La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Smart Grid – Smart City Il ruolo del cliente finale Sandra Scalari Enel Ingegneria e Ricerca Genova, 30 Novembre 2012.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Smart Grid – Smart City Il ruolo del cliente finale Sandra Scalari Enel Ingegneria e Ricerca Genova, 30 Novembre 2012."— Transcript della presentazione:

1 Smart Grid – Smart City Il ruolo del cliente finale Sandra Scalari Enel Ingegneria e Ricerca Genova, 30 Novembre 2012

2 Uso: Public 2 Il Gruppo Enel Lo scenario internazionale ed italiano Come cambiano il sistema elettrico, lutility, il rapporto con il consumatore Smart Grid – Smart City Il ruolo del cliente finale

3 DateTitle of presentation Use: Public Enel Group COLUMBIA First operator in generation (20%) Second operator in distribution (22%) 2,5 mln clients ARGENTINA First operator in generation (14%) Second operator in distribution (14%) 2,3 mln clients CHILE First operator in generation (49%) (1) First operator in distribution (31%) (1) 1,6 mln clients PERU First operator in generation (30%) Second operator in distribution (21%) 1,1 mln clients NORTH AMERICA Diversified presence in the main renewable technologies (hydro, geothermal, wind) SPAIN Second operator in generation (21%) (2) First operator in distribution (32%) (2) 13 mln clients (electricity and gas) ITALY First operator in generation (26%) First operator in distribution (80%) 32,3 mln clients (electricity and gas) SLOVAKIA First operator in generation (79%) ROMANIA Second operator.in distribution (26,4%) 2,6 mln clients RUSSIA First vertically integrated foreign operator (upstream gas, generation, supply) BRAZIL 5,7 mln clients CENTRAL AMERICA Hydro and wind power plants in Costa Rica, Panama, El Salvador and Guatemala FRANCE 12,5% in Flamanville, EPR technology (1,600 MW) Notable presence in wind generation 83,300 employees in 40 countries – 97,3 GW of installed capacity – 61 million customers

4 DateTitle of presentation Use: Public Enel organization chart Risk Management Risk Management Administration, Finance and Control Administration, Finance and Control Generation and Energy Management Division Generation and Energy Management Division Market Division Iberia and Latam Division Iberia and Latam Division Renewable Energies Division International Division GROUP CHAIRMAN GROUP CHAIRMAN Infrastructure and Networks Division P. A. Colombo G. Mancini L. Gallo A. Brentan M. Arcelli C. Tamburi L. Vido GROUP CEO GROUP CEO Engineering and Research Division Upstream Gas Carbon Strategy Human Resources and Organization Human Resources and Organization External Relations Regulatory, Environment and Innovation Regulatory, Environment and Innovation Legal and Corporate affairs Legal and Corporate affairs Audit Global Procurement Global Business Services Global Business Services Global ICT Board Of Directors F. Conti L. Ferraris M. Cioffi G. Comin S. Mori C. Machetti F. De Borja Acha Besga F. Di Carlo A. Cardani F. Buresti R. López Rueda G. Mancini F. Starace S. Mori

5 Uso: Public 5 Emissioni CO2 legate allenergia: Scenario 2DS IEA – Settori e Tecnologie di intervento Settori: Building (12%) – Transport (21%) – Power Generation (42%) Tecnologie: End-Use Efficiency (31%) – Renewables (29%) Source: International Energy Agency 2012 Il raggiungimento dello scenario 2DS richiede il contributo da tutti i settori e lapplicazione di un portafoglio di tecnologie, molte delle quali coinvolgenti gli usi finali dellenergia Lo scenario 2DS descrive un sistema energetico coerente con una traiettoria di emissioni che dovrebbe limitare lincremento di temperatura globale a 2° C. Nel 2050 dimezza le emissioni di Co2 rispetto al 2009.

6 Uso: Public Smart Grid 6 Development, test and disseminate energy efficiency solutions for buildings, distribution systems, heating, cooling and transport Smart city pilot with massive use of renewable sources (including heating and cooling), electric mobility and sustainable construction Development of programs for sustainable mobility (public transport and traffic management real time) Test "zero energy building" in residential and PMI Smart Cities TechnologyGoal, Roadmap and strategic approach La Roadmap UE delle European Industrial Initiative Electrical system with high quality Development of the ability to integrate renewable and distributed generation (at least 35% of total consumption) Long-term development of pan-European network Active demand management Full integration of customers in market mechanisms that maximize energy efficiency and active demand Demonstration projects (about 20) with the involvement of 1.5 million customers in total Efficienza, Rinnovabili, Usi Finali.. lobiettivo che guida lazione sul clima a livello mondiale ed europeo ha importanti implicazioni per il lungo termine. In linea con la Convenzione internazionale dell'ONU Panel on Climate Change (IPCC), il Consiglio europeo ha convenuto con l'obiettivo di ridurre le emissioni di gas serra, dei Paesi industrializzati, del 80-95% nel 2050 rispetto alle emissioni del 1990,... (DG CLIMA, 03/2010)

7 Uso: Public Nuova direttiva europea (nov.2012) 7 Pubblicata sulla GUU il 14 Novembre, definisce un quadro comune per la promozione della Efficienza Energetica (EE) in Europa, dalla fornitura alluso finale dellenergia La EC riconosce lEE come strumento primario per fronteggiare le sfide legate alla scarsità di risorse energetiche e il bisogno di limitare le mutazioni climatiche, superando il periodo di crisi economica. Lobiettivo 2020 è di ridurre del 20% i consumi di energia primaria ( da 1842 a 1474 Mtoe) Misure Principali: -Efficienza negli edifici Pubblici -Riscaldamento/ Raffreddamento: assessment potenziale esistente -Smart metering e accesso alle informazioni sui consumi -Demand Side Management Attori coinvolti: - Pubbliche Amministrazioni - Consumatori finali - Gestori di edifici e distretti energetici

8 Uso: Public 8 SEN Strategia Energetica Nazionale (ott. 2012) Source: SEN documento finale ottobre 2012 Ridurre i costi dellenergia; Raggiungere e superare gli obiettivi europei ; Migliorare la sicurezza degli approvvigionamenti; Sviluppare la green e la white economy (Rinnovabili e Efficienza Energetica) Il settore energetico è un elemento chiave per la crescita, per limpatto su imprese e famiglie e come settore economico Tra i fattori abilitanti: Rinnovabili elettriche e termiche di piccola taglia Azioni di comunicazione e sensibilizzazione, coinvolgimento consumatori 7 Priorità di Azione Efficienza Energetica Sviluppo sostenibile delle energie rinnovabili Sviluppo di un mercato elettrico integrato con lEuropa Mercato del gas competitivo Ristrutturazione della raffinazione e rete di distribuzione dei carburanti Sviluppo sostenibile della produzione nazionale di idrocarburi Modernizzazione del sistema di governance Scenario di riferimento: 2020

9 Uso: Public 9 SEN Strategia Energetica Nazionale (ott. 2012) Source: SEN documento finale ottobre 2012 Riduzione dall84 al 67% della dipendenza dallestero grazie a EE e Rinnovabili (circa 1% di PIL addizionale). - 19% di emissioni di gas serra, superando gli obiettivi europei per lItalia ( -18% rispetto alle emissioni 2005). + 20% di incidenza dellenergia rinnovabile sui consumi finali lordi (23% sui consumi primari energetici, dall86 al 76% dei combustibili fossili). Le rinnovabili elettriche rappresentando il 36-38% dei consumi - 24% dei consumi primari rispetto allandamento inerziale al 2020 (ovvero, -4% rispetto al 2010), principalmente grazie alle azioni di EE. Risultati Attesi al 2020

10 Uso: Public 10 Integrazione di generazione da fonte rinnovabile legata a: Generazione Elettrica Carbon Free Generazione Distribuita Pianificazione, allocazione costi, e gestione siti produttivi, Progettazione ed esercizio della rete di distribuzione Modifica della domanda elettrica legata a : Maggior penetrazione del vettore elettrico, Politiche di efficientamento energetico, Partecipazione del cliente al mercato elettrico Forma e ampiezza dei profili di consumo Utilizzo della capability della rete e prezzi di vendita. Sfide e opportunità per il Sistema Elettrico

11 Uso: Public 11 Un sistema elettrico che cambia modello GenerazioneTrasportoDistribuzione Gestione centralizzata e flussi unidirezionali I clienti sono UTENTI Fattori di successo: sistema regolato IERI OGGI Utente finale Smart Grids Smart Customer Mobilità elettrica Accumulo Generazione Generazione distribuita/Virtual Power Plant e-Energy Market Place Gestione distribuita e flussi bidirezionali I clienti diventano SMART: efficienza energetica, μ DG, mobilità elettrica, edifici a 0 emissioni, nuovi servizi energetici Fattori di successo: tecnologia, innovazione, nuove relazioni con i clienti Nuove aggregazioni tra produttori e clienti e possibile sviluppo di nuovi servizi Microreti

12 Uso: Public I trend dellurbanizzazione Nel 2050 il 70% della popolazione abiterà nella città I ¾ del PIL viene prodotto nelle città Le criticità: Larea urbana assorbirà i 2/3 della richiesta energetica Il 40% delle risorse energetiche negli edifici Le reti urbane per lo più sono obsolete La topologia e lorganizzazione cittadina devono essere ripensate Sfide e possibilità Uno sviluppo economico efficace Uno sviluppo sostenibile Una riduzione dellimpatto ambientale Le aree urbane presentano un enorme potenziale per lefficienza energetica Le città come fulcro dellinnovazione, le città in prima linea nella politica, nella ricerca e nellindustria Le sfide del contesto urbano

13 Uso: Public 13 Con il termine Smart City si tende ad individuare una realtà urbana in cui sono implementate delle soluzioni intelligenti finalizzate allo Sviluppo sostenibile. La Smart Grid come elemento abilitante per lo sviluppo energetico sostenibile delle città I pilastri dello sviluppo urbano sostenibile: –Energia –Edifici (70% consumi) –Trasporti (25% consumi) Gli attori: –La municipalità, le associazioni locali –Le pubbliche amministrazioni –I cittadini che abitano, lavorano, si muovono – I technology provider, le PMI –Le utility –Le istituzioni finanziarie Dalla Smart Grid alla SmartCity Uno sviluppo sostenibile che affronti le sfide sociali

14 Uso: Public Dalla Smart Grid alla SmartCity Guidare un cambiamento radicale nei sistemi energetici Pianificazione urbana dellenergia e dei trasporti Integrazione energetica di elettricità, calore, freddo, acqua, rifiuti… per migliorare lefficienza energetica Gestione intelligente dellenergia per aumentare la flessibilità (integrazione rinnovabili, gestione attiva della domanda) Sviluppare gli strumenti (scientifici, politici, gestione) necessari: –Pianificazione e collaborazione tra stakeholders –Modelli di finanziamento pubblico privato –Definizione di un piano realizzativo a medio-lungo termine –Coinvolgere Università e Centri di Ricerca Tessere una rete di relazione con le città europee Coinvolgere il cittadino nellidentificazione della soluzione e nella partecipazione alla realizzazione

15 Uso: Public Un modello di gestione sostenibile La città del futuro sarà conforme ai requisiti energetici, ambientali e del cittadino Le nuove tecnologie energetiche saranno testate presso gli utenti finali e con la loro collaborazione Misurare l'impronta ecologica Programmi di efficienza e gestione della domanda Programmi di sensibilizzazione e diffusione Sistemi di gestione dell'energia via Internet Gestione attiva della domanda residenziale e delle PMI Illuminazione pubblica efficiente e servizi al cittadino Pannelli fotovoltaici e micro-eolico Accumulo energetico Veicoli elettrici Automazione e esercizio della rete MT e BT Integrazione efficiente di generazione distribuita Gestione remota dei contatori di energia Elettricità, acqua e gas Sensibilizzazione e coinvolgimento dei cittadini La gestione efficiente delluso finale dellenergia Energia Rinnovabile integrata con accumulo energetico Smart Electricity Distribution Networks

16 Uso: Public 16 Capire il ruolo delle città – come soggetto e come luogo- nellenergy, analizzando il cambio comportamentale degli utenti e dei consumatori (e.g. uso dellenergia e dello spazio urbano, mobilità) Capire come le utility possono creare e condividere valore insieme con le amministrazioni e altri stakeholders urbani, analizzando nuove sorgenti di energia, nuove modi di distribuire, fornitura di servizi innovativi (e.g. green-powered smart grids). Il ruolo dellutility nella smart city

17 Uso: Public Il cliente finale: fiducia, coinvolgimento, impegno La maggior parte dei consumatori o non è consapevole delle tecnologie relative allhome energy management o ne capisce solo in parte le funzionalità e gli scopi. Cè difficoltà a comprendere ed accedere ai meccanismi incentivanti Nella Pubblica Amministrazione, limpossibilità di accedere a sistemi di detrazione e le difficoltà di autofinanziamento richiederebbero un ampio ricorso al modello ESCO:lallocazione dei costi e del rischio tra le diverse parti rende in pratica molto difficile la realizzazione degli interventi Nelle PMI cè una bassa propensione a realizzare interventi con payback spesso lunghi. Enormi potenzialità di mercato, barriere tecnologiche, regolatorie, culturali Il consumatore finale è parte della soluzione: E partecipante attivo della Smart Grid Può produrre, accumulare e consumare energia in modo intelligente E in grado di interagire con la rete per uno scambio di servizi Daltra parte le utility non hanno familiarità con il coinvolgimento del consumatore finale, visto fino ad oggi come una utenza più che come un cliente con cui interagire.

18 Uso: Public 18 Il coinvolgimento del cliente passa attraverso un ciclo di apprendimento ed azione. Feedback al cliente sui consumi energetici Salvaguardia della privacy Applicazioni no-brain Come risparmiare energia Educazione ad un consumo consapevole Coinvolgimento a livello di comunità Motivare a implementare le soluzioni Servizi + tecnologia Self-installing devices Energy management system, Websites,... sapere comprendere motivare Il cliente finale: fiducia, coinvolgimento, impegno

19 Uso: Public Un nuovo quadro tariffario : Flat, Time Of Use Servizi di Gestione Attiva della Domanda Nuovi schemi di remunerazione per la generazione rinnovabile (elettrica e termica) Utility e Authority stanno studiando approcci diversi per coinvolgere il consumatore Il Cliente: come incentivarlo? Piloti e dimostratori per la validazione degli strumenti Coinvolgimento del cliente attraverso strumenti specifici Risparmio energetico e programmi di remunerazione Livello residenziale e terziario 19

20 Uso: Public 20 Fornitura di dispositivi e servizi per linterazione in tempo reale tra Cliente e Retailer: Benefici per il RetailerBenefici per il Cliente Migliore previsione dei volumi energetici grazie alla conoscenza profili di consumo dei clienti Compravendita di servizi Acquisizione di titoli di efficientamento energetico Conoscenza delle esigenze e bisogni dei propri clienti Percezione dei propri consumi Risparmio in bolletta Possibilità di agire sui propri consumi in funzione delle tariffe concordate con il proprio rivenditore Vendita di servizi di gestione attiva Il coinvolgimento del cliente Esempio di business model – Il caso di Enel Energia Monitoraggio consumi in tempo reale Archiviazione e presentazione informazioni storiche on-line Tools di supporto per la riduzione dei consumi, per lefficientamento energetico e la gestione attiva Vendita/Cessione Energia a prezzi vantaggiosi (es. tariffa ENEL TuttoCompreso) Risparmio energetico previsto per il Cliente: 12-20%

21 Uso: Public Smart Customer Management 21 ADDRESS, INTREPID Fornitura di servizi a valore aggiunto Supporto al consumo intelligente Tele-assistenza Manutenzione Entertainment Efficienza energetica Energy management sito cliente Gli edifici a risparmio energetico Gestione intelligente delle risorse distribuite (Rinnovabili –Accumulo-Carichi) Auto elettrica Mobilità carbon free Accumulo energetico Gestione attiva della domanda Interfaccia con sistemi EMS Interfaccia con i sistemi di domotica Interfaccia con i fornitori di energia E-MOBILITY /FastCharge CASA ENEL ENCOURAGE Smart City MALAGA I progetti della Ricerca

22 Uso: Public Smart Grid – Smart City Il ruolo del cliente finale GRAZIE PER LATTENZIONE


Scaricare ppt "Smart Grid – Smart City Il ruolo del cliente finale Sandra Scalari Enel Ingegneria e Ricerca Genova, 30 Novembre 2012."

Presentazioni simili


Annunci Google