La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Quesiti Cosa è la scienza? In che cosa consiste lapproccio scientifico? I fondamenti della scienza sono veramente solidi? Quali sono i postulati su cui.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Quesiti Cosa è la scienza? In che cosa consiste lapproccio scientifico? I fondamenti della scienza sono veramente solidi? Quali sono i postulati su cui."— Transcript della presentazione:

1 Quesiti Cosa è la scienza? In che cosa consiste lapproccio scientifico? I fondamenti della scienza sono veramente solidi? Quali sono i postulati su cui si basa il metodo scientifico? Come progredisce la scienza? Procede per induzione o deduzione? Ci sono diversi metodi scientifici?

2 Aspetti epistemologici della ricerca levoluzione del concetto di scienza e le sue implicazioni in ambito psicologico

3 Definizione di scienza SCIENZA = tentativo sistematico di acquisire conoscenze riguardo agli eventi del mondo.

4 METODI DI CONOSCENZA PRE-SCIENTIFICI Concetti di ricerca sul comportamento umano: educazione, psicologia, sociologia Helmstadter nel suo volume Concetti di ricerca sul comportamento umano: educazione, psicologia, sociologia, ha individuato e descritto 5 diversi metodi di conoscenza, che definisce pre-scientifici: –Metodo dellostinazione –Metodo intuitivo –Metodo dellautorità –Metodo del ragionamento –Metodo empirico

5 Il metodo dellostinazione (o presunzione) relazione di causalità deterministicaConsiste nellattibuire una relazione di causalità deterministica a 2 fenomeni che, solo occasionalmente e accidentalmente, si verificano in sequenza. superstizioneUn esempio paradigmatico è la superstizione. Skinner Skinner nel 1948 ha fornito una spiegazione scientifica di questa modalità di acquisizione

6 Il metodo dellintuizione (o senso comune) Credenze popolariCredenze popolari che si tramandano a volte per generazioni, che quando vengono sottoposte a controllo empirico si possono dimostrare infondate. limiti metodologiciA volte derivano da limiti metodologici; teorie ingenueper questo vengono anche definite teorie ingenue

7 Il metodo dellautorità ciecamenteCredere ciecamente alle asserzioni di qualcuno solo perchè considerato esperto o scienziato

8 Il metodo del ragionamento (o approccio deduttivo) schema sillogisticoMolte conoscenze vengono acquisite per deduzione, utilizzando lo schema sillogistico le conoscenze così realizzate sono vere solo se sono vere le premesse (A>B; B>C; A>C) formulazione delle ipotesi,Viene usato nei primi stadi del metodo scientifico (formulazione delle ipotesi, ricavate per deduzione da una teoria) si rivela insufficiente senza il vaglio empirico

9 Il metodo empirico esperienzaRichiede lesperienza diretta, sensoriale (osservazione); fallaceanche questa può essere fallace (motivazioni, esperienze precedenti possono alterare la percezione); generalizzazioni erratenon solo: si possono fare generalizzazioni errate perchè noi percepiamo solo campioni di realtà.

10 Il metodo scientifico maggiori garanzie di attendibilitàSi differenzia dai precedenti perchè si basa su principi standard, accettati da tutte le comunità scientifiche, che offrono maggiori garanzie di attendibilità.

11 Il mito della scienza sinonimo di verità tale mito persiste ancoraPer lungo tempo il concetto di scienza è stato considerato come sinonimo di verità ed ancor oggi, nonostante che in ambito filosofico, epistemologico e metodologico questa concezione si sia radicalmente modificata, in quanto ci si è resi conto che il metodo scientifico non può dare garanzie di verità assolute, tale mito persiste ancora nel senso comune, con tutti i rischi che questo comporta.

12 La fiducia nella scienza unautoritàLo scienziato in genere viene considerato unautorità in materia, colui al quale si riconosce il potere di stabilire come stanno le cose, come ci si deve comportare... uso corretto del metodo scientificoQuesta fiducia cieca nella scienza nasce dalla convinzione che le conoscenze trasmesse dagli esperti siano state acquisite attraverso un uso corretto del metodo scientifico, che viene genericamente considerato il modo più affidabile e attendibile di acquisire conoscenze.

13 Scienza = verità? solo probabilitàla scienza non è in grado di fornire certezze, ma solo probabilità. analisi dei criteri metodologiciSolo unattenta analisi dei criteri metodologici utilizzati può fornire unindicazione circa il livello di credibilità che possiamo attribuire ai risultati. Una fruizione acritica e passiva dei contenuti della scienza può essere pericolosa per linfluenza, più o meno consapevole, che ha sul comportamento.

14 Sviluppi del concetto di scienza

15 Il metodo ipotetico-deduttivo Questa posizione, largamente condivisa, cominciò ad essere contestata verso la fine degli anni 50. La teoria della relativitàLa teoria della relatività rimette in discussione il concetto di osservazione pura. Di conseguenza viene messo in crisi il metodo induttivo, che viene sostituito dal metodo ipotetico-deduttivo. Anche fatti inosservabili, o non osservabili direttamente, possono essere studiati.Anche fatti inosservabili, o non osservabili direttamente, possono essere studiati.

16 La Psicologia diventa una scienza Intorno agli anni 30 la Psicologia subisce il fascino del positivismo logico (o neopositivismo). behavioristiIn modo particolare i behavioristi, che trovano un perfetto parallelismo tra i principi espressi dal neopositivismo e i propri presupposti teorico-metodologici: –obiettività, –accordo intersoggettivo delle osservazioni, –rigorose misurazioni

17 Il concetto di autocorreggibilità autocorreggibilitàCon landar del tempo anche la concezione positivista della scienza subì unevoluzione e si andò sempre più affermando il concetto di autocorreggibilità. Viene a cadere il concetto di validità assoluta della scienza e di progresso scientifico come accumularsi di conoscenze.

18 Il concetto di confutazione PopperNessuna posizione può essere confermata empiricamente, ma solo confutata (Popper). si può solo affermare che non è falsaUna legge scientifica non è mai valida o certa in senso assoluto solo perchè ha avuto conferme empiriche. Di essa si può solo affermare che non è falsa, perchè i nostri limiti conoscitivi ci impediscono di verificare levento nella sua totalità: ci può essere sempre il caso che la disconferma. unaffermazione al positivo può essere solo corroborata empiricamenteSolo unaffermazione di disconferma può essere logicamente vera, unaffermazione al positivo può essere solo corroborata empiricamente, cioè non ancora falsificata.

19 Confutabilità e scienza Perchè unipotesi sia valida deve poter essere confutata. Unaffermazione non confutabile non è scientificaUnaffermazione non confutabile non è scientifica (es psicoanalisi, perchè pretende di spiegare tutto e trova una giustificazione a qualsiasi confutazione)

20 Come deve essere una teoria Una teoria, per essere falsificabile deve essere: precisa – precisa (operazionalizzazioni corrette), –completa –completa (deve prevedere e contenere la descrizione e la spiegazione di tutti i fattori connessi al fenomeno che intende spiegare) –semplice –semplice (uneccessiva complessità rende ardua la confutazione).

21 Come devono essere le asserzioni scientifiche obiettiveobiettive (indipendenti dal soggetto che le esprime) osservabili da chiunqueosservabili da chiunque (osservazione diretta / indiretta) verificabiliverificabili (replicabili) confutabiliconfutabili

22 Kuhn arricchire le teorieIl compito della scienza non è di verificare teorie, né di accumulare conoscenze in maniera asettica, ma di arricchire le teorie, cercando di rispondere ai problemi che la società e la cultura del momento pongono. paradigmiIl fondamento della scienza sono i paradigmi, ovvero quellinsieme di conoscenze scientifiche e di procedure di ricerca adeguate a risolvere i problemi attuali.

23 Levoluzione paradigmatica scienza normaleFino a quando un paradigma assolve accettabilmente il suo compito rimane prevalente. Kuhn chiama questo periodo scienza normale. anomalie scienza straordinaria.Quando il paradigma prevalente comincia a non essere più adeguato, o perchè laccumularsi di anomalie crea uno stato crescente di crisi, o perchè una nuova scoperta rende superato e inefficiente il paradigma, subentra una fase di scienza straordinaria. ricerca di un paradigma alternativoLa fase di scienza straordinaria consiste nella messa in discussione del paradigma e nella ricerca di un paradigma alternativo. serie di cicli paradigmatici.La storia di una scienza è quindi caratterizzata da una serie di cicli paradigmatici.

24 Il concetto di rivoluzione scientifica Non cè un paradigma migliore di un altro, perchè ognuno ha i propri criteri di validità. rivoluzione scientificaIl superamento non può essere realizzato in maniera graduale, ma solo attraverso quella che Kuhn chiama rivoluzione scientifica. Il nuovo soppianta il vecchio quando questo non è più adeguato a rispondere ai quesiti che la scienza pone in quel momento.

25 Gli anni 70 (Feyerabend, Lakatos, ecc.) strumento critico per la rilevazione dei limiti di una ricercaDobbiamo prendere coscienza dei nostri limiti conoscitivi e considerare la metodologia uno strumento critico per la rilevazione dei limiti di una ricerca, piuttosto che un mezzo per raggiungere la verità. E inutile finalizzare la ricerca alla costruzione di una teoria unitaria per la conoscenza della verità; progettare numerose teorieE più costruttivo progettare numerose teorie tra loro contrastanti da mettere in discussione per spiegare aspetti diversi della realtà.

26 …in sintesi Nel corso del secolo scorso si è passati da una posizione di dogmatismo della scienza, ad una visione meno rigida, che prende coscienza delle influenze date dal cambiamento sociale e dalla necessità, quindi, di adattare le norme metodologiche alle trasformazioni contestuali e alla complessità dei problemi che vuole indagare. non può essere sostenibile la posizione opposta della completa anarchiaMa, come la posizione dogmatica è troppo radicale per essere accettabile, non può essere sostenibile la posizione opposta della completa anarchia. pseudo-scienza la condivisione e il rispetto di determinate regolePer non rischiare di cadere nella pseudo-scienza è necessaria la condivisione e il rispetto di determinate regole, che si mantengano costanti, pur nella mutevolezza delle problematiche e dei contesti.

27 Ovvero: E opportuno che le diverse scienze si differenzino nelle procedure e nei metodi, per adattarsi alle differenti problematiche che ciascuna affronta; si adeguino al mutare degli interessi e delle condizioni storicheè logico che procedure e metodi, anche allinterno di ciascuna scienza si adeguino al mutare degli interessi e delle condizioni storiche non intacchi i principi-base del metodo scientificoè indispensabile che questa flessibilità non intacchi i principi-base del metodo scientifico, quei principi, cioè, che garantiscono validità alla ricerca e assicurano, quindi, unevoluzione positiva della scienza.

28 Finalità della ricerca scientifica regolaritàScoprire regolarità entro uno specifico ambito di studio leggiLe regolarità individuate sono le leggi scientifiche teorieSistemi coerenti di leggi scientifiche costituiscono le teorie

29 Lapproccio scientifico metodi scientifici metodologia della ricerca scientificaBisogna distinguere tra metodi scientifici emetodologia della ricerca scientifica In che cosa consiste? –Formulare enunciati (ipotesi) –Formulare sistemi di enunciati (teorie) –Verificarli empiricamente InvocataCome? Invocata (naturalistica) osservazione –Attraverso losservazione Provocata Provocata (sperimentale)

30 Finalità del metodo scientifico Experimental Psychology descrizione, spiegazione, predizione e produzioneChristensen nel suo volume Experimental Psychology, identifica 4 obiettivi: descrizione, spiegazione, predizione e produzione: descrizione e misurazione 1) identificare le componenti di un fenomeno e rispettivi gradi di importanza (descrizione e misurazione) spiegazione e comprensione 2) determinare le cause dellapparizione di un fenomeno, ovvero le condizioni necessarie alla sua apparizione - con continue aggiunte e revisioni (spiegazione e comprensione); 3) prevedere lapparizione del fenomeno (in base alla conoscenza delle condizioni che lo precedono); controllo 4) essere in grado di riprodurlo, creando le condizioni perchè si presenti controllo (modificare la realtà nella direzione voluta);

31 Le ipotesi ausiliarie Il principio della falsificabilità, introdotto da Popper (1934) è stato criticato perchè troppo drastico Non è detto che se un aspetto specifico di una teoria non risulta valido, la teoria debba essere abbandonata. ipotesi ausiliarieEsiste la possibilità di ipotesi ausiliarie che conducano ad una revisione della teoria o di parte di essa

32 Approccio dinamico non è staticaLa scienza non è statica, si rimette continuamente in discussione (ricerca di base e applicata; settori disciplinari diversi)

33 Dimensione pubblica La comunicazione e lesplicitazione dei metodi (procedure) usati rende possibile il controllo e la verifica dei risultati anche da parte di studiosi di approcci diversi, oltreché, ovviamente, lapplicazione in settori disciplinari diversi ed, in ultima analisi, la divulgazione a livello di massa

34 Evoluzione paradigmatica La scienza si evolve attraversando diverse fasi paradigmatiche. Paradigma è unimportante teoria universalmente riconosciuta ed accettata (es: comportamentismo) fino a quando non viene soppiantata o affiancata da un altro paradigma altrettanto importante. Un nuovo paradigma può sostituire quello precedente o inglobarlo in uno più ampio. Nelle scienze biologiche o fisiche questo processo è molto più lento perchè è raro che una scoperta scientifica rivoluzioni completamente un paradigma affermato. Nelle scienze sociali è invece più facile (forse anche per linfluenza filosofica) che si trovino nuove chiavi di lettura dei fenomeni che riguardano il comportamento umano.

35 Il realismo critico o fallibilista Sottolinea in maniera ancora più marcata il fatto che non è possibile conoscere la realtà delle cose in sé inventa teorie che servano a rappresentarla Lo scienziato non scopre la realtà, ma inventa teorie che servano a rappresentarla e a spiegarci il modo in cui noi siamo in grado di percepirla. Ha trovato molto credito nellambito della psicologiaHa trovato molto credito nellambito della psicologia.

36 Linferenza Se è possibile progettare teorie e modelli che descrivono e analizzano le proprietà dellatomo, è altrettanto lecito sul piano scientifico studiare stati mentali, strutture sociali e così via. transduzione inferire, a partire da quello che si osserva con lesperienza diretta, ciò che non è possibile osservare.Attraverso un processo di transduzione è possibile inferire, a partire da quello che si osserva con lesperienza diretta, ciò che non è possibile osservare. La realtà non è più solo quello che si osserva, ma anche ciò che si inferisce per spiegare quello che si osserva.

37 Induzione e deduzione Il metodo ipotetico-deduttivo

38 Il metodo induttivo passaggio da unosservazione singolare a una proposizione universaleIl procedimento induttivo consiste nel passaggio da unosservazione singolare a una proposizione universale (legge) Lobiettività è resa difficile dal fatto che la stessa esperienza sensoriale viene interpretata da ciascuno in maniera differente. distororsioni sensorialiLe distororsioni sensoriali prodotte dalla diversità individuale non sono però tali da impedire la comunicazione e quindi luniformità della scienza.

39 Aspetti quntitativi e qualitativi dellinferenza oggettivitàSul piano qualitativo si presuppone che le osservazioni realizzate posseggano la caratteristica delloggettività generalizzazionesul piano quantitativo che siano state realizzate un numero sufficientemente alto di osservazioni da giustificare la generalizzazione. probabilitàTale generalizzazione è giustificabile solo in termini di probabilità. le probabilità che lassunzione non sia falsa diminuisconofalsificazionismoSe numerose volte, in circostanze diverse, con soggetti diversi, da osservatori diversi è stato osservato lo stesso (analogo) evento, le probabilità che lassunzione non sia falsa diminuiscono (falsificazionismo).

40 La generalizzazione Il resoconto effettivo dovrebbe essere Il resoconto effettivo dovrebbe essere: xx xyzqil giorno x, nel luogo x, ecc. Sono stati osservati 20 soggetti, con le caratteristiche xyzq, ed è risultato che le ragazze osservate ricordavano più elementi dei ragazzi osservati Passaggi di generalizzazione Ritengo cheRitengo che i soggetti utilizzati rappresentino luniverso, che il materiale utilizzato esprima tipicamente un contenuto da memorizzare, penso chepenso che leffetto osservato non varierà nel tempo, che la procedura (tempi, modalità di presentazione, setting, ecc.) esprimano il modo abituale di memorizzare uninformazione. Resoconto finale hannole femmine hanno uno span di memoria maggiore dei maschi.

41 Il metodo deduttivo ragionamento sillogisticoConsiste nel ricavare leggi interpretative della realtà dalle teorie vigenti, utilizzando esclusivamente procedimenti logici (ragionamento sillogistico) da una teoria più ampia se ne ricava una più specifica.da una teoria più ampia se ne ricava una più specifica. costruzioni simboliche plausibili riferimento empiricoSi tratta di costruzioni simboliche che per essere valide devono essere innanzitutto plausibili e devono avere un chiaro riferimento empirico, altrimenti rischiano di rimanere puri giochi simbolici.

42 leggi e teorie induzione induzionededuzione fatti acquisiti tramite previsioni e losservazione spiegazioni Il metodo ipotetico-deduttivo

43 Tappe del processo scientifico Enunciazione di domandeEnunciazione di domande Risposte provvisorieRisposte provvisorie Formulazione di ipotesi di relazioniFormulazione di ipotesi di relazioni Scelta di strumenti e metodi di verificaScelta di strumenti e metodi di verifica Attuazione della ricercaAttuazione della ricerca Verifica delle ipotesiVerifica delle ipotesi Interpretazione dei risultatiInterpretazione dei risultati Generalizzazione dei risultatiGeneralizzazione dei risultati Produzione di nuovi quesitiProduzione di nuovi quesiti


Scaricare ppt "Quesiti Cosa è la scienza? In che cosa consiste lapproccio scientifico? I fondamenti della scienza sono veramente solidi? Quali sono i postulati su cui."

Presentazioni simili


Annunci Google