La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ESPLORANDO IL … CUORE. Mercoledì 6 aprile 2011 la classe IV°AS si è recata al laboratorio di Chimica del Liceo Jacopone da Todi, con la professoressa.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ESPLORANDO IL … CUORE. Mercoledì 6 aprile 2011 la classe IV°AS si è recata al laboratorio di Chimica del Liceo Jacopone da Todi, con la professoressa."— Transcript della presentazione:

1 ESPLORANDO IL … CUORE

2 Mercoledì 6 aprile 2011 la classe IV°AS si è recata al laboratorio di Chimica del Liceo Jacopone da Todi, con la professoressa Catia DAmore e il tecnico Claudio Coarelli, al fine di osservare e studiare il cuore di un maiale per capire in che modo è strutturato: riconoscere le parti anatomiche del cuore e i vasi ad esse collegate, per poi ricostruire il percorso del sangue.

3 STRUMENTI: camice, guanti, bisturi

4

5 Con laiuto di fotocopie, dateci dallinsegnante, abbiamo osservato il cervello del maiale e abbiamo individuato le varie parti in cui è composto. Notiamo che una parte è più grande dellaltra.

6 gira … … e rigira …

7 Il cuore è diviso in quattro cavità: 1) atrio destro 2) atrio sinistro 3) ventricolo destro 4) ventricolo sinistro L'atrio destro e il ventricolo destro sono in comunicazione tra loro (valvola tricuspide) formando la parte destra del cuore che pompa il sangue venoso, così come comunicano le due cavità sinistre (valvola mitrale), formando la parte sinistra del cuore che pompa il sangue arterioso. Posti superiormente (orecchiette) Posti inferiormente

8 Osserviamo la superficie esterna del cuore: la fascia di grasso, che lo separa orizzontalmente, segna la separazione tra atri e ventricoli; e presenta vene e arterie; inoltre vi è un altro solco che divide il cuore nella parte destra e sinistra. Asportiamo la membrana che riveste il cuore: il pericardio

9 Arterie Arterie : vasi sanguigni che nascono dai ventricoli e portano sangue poco ossigenato ai polmoni (arteria polmonare) e sangue ossigenato a tutto il corpo (aorta). L'apparato cardiovascolare è formato da organi cavi di tipo vascolare: vasi sanguigni, ovvero strutture che permettono il trasporto del sangue in tutto l'organismo. Si classificano in arterie, vene e capillari. VeneVene: trasportano un sangue pieno di anidride carbonica e sostanze di rifiuto e la sua struttura non ha molto spessore perché la pressione del sangue è meno elevata. Capillari Capillari : fanno da tramite tra arterie e vene.

10

11 L arteria polmonare, partendo dal cuore, in particolare dal ventricolo destro, raggiunge i polmoni. Trasporta sangue venoso, cioè povero di ossigeno e ricco di anidride carbonica.

12 L' aorta è la più grande e importante arteria del corpo umano con un diametro di circa 3 cm. Emerge dal ventricolo sinistro e trasporta il sangue ossigenato a tutte le parti del corpo. Si dirama subito per dare origine al tronco brachio-cefalico, che trasporta sangue allarto superiore destro e alla testa, e allarco aortico, che trasporta sangue allarto superiore sinistro, alla testa e a tutto il corpo.

13 La vena cava superiore è una delle più grandi e importanti vene dellorganismo: la sua funzione consiste infatti nel trasportare il sangue privo di ossigeno dai tessuti che si trovano al di sopra del cuore fino allatrio destro di quest'ultimo, per fare in modo che esso sia ossigenato. Tra le sostanze che si trovano disciolte nel sangue che scorre in questa vena ricordiamo lanidride carbonica da eliminare tramite la respirazione e i vari scarti metabolici cellulari.

14 La Vena cava inferiore è un importante vaso sanguigno del corpo umano. Essa ha la funzione di trasportare il sangue povero di ossigeno dalla metà inferiore del corpo al cuore, affinché questo lo trasporti verso i polmoni per ossigenarlo. Il sangue che scorre in questa vena è comunque molto ricco di sostanze nutritive, essendo passato sia per lintestino che per il fegato.

15 Le valvole cardiache sono strutture che regolano il flusso del sangue all'interno del cuore. Si tratta di appendici di tessuto essenzialmente fibroso, rivestite da endocardio, che controllano il passaggio del sangue dagli atri ai ventricoli e dai ventricoli allaorta o allarteria polmonare.

16

17 La valvola tricuspide (o atrioventricolare) è una valvola di forma ovale (diametro di 12 mm) che regola il flusso sanguigno tra latrio destro ed il ventricolo destro, impedendone il reflusso durante la contrazione del ventricolo destro. mm Le corde tendinee sono strutture fibrose che si agganciano alle estremità delle cuspidi e fanno si che il cuore riesca a pompare elasticamente il sangue all'interno dellaorta (a sinistra) e dellarteria polmonare (a destra). Deve il suo nome alle tre lamine da cui è composta, che sono dette cuspidi.

18 La valvola bicuspide (o mitrale) ha un diametro di oltre 30 mm, regola il flusso sanguigno tra latrio sinistro ed il ventricolo sinistro, impedendone il reflusso durante la contrazione del ventricolo sinistro. Le corde tendinee si inseriscono sulle cuspidi valvolari in modo da ottimizzare la distribuzione dello stress. Come la valvola tricuspide, presenta una forma leggermente ovale. A differenza della tricuspide, la valvola mitrale presenta due cuspidi.

19 La valvola semilunare polmonare (o valvola polmonare), di diametro 20 mm, regola il flusso sanguigno dal cuore verso la circolazione polmonare. Impedisce il reflusso del sangue dallarteria polmonare.

20 La valvola semilunare aortica (o valvola aortica) di diametro 20 mm regola il flusso sanguigno dal cuore verso il sistema circolatorio. Impedisce il reflusso del sangue dallaorta. La valvola ha una struttura a nido di rondine.

21 Circolazione

22 La circolazione sanguigna nell'essere umano e nei mammiferi è definita doppia e completa, vale a dire che le due metà del cuore funzionano autonomamente, ovvero come se vi fosse un doppio cuore e che il sangue venoso e quello arterioso non si mescolano mai. Il cuore funziona come una pompa aspirante e premente: richiama nelle sue cavità il sangue venoso, lo manda ai polmoni attraverso l'arteria polmonare. Da lì le vene polmonari lo riportano nuovamente al cuore, che, attraverso l'aorta, lo porta in tutte le reti capillari.

23 Il ciclo cardiaco che porta il cuore dallo stato di contrazione allo stato di riposo e quindi nuovamente a quello di contrazione è detto "rivoluzione cardiaca". Il ciclo cardiaco comprende le due fasi essenziali: diastole e sistole. La sistole comincia con una contrazione degli atri che determina il riempimento completo dei ventricoli. La loro contrazione chiude le valvole atrioventricolari e apre le valvole semilunari; il sangue povero di ossigeno viene spinto verso i polmoni attraverso larteria polmonare, mentre quello ricco di ossigeno si dirige verso tutto il corpo attraverso l'aorta Durante la diastole tutto il cuore è rilassato, permettendo al sangue di fluire dentro a tutte e quattro le cavità. Attraverso le vene cave il sangue entra nell'atrio destro, mentre attraverso le vene polmonari entra nell'atrio sinistro. Le valvole atrioventricolari sono aperte, consentendo il passaggio del sangue da atri a ventricoli.

24 Da sinistra: Giulia Quaglietti Sara Fraolini Benedetta Salterini Alessandro Pini Michele Sistoni Pepparoni.. piccoli scienziati crescono..


Scaricare ppt "ESPLORANDO IL … CUORE. Mercoledì 6 aprile 2011 la classe IV°AS si è recata al laboratorio di Chimica del Liceo Jacopone da Todi, con la professoressa."

Presentazioni simili


Annunci Google