La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dislocazione ed enfasi Dislocazione: alterazione dellordine non marcato. Spesso a fini enfatici.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dislocazione ed enfasi Dislocazione: alterazione dellordine non marcato. Spesso a fini enfatici."— Transcript della presentazione:

1 Dislocazione ed enfasi Dislocazione: alterazione dellordine non marcato. Spesso a fini enfatici.

2 Altre modificazioni della struttura: Attraverso richiami pronominali Attraverso la frase scissa

3 Richiamo pronominale Il richiamo pronominale si ottiene attraverso luso di una forma clitica che anticipa lelemento di rilievo collocato nella parte finale della frase (dislocazione a destra) Forma non marcata: Gli dirò quello che penso forma marcata: Lo dirò a lui, quello che penso

4 Frase scissa (cleft sentence) La frase scissa modifica lordine non marcato a fini enfatici. Il dato nuovo è proposto come tema o come rema. Ti ho fatto una domanda E una domanda, quella che ti ho fatto La frase scissa presenta un doppio verbo. In inglese di solito inizia con il pronome it e il verbo to be, a cui fa seguito lelemento che deve essere enfatizzato. Ne derivano due frasi, ciascuna con il suo verbo.

5 Modifiche della struttura frastica Tema marcato: ha effetto enfatico e si ottiene utilizzando come tema un elemento diverso da quello che in genere ha tale funzione. –His name was Joe Black –Joe Black his name was E la dislocazione che permette di avere un tema marcato.

6 Funzioni della dislocazione Anticipa lidentificazione (dislocazione a sinistra). Lelemento posto nella parte iniziale della frase acquista rilievo. –Joe Black his name was Posticipa lidentificazione (dislocazione a destra). La frase si apre con un tema sostitutivo che annuncia il tema vero e proprio posto in fondo alla stringa sintattica. –Its in your interest Im acting è più enfatico della forma non marcata Im acting in your interest

7 Effetti enfatici in traduzione Focalizzazione neutra, in presenza di un ordine non marcato –I wrote these letters –These letters were written by me In italiano: -Io ho scritto queste, di lettere -Queste lettere le ho scritte io -Sono io che ho scritto queste lettere -Sono stato io a scrivere queste lettere

8 Effetti enfatici in traduzione Focalizzazione a fini enfatici, con ordine marcato dato dalluso cataforico del pronome personale. –They were written by me, these letters –Io le ho scritte, queste lettere Il pronome precede il determinante

9 Dislocazione degli elementi temporali La dislocazione delle espressioni di tempo (avverbi o complementi) crea enfasi. La posizione di questi elementi viene spesso modificata in traduzione. Shes sending in the younger ones at first as soon as the waltz is over Dice che prima manderà al buffet la gioventù, appena finito il walzer

10 –Her son-in-law brought them every year to the lakes and they used to go fishing –Ogni anno il genero li portava sui laghi e là andavano a pesca –They say we havent had snow like it for thirty years –Pare che da trentanni almeno non si sia mai vista tanta neve –She stood before him for an instant –Per un attimo gli stette dinanzi In italiano la dislocazione a sinistra enfatizza il dato temporale, proprio perché lo anticipa.

11 Dislocazione a fini enfatici Nellesempio il traduttore utilizza un ordine marcato, disponendo gli elementi in successione diversa da SVO. Freddy Malins always came late but they wondered what could be keeping Gabriel Arrivava sempre tardi Freddy Malins, ma Gabriel non riuscivano proprio a capire cosa avesse potuto trattenerlo.


Scaricare ppt "Dislocazione ed enfasi Dislocazione: alterazione dellordine non marcato. Spesso a fini enfatici."

Presentazioni simili


Annunci Google