La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

STORIE, RACCONTI, FILASTROCCHE, NINNENANNE… USI E TRADIZIONI DA TUTTO IL MONDO PERCORSI INTERCULTURALI PER LE SCUOLE DELLINFANZIA E PRIMARIE DEL CIRCOLO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "STORIE, RACCONTI, FILASTROCCHE, NINNENANNE… USI E TRADIZIONI DA TUTTO IL MONDO PERCORSI INTERCULTURALI PER LE SCUOLE DELLINFANZIA E PRIMARIE DEL CIRCOLO."— Transcript della presentazione:

1 STORIE, RACCONTI, FILASTROCCHE, NINNENANNE… USI E TRADIZIONI DA TUTTO IL MONDO PERCORSI INTERCULTURALI PER LE SCUOLE DELLINFANZIA E PRIMARIE DEL CIRCOLO

2 In questi ultimi anni, nel nostro comune, la presenza dei bambini immigrati e delle loro famiglie rappresenta un fenomeno in costante crescita e gli alunni inseriti nelle scuole dellinfanzia e primaria sono in continuo aumento.

3 Il rapporto con le famiglie acquista un ruolo fondamentale sia allinterno che allesterno dellambito scolastico: nuove modalità di accoglienza e di integrazione attiva sono necessarie e, allo stesso tempo, diventano parte integrante del fare e dellagire quotidiano allinterno della società e della scuola multiculturale.

4 Il progetto è teso a favorire lincontro tra la famiglia e la scuola attraverso la narrazione ed il racconto diretto da parte dei genitori, di brevi storie, filastrocche e ninnananne della tradizione culturale italiana e non. Essi potranno portare allinterno della scuola il loro bagaglio culturale riferibile anche agli usi e ai costumi della loro tradizione e, tali interventi, verranno attivati in prossimità di feste tradizionali e popolari.

5 Accogliere i genitori a scuola è molto importante per i bambini, soprattutto per quelli stranieri, perché vedere la propria famiglia condividere unattività con linsegnante, li rassicura e li gratifica.

6 Per quanto riguarda la scuola primaria le insegnanti intendono realizzare un percorso di lettura e animazione di fiabe e racconti dei vari paesi, privilegiando le culture di provenienza dei bambini presenti nelle varie classi.

7 La lettura e la narrazione costituiscono due strumenti che consentono di far passare e mantenere i riferimenti culturali, di ritrovare e verificare le radici che definiscono la storia familiare e collettiva, rinsaldando i legami generazionali.

8 Finalità del progetto: creare momenti di incontro e di interscambio fra scuola e famiglia, scuola dellinfanzia e scuola primaria conoscere e valorizzare le culture altre promuovendo forme di collaborazione e rispetto della propria e dellaltrui cultura

9 Obiettivi di competenza inerenti lo sviluppo sociale: conoscere gli ambienti, gli usi, le tradizioni e la cultura dei paesi di provenienza dei genitori e dei bambini immigrati valorizzare e socializzare le tradizioni delle varie culture

10 Obiettivi di competenza inerenti lo sviluppo linguistico: conoscere le lingue europee e non sapersi confrontare con le diverse modalità linguistiche e con i diversi stili linguistici proposti sviluppare le capacità di ascolto e comprensione stimolare larricchimento del lessico promuovere lapprendimento dellitaliano L2

11 Percorso didattico Scuola dellinfanzia La progettazione e la realizzazione delle attività consiste nel favorire sia lintervento spontaneo dei genitori (i quali possono essere promotori e protagonisti di unattività: ad esempio raccontare una storia in lingua), che lintervento progettato ed inserito allinterno di attività programmate (ad esempio lattivazione di un laboratorio per la preparazione di una festa). Lobiettivo è quello di promuovere la collaborazione e valorizzare le competenze dei genitori, rendendoli parte integrante della comunità scolastica, favorendo lapporto delle loro conoscenze sia pratiche che teoriche, riferite agli usi e alle tradizioni della cultura di appartenenza. Al fine di favorire lincontro tra la scuola e la famiglia, tali attività saranno aperte anche ai genitori italiani.

12 Percorso didattico Scuola primaria Realizzazione di un percorso di animazione di fiabe o racconti provenienti da vari paesi. Le fiabe verranno rielaborate dai bambini attraverso attività espressive individuali e/o di gruppo. Ad alcune presentazioni delle fiabe saranno invitati i bambini della scuola dellinfanzia che frequentano lultimo anno, al fine di creare unoccasione di incontro e di collaborazione fra i due ordini di scuola su un tema comune.


Scaricare ppt "STORIE, RACCONTI, FILASTROCCHE, NINNENANNE… USI E TRADIZIONI DA TUTTO IL MONDO PERCORSI INTERCULTURALI PER LE SCUOLE DELLINFANZIA E PRIMARIE DEL CIRCOLO."

Presentazioni simili


Annunci Google