ci permettono di acquisire un comportamento versatile e positivo, grazie al quale possiamo affrontare efficacemente le richieste e le sfide della vita quotidiana. (Decision making (capacità di prendere decisioni); Problem solving (capacità di risolvere i problemi); Creatività; Senso critico; Comunicazione efficace; Skills nelle relazioni interpersonali; Autocoscienza; Empatia; Gestione delle emozioni; Gestione dello stress). Linsegnamento dei life skills nella scuola è promosso dallOMS è presente in unampia varietà di programmi educativi di dimostrata efficacia in vari ambiti con risultati positivi per la prevenzione di abuso di droga, per lo sviluppo delle potenzialità intellettive e per la lotta ai comportamenti violenti. Liniziativa seminariale è volta ad una analisi dei principali programmi di intervento in tele ambito

16 DR. A.Matteo Bruscella PROGETTO BREAK – OFFERTA FORMATIVA Programmi di sviluppo della Prosocialità. La prosocialità è la competenza che, senza la ricerca di ricompense esterne, estrinseche o materiali, favorisce altre persone, gruppi o fini sociali oggettivamente positivi, secondo i criteri di questi ultimi, e aumenta le probabilità di generare una reciprocità positiva di qualità e solidale nelle relazioni interpersonali o sociali conseguenti, migliorando l'identità, la creatività, l'iniziativa positiva e l'unità delle persone o dei gruppi implicati (Roche, 1997). Il prof. Roche ha sviluppato dal 1984 allinterno del Laboratorio de Investigación Prosocial Aplicada, (LIPA), della Universitat Autònoma de Barcelona (UAB) negli ultimi anni ha centrato il suo lavoro sullanalisi delle motivazioni del comportamento prosociale, puntando allo studio delle modalità per una sua ottimizzazione. Il programma formativo prevede lanalisi di alcuni dei protocolli sviluppati in tema di pro socialità per lapplicazione allinterno del contesto scolastico.

17 DR. A.Matteo Bruscella PROGETTO BREAK – Logistica I seminari saranno tenuti da Piscologi, Pedagogisti, Psicoterapeuti e docenti esperti dei temi sopraelencati (afferenti allAssociazione Lucana di Psicologia e Terapia Cognitivo Comportamentale); Gli incontri si terranno con cadenza MENSILE a decorrere dal mese di ottobre 2013 secondo il calendario stabilito sulla base delle esigenze istituzionali; Ogni incontro seminarile avrà la durata TRE ORE, dalle 16 alle 19.00

18 DR. A.Matteo Bruscella PROGETTO BREAK – Calendario 22 Ottobre Bisogni educativi individualizzati (BES) e progettazione di interventi educativi. 29 novembre Autismo e disabilità intellettive. 21 gennaio Gestione dei comportamenti problema in ambito scolastico. 28 febbraio Life skills (OMS). 14 marzo Violenza e bullismo. 28 marzo Legalità. 20 maggio Programmi di sviluppo della Prosocialità.

19 DR. A.Matteo Bruscella PROGETTO BREAK Associazione Lucana di Psicologia e Terapia Cognitivo Comportamentale


Scaricare ppt "Progetto Break Basic Rules of educations for adolescents and kids Dr. A Matteo Bruscella Associazione Lucana di Psicologia e Terapia Cognitivo Comportamentale."

Presentazioni simili


Annunci Google