La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA VITA IN BOCCA Massimo Felici Progetto Persona - 25 febbraio 2008 - Milano

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA VITA IN BOCCA Massimo Felici Progetto Persona - 25 febbraio 2008 - Milano"— Transcript della presentazione:

1 LA VITA IN BOCCA Massimo Felici Progetto Persona - 25 febbraio Milano

2 2 W. H. Davies Infanzia Nato al mondo con i pugni stretti, piangevo e chiudevo gli occhi; nella mia bocca un seno fu introdotto per forza, per arrestare il mio amaro pianto. Non sapevo distinguere -né mi importava farlo- una donna da un uomo; finchè non scorsi una improvvisa luce, e tutte le mie gioie cominciarono

3 3 D. W. Winnicott …Non conosco un bambino, non conosco una mamma, posso solo conoscere la relazione tra quel bambino e quella mamma…

4 4 QUALI SONO I BISOGNI DEL BAMBINO? Ha bisogno di cibo per il corpo Ha bisogno di cibo per la sua mente Cibo fornito da parte della madre e/o dalle persone che si occupano di lui

5 5 RELAZIONE MADRE-BAMBINO Attraverso la via dellalimento si viene introdotti nel rapporto con lAltro materno, poi al resto del mondo.

6 6 LOGGETTO TRANSIZIONALE La capacità del bambino di stare solo: loggetto transizionale. Oggetti, cibo, animali reali o inventati, storie…

7 7 CIBO E CULTURA Non è forse l'irresistibile morso di una mela a precludere l'Eden ad Adamo ed Eva ed a relegarli alla terrena peccaminosità ? La natura destabilizzatrice e sovvertitrice del digiuno in ogni comunità umana. La funzione di espiazione dei peccati espletata dal digiuno. Il divieto di cibarsi di particolari tipi di alimenti, come alcune carni animali, presente presso molti popoli.

8 8 CIBO E CULTURA

9 9 Le pene damore fanno perdere lappetito, quindi peso; Il matrimonio fa prendere peso; Per fare contente mamme e suocere prenderemo peso; Il migliore farmaco antidepressivo è la cioccolata.

10 10 CIBO E CULTURA In un viaggio In India o in Estremo Oriente si perde peso; In un viaggio negli USA prenderemo peso; Con lo sciopero della fame ci si vuole sottrarre al carceriere, al padrone, al potere…

11 11 IL CIBO COME CULTURA Prof. Piero Camporesi La cottura rappresenta una sottomissione simbolica della natura alla cultura; Lalimentazione ci consente di tracciare delle barriere simboliche fra noi e lAltro o, al contrario, consente di mescolare le civiltà.

12 12 In Italia esiste un corso di laurea in Scienze Gastronomiche, con sedi a Bra e Parma. Così pure un Master in Scienze Gastronomiche, consorziato con le Università di Barcellona e Tours. In contrapposizione ai fast food si è creata lassociazione Slow Food. IL CIBO COME CULTURA Prof. Massimo Montanari

13 13 CRISI DEL CONVIVIO (banchetto) Cibo sempre più solitario Il fast food (McDonalds) Cibo spazzatura Lhappy hour Mangiare soli è proprio di bestie e di dei (Aristotele)

14 14 CIVILTA DELLIMMAGINE e DELLIDEALE SOCIETA DEI CONSUMI: Di cibo, Di sostanze di ogni genere, Consumo del tempo, Consumo del soggetto stesso.

15 15

16 16 ANORESSIA E BULIMIA Pressione sociale sul corpo magro, tonico, esibito. Valorizzazione della magrezza del corpo della donna.

17 17 ANORESSIA E BULIMIA Modelle taglia 40. Una donna se vuole essere ben vestita e attraente deve essere decisamente magra.

18 18 ANORESSIA E BULIMIA Giovani donne perennemente a dieta e preoccupate per la linea. Disagio diffuso e/o nevrotizzazione del rapporto con il cibo.

19 19 ANORESSIA E BULIMIA Sono patologie che riguardano la separazione dallAltro materno. Scatenamento nel periodo adolescenziale, di fronte ai cambiamenti fisici ed allincontro con la sessualità.

20 20 Nella SPAGNA di Zapatero Tolleranza zero in Spagna con le modelle sotto peso: gli organizzatori della settimana della moda di Madrid hanno pesato (letteralmente) tutte le modelle, e ne hanno escluso tre con BMI inferiore a 18. Per lOMS già a 18,5 si è sottopeso.

21 21 OBESITA Presa di distanza dallideale della magrezza Cedimento rispetto alla spinta sociale e al controllo del mondo pulsionale Corazza rispetto alle emozioni vissute: amore, aggressività, ecc.

22 22 DATI STATISTICI riferiti alla popolazione italiana (Di Pietro e Sorge, Univ. La Sapienza) ANORESSIA 0,5 - 1 % BULIMIA 1,0 - 3,0 % SUBCLINICI % DONNE 95 % UOMINI 5 % RANGE 10 – 60 ETA MEDIA INSORGENZA 17 anni


Scaricare ppt "LA VITA IN BOCCA Massimo Felici Progetto Persona - 25 febbraio 2008 - Milano"

Presentazioni simili


Annunci Google