La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi Corso Arbitri di Pallavolo LAmministrazione della Disciplina.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi Corso Arbitri di Pallavolo LAmministrazione della Disciplina."— Transcript della presentazione:

1 Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi Corso Arbitri di Pallavolo LAmministrazione della Disciplina

2 Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi I partecipanti devono comportarsi con rispetto e cortesia nello spirito del FAIR-PLAY, non solo nei confronti degli arbitri, ma anche verso gli altri giudici, gli avversari, i propri compagni e gli spettatori La condotta deve essere valutata dal primo arbitro nella sua oggettività, ovvero: la valutazione dellarbitro non deve essere condizionata da: 1) 1)A chi è rivolta la condotta 2) 2)Punteggio 3) 3)Eventuale recidività 4) 4)Esperienze pregresse/Antipatie-Simpatie personali 5) 5)Esperienze di colleghi arbitri Il secondo arbitro ha esclusivamente una funzione di controllo

3 Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi LAmministrazione della disciplina ha principalmente uno scopo preventivo. Solo quando la funzione preventiva sia esaurita, o quando le condotte siano così gravi da non poter essere gestite altrimenti, si procede con la funzione repressiva, ovvero con lutilizzo dei cartellini

4 Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi Vengono riconosciute quattro tipologie di condotte scorrette 1) 1)La Lieve Condotta Scorretta (LCS) 2) 2)La Condotta Maleducata 3) 3)La Condotta Offensiva 4) 4)La Condotta Aggressiva

5 Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi La Lieve Condotta Scorretta (LCS) Gesti e parole che, senza travalicare lurbanità, evidenziano comunque uninsofferenza, seppur blanda, alla disciplina di comportamento imposta dalletica sportiva. Esempi: Strattonare (anche violentemente) la rete o calciare il pallone con stizza Indicare No, non è possibile con un gesto verso larbitro Fare del vittimismo nei confronti di una decisione arbitrale Deridere o altrimenti schernire lavversario sul quale si è avuta la meglio Abbandonare larea di gioco senza autorizzazione Insistere nella richiesta di spiegazioni da parte di un tesserato (autorizzato o non) Applaudire ironicamente una decisione arbitrale Commettere atti/azioni volte ad influenzare le decisioni arbitrali

6 Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi La Condotta Maleducata Si ha quando il comportamento indisciplinato si manifesta in forma inurbana o sgarbata sia con le parole, sia con gli atti, nei confronti di arbitri, avversari, compagni di squadra e pubblico, escludendo tutte quelle situazioni in cui siano però presenti delle ingiurie Esempi: Ma chi le ha insegnato ad arbitrare?; Unaltra volta guardi meglio Lei ha deciso di farci perdere la partita; Con un arbitro così non potremo mai vincere Ma che cazzo fischi?; Ma che cazzo hai fischiato? Tipico gesto della mano ad intendere Ma mi faccia il piacere; Ma va! Apostrofare in modo sgarbato avversari o pubblico Bestemmiare Espressioni maleducate (Ma vaffanculo) quando rivolte a sé stessi o allesito sfortunato dellazione senza che le stesse siano riferite allarbitro o ad altro tesserato – persona del pubblico

7 Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi La Condotta Offensiva Si ha tale condotta con l'offesa al prestigio o alla dignità o al decoro degli arbitri o di altre persone, come dirigenti, allenatori, giocatori o pubblico sia con le parole, sia con gli atti. Esempi: Venduto; Cornuto; Vaffanculo (se rivolto ad una persona); Vai a cagare Ci stai rubando la partita; Hai rubato su ogni palla Coshai fischiato, stronzo? Gesto dellombrello Alzare il dito medio nei confronti di arbitri, avversari, pubblico Fare il gesto delle corna

8 Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi La Condotta Aggressiva Nel concetto di "aggressione" rientra lo sputare, l'aggredire, il colpire o il tentare di colpire gli arbitri, i compagni, gli avversari e comunque tutte le persone ammesse nell'area di controllo o sugli spalti Esempi: Sputare verso qualcuno Mostrare i genitali Lanciare o calciare la palla con lintento di colpire qualcuno Schiaffeggiare, tirare un pugno, un calcio o dare un pizzicotto a chiunque sia allinterno dellarea di gioco Tentare ognuno dei punti precedenti e non riuscire a portare lazione a termine a causa dellintervento di qualcuno che si frappone tra laggressore ed il destinatario dellaggressione (Attenzione: se latleta recede autonomamente dallintenzione iniziale, trattasi di Condotta Maleducata) Minacce: Ti aspetto fuori!; Se me ne fischi un altro, ti rompo il culo Minacce: fare gesti tipo Ti taglio la gola oppure Ti faccio sparare

9 Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi La Prima condotta scorretta della gara Lieve Condotta Scorretta La prima LCS della gara da parte di un tesserato viene gestita con: - -RICHIAMO VERBALE (se non grave né troppo plateale) - -ULTIMO RICHIAMO VERBALE (se grave o plateale) Procedura: Larbitro convoca il capitano in gioco e gli comunica la sanzione nei confronti del tesserato sia che questi si trovi in panchina, sia che questi si trovi in campo; In caso di Ultimo Richiamo Verbale, larbitro deve accompagnare la propria comunicazione con un eloquente gesto delle braccia; La convocazione del capitano può essere omessa se latleta a cui è diretto il richiamo sta guardando larbitro che gestisce levento con uno sguardo o un gesto Conseguenze: Né il Richiamo verbale, né lUltimo Richiamo Verbale hanno conseguenze disciplinari. Non sono riportate a referto ma, semplicemente, rappresentano un invito a non ripetere la condotta scorretta

10 Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi La Prima condotta scorretta della gara La Condotta Maleducata La prima Condotta Maleducata da parte di un tesserato viene gestita con: - -PENALIZZAZIONE Procedura: Se latleta è in campo, larbitro lo convoca, gli mostra il cartellino giallo dicendogli: Cartellino Giallo per lei; Se il destinatario è in panchina, larbitro convoca il capitano in gioco, gli mostra il cartellino giallo dicendogli: Cartellino Giallo per lallenatore; Conseguenze: Il destinatario della penalizzazione DEVE alzare il braccio per mostrare al segnapunti, che deve riportare la sanzione, di essere il destinatario del provvedimento; La squadra colpita dalla penalizzazione PERDE LAZIONE DI GIOCO (gli avversari conquistano il punto ed, eventualmente, il diritto a servire) La penalizzazione è registrata sul referto

11 Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi La Prima condotta scorretta della gara La Condotta Offensiva La prima Condotta Offensiva da parte di un tesserato viene gestita con: - -ESPULSIONE Procedura: Se latleta è in campo, larbitro lo convoca, gli mostra il cartellino rosso dicendogli: Cartellino Rosso per lei; Se il destinatario è in panchina, larbitro convoca il capitano in gioco, gli mostra il cartellino rosso dicendogli: Cartellino Rosso per lallenatore; Conseguenze: Il destinatario dellespulsione DEVE abbandonare immediatamente larea di controllo per il resto del set e, se in campo, deve essere sostituito in maniera regolamentare; se ciò non è possibile, la squadra viene dichiarata incompleta e perde il set assegnando agli avversari i punti necessari per vincerlo. Non vi sono altre conseguenze sul punteggio o sul diritto a servire Lespulsione è registrata sul referto

12 Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi La Prima condotta scorretta della gara La Condotta Aggressiva La prima Condotta Aggressiva da parte di un tesserato viene gestita con: - -SQUALIFICA Procedura: Se latleta è in campo, larbitro lo convoca, gli mostra i cartellini giallo e rosso nella stessa mano dicendogli: Squalifica per lei; Se il destinatario è in panchina, larbitro convoca il capitano in gioco, gli mostra i cartellini giallo e rosso nella stessa mano dicendogli: Squalifica per lallenatore; Conseguenze: Il destinatario della squalifica DEVE abbandonare immediatamente larea di controllo per il resto della gara e, se in campo, deve essere sostituito in maniera regolamentare; se ciò non è possibile, la squadra viene dichiarata incompleta e perde il set/la gara assegnando agli avversari i punti necessari per vincerlo/la. Non vi sono altre conseguenze sul punteggio o sul diritto a servire La squalifica è riportata sul referto

13 Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi Successive condotte scorrette nella gara Scala delle sanzioni I provvedimenti disciplinari rimangono a carico di chi li ha ricevuti per tutta la gara Provvedimento PrecedenteCondottaConseguenza Richiamo VerbaleLCSRichiamo Verbale Ultimo Richiamo Verbale MaleducataPrima Condotta Maleducata OffensivaPrima Condotta Offensiva AggressivaPrima Condotta Aggressiva

14 Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi Successive condotte scorrette nella gara Scala delle sanzioni Provvedimento PrecedenteCondottaConseguenza Ultimo Richiamo VerbaleLCSPrima Condotta Maleducata MaleducataPrima Condotta Maleducata OffensivaPrima Condotta Offensiva AggressivaPrima Condotta Aggressiva

15 Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi Successive condotte scorrette nella gara Scala delle sanzioni Provvedimento PrecedenteCondottaConseguenza Penalizzazione (senza URV)LCSRichiamo Verbale MaleducataEspulsione OffensivaPrima Condotta Offensiva AggressivaPrima Condotta Aggressiva Ultimo Richiamo Verbale

16 Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi Successive condotte scorrette nella gara Scala delle sanzioni Provvedimento PrecedenteCondottaConseguenza Penalizzazione (con URV)LCSEspulsione MaleducataEspulsione OffensivaPrima Condotta Offensiva AggressivaPrima Condotta Aggressiva

17 Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi Successive condotte scorrette nella gara Scala delle sanzioni Provvedimento PrecedenteCondottaConseguenza Espulsione (senza URV)LCSRichiamo Verbale MaleducataSqualifica OffensivaSqualifica AggressivaPrima Condotta Aggressiva Ultimo Richiamo Verbale

18 Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi Successive condotte scorrette nella gara Scala delle sanzioni Provvedimento PrecedenteCondottaConseguenza Espulsione (con URV)LCSSqualifica MaleducataSqualifica OffensivaSqualifica AggressivaPrima Condotta Aggressiva

19 Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi Casi Particolari durante lincontro DOMANDA: Se la condotta scorretta avviene durante lazione, questa deve essere interrotta per assegnare il provvedimento disciplinare? RISPOSTA: Lazione si interrompe se a) a)La condotta è così grave da imporre un immediato allontanamento del colpevole (condotta offensiva o condotta aggressiva) b) b)La sanzione disciplinare da comminare, sulla base della scala delle sanzioni, è la PENALIZZAZIONE (cartellino giallo) Lazione NON si interrompe se a) a)Si deve assegnare un Richiamo Verbale o un Ultimo Richiamo Verbale b) b)Si deve assegnare una espulsione o una squalifica per recidiva di LCS o Condotte Maleducate

20 Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi Casi Particolari durante lincontro DOMANDA: Lazione interrotta deve sempre essere ripetuta nel caso della domanda precedente? RISPOSTA: Se lazione viene interrotta per comminare una PENALIZZAZIONE LAZIONE E VINTA DAGLI AVVERSARI CHE IN QUESTO CASO CONQUISTANO UN SOLO PUNTO Se lazione viene interrotta per comminare unESPULSIONE oppure una SQUALIFICA LAZIONE E ANNULLATA E DEVE ESSERE RIPETUTA

21 Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi Casi Particolari durante lincontro DOMANDA: Se lallenatore-giocatore viene sanzionato (ad esempio con lespulsione) mentre sta svolgendo una delle due funzioni (ad esempio lallenatore), può continuare il gioco come atleta? RISPOSTA: Assolutamente No! Ogni sanzione è assegnata alla persona e non ruolo che ricopre, quindi i provvedimenti ricevuti svolgendo una delle due funzioni, hanno conseguenze anche sullaltra funzione svolta dal tesserato.

22 Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi Casi Particolari durante lincontro DOMANDA: Se due penalizzazioni vengono comminate contemporaneamente ad avversari, che ne è del punteggio e della rotazione dei giocatori? RISPOSTA: In caso di penalizzazioni contemporanee ad avversari, si definisce che la prima ad essere sanzionata è sempre la squadra al servizio e, successivamente, quella in ricezione! Pertanto, entrambe le squadre devono effettuare una rotazione, continuerà a servire la squadra che ne aveva il diritto, ma col giocatore che si trovava in posto 2 al momento della sanzione. Il punteggio aumenta per entrambe le squadre di un punto e a seguito di ciò una squadra potrebbe anche vincere il set (ad esempio se il fatto avviene sul 24-20). Tuttavia se levento si verifica sul 24-23, il set comunque continuerà da

23 Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi Casi Particolari durante lincontro DOMANDA: Se più penalizzazioni vengono comminate contemporaneamente a componenti della stessa squadra, che ne è del punteggio? RISPOSTA: In caso di più penalizzazioni contemporanee a componenti della stessa squadra, la conseguenza è sempre quella di una sola penalizzazione! Tutte le sanzioni, infatti, verranno registrate sul referto ed avranno influenza nella scala delle sanzioni. Tuttavia il punteggio cambierà esclusivamente per un solo punto. ATTENZIONE PERCHE ERRORI DI QUESTO TIPO SEGNANO PER SEMPRE LE CARRIERE ARBITRALI

24 Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi Casi Particolari durante lincontro DOMANDA: Se due avversari vengono entrambi espulsi/squalificati contemporaneamente e nessuno dei due può essere sostituito in maniera regolamentare, cosa succede? RISPOSTA: In questo caso, entrambe le squadre perdono e vincono il set. Se il fatto avviene nel primo set, le squadre ripartiranno dal terzo sul punteggio set di 1-1. Se avviene nel secondo set, la squadra che aveva vinto il primo inizierà il quarto set sul 2-1. Se avviene sull1-1, le squadre dovranno giocare il 5° set. In caso di 2-0 o 2-1 la squadra che aveva vinto i due set vincerà la gara rispettivamente per 3-1 o 3-2. Se levento si dovesse verificare nel quinto set, entrambe le squadre perderanno la gara per 3-2.

25 Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi Casi Particolari: prima dellincontro DOMANDA: Se un tesserato si rende colpevole di una condotta scorretta prima dellincontro, come si comporterà larbitro? RISPOSTA: Se latleta non è iscritto sul CAMP3: Larbitro si limiterà a riportare i fatti sul suo rapporto di gara Se latleta è iscritto sul CAMP3: Larbitro, durante il riconoscimento, comunicherà al capitano ed al tesserato il provvedimento che adotterà. Durante il sorteggio informerà anche laltro capitano. Appena prima di iniziare la gara, dal seggiolone, mostrerà il/i cartellino/i appropriato/i Se la sanzione è lespulsione o la squalifica, latleta non potrà partecipare al riscaldamento ufficiale

26 Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi Casi Particolari: nellintervallo tra i set DOMANDA: Se un tesserato si rende colpevole di una condotta scorretta tra due set, come si comporterà larbitro? RISPOSTA: La sanzione è comunicata al capitano immediatamente al verificarsi dellevento: Larbitro convocherà il capitano o linadempiente immediatamente e comunicherà la sanzione lasciando terminare il cambio di campo solo se lo stesso ha già avuto inizio. La sanzione sarà comunque registrata sullo 0-0 del set successivo e leventuale cartellino mostrato dopo lavvenuto controllo delle formazioni.

27 Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi Casi Particolari: al termine dellincontro DOMANDA: Se un tesserato si rende colpevole di una condotta scorretta al termine dellincontro, come si comporterà larbitro? RISPOSTA: 1) Se larbitro non ha ancora effettuato il gesto di chiusura della gara: Larbitro convocherà il capitano e gli comunicherà la sanzione senza mostrare i cartellini, ma che sarà comunque riportata sul referto e sul rapporto di gara. 2) Se larbitro ha già effettuato il gesto di chiusura della gara: Larbitro non dovrà comunicare nulla al capitano, né dovrà riportare alcun provvedimento nel riquadro sanzioni del referto. Dovrà esclusivamente limitarsi a riportare i fatti sul rapporto di gara.

28 Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi Le Richieste Improprie ed i Ritardi di Gioco

29 Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi Richieste Improprie Regola E improprio richiedere uninterruzione di gioco: - nel corso di un scambio di gioco o al momento o dopo il fischio di autorizzazione del servizio - da parte di un componente della squadra non autorizzato - per sostituzione, senza che il gioco sia ripreso, dopo che la stessa squadra aveva effettuato precedentemente una sostituzione - dopo aver usufruito del numero di tempi di riposo e sostituzioni permesso

30 Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi Richieste Improprie Regola La prima richiesta impropria che non incide sul gioco o causa ritardo, deve essere respinta, senza altre conseguenze. Ripetere una richiesta impropria nella gara, costituisce un Ritardo di Gioco.

31 Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi Ritardi di Gioco Regola 16 Unazione irregolare di una squadra che differisce la ripresa del gioco, costituisce un ritardo del gioco ed include, fra le altre: - ritardare una sostituzione - prolungare le interruzioni dopo aver ricevuto linvito a riprendere il gioco - richiedere una sostituzione non regolamentare - ripetere una richiesta impropria - ritardare il gioco da parte di un componente la squadra.

32 Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi Ritardi di Gioco Regola 16 Tutte le sanzioni per ritardo sono registrate sul referto di gara. Le sanzioni per ritardo restano in carico per lintera gara. Il primo ritardo di una squadra nella gara è sanzionato con un AVVERTIMENTO PER RITARDO. Il secondo ed i successivi ritardi di ogni tipo, di ogni componente della stessa squadra nella stessa gara, costituisce fallo e sono sanzionati con la PENALIZZAZIONE PER RITARDO: un punto e servizio allavversario Le sanzioni di avvertimento per ritardo e di penalizzazione per ritardo sono riferite alla squadra Le sanzioni per ritardo assegnate prima o tra i set, sono applicate nel set seguente.

33 Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi Ritardi di Gioco Regola 16 Lavvertimento per R.G. è sanzionato senza convocare il Capitano e appoggiando il palmo di una mano sul polso al di sopra della testa La penalizzazione per R.G. è sanzionata senza convocare il Capitano e appoggiando il cartellino giallo sul polso al di sopra della testa

34 Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi Scala delle sanzioni per ritardo RI = Richiesta Impropria; RG = Ritardo di Gioco (nc) = Non concessa; (a) = Avvertimento; (p) = Penalizzazione RI (nc); RI (a); RI (p); RI (p); RI (p); RI (p); RG (a); RG (p); RI (nc); RI (p); RG (p); RG (a); RI (nc); RI (p); RG (p); RI (nc); RG (a); RI (p); RG (p);

35 Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi Casistica Nel caso di RI formulata durante lo svolgersi di un'azione, l'arbitro deve interrompere il gioco? Se la conseguenza è la semplice respinta della richiesta o lavvertimento per RG, lazione non deve essere interrotta e la sanzione comminata alla fine della stessa Se la conseguenza è la penalizzazione per RG, lazione deve essere interrotta e vinta dallaltra squadra

36 Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi Fine


Scaricare ppt "Corso arbitri. Lezione sullAmministrazione della Disciplina. Roberto Pozzi Corso Arbitri di Pallavolo LAmministrazione della Disciplina."

Presentazioni simili


Annunci Google