La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

BancaSinaptica (per continuare a pensare) foglio informativo a cura di Antonino Esposto & friends del SAB di Venezia – Via Cappuccina, 9/g 30172 Mestre.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "BancaSinaptica (per continuare a pensare) foglio informativo a cura di Antonino Esposto & friends del SAB di Venezia – Via Cappuccina, 9/g 30172 Mestre."— Transcript della presentazione:

1

2 BancaSinaptica (per continuare a pensare) foglio informativo a cura di Antonino Esposto & friends del SAB di Venezia – Via Cappuccina, 9/g Mestre - Federazione Autonoma Bancari Italiani FABIFABI Numero cinque settembre 2010 Art. 4 della Costituzione : la Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove Fondo di solidarietà per il sostegno al reddito, alloccupazione e alla riconversione e riqualificazione professionale del personale dipendente dalle imprese di credito. Questa è la denominazione esatta del nostro Fondo di solidarietà, voluto dalle OO.SS., con_ cretizzatosi nel DM 157/2000 e DM /4/2006 (che ne prorogava i termini di scadenza). In occasione dellannuncio, da parte di Unicredit, dei esuberi dovuti al riassetto per la Banca Unica, o One4C, ovviamente si è subito pensato al Fondo, che fino ad oggi ha ben svolto la sua funzione di ammortizzatore delle tensioni occupazionali nel nostro settore. A parte la trattativa in corso con lazienda sui numeri, tempi, volontarietà, incentivazione che riguardano gli esodi, va ribadita la palese ingiustizia subita dai 600 colleghi (compresi nel numero di esuberi valutati da Unicredit) esodanti, bloccati a luglio dall ultima manovra del governo sulle pensioni. In casi analoghi (vedi accordo in BNL, che ha mantenuto ai lavoratori interessati dagli esodi e pensionamenti previsti dal piano industriale , le possibilità di uscita previste negli accordi sindacali firmati in febbraio, ponendo a carico della banca i costi aggiuntivi di una più lunga fruizione dellassegno di esodo da parte dei colleghi), Il problema è stato risolto, ma in questo caso, o in altri che potrebbero seguire? Bisogna che il regolamento del Fondo di solidarietà venga modificato, per assicurare chi ha fatto precise scelte di vita di non ritrovarsi più, improvvisamente, nella condi_ zione di non sapere quando uscirà dal circuito lavorativo! E profondamente ingiusto che si intervenga dopo che sono stati firmati accordi che riguardano la vita di singoli e famiglie. Certo, quanto successo è dipeso dal Governo, e allora, come OO.SS., do_ vremo inserire la soluzione di questo reale problema nellambito del rinnovo del pros_ simo Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro!!

3 FABIFABI Kamikaze del lavoro in Giappone Qualcuno le ha già battezzate le nuove kamikaze. In Giappone il karoshi, la morte per superlavoro, sta diventando unemergenza, anche per le donne. Secondo le stime dellInternational Labour Organisation, il paese del Sol Levante ha il primato di dipendenti che superano le 50 ore di lavoro settimanali (sono il 28,1%, contro il 4,2 dellItalia). Senza contare che gli straordinari spesso non vengono nemmeno segnati, in particolare dalle donne, anello fragile in azienda. Il risultato sono ritmi di lavoro intollerabili, con il loro corollario di suicidi, circa lanno. E a Tokio è normale vedere lavora_ trici che escono dallufficio dopo mezzanotte. Fonte: Il Sole 24 Ore 2/9/2010 le condizioni che rendano effettivo questo diritto. Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo Noi no! Carriera o famiglia? In teatro la scelta della donna-banchiere Piccolo Teatro. Nessuna allusione, però, alla nomina del successore di Alessandro Profumo. A scegliere per ora sono le donne del gruppo che, in un momento così importante per il board management, mettono in scena il loro dilemma: accettare una promozione o dedicarsi alla famiglia? E una questione di scelte, infatti, anche la questione femminile allinterno della banca, dove il 58% dei dipendenti è donna. Ma solo l8,5% occupa posizioni di leadership, su un totale di 400 poltrone disponibili. Abbiamo scoperto che una delle barriere per laccesso delle donne ai vertici è legato allautostima, alle difficoltà psicologiche che conducono allautoesclusione, spiega Antonella Massari, responsabile Group Identity & Communications. Ed ecco che Il teatro è sembrato il mezzo più innovativo per approfondire i dilemmi e le emozioni che ogni donna si trova ad affrontare davanti a unopportunità professionale: due rappresentanti dellUnicredit Womens International Network, Giulia Pedrazzi e Patrizia Troisi, insieme al regista Marco Ghelardi, hanno raccontato in una pièce la paura di esprimere il talento in azienda, attraverso figure femminili reali e fantastiche. La scelta verrà proposto a Milano, poi farà tappa a Roma e Torino. Intendiamo investire nella formazione attraverso il teatro – afferma Monica Poggio. Head of corporate culture di Unicredit-. Abbiamo stretto un accordo con lArchivolto di Genova. ( Il Sole24Ore Michela Finizio) La scelta di Unicredit? Debutta stasera al

4 FABIFABI MONDO BANCARIO Banca popolare di Vicenza è interessata a fare acquisizioni nel settore bancario, più che in quello assicurativo, e punta a raggiungere il numero tondo dei mille sportelli. Lo ribadisce il presidente del_ listituto, Gianni Zonin, in una intervista a LArena. Da qui a primavera – spiega penso che alcuni istituti medio-piccoli (tra i 50 e i 250 sportelli), che ora stanno soffrendo, abbiano interesse a mettersi sul mercato o ad aggregarsi, vedremo. Zonin ha confermato inoltre la validità dellaccordo con Cattolica, di cui listituto berico è socio forte con il 12,3% del capi_ tale. Fonte: Il Sole 24 Ore le proprie possibilità e la propria scelta, unattività o una funzione che concorra E in corso la trattativa con le OO.SS. e Gruppo Banca Sella sulle ricadute del piano strategico Il progetto prevede lo snellimento della struttura del gruppo con la fusione in Banca Sella SpA Di Arditi Galati Sud, Bovio Calderari, Sella Servizi Bancari e parte della attività della holding. Lefficientamento mira a ridurre il cost/ income entro il 65%, prevede esuberi per 138 dipendenti full time equivalent sui circa in organico, che saranno ges_ titi con mobilità interna, uscite volontarie incentivate e parziale blocco del turnover, che nel periodo prevede circa 280 assun_ zioni. La rete retail sarà aumentata di 17 sportel_ li. E ipotizzata la cessione della quota di Banca Monte Parma, delle attività di banca depositaria e lapertura a nuovi soci di Cba Vita, società di bancassurance. Il progetto dovrà essere varato dalle as_ semblee degli azionisti delle società e ot_ tenere anche il via libera dalla Banca dItalia. Estratto da: ilsole24ore Nicola Borzi Le Bcc verso un polo alternativo Passi avanti verso il Fondo di garanzia Istituzionale Giorgio Fracalossi – Pres. Cassa Centrale Banca – Autonomia. Ogni banca deve rimanere autonoma allinterno di un sistema, le due cose non si contraddicono. Amedeo Piva – Pres. Veneto Federazione BCC – Peso. Il Nord-Est è in grado di incidere sul movi_ mento nazionale; rappresentiamo qualcosa di Importante. 110 Gli Istituti soci di Cassa Centrale Banca, la società finanziaria delle Bcc trivenete + 30% le sofferenze bancarie del credito coope_ rativo veneto nel % sul mercato la quota del credito provinciale gestito dalle Bcc del Trentino (dalla tavola rotonda/meeting di Vienna del 25 Settembre – fonte Il Sole 24 Ore Nordest )

5 FABIFABI al progresso materiale o spirituale della società. ALEJANDRO Martedì 21, dopo una lunga, straordinaria riunione del CdA, ed un susseguirsi di notizie e smentite, sono state ufficializzate le dimissioni di Alessandro Profumo, alla guida di Unicredit da 13 anni. Il banchiere è stato sfiduciato dai consiglieri della banca, e ha quindi firmato la lettera di dimissioni da capo di uno dei primi 5 gruppi europei, leader in Italia. Non ci soffermiamo sui motivi – veri o presunti – che hanno portato Il board a chiedere a Profumo di farsi, eufemisticamente parlando, da parte. Però, coerenza verso il mercato finanziario, istituzioni, stakeholders, limportanza di una grande banca come Unicredit, ecc., avrebbero dovuto suggerire sia la revoca, che la nomina di un nuovo Amministratore Delegato. Poi, sulla liquidazione da 40 milioni di euro, più che stendere un velo, forse è meglio stendere un pietoso sudario! P.S. Per completezza di informazione, due dei 40 milioni di euro andranno in beneficienza.

6 FABIFABI Piazza Cordusio I DIRIGENTI FANNO LO STAGE IN CASERMA Tempi burrascosi in Unicredit, e i dirigenti vanno in caserma per uno stage opera_ tivo che mira a superare eventuali timori (1), imparare a prendere decisioni in tempi brevi (2), e contare sul team per far fronte alle difficoltà. Termina domani alla Caserma De Gennaro di Forlì, sede del 66mo reggimento aeromobile Trieste della Brigata Friuli (protagonista di numerose missioni operative nel mondo), lo stage di 16 dirigenti della banca (uomini e donne) della direzione centrale per migliorare le dina_ miche di gruppo in contesti di stress fisico e mentale (Fonte: Il Sole 24 Ore ) 1) di essere licenziati? 2) di licenziare? ( Note aggiunte dallassemblatore)


Scaricare ppt "BancaSinaptica (per continuare a pensare) foglio informativo a cura di Antonino Esposto & friends del SAB di Venezia – Via Cappuccina, 9/g 30172 Mestre."

Presentazioni simili


Annunci Google