La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Agevolazioni Detrazione fiscale sugli INTERVENTI DI RECUPERO EDILIZIO è stata potenziata fino al 30.06.2013 INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Agevolazioni Detrazione fiscale sugli INTERVENTI DI RECUPERO EDILIZIO è stata potenziata fino al 30.06.2013 INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA."— Transcript della presentazione:

1

2 Agevolazioni Detrazione fiscale sugli INTERVENTI DI RECUPERO EDILIZIO è stata potenziata fino al INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA è stata prorogata fino al Entro il Cantù 12 febbraio 2013

3 INTERVENTI DI RECUPERO EDILIZIO Entro il Cantù 12 febbraio 2013

4 La norma lagevolazione, introdotta fin dal 1998 e stata prorogata più volte, è stata resa permanente dal decreto legge n.201/2011 Lart.11 del D.L. 83/2012 ha introdotto importanti novità sulla detrazione IRPEF per la ristrutturazione degli immobili abitativi. Entro il Cantù 12 febbraio 2013

5 Quali vantaggi? Dal 26 giugno 2012 (data di entrata in vigore del decreto) al 30 giugno2013, la detrazione spetta: in misura pari al 50% (al posto del 36%) delle spese sostenute e rimaste a carico del contribuente; per un ammontare massimo di spesa pari a euro (al posto dei euro) per unità immobiliare. Entro il Cantù 12 febbraio 2013

6 Conteggio Se si spendono euro, si possono risparmiare euro di IRPEF (50%) da distribuire in quote uguali per dieci anni (a partire dalla dichiarazione dei redditi relativa allanno in cui sono state sostenute le spese). Entro il Cantù 12 febbraio 2013

7 Nota bene Vale il principio di cassa, cioè rileva il momento del pagamento, con bonifico bancario o postale, delle spese sostenute Le modifiche introdotte alla disciplina del 36% si applicano, oltre che per tutti gli interventi iniziati a partire dal 26 giugno 2012, anche per i lavori che erano già in corso Anche lIva rientra nelle spese detraibili Entro il Cantù 12 febbraio 2013

8 Per quali lavori spettano le agevolazioni? Entro il Cantù 12 febbraio 2013

9 Lavori edili Lavori sulle unità immobiliari residenziali e loro pertinenze: -Singole abitazioni: manutenzione straordinaria, restauro e ristrutturazione -Parti comuni condominiali: manutenzioni ordinarie, straordinarie, restauro e ristrutturazione Entro il Cantù 12 febbraio 2013

10 Altri interventi Riparazione eventi calamitosi Eliminazione barriere architettoniche Mobilità interna Bonifica amianto ed evitare infortuni domestici Impedimento atti illeciti Cablatura edifici, inquinamento acustico, risparmio energetico, sicurezza statica ed antisismica Entro il Cantù 12 febbraio 2013

11 Acquisto di box Il temporaneo aumento della percentuale detraibile opera anche per la realizzazione o lacquisto di box e posti auto di nuova costruzione, pertinenziali ad abitazioni, la nuova percentuale del 50% si dovrà comunque applicare sui costi di costruzione attestati dallimpresa cedente, da assumere sino ad un massimo di euro. Entro il Cantù 12 febbraio 2013

12 Acquisto immobili da impresa Vale anche per lacquisto di immobili interamente ristrutturati dalle imprese, entro 6 mesi dalla data del termine dei lavori. Lacquirente ha diritto alla detrazione Irpef del 50% calcolata, indipendentemente dal valore degli interventi eseguiti, su un importo forfetario, pari al 25% del prezzo di vendita dellabitazione, risultante dallatto di acquisto o di assegnazione Entro il Cantù 12 febbraio 2013

13 Cosa succede dopo il 30 giugno 2013? a decorrere dal 1° luglio 2013, la detrazione riprenderà ad operare: secondo la percentuale (36%) ed i limiti massimi di spesa ( euro) previsti a regime dallart.16-bis del D.P.R. 917/ TUIR. Entro il Cantù 12 febbraio 2013

14 Come avviene il rimborso ? Modello Unico, si può richiedere allo Stato, al momento della compilazione del modello, il rimborso per la quota dimposta relativa ai lavori eseguiti; Modello 730, il rimborso verrà erogato direttamente dal sostituto (datore di lavoro o ente pensionistico) con la retribuzione del mese di luglio. Entro il Cantù 12 febbraio 2013

15 Ciascun contribuente ha diritto a detrarre annualmente la quota spettante nei limiti dellIrpef dovuta per lanno in questione. Non è ammesso però il rimborso di somme eccedenti limposta. Esempio se la quota annua detraibile è di euro e lIrpef (trattenuta dal sostituto dimposta, o comunque da pagare con la dichiarazione dei redditi) nellanno in questione ammonta a euro, la parte residua della quota annua detraibile (200 euro) non può essere recuperata in alcun modo. Entro il Cantù 12 febbraio 2013

16 Chi può beneficiare delle agevolazioni? le persone fisiche: proprietarie, inquilini, possessori o detentori a qualsiasi titolo del fabbricato e sia che effettuino lavori per la propria unità abitativa che condominiali. il familiare convivente del possessore o detentore dellimmobile oggetto dellintervento, purché sostenga le spese e siano a lui intestati i bonifici e le fatture Entro il Cantù 12 febbraio 2013

17 Lavori condominiali Nellipotesi di lavori eseguiti sulle parti comuni condominiali, ciascun condomino potrà detrarre dalle tasse il 50% di un importo massimo di euro. Naturalmente la detrazione riguarda la parte delle spese a carico del singolo condomino, secondo la ripartizione della tabella millesimale. Entro il Cantù 12 febbraio 2013

18 Per gli interventi effettuati sulle parti comuni dei condomini, lagevolazione spetta con riferimento allanno di effettuazione del bonifico da parte dellamministratore. Il singolo condomino potrà recuperare la detrazione, nel limite della quota a lui imputabile, a condizione che questultima sia stata effettivamente pagata al condominio entro i termini di presentazione della dichiarazione dei redditi Entro il Cantù 12 febbraio 2013

19 Procedure per beneficiare Condizioni Per usufruire dellagevolazione sarà sufficiente indicare nella dichiarazione dei redditi i dati catastali identificativi dellimmobile e quelli di chi ha sostenuto la spesa. (Gli adempimenti sono stati recentemente semplificati e ridotti) Entro il Cantù 12 febbraio 2013

20 Comunicazione allASL deve essere effettuata solo nei casi in cui i decreti legislativi relativi alle condizioni di sicurezza nei cantieri prevedono lobbligo della notifica preliminare alla ASL. deve essere inviata con raccomandata A.R. Entro il Cantù 12 febbraio 2013

21 Come effettuare i pagamenti ? I pagamenti vanno effettuati con bonifico bancario o postale da cui risultino: la causale del versamento il codice fiscale del soggetto che paga codice fiscale o numero di partita Iva del beneficiario del pagamento. Entro il Cantù 12 febbraio 2013

22 Solo le spese che non è possibile pagare con bonifico, come ad esempio: oneri di urbanizzazione, diritti pagati per concessioni, autorizzazioni e denunce di inizio lavori, ritenute fiscali sugli onorari dei professionisti, imposte di bollo ecc., possono essere pagate con altre modalità Entro il Cantù 12 febbraio 2013

23 Quando vi sono più soggetti che sostengono la spesa e tutti intendono fruire della detrazione, il bonifico deve riportare il codice fiscale delle persone interessate al beneficio fiscale. Per gli interventi realizzati sulle parti comuni condominiali, oltre al codice fiscale del condominio, è necessario indicare quello dellamministratore o di altro condomino che effettua il pagamento. Entro il Cantù 12 febbraio 2013

24 Quali documenti da conservare ? I contribuenti che hanno richiesto lagevolazione fiscale devono conservare, oltre alla ricevuta del bonifico, le fatture o le ricevute relative alle spese effettuate per la realizzazione dei lavori di ristrutturazione. (Questi documenti, potrebbero essere richiesti dagli uffici finanziari che controllano le loro dichiarazioni dei redditi) Entro il Cantù 12 febbraio 2013

25 Il contribuente, inoltre, dovrà essere in possesso: della domanda di accatastamento (se limmobile non è ancora censito) delle ricevute di pagamento dellIci/Imu, se dovute della delibera assembleare di approvazione dellesecuzione dei lavori (per gli interventi su parti comuni di edifici residenziali) e della tabella millesimale di ripartizione delle spese della dichiarazione di consenso del possessore dellimmobile allesecuzione dei lavori, per gli interventi effettuati dal detentore dellimmobile, se diverso dai familiari conviventi Entro il Cantù 12 febbraio 2013

26 delle abilitazioni amministrative richieste dalla vigente legislazione edilizia in relazione alla tipologia di lavori da realizzare (permesso di costruire, DIA, SCIA, autorizzazioni, ecc.) o, se la normativa non prevede alcun titolo abilitativo, della dichiarazione sostitutiva dellatto di notorietà in cui indicare la data di inizio dei lavori che attesti che gli interventi realizzati rientrano tra quelli agevolabili Entro il Cantù 12 febbraio 2013

27 Per gli interventi realizzati sulle parti comuni condominiali il contribuente, in luogo di tutta la documentazione prevista, può utilizzare una certificazione rilasciata dallamministratore del condominio, in cui lo stesso attesti di avere adempiuto a tutti gli obblighi previsti e indichi la somma di cui il contribuente può tenere conto ai fini della detrazione Entro il Cantù 12 febbraio 2013

28 Cause che determinano la decadenza del diritto alle agevolazioni? Il diritto alle agevolazioni viene meno nel caso in cui: non si provveda a tutti gli adempimenti di conservazione ed esibizione di tutta la documentazione, compresa quella relativa alle spese sostenute. (gli uffici delle Imposte, qualora ritenessero incompleta la documentazione trasmessa, sono tenuti a richiedere le necessarie integrazioni, in mancanza delle quali si perde il beneficio alla detrazione) Entro il Cantù 12 febbraio 2013

29 il pagamento non avvenga tramite bonifico bancario o postale i lavori siano eseguiti in difformità rispetto a quanto comunicato Entro il Cantù 12 febbraio 2013

30 i lavori siano eseguiti da imprese non in regola con le norme in materia di tutela della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro e nei cantieri e con le disposizioni relative alle obbligazioni contributive. Per queste violazioni il contribuente non decade dal diritto allagevolazione se è in possesso della dichiarazione di osservanza delle suddette disposizioni resa dalla ditta esecutrice dei lavori. Entro il Cantù 12 febbraio 2013

31 INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA Entro il Cantù 12 febbraio 2013

32 La norma lagevolazione, introdotta fin dal 2007 e stata prorogata più volte, e scadeva il Lart.11 del D.L. 83/2012 lha prorogata ancora fino al Entro il Cantù 12 febbraio 2013

33 Conteggio si può risparmiare il 55% di IRPEF per i seguenti importi massimi di spese agevolabile: Riqualificazione energetica ,18 Involucro edifici ,91 Pannelli solari ,91 Sostituz. impianti invernali ,45 da distribuire in quote uguali per dieci anni (a partire dalla dichiarazione dei redditi relativa allanno in cui sono state sostenute le spese). Entro il Cantù 12 febbraio 2013

34 Nota bene Vale il principio di cassa, cioè rileva il momento del pagamento, con bonifico bancario o postale, delle spese sostenute Anche lIva rientra nelle spese detraibili Entro il Cantù 12 febbraio 2013

35 Per quali lavori spettano le agevolazioni? Entro il Cantù 12 febbraio 2013

36 Cosa succede dopo il 30 giugno 2013? a decorrere dal 1° luglio 2013, la detrazione cesserà e confluirà nella disciplina degli interventi di recupero con le seguenti modalità: secondo la percentuale (36%) ed i limiti massimi di spesa ( euro) previsti a regime dallart.16-bis del D.P.R. 917/ TUIR. Entro il Cantù 12 febbraio 2013

37 Come avviene il rimborso ? Modello Unico, si può richiedere allo Stato, al momento della compilazione del modello, il rimborso per la quota dimposta relativa ai lavori eseguiti; Modello 730, il rimborso verrà erogato direttamente dal sostituto (datore di lavoro o ente pensionistico) con la retribuzione del mese di luglio. Entro il Cantù 12 febbraio 2013

38 Ciascun contribuente ha diritto a detrarre annualmente la quota spettante nei limiti dellIrpef dovuta per lanno in questione. Non è ammesso però il rimborso di somme eccedenti limposta. Esempio se la quota annua detraibile è di euro e lIrpef (trattenuta dal sostituto dimposta, o comunque da pagare con la dichiarazione dei redditi) nellanno in questione ammonta a euro, la parte residua della quota annua detraibile (200 euro) non può essere recuperata in alcun modo. Entro il Cantù 12 febbraio 2013

39 Chi può beneficiare delle agevolazioni? le persone fisiche: proprietarie, inquilini, possessori o detentori a qualsiasi titolo del fabbricato e sia che effettuino lavori per la propria unità abitativa che condominiali. il familiare convivente del possessore o detentore dellimmobile oggetto dellintervento, purché sostenga le spese e siano a lui intestati i bonifici e le fatture Anche ogni tipo di ente o società Entro il Cantù 12 febbraio 2013

40 Lavori condominiali Nellipotesi di lavori eseguiti sulle parti comuni condominiali, ciascun condomino potrà detrarre dalle tasse il 55% dellimporto massimo previsto per ogni tipologia dintervento. (naturalmente la detrazione riguarda la parte delle spese a carico del singolo condomino, secondo la ripartizione della tabella millesimale) Entro il Cantù 12 febbraio 2013

41 Per gli interventi effettuati sulle parti comuni dei condomini, lagevolazione spetta con riferimento allanno di effettuazione del bonifico da parte dellamministratore. Il singolo condomino potrà recuperare la detrazione, nel limite della quota a lui imputabile, a condizione che questultima sia stata effettivamente pagata al condominio entro i termini di presentazione della dichiarazione dei redditi Entro il Cantù 12 febbraio 2013

42 Procedure per beneficiare Adempimenti da ottenere Asseverazione Attestato di certificazione energetica (non sempre) Scheda informativa (allegando attestato di certificazione energetica) Entro il Cantù 12 febbraio 2013

43 Adempimenti da spedire Scheda informativa da spedire allEnea entro 90 giorni dalla fine lavori Modello Agenzia delle Entrate entro il 31 marzo di ogni anno per i lavori che sono in corso tra esercizi diversi Entro il Cantù 12 febbraio 2013

44 Adempimenti da conservare Certificato di asseverazione Ricevuta di trasmissione dei documenti (Enea e Agenzia Entrate) Fatture o ricevute fiscali Ricevuta del bonifico (Questi documenti, potrebbero essere richiesti dagli uffici finanziari che controllano le loro dichiarazioni dei redditi) Entro il Cantù 12 febbraio 2013

45 Come effettuare i pagamenti ? I pagamenti vanno effettuati con bonifico bancario o postale da cui risultino: la causale del versamento il codice fiscale del soggetto che paga codice fiscale o numero di partita Iva del beneficiario del pagamento. Per le società ed enti vale qualsiasi forma Entro il Cantù 12 febbraio 2013

46 Solo le spese che non è possibile pagare con bonifico, come ad esempio: oneri di urbanizzazione, diritti pagati per concessioni, autorizzazioni e denunce di inizio lavori, ritenute fiscali sugli onorari dei professionisti, imposte di bollo ecc., possono essere pagate con altre modalità Entro il Cantù 12 febbraio 2013

47 Quando vi sono più soggetti che sostengono la spesa e tutti intendono fruire della detrazione, il bonifico deve riportare il codice fiscale delle persone interessate al beneficio fiscale. Per gli interventi realizzati sulle parti comuni condominiali, oltre al codice fiscale del condominio, è necessario indicare quello dellamministratore o di altro condomino che effettua il pagamento. Entro il Cantù 12 febbraio 2013

48 Per gli interventi realizzati sulle parti comuni condominiali il contribuente, in luogo di tutta la documentazione prevista, può utilizzare una certificazione rilasciata dallamministratore del condominio, in cui lo stesso attesti di avere adempiuto a tutti gli obblighi previsti e indichi la somma di cui il contribuente può tenere conto ai fini della detrazione Entro il Cantù 12 febbraio 2013

49 Cause che determinano la decadenza del diritto alle agevolazioni? Il diritto alle agevolazioni viene meno nel caso in cui: non si provveda a tutti gli adempimenti di comunicazione, conservazione ed esibizione di tutta la documentazione, compresa quella relativa alle spese sostenute. (gli uffici delle Imposte, qualora ritenessero incompleta la documentazione trasmessa, sono tenuti a richiedere le necessarie integrazioni, in mancanza delle quali si perde il beneficio alla detrazione) Entro il Cantù 12 febbraio 2013

50 il pagamento non avvenga tramite bonifico bancario o postale i lavori siano eseguiti in difformità rispetto a quanto comunicato Entro il Cantù 12 febbraio 2013

51 ALTRE NOTIZIE UTILI Entro il Cantù 12 febbraio 2013

52 Cumulabilità con la detrazione Irpef del 55% Nel caso in cui gli interventi realizzati rientrino sia nelle agevolazioni previste per il risparmio energetico che in quelle previste per le ristrutturazioni edilizie, il contribuente potrà fruire, per le medesime spese, soltanto delluno o dellaltro beneficio fiscale, rispettando gli adempimenti specificamente previsti in relazione a ciascuna di esse. Entro il Cantù 12 febbraio 2013

53 Le aliquote Iva Manutenzioni ordinaria e straordinaria Sulle prestazioni di servizi relativi a interventi di manutenzione, ordinaria e straordinaria, realizzati su immobili residenziali, è previsto un regime agevolato, che consiste nellapplicazione dellIva ridotta al 10%. Entro il Cantù 12 febbraio 2013

54 Le cessioni di beni restano assoggettate allaliquota Iva ridotta solo se la relativa fornitura è posta in essere nellambito del contratto di appalto. Tuttavia, qualora lappaltatore fornisca beni di valore significativo ( infissi interni ed esterni, ascensori, caldaie, videocitofoni, condizionatori daria, sanitari, impianti di sicurezza), laliquota ridotta si applica ai predetti beni soltanto fino a concorrenza del valore della prestazione considerato al netto del valore dei beni stessi Entro il Cantù 12 febbraio 2013

55 Restauro, risanamento e ristrutturazione Per tutti gli altri interventi di recupero edilizio è sempre prevista lapplicazione dellaliquota Iva del 10%. Entro il Cantù 12 febbraio 2013

56 La stessa aliquota del 10% si applica allacquisto di beni, con esclusione di materie prime e semilavorati, forniti per la realizzazione degli stessi interventi di restauro, risanamento conservativo e di ristrutturazione edilizia. Si applica, inoltre, il 10% di Iva alle forniture dei cosiddetti beni finiti, vale a dire quei beni che, benché incorporati nella costruzione, conservano la propria individualità (ad esempio, porte, infissi esterni, sanitari, caldaie, eccetera). Per tali beni lagevolazione spetta sia quando lacquisto è fatto direttamente dal committente dei lavori, sia quando ad acquistare i beni è la ditta o il prestatore dopera che li esegue Entro il Cantù 12 febbraio 2013

57 RISTRUTTURARE E RIQUALIFICARE CONVIENE oggi ancora di più che in passato: lo Stato rimborsa metà della spesa sostenuta per risistemare gli ambienti di casa tua Entro il Cantù 12 febbraio 2013

58 Che importi recuperi? Sono state introdotte importanti novità sulla detrazione IRPEF : Fino al 30 giugno 2013, viene riconosciuta una detrazione del 50% delle spese sostenute fino a un massimo di euro Potrai quindi avere in restituzione fino a euro ( 50% di ) Fino al 30 giugno 2013 vale ancora la detrazione del 55% Entro il Cantù 12 febbraio 2013

59 Quali sono gli interventi agevolati? Rifare il bagno, cambiare i serramenti, la caldaia o ristrutturare la tua casa, cioè sono agevolati tutti i lavori di manutenzione, restauro e ristrutturazione; anche lacquisto dei box o posti auto pertinenziali allabitazione, come pure le spese per rendere più sicura la tua casa (antifurto, porte e finestre blindate) beneficiano dellagevolazione. I lavori di isolamento, cambio infissi, cambio caldaia Ecc……… Entro il Cantù 12 febbraio 2013

60 Cosa si deve fare? Pagare con bonifico (bancario o postale) limpresa che effettua i lavori e conservare fatture, ricevute e le comunicazioni spedite al comune o allASL o allEnea Dovrai poi indicare le spese nella tua dichiarazione dei redditi (Modello Unico o 730) e, se sei un lavoratore dipendente, il tuo datore di lavoro ti restituirà, in 10 rate annuali, il 50% o il 55% della spesa sostenuta. Puoi usufruire della detrazione fiscale se sei proprietario dellimmobile, usufruttuario, possessore (ad esempio se sei inquilino), come pure se sei loro familiare convivente o affine entro il terzo grado di parentela Entro il Cantù 12 febbraio 2013

61 Allora che ne pensi? Ristrutturare ed efficientare casa conviene? Tutti i soggetti della filiera delledilizia della Provincia di Como : -Associazioni di categoria -Ordini professionali -Proprietari di casa -Amministratori di condominio Entro il Cantù 12 febbraio 2013

62 Per rispondere ad ogni tuo dubbio ed evitare di incorrere in errori - Un sito internet : - Un numero verde: Uno sportello: via Briantea 6 Como Ed organizzano incontri come questo di divulgazione e conoscenza Entro il Cantù 12 febbraio 2013

63 Per facilitare il finanziamento dei lavori hanno stipulato positivi accordi con alcuni istituti di credito prevedendo lerogazione di mutui e finanziamenti a tassi competitivi e con modalità semplificate Entro il Cantù 12 febbraio 2013

64 RISTRUTTURARE CONVIENE MA SCEGLI LIMPRESA CHE OFFRE GARANZIE Oltre a segnalare la convenienza che la legge riserva ai lavori di recupero è necessario sottolineare lopportunità che la scelta dellimpresa esecutrice avvenga sulla base delle garanzie offerte. Entro il Cantù 12 febbraio 2013


Scaricare ppt "Agevolazioni Detrazione fiscale sugli INTERVENTI DI RECUPERO EDILIZIO è stata potenziata fino al 30.06.2013 INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA."

Presentazioni simili


Annunci Google