La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LO SHOCK. SHOCK INADEGUATA PERFUSIONE DEI TESSUTI Il Sistema cardiovascolare non riesce a fornire una sufficiente quantità di sangue ossigenato alle cellule.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LO SHOCK. SHOCK INADEGUATA PERFUSIONE DEI TESSUTI Il Sistema cardiovascolare non riesce a fornire una sufficiente quantità di sangue ossigenato alle cellule."— Transcript della presentazione:

1 LO SHOCK

2 SHOCK INADEGUATA PERFUSIONE DEI TESSUTI Il Sistema cardiovascolare non riesce a fornire una sufficiente quantità di sangue ossigenato alle cellule dei tessuti. DIMINUZIONE DI OSSIGENO DIMINUZIONE DEL SANGUE DANNI AGLI ORGANI VITALI MORTE AUMENTO ANIDRIDE CARBONICA

3 Il Sistema cardiovascolare è formato da: Una POMPA (cuore) Una POMPA (cuore) Un CONTENITORE (sistema vascolare) Un CONTENITORE (sistema vascolare) Il FLUIDO CIRCOLANTE (sangue) Il FLUIDO CIRCOLANTE (sangue) Un deficit di uno di questi 3 componenti può determinare una ridotta distribuzione di O 2 alle cellule (Ridotta Perfusione)

4 La perfusione delle cellule dipende dalla Pressione arteriosa (spinta che il cuore da al sangue quando lo spinge nei vasi) pompa cardiaca 1.Perfetta efficienza della pompa cardiaca diametro dei vasi 2.Corretta regolazione simpatica del diametro dei vasi volume di sangue 3.Adeguato volume di sangue circolante determinata da: Cuore

5 Perdita di liquidi: SHOCK IPOVOLEMICOSHOCK IPOVOLEMICO I TIPI DI SHOCK Dilatazione vasi sanguigni (vasodilatazione): SHOCK NEUROGENOSHOCK NEUROGENO SHOCK ANAFILATTICO o ALLERGICOSHOCK ANAFILATTICO o ALLERGICO SHOCK SETTICOSHOCK SETTICO Insufficienza cardiaca: SHOCK CARDIOGENOSHOCK CARDIOGENO

6 SHOCK IPOVOLEMICO volumi di sangue circolante E dovuto ad una diminuzione dei volumi di sangue circolante dovuta a: Emorragia (Shock Emorragico) Ustioni Vomito Diarrea profusa Sudorazione Perdita di Liquidi Perdita Liquidi Perdita Plasma Perdita Sangue

7 SHOCK EMORRAGICO La priorità è la ricerca di importanti punti di sanguinamento arterioso esterni, specialmente agli arti, che debbono essere compressi con una pressione diretta prima manuale e poi con un pacchetto di garze sul focolaio ed il bendaggio compressivo con benda elastica autoretraente. rappresenta il 90-95% dei casi di shock nei politraumatizzati può essere sottostimata in assenza di emorragie visibili (emotorace)

8 LIPOTENSIONE richiede un certo tempo per manifestarsi Cercare il polso radiale se presente indica P.A > 80 mmHg, Cercare il polso radiale se presente indica P.A > 80 mmHg, se assente: Cercare il polso carotideo se presente P.A tra 50 e 80 mmHg Cercare il polso carotideo se presente P.A tra 50 e 80 mmHg Durante la palpazione del polso periferico o centrale Valutare la FREQUENZA CARDIACA F Frequenza b/m normale requenza b/m tachicardia (probabile s. iniziale) requenza b/m tachicardia (s.conclamato) SHOCK EMORRAGICO

9 Eccessiva Dilatazione dei Vasi S. SETTICO: S. SETTICO: E dovuto a gravi malattie infettive o infezioni delle ferite in caso di: Traumi Interventi chirurgici Ustioni S. ANAFILATTICO: S. ANAFILATTICO: E una reazione dellorganismo allintroduzione di sostanze estranee (allergeni) come: Medicinali e Sieri Punture di insetti Morsi di serpenti velenosi S. NEUROGENO: S. NEUROGENO: E causato dallincapacità del sistema nervoso di regolare il diametro dei vasi e può essere dovuto a : Traumi del sistema nervoso centrale Alcuni tipi di farmaci

10 Si realizza quando una lesione della colonna cervicale danneggia il midollo spinale al di sopra del punto di emergenza dei nervi simpatici, i vasi a valle della lesione si dilatano. ipovolemia relativa con mancanza dei segni di compenso < della P.A. < della P.A. bradicardia bradicardia cute rosea, calda e asciutta cute rosea, calda e asciutta stato di coscienza normale stato di coscienza normale SHOCK NEUROGENO

11 SCHOCK CARDIOGENO E un deficit della pompa cardiaca (insufficienza cardiaca) per cui il cuore non pompa più una sufficiente quantità di sangue Le cause sono: Disturbi della contrazione, del ritmo e della frequenza cardiaca Patologie cardiache (miocardite, infarto, aritmie) Embolia polmonare Folgorazione (Shock da elettricità) Insufficienza pompa cardiaca

12 Quando la pressione arteriosa si abbassa il Sistema Nervoso attiva un MECCANISMO COMPENSATORIO che tende a ripristinare i normali valori pressori VASOCOSTRIZIONE del Compartimento poco nobile Cute, muscoli, intestino PIU SANGUE può arrivare ai tessuti nobili Cervello, cuore, polmoni, reni

13 Il meccanismo di compenso ha un effetto dannoso IPOSSIA delle cellule dei TESSUTI queste liberano sostanze tossiche che entrano in circolo ed abbassano ulteriormente la pressione arteriosa attivando un CIRCOLO VIZIOSO IL DANNO CELLULARE SI ESTENDE

14 SEGNI DELLO SHOCK CORPO Irrequietezza, o Prostrazione (Fase Iniziale); Nausea, Sonnolenza (Fase Tardiva). Emorragie esterne, Vomito LIVELLO DI COSCIENZA improvvisa mancanza di risposta agli stimoli, svenimento o perdita di coscienza (Fase Tardiva)POLSO rapido e debole fino alla scomparsa bella Fase TardivaRESPIRAZIONE superficiale e rapida PRESSIONE SANGUIGNA Brusca calo della pressione( 90/60 mmHg fase iniziale o inferiore a 50 mmHg fase tardiva)PELLE pallida, umida e fredda. Labbra e lobi delle orecchie cianotiche

15 SINTOMI DELLO SHOCK Sensazione di angoscia (paura, irrequietudine) Debolezza Nausea Sete Giramenti di testa Vista annebbiata Sensazione di freddo

16 I SEGNI E SINTOMI DELLO SHOCK NON SEMPRE SONO PRESENTI TUTTI INSIEME MA POSSONO COMPARIRE ANCHE A DISTANZA DALLEVENTO LO SHOCK E UNO STATO GRAVE E PROGRESSIVO OGNI INFORTUNATO E POTENZIALMENTE SHOCKATO

17 Primo Soccorso Chiamare 118 Rimuovere ogni causa (es. bloccare emorragia) Slacciare quello che stringe Mettere in posizione ANTISHOCK –Cosciente :supino –Incosciente : in posizione laterale di sicurezza con le gambe sollevate Coprire ma non troppo (non deve sudare) NON dare nulla da bere NON applicare fonti di Calore

18 Posizione Antishock Posizione Laterale di Sicurezza con gambe sollevate

19 La copertina metallica isotermica (2 m x 1,5 m) E un foglio di alluminio con un lato dorato ed un lato argentato: con la parte dorata allesterno conserva il calore ed è utile nel paziente in stato di shock, traumatizzato, assiderato con la parte dorata allesterno conserva il calore ed è utile nel paziente in stato di shock, traumatizzato, assiderato con la parte argentata allesterno riflette i raggi del sole e mantiene fresco il paziente con la parte argentata allesterno riflette i raggi del sole e mantiene fresco il paziente

20 LA POSIZIONE ANTISHOCK E SCONSIGLIATA: Traumi e politraumi Traumi cranicio patologie vascolari celebrali (ICTUS, ischemie) Insufficienza respiratoria (posizione semiseduta) Donna negli ultimi mesi di gravidanza (PLS fianco sinistro)


Scaricare ppt "LO SHOCK. SHOCK INADEGUATA PERFUSIONE DEI TESSUTI Il Sistema cardiovascolare non riesce a fornire una sufficiente quantità di sangue ossigenato alle cellule."

Presentazioni simili


Annunci Google