La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

NEVI E MELANOMI CUTANEI IN ETA PEDIATRICA Paola Collini Dipartimento di Patologia Istituto Nazionale Tumori Milano.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "NEVI E MELANOMI CUTANEI IN ETA PEDIATRICA Paola Collini Dipartimento di Patologia Istituto Nazionale Tumori Milano."— Transcript della presentazione:

1 NEVI E MELANOMI CUTANEI IN ETA PEDIATRICA Paola Collini Dipartimento di Patologia Istituto Nazionale Tumori Milano

2 MELANOCITI cellule dendritiche di derivazione neuroectodermica localizzati nello strato basale dellepidermide, degli annessi cutanei ed in certe mucose separati da cheratinociti producono un pigmento insolubile (melanina nei melanosomi) e lo trasferiscono alle adiacenti cellule epiteliali

3 MELANOCITI NEOPLASTICI aumentati di numero crescita di melanociti contigui uno allaltro migrano dallo strato basale dellepidermide nel derma papillare e maturano tendono a trattenere il pigmento nel loro citoplasma

4 TERMINOLOGIA NEVO: TUMORE BENIGNO DEI MELANOCITI MELANOMA: TUMORE MALIGNO DEI MELANOCITI

5 i nevi congeniti ed acquisiti sono le più comuni neoplasie delletà pediatrica i nevi acquisiti progrediscono attraverso una serie prevedibile di configurazioni morfologiche –fase giunzionale intraepidermica –fase intradermica –involuzione

6 NEVI giunzionali (versante epidermico della giunzione dermo-epidermica) composti dermici (solo nel derma; più frequenti negli adulti)

7 NEVO GIUNZIONALE NEVO COMPOSTO NEVO DERMICO epidermide derma papillare derma reticolare

8 MELANOMA classificato in base alle caratteristiche della componente giunzionale fase di crescita orizzontale e verticale livelli di Clark spessore di Breslow

9 MELANOMA IN SITU MELANOMA IN FASE DI CRESCITA VERTICALE MELANOMA NODULARE epidermide derma papillare derma reticolare

10 NEVI LA MAGGIOR PARTE NON HA IMPORTANZA CLINICA SIGNIFICATO COSMETICO SIMULATORI DEL MELANOMA POTENZIALI PRECURSORI DEL MELANOMA MARCATORI DI RISCHIO DI MELANOMA

11 MELANOMA ASSOCIATO A NEVO Può essere un problema stabilire dove finisce il nevo e dove inizia il melanoma Esiste il MELANOMA NEVOIDE

12 Quando è TIPICO, presenta caratteristiche morfologiche che lo distinguono dal melanoma Era chiamato anche MELANOMA GIOVANILE BENIGNO Esiste il MELANOMA SPITZOIDE Può rappresentare un problema diagnostico, specie nelle FORME ATIPICHE NEVO DI SPITZ

13 VISIONE DUALISTICAREALTA EMERGENTE BENIGNO = NEVO MALIGNO = MELANOMA NEVO ATIPICO = ? BENIGNO = NEVO MALIGNO = MELANOMA

14 NEVO ATIPICO Nevo in cui sono presenti alcuni aspetti caratteristici del melanoma, ma non in modo o quantità sufficiente da permettere una diagnosi di melanoma

15 simmetria ulcerazione circoscrizionenecrosi atipia citologica regressione tipo di pigmentazione diffusione pagetoide maturazione architettura bordo tipo di estensione in profondità mitosi nella componente dermica profonda

16 NEVO GIUNZIONALE ATIPICO NEVO COMPOSTO CON ATIPIE NEVO DERMICO ATIPICO epidermide derma papillare derma reticolare

17 NEVI ATIPICI nevo di Spitz atipico nevo blu cellulato atipico nevo a cellule fusate pigmentato atipico proliferazioni melanocitiche nodulari atipiche nei nevi congeniti

18 NEVI ATIPICI distinzione dal nevo comune distinzione dal melanoma entita morfologica individuare quali criteri hanno significato prognostico entità clinico-patologica

19 CONCETTO DI MALIGNITA invasivita locale capacita di dare metastasi –linfonodali –a distanza

20 NEVI ATIPICI comportano un potenziale di malignità non prevedibile sono lesioni a rischio escissione ampia e follow-up a lungo termine

21 CASISTICA INT DI NEVI ATIPICI IN BAMBINI E ADOLESCENTI G. Tragni, A. Pellegrinelli, A. Piris, G.M. Ballabio Pathologica, Aprile nevi in pazienti < 20 anni –58 nevi di Spitz –42 nevi a cellule fusate pigmentati –36 nevi blu cellulati

22 NEVO ATIPICO presenza di 2 o piu di queste caratteristiche. –mitosi nel derma –atipia citologica –asimmetria –diffusione pagetoide disordinata –bordo profondo pushing –architettura nodulare –scarsa circoscrizione –assenza di maturazione –estensione nel derma profondo/sottocute

23 identificati 10 nevi atipici (7.3%): –7 nevi di Spitz atipici –2 nevi a cellule fusate pigmentati –1 caso di nevo blu cellulato atipico DUE CASI DI NEVO DI SPITZ ATIPICO HANNO SVILUPPATO METASTASI LINFONODALI. questi casi avevano >8 mitosi/mm 2 + atipia citologica + bordo profondo pushing

24 NELLE LESIONI MELANOCITICHE IN ETA PEDIATRICA far analizzare tutte le lesioni cutanee asportate in eta pediatrica un prelievo incompleto (biopsia incisionale, shave biopsy, ecc.) –può non essere rappresentativo dellintera lesione –può compromettere la diagnosi finale

25 CAMPIONAMENTO DELLE LESIONI PIGMENTATE Descrizione delle caratteristiche macroscopiche Includere tutta la lesione, seriata Per i nevi congeniti, specie del tipo gigante, esaminare soprattutto le aree in cui vi è un aspetto macroscopico differente, tipo noduli

26 LE LESIONI MELANOCITICHE POSSONO PRESENTARE ASPETTI MOLTO DIVERSI IN AREE CONTIGUE AREE DI ASPETTO FRANCAMENTE BENIGNO POSSONO COESISTERE ACCANTO AD AREE DI ASPETTO FRANCAMENTE MALIGNO, A VOLTE SENZA ASPETTI INTERMEDI

27 REATTIVITA IMMUNOCITOCHIMICA proteina S100 MART-1 (Melan-A) HMB45

28 NOTIZIE CLINICHE FONDAMENTALE SAPERE SE E GIA STATA TOLTA UNA LESIONE NELLA STESSA SEDE Aspetto della lesione in vivo: alcune lesioni hanno un aspetto tipico, es. nevo alonato

29 CASISTICA CONSECUTIVA DI LESIONI PIGMENTATE CUTANEE IN 34 PAZIENTI DI ETA DA 0 A 18 ANNI SEGUITI ALLINT DI MILANO DAL 1975 AL 2002 E DIAGNOSTICATE ORIGINARIAMENTE COME MALIGNE in INT (casi INT + consulenze)

30 CASISTICA PEDIATRICA INT età 3-16 anni (mediana 11 anni) (47% 12 aa) 16 F (6-16 aa, mediana 12 anni) ( 63.5% 12aa) 18 M (3-15 aa, mediana 10 anni) ( 39% 12aa )

31 DISTRIBUZIONE PER SESSO ED ETA DI 34 CASI DI MELANOMA PEDIATRICO età (anni) n. casi

32 ISTOTIPI ORIGINALI MELANOMA A DIFFUSIONE SUPERFICIALE14 MELANOMA NODULARE 4 NEVO BLU MALIGNO 2 MELANOMA ACRALE LENTIGGINOSO 1 MINIMAL DEVIATION MELANOMA 1 MELANOMA IN NEVO CONGENITO 1 MELANOMA, NAS 7 MELANOMA vs NEVO DI SPITZ 2 METASTASI IN TRANSIT 2

33 1 caso in un albino (M, 6 aa) 1 caso con xeroderma pigmentoso (F, 13) 1 caso con delezione INK4 (F, 11, con glioma) 1 su nevo congenito del dorso (M, 14 aa) 2 casi associati a nevo (M, 7 aa; M, 14 aa)

34 RAGGI UVB carcinogenicità legata alla formazione di dimeri di pirimidine (T-T. T-C, C-C) nel DNA, con distorsione nella doppia elica (bulky lesions) il danno è riparato tramite la nucleotide excision repair (NER) pathway

35 XERODERMA PIGMENTOSO nello xeroderma pigmentoso sono presenti mutazioni nella NER pathway: presenza di estrema fotosensibilità per incapacità di riparare certi danni prodotti dagli UV, con accumulo di mutazioni

36 p16 (INK4) La proteina p16 (INK4) (prodotta nelle cellule sotto stress) inibisce la progressione del ciclo cellulare prevenendo la formazione di un complesso attivo ciclina D1-Cdk4 Delezione o inattivazione del gene p16 descritta in melanoma famigliare

37 CONCLUSIONI IL MELANOMA IN ETÀ PEDIATRICA ESISTE Ci sono nevi che simulano il melanoma Ci sono melanomi che simulano nevi Ci sono nevi atipici Ci sono melanomi associati a nevo

38 Fondamentale la COLLABORAZIONE fra patologo e clinico


Scaricare ppt "NEVI E MELANOMI CUTANEI IN ETA PEDIATRICA Paola Collini Dipartimento di Patologia Istituto Nazionale Tumori Milano."

Presentazioni simili


Annunci Google