La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Scuola Secondaria di Primo Grado da Vinci-Colombo a.s. 2007/08 Progetto dIstituto Progetto dIstituto Una scuola di quartiere: Una scuola di quartiere:

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Scuola Secondaria di Primo Grado da Vinci-Colombo a.s. 2007/08 Progetto dIstituto Progetto dIstituto Una scuola di quartiere: Una scuola di quartiere:"— Transcript della presentazione:

1 Scuola Secondaria di Primo Grado da Vinci-Colombo a.s. 2007/08 Progetto dIstituto Progetto dIstituto Una scuola di quartiere: Una scuola di quartiere: - la Scuola Media Da Vinci-Colomb0 - la Scuola Media Da Vinci-Colomb0 - la scuola dei nonni - la scuola dei nonni

2 Presentazione Presentazione Il lavoro di ricerca storica è stato condotto sia dagli insegnanti, che hanno preso in esame alcuni registri dellarchivio scolastico e la cartografia, conservata nellarchivio dellufficio comunale preposto allEdilizia Scolastica, relativa ai vari edifici che nel tempo hanno ospitato la sede e le sue succursali, sia dagli alunni che hanno svolto una ricerca di memoria storica, rivolgendo a familiari e conoscenti, ex-alunni della scuola, alcune domande da loro formulate in un apposito questionario di indagine. I dati risultanti hanno permesso di ricostruire la storia della nostra scuola dalla sua istituzione ai tempi attuali. Il lavoro di ricerca storica è stato condotto sia dagli insegnanti, che hanno preso in esame alcuni registri dellarchivio scolastico e la cartografia, conservata nellarchivio dellufficio comunale preposto allEdilizia Scolastica, relativa ai vari edifici che nel tempo hanno ospitato la sede e le sue succursali, sia dagli alunni che hanno svolto una ricerca di memoria storica, rivolgendo a familiari e conoscenti, ex-alunni della scuola, alcune domande da loro formulate in un apposito questionario di indagine. I dati risultanti hanno permesso di ricostruire la storia della nostra scuola dalla sua istituzione ai tempi attuali.

3 Il questionario Il questionario 1)Hai frequentato la scuola media in uno dei plessi attuali della scuola da Vinci- Colombo? (Elce, Colle Umberto, Ferro di Cavallo, Olmo, Montegrillo) o nelle sedi distaccate di S.Martino in Campo e S.Martino in Colle (dal 1962 al 1974), o in una delle sue succursali di Viale Antinori, via S. Calindri, via A, Vecchi, via Santini ? Se sì, in quale di queste? 1)Hai frequentato la scuola media in uno dei plessi attuali della scuola da Vinci- Colombo? (Elce, Colle Umberto, Ferro di Cavallo, Olmo, Montegrillo) o nelle sedi distaccate di S.Martino in Campo e S.Martino in Colle (dal 1962 al 1974), o in una delle sue succursali di Viale Antinori, via S. Calindri, via A, Vecchi, via Santini ? Se sì, in quale di queste? 2) In quale anno hai frequentato la scuola media? 2) In quale anno hai frequentato la scuola media? 3)Quando iniziava e finiva lanno scolastico? 3)Quando iniziava e finiva lanno scolastico? 4)Con quale mezzo arrivavi a scuola? 4)Con quale mezzo arrivavi a scuola? 5)Cera un abbigliamento che caratterizzava la scuola media? 5)Cera un abbigliamento che caratterizzava la scuola media? 6) Ricordi come era ledificio scolastico? 6) Ricordi come era ledificio scolastico?

4 7) Come erano riscaldati gli ambienti? 8) Cerano norme di sicurezza da rispettare? 9) Cera la palestra e in sua assenza dove si svolgeva lEducazione Fisica? 10) Quale era labbigliamento richiesto per svolgere lattività sportiva? 11) Cerano aule destinate ai laboratori di Scienze, di Tecnologia, allEducazione Artistica, allEducazione musicale, aule-video e aule-computer? 12) Come era attrezzata laula di Artistica? 13) Quali strumenti venivano utilizzati per le Scienze e per Tecnologia e come veniva chiamata questa materia di studio? 14) Cera una biblioteca e come veniva utilizzata? 15) Ricordi come era la tua aula, i banchi, la cattedra dellinsegnante, la lavagna ecc…? 7) Come erano riscaldati gli ambienti? 8) Cerano norme di sicurezza da rispettare? 9) Cera la palestra e in sua assenza dove si svolgeva lEducazione Fisica? 10) Quale era labbigliamento richiesto per svolgere lattività sportiva? 11) Cerano aule destinate ai laboratori di Scienze, di Tecnologia, allEducazione Artistica, allEducazione musicale, aule-video e aule-computer? 12) Come era attrezzata laula di Artistica? 13) Quali strumenti venivano utilizzati per le Scienze e per Tecnologia e come veniva chiamata questa materia di studio? 14) Cera una biblioteca e come veniva utilizzata? 15) Ricordi come era la tua aula, i banchi, la cattedra dellinsegnante, la lavagna ecc…?

5 16) Quali strumenti usavate per la Geografia? 17) Come erano i libri e quanti erano? 18) Come li portavate a scuola? 19) Ne conservi ancora alcuni, quali? 20) Di quel periodo conservi ancora i quaderni, le 20) Di quel periodo conservi ancora i quaderni, le pagelle, il diploma? pagelle, il diploma? 21) Gli insegnanti davano i voti o i giudizi? 21) Gli insegnanti davano i voti o i giudizi? 22) Come venivano giustificate le assenze? 22) Come venivano giustificate le assenze? 23) Ricordi come si svolgeva la lezione? 23) Ricordi come si svolgeva la lezione? 24) Cerano alunni portatori di handicap ed insegnanti 24) Cerano alunni portatori di handicap ed insegnanti di sostegno? di sostegno? 25) Realizzavate cartelloni o altri oggetti? 25) Realizzavate cartelloni o altri oggetti? 26) Venivano organizzate gite o uscite didattiche 26) Venivano organizzate gite o uscite didattiche nellarco della mattina? nellarco della mattina?

6 27) Venivano organizzate attività di fine anno (spettacoli, saggi di Ed.Fisica, saggi musicali, mostre ecc…? 28) Venivano organizzate feste o spettacoli in occasione 28) Venivano organizzate feste o spettacoli in occasione del Natale, del Carnevale, della Pasqua ecc…? del Natale, del Carnevale, della Pasqua ecc…? 29) Cerano norme da rispettare 29) Cerano norme da rispettare 30) Si verificavano atti di bullismo? 30) Si verificavano atti di bullismo? 31) Venivano date punizioni e in cosa consistevano? 31) Venivano date punizioni e in cosa consistevano?

7 La storia della nostra scuola da Vinci- Colombo La Scuola Secondaria di Primo Grado Da Vinci - Colombo nasce dalla fusione nel 2000 di due scuole preesistenti: la Scuola Media Statale Leonardo da Vinci di Perugia e la Scuola Media Statale Cristoforo Colombo di Ferro di Cavallo. La Scuola Secondaria di Primo Grado Da Vinci - Colombo nasce dalla fusione nel 2000 di due scuole preesistenti: la Scuola Media Statale Leonardo da Vinci di Perugia e la Scuola Media Statale Cristoforo Colombo di Ferro di Cavallo. La documentazione conservata nellarchivio scolastico della Sede di Elce, in cui sono confluiti i documenti delle scuole precedenti alla nascita della scuola Media Leonardo da Vinci, e nellarchivio della sede di Ferro di Cavallo ha permesso di risalire alle tappe che hanno portato allattuale assetto scolastico. La documentazione conservata nellarchivio scolastico della Sede di Elce, in cui sono confluiti i documenti delle scuole precedenti alla nascita della scuola Media Leonardo da Vinci, e nellarchivio della sede di Ferro di Cavallo ha permesso di risalire alle tappe che hanno portato allattuale assetto scolastico.

8 I precedenti della Scuola Media Statale L. da Vinci Relativamente al periodo precedente il 2000, dalla documentazione archivistica risulta che dall anno scolastico 1961/62, la scuola media era annessa alla Scuola Secondaria di Avviamento Professionale Maschile Sebastiano Purgotti, situata a Perugia in via Pascoli, n.15, e comprendeva le due sedi distaccate di S.Martino in Colle e di S.Martino in Campo. Relativamente al periodo precedente il 2000, dalla documentazione archivistica risulta che dall anno scolastico 1961/62, la scuola media era annessa alla Scuola Secondaria di Avviamento Professionale Maschile Sebastiano Purgotti, situata a Perugia in via Pascoli, n.15, e comprendeva le due sedi distaccate di S.Martino in Colle e di S.Martino in Campo.

9 Nasce la Scuola Media Unificata La legge 1859 del 31 dicembre 1962 istituiva e ordinava la Scuola Media Statale e stabiliva che a partire dal 1 ottobre 1963, le preesistenti Scuole Medie, le Scuole Secondarie di Avviamento Professionale e ogni altra scuola secondaria di primo grado fossero trasformate in Scuole Medie in conformità al nuovo ordinamento. La legge 1859 del 31 dicembre 1962 istituiva e ordinava la Scuola Media Statale e stabiliva che a partire dal 1 ottobre 1963, le preesistenti Scuole Medie, le Scuole Secondarie di Avviamento Professionale e ogni altra scuola secondaria di primo grado fossero trasformate in Scuole Medie in conformità al nuovo ordinamento. Da tale data, pertanto, ebbe inizio il funzionamento della prima classe, e nei successivi della seconda e della terza classe, mentre furono soppresse le corrispondenti prima, seconda e terza classe funzionanti secondo il precedente ordinamento. Da tale data, pertanto, ebbe inizio il funzionamento della prima classe, e nei successivi della seconda e della terza classe, mentre furono soppresse le corrispondenti prima, seconda e terza classe funzionanti secondo il precedente ordinamento. La Scuola Madia diventava obbligatoria e gratuita. La Scuola Madia diventava obbligatoria e gratuita.

10 Nasce la Scuola Media Statale Leonardo da Vinci Dal 1 ottobre 1963 listituto assumerà la dicitura di Scuola Media Leonardo da Vinci e comprenderà fino all a.s. 1979/80, oltre le due sezioni staccate già nominate, anche la sezione di Ferro di Cavallo. Dal 1 ottobre 1963 listituto assumerà la dicitura di Scuola Media Leonardo da Vinci e comprenderà fino all a.s. 1979/80, oltre le due sezioni staccate già nominate, anche la sezione di Ferro di Cavallo. Lintitolazione a Leonardo da Vinci venne scelta per rimarcare la tradizione tecnica della scuola e venne votata allunanimità dallassemblea dei professori dellex-Scuola Secondaria di Avviamento Industriale S. Purgotti, in data 28 novembre 1963 Lintitolazione a Leonardo da Vinci venne scelta per rimarcare la tradizione tecnica della scuola e venne votata allunanimità dallassemblea dei professori dellex-Scuola Secondaria di Avviamento Industriale S. Purgotti, in data 28 novembre 1963

11 La prima sede della scuola Leonardo da Vinci in via Pascoli, 15 ( dal 1962/63 al 1967/68 )

12 Dalla testimonianza degli ex-alunni Nel 1968 ero iscritta alla prima media nella sede di Via Pascoli, nella zona in cui in precedenza sorgeva lex- valigeria. Nel 1968 ero iscritta alla prima media nella sede di Via Pascoli, nella zona in cui in precedenza sorgeva lex- valigeria. Ledificio non era molto bello. Ledificio non era molto bello. Mi recavo a scuola a piedi, come molti miei compagni, e portavo con me legati con un laccio elastico 2 o 3 libri e il diario. Mi recavo a scuola a piedi, come molti miei compagni, e portavo con me legati con un laccio elastico 2 o 3 libri e il diario. Mentre le femmine dovevano avere un grembiule nero, i maschi non avevano una divisa. Mentre le femmine dovevano avere un grembiule nero, i maschi non avevano una divisa. L anno successivo la scuola si trasferì in un edificio nuov0. L anno successivo la scuola si trasferì in un edificio nuov0.

13 Processione per la festa di Santa Elisabetta accanto alla valigeria, di fronte alla Scuola Media

14 Ricordo che mi recavo a scuola con lautobus perché abitavo dalla parte opposta della città, ma molti miei compagni venivano da fuori Perugia. A differenza della scuola elementare dove eravamo obbligati ad indossare un grembiule celeste con il farfallino bianco, alla scuola media a noi maschi non era più richiesto. Nellora di Educazione Fisica dovevamo avere le scarpette da ginnastica e un abbigliamento sportivo A quel tempo cera molto timore dellinsegnante e molti alunni venivano bocciati. La cattedra dellinsegnante poggiava su una pedana rialzata e questo ci dava il senso della sua autorità

15 Dipartimento di Scienze Politiche ed Economia, sul luogo della Scuola Media Leonardo da Vinci di via Pascoli

16 Le sezioni distaccate di S.Martino in Colle e di S.Martino in Campo (dal 1962/63 al 1967/68) Nella.s. 1962/ 63 mentre le classi II e III di S. Martino in Nella.s. 1962/ 63 mentre le classi II e III di S. Martino in Colle e di San Martino in Campo, già sezioni distaccate dellex- Scuola Secondaria di Avviamento Professionale Industriale Maschile S.Purgotti di via Pascoli, proseguono lattività Colle e di San Martino in Campo, già sezioni distaccate dellex- Scuola Secondaria di Avviamento Professionale Industriale Maschile S.Purgotti di via Pascoli, proseguono lattività scolastica secondo lordinamento precedentemente istituito, si formano le prime classi miste della Scuola Media Unificata. scolastica secondo lordinamento precedentemente istituito, si formano le prime classi miste della Scuola Media Unificata.

17 Dalla testimonianza degli ex-alunni La mia scuola si trovava a San Martino in Colle ed era un prefabbricato in legno. La mia scuola si trovava a San Martino in Colle ed era un prefabbricato in legno. Le aule erano riscaldate con stufe a carbone o a legna. Poiché non cera la palestra, lEducazione Fisica si svolgeva su un campo di pallavolo esterno. Avevamo, però, un laboratorio tecnico ed usavamo materiali in legno, tornio, saldatori a stagno, attrezzi per la lavorazione del legno, del ferro, e per le riparazioni elettriche. Le aule erano riscaldate con stufe a carbone o a legna. Poiché non cera la palestra, lEducazione Fisica si svolgeva su un campo di pallavolo esterno. Avevamo, però, un laboratorio tecnico ed usavamo materiali in legno, tornio, saldatori a stagno, attrezzi per la lavorazione del legno, del ferro, e per le riparazioni elettriche.

18 Ricordo che mi recavo a scuola in bicicletta,o a piedi. Ricordo che mi recavo a scuola in bicicletta,o a piedi. I libri erano pochi e li portavo dentro una cartella. I libri erano pochi e li portavo dentro una cartella. Allora, non cerano misure di sicurezza da rispettare. Allora, non cerano misure di sicurezza da rispettare. Le norme di comportamento, invece, erano ferree e venivano fatte eseguire con fermezza e senza falsi buonismi Le norme di comportamento, invece, erano ferree e venivano fatte eseguire con fermezza e senza falsi buonismi Lanno scolastico iniziava il 1° ottobre e terminava il 1o giugno. Durante le vacanze non ricordo che dovessi svolgere dei compiti Lanno scolastico iniziava il 1° ottobre e terminava il 1o giugno. Durante le vacanze non ricordo che dovessi svolgere dei compiti l anno scolastico iniziava il 1 ottobre e terminava il 10 giugno

19 La sezione di Ferro di Cavallo (dalla. s. 1963/64 alla. s. 1979/80) A partire dall ottobre 1963 anche a Ferro di Cavallo si crea una sezione distaccata in via Cairoli, n.4

20

21 Dalla testimonianza degli ex-alunni La mia scuola era un edificio a due piani con un ingresso porticato. La mia scuola era un edificio a due piani con un ingresso porticato. Ricordo che un anno entravo a scuola dalle scale esterne retrostanti ledificio poiché la mia aula era al primo piano. Quando era inverno il riscaldamento consisteva in una stufa rotonda di ghisa a carbone, sopra la quale mettevamo un vecchio barattolo di pomodori pieno d acqua. Ricordo che un anno entravo a scuola dalle scale esterne retrostanti ledificio poiché la mia aula era al primo piano. Quando era inverno il riscaldamento consisteva in una stufa rotonda di ghisa a carbone, sopra la quale mettevamo un vecchio barattolo di pomodori pieno d acqua. La ricreazione durava circa 15 minuti e noi alunni potevamo stare nei corridoi. Solo raramente, quando il tempo lo permetteva uscivamo nel piccolo cortile della scuola. Poiché non avevamo una palestra, utilizzavamo unaula vuota ed eseguivamo degli esercizi di corpo libero. La ricreazione durava circa 15 minuti e noi alunni potevamo stare nei corridoi. Solo raramente, quando il tempo lo permetteva uscivamo nel piccolo cortile della scuola. Poiché non avevamo una palestra, utilizzavamo unaula vuota ed eseguivamo degli esercizi di corpo libero. Qualche volta uscivamo nello spazio di fronte alla scuola, al di là della strada, dove per un periodo cerano anche due campetti da tennis, oppure gli insegnanti ci portavano a fare una passeggiata verso Pian di Massiano. Qualche volta uscivamo nello spazio di fronte alla scuola, al di là della strada, dove per un periodo cerano anche due campetti da tennis, oppure gli insegnanti ci portavano a fare una passeggiata verso Pian di Massiano.

22 Dei miei compagni non ricordo il nome di tutti, ma mi sono rimasti impressi i loro volti. Mentre io dopo la terza media, mi sono iscritta al Liceo Classico, molti di loro non hanno più proseguito gli studi. La lezione di Artistica si svolgeva in classe, come la lezione di Scienze per la quale usavamo solo il libro, ma a casa, dopo aver dissossato un pollo o un coniglio cotto, ne ricostruivamo lo scheletro unendo gli ossi con della colla Ho terminato la scuola media nel Lanno dopo la scuola si trasferì in una nuova sede, lattuale, e cambiò nome.

23 La sede si sposta in Viale Antinori (dalla. s. 1968/69-allaprile 1979) in unala adiacente allONAOSI

24 Dalla testimonianza degli ex- alunni Dalla testimonianza degli ex- alunni. Ricordo che lingresso era al secondo piano ed aveva scale prefabbricate in legno con la struttura in ferro. Ricordo che lingresso era al secondo piano ed aveva scale prefabbricate in legno con la struttura in ferro. Le aule erano forse sei. Non cerano particolari misure di sicurezza. Le aule erano forse sei. Non cerano particolari misure di sicurezza. Poiché non cera una palestra per la lezione di Educazione Fisica ci recavamo in una palestra che sorgeva vicino allex-mattatoio. Poiché non cera una palestra per la lezione di Educazione Fisica ci recavamo in una palestra che sorgeva vicino allex-mattatoio. Le attrezzature che utilizzavamo erano un campo per Le attrezzature che utilizzavamo erano un campo per la palla-canestro ed una spalliera. Labbigliamento che dovevamo indossare era costituito da una tuta e dalle scarpette da ginnastica. la palla-canestro ed una spalliera. Labbigliamento che dovevamo indossare era costituito da una tuta e dalle scarpette da ginnastica. Cerano aule destinate allEd. Artistica. alle Applicazioni Tecniche e per le Scienze, per le quali però, utilizzavamo solo i libri. Non cera unaula-video, né laula-computer. Cerano aule destinate allEd. Artistica. alle Applicazioni Tecniche e per le Scienze, per le quali però, utilizzavamo solo i libri. Non cera unaula-video, né laula-computer. Per la lezione di Geografia usavamo, oltre alle cartine geografiche che erano appese alle pareti dellaula, latlante ed il mappamondo. Per la lezione di Geografia usavamo, oltre alle cartine geografiche che erano appese alle pareti dellaula, latlante ed il mappamondo. In occasione delle festività del Natale, della Pasqua per Carnevale venivano organizzati spettacoli o feste a scuola. In occasione delle festività del Natale, della Pasqua per Carnevale venivano organizzati spettacoli o feste a scuola. Anche allora si verificavano atti di bullismo e se il comportamento degli alunni non era corretto le punizioni consistevano in note, richiami del preside, espulsioni e bocciature per cattiva condotta. Anche allora si verificavano atti di bullismo e se il comportamento degli alunni non era corretto le punizioni consistevano in note, richiami del preside, espulsioni e bocciature per cattiva condotta.

25 A partire dal 1° Ottobre 1975, poiché le due sedi scolastiche (la sede centrale e la succursale in via A.Vecchi) erano sprovviste di palestra, venne ceduta in affitto al Comune di Perugia, dietro il pagamento di un canone mensile di £ , e messa a disposizione della scuola, la palestra di proprietà del Centro Giovanile Elce, rappresentato dal direttore Mons. Nazareno Bartocci, con le attrezzature presenti allinterno, insieme al campo di pallavolo e di pallacanestro esterni. A partire dal 1° Ottobre 1975, poiché le due sedi scolastiche (la sede centrale e la succursale in via A.Vecchi) erano sprovviste di palestra, venne ceduta in affitto al Comune di Perugia, dietro il pagamento di un canone mensile di £ , e messa a disposizione della scuola, la palestra di proprietà del Centro Giovanile Elce, rappresentato dal direttore Mons. Nazareno Bartocci, con le attrezzature presenti allinterno, insieme al campo di pallavolo e di pallacanestro esterni.

26 La palestra della parrocchia di Elce

27 Per la lezione di Geografia usavamo, oltre alle cartine geografiche che erano appese alle pareti dellaula, latlante ed il mappamondo. In occasione delle festività del Natale, della Pasqua e per Carnevale venivano organizzati spettacoli o feste a scuola. Anche allora si verificavano atti di bullismo e se il comportamento degli alunni non era corretto le punizioni consistevano in note, richiami del preside, espulsioni e bocciature per cattiva condotta

28 Nella scuola non cera laula di Artistica, che si svolgeva in classe. I banchi avevano un piano di formica verde e gambe di ferro, mentre la cattedra era di legno. La lezione si svolgeva così: il professore entrava, faceva lappello, interrogava mettendo i voti su un suo registro rosso, spiegava e qualche volta ci faceva fare esercizi scritti. Quando un alunno disturbava la lezione, veniva mandato dietro la lavagna o fuori dallaula. Se un alunno non studiava, o se non si comportava bene, linsegnante lo puniva aumentando i compiti a casa. Ricordo i nomi di alcuni compagni e di alcuni professori. Usavamo pochi libri di testo che portavamo a mano

29 Del periodo della scuola media ricordo che solo le femmine dovevano portare il grembiule nero. Delledificio scolastico ricordo un lunghissimo corridoio e tutte le aule a sinistra. Cerano allora quattro sezioni e un laboratorio di traforo per le Applicazioni Tecniche, riservato solo ai maschi, che in quellora eseguivano lavori con il legno. Scienze, invece, era una materia solo teorica. Nella scuola cera anche una piccola biblioteca, da cui si potevano prendere in prestito libri per un breve periodo. Alloccorrenza nelle classi poteva essere portata anche una piccola TV. Un momento divertente era la ricreazione in cui potevamo andare nel terrazzone e giocare al calcio. Cerano norme di sicurezza da rispettare, solo se sollecitati dal buon senso degli operatori scolastici. Ricordo che in quegli anni si passò dalla valutazione con il voto a quella con il giudizio.

30 La scuola ha una succursale in via S. Calindri (dal 1970/71 al 1974/75)

31 Dalla testimonianza degli ex-alunni La mia scuola era una succursale della sede centrale. La mia scuola era una succursale della sede centrale. Cerano sei aule, tutte le aule a piano-terra, riscaldate con termosifoni. Cerano sei aule, tutte le aule a piano-terra, riscaldate con termosifoni. Per lEd. Fisica ci recavamo in una palestra nella zona della Conca: lì cera un campo da pallacanestro e da pallavolo, ma eseguivamo anche esercizi alle spalliere. A noi erano richieste solo le scarpette da ginnastica. Per lEd. Fisica ci recavamo in una palestra nella zona della Conca: lì cera un campo da pallacanestro e da pallavolo, ma eseguivamo anche esercizi alle spalliere. A noi erano richieste solo le scarpette da ginnastica. La lezione di Ed.Artistica si svolgeva, invece, in classe. La lezione di Ed.Artistica si svolgeva, invece, in classe. Non utilizzavamo nessun strumento né per le Scienze o la Geografia. Durante lora di Applicazioni Tecniche realizzavamo piccoli oggetti. Non utilizzavamo nessun strumento né per le Scienze o la Geografia. Durante lora di Applicazioni Tecniche realizzavamo piccoli oggetti. Raramente venivano organizzate uscite didattiche, gite e spettacoli. Raramente venivano organizzate uscite didattiche, gite e spettacoli.

32 La succursale di via A. Vecchi (dall a.s. 1975/76 al 1977/78) Inizialmente ledificio scolastico era stato costruito per ospitare lIstituto Alberghiero (ex- ENALC) sul luogo dove in precedenza sorgeva la chiesa di Sant Anna. Inizialmente ledificio scolastico era stato costruito per ospitare lIstituto Alberghiero (ex- ENALC) sul luogo dove in precedenza sorgeva la chiesa di Sant Anna. La struttura ha ospitato anche l I.P.S.I.A. Marconi La struttura ha ospitato anche l I.P.S.I.A. Marconi

33

34 Chiesetta di S.Anna

35 Dalla testimonianza degli ex- alunni L edificio scolastico era come adesso, ad eccezione della scala di sicurezza che mancava. Vicino allingresso cera un grande salone, mentre per andare nelle varie aule bisognava salire le scale. L edificio scolastico era come adesso, ad eccezione della scala di sicurezza che mancava. Vicino allingresso cera un grande salone, mentre per andare nelle varie aule bisognava salire le scale. Poiché non avevamo una palestra ci recavamo in quella parrocchiale, che usavano anche le classi della sede centrale Poiché non avevamo una palestra ci recavamo in quella parrocchiale, che usavano anche le classi della sede centrale Al termine dei tre anni ho dovuto sostenere anche una prova di latino, il cui giudizio venne riportato sul diploma che mi è stato poi rilasciato Al termine dei tre anni ho dovuto sostenere anche una prova di latino, il cui giudizio venne riportato sul diploma che mi è stato poi rilasciato

36

37

38 Durante lanno scolastico si effettuava solo una gita, ma venivano organizzati spettacoli in occasione del Natale e al termine dellanno saggi di musica o gare sportive. Un bel ricordo sono le feste di Carnevale in maschera.Durante lanno scolastico si effettuava solo una gita, ma venivano organizzati spettacoli in occasione del Natale e al termine dellanno saggi di musica o gare sportive. Un bel ricordo sono le feste di Carnevale in maschera.

39 La sede centrale si trasferisce in via M.B. Valentini (dal maggio 1979 ad oggi) La sede centrale si trasferisce in via M.B. Valentini (dal maggio 1979 ad oggi)

40

41 Dalla testimonianza degli ex-alunni Ho frequentato la I e la II media nella sede di Viale Antinori, poi a metà della III media ci siamo spostati nellattuale sede centrale, in via M. B.Valentini. Ho frequentato la I e la II media nella sede di Viale Antinori, poi a metà della III media ci siamo spostati nellattuale sede centrale, in via M. B.Valentini. Ero molto fiera della mia scuola nuova, anche se non avevamo unaula per Ed. Artistica, per Scienze, né laula computer. Ero molto fiera della mia scuola nuova, anche se non avevamo unaula per Ed. Artistica, per Scienze, né laula computer.

42 La scuola era un belledificio nuovo, ma senza la scala di sicurezza esterna. Cerano molte classi. La mia aula era spaziosa e piena di luce con cartine geografiche nuove appese alle pareti Avevamo anche una palestra attrezzata con tappetini e palloni. Noi lì dovevamo indossare un abbigliamento uguale per tutti: tuta e scarpette da ginnastica. Noi alunni allora avevamo meno libri di adesso e li portavamo dentro uno zaino. Tra le materie di studio cera anche Latino, di cui conservo ancora il libro ad altri. La scuola era un belledificio nuovo, ma senza la scala di sicurezza esterna. Cerano molte classi. La mia aula era spaziosa e piena di luce con cartine geografiche nuove appese alle pareti Avevamo anche una palestra attrezzata con tappetini e palloni. Noi lì dovevamo indossare un abbigliamento uguale per tutti: tuta e scarpette da ginnastica. Noi alunni allora avevamo meno libri di adesso e li portavamo dentro uno zaino. Tra le materie di studio cera anche Latino, di cui conservo ancora il libro insieme ad altri.

43 Anche allora i libri erano molti, ma li portavamo in borse a tracolla o a postina, oppure a mano, legati con una cinghia. Anche allora i libri erano molti, ma li portavamo in borse a tracolla o a postina, oppure a mano, legati con una cinghia. Durante la ricreazione, che durava 10 minuti, potevamo muoverci liberamente per listituto. Ricordo che cera unalunna portatrice di handicap, ma che non aveva linsegnante di sostegno Durante la ricreazione, che durava 10 minuti, potevamo muoverci liberamente per listituto. Ricordo che cera unalunna portatrice di handicap, ma che non aveva linsegnante di sostegno

44 Quando frequentavo la seconda media, nellanno scolastico 1979/80, a scuola avevamo unaula per Artistica anche se lattrezzatura era minima e una per lEd. Tecnica, per la quale usavamo oltre al libro, la squadra, la riga e il compasso. Per Geografia, e per Scienze, che era una materia solo teorica, invece, utilizzavamo solo il libro di testo. Veniva programmata solo una gita allanno, non ricordo nessuna festa o attività di fine-anno. Quando frequentavo la seconda media, nellanno scolastico 1979/80, a scuola avevamo unaula per Artistica anche se lattrezzatura era minima e una per lEd. Tecnica, per la quale usavamo oltre al libro, la squadra, la riga e il compasso. Per Geografia, e per Scienze, che era una materia solo teorica, invece, utilizzavamo solo il libro di testo. Veniva programmata solo una gita allanno, non ricordo nessuna festa o attività di fine-anno.

45 La lezione si svolgeva così: nella prima mezzora linsegnante interrogava e nella seconda spiegava. Se un alunno non seguiva la lezione o se disturbava veniva mandato fuori dallaula o, nei casi più gravi, veniva sospeso dal preside per alcuni giorni. La lezione si svolgeva così: nella prima mezzora linsegnante interrogava e nella seconda spiegava. Se un alunno non seguiva la lezione o se disturbava veniva mandato fuori dallaula o, nei casi più gravi, veniva sospeso dal preside per alcuni giorni. Sebbene a quel tempo non cera un abbigliamento che caratterizzava la scuola, la mia insegnante di Lettere, volle lo stesso che noi alunne portassimo il grembiule nero. Sebbene a quel tempo non cera un abbigliamento che caratterizzava la scuola, la mia insegnante di Lettere, volle lo stesso che noi alunne portassimo il grembiule nero.

46 Ho frequentato la scuola dal 1979 al giugno del Lanno scolastico iniziava il a metà settembre e terminava verso il 15 giugno. Ledificio scolastico era pressochè come adesso, ma le aule si trovavano a piano- terra e ai piani superiori, mentre nel piano seminterrato cerano i laboratori e la palestra. Laula-insegnanti si trovava dove oggi cè la segreteria. Per Educazione Fisica avevamo due insegnanti: un professore per i maschi e una professoressa per le femmine. Mentre i maschi si recavano spesso fuori, noi ragazze stavamo in palestra dove utilizzavamo le spalliere, i cerchi, la palla e i materassini. Mettevamo in una sacca tutto loccorrente per il cambio: tuta, t- shirt, calzettoni, scarpette, asciugamano e sapone. Ho frequentato la scuola dal 1979 al giugno del Lanno scolastico iniziava il a metà settembre e terminava verso il 15 giugno. Ledificio scolastico era pressochè come adesso, ma le aule si trovavano a piano- terra e ai piani superiori, mentre nel piano seminterrato cerano i laboratori e la palestra. Laula-insegnanti si trovava dove oggi cè la segreteria. Per Educazione Fisica avevamo due insegnanti: un professore per i maschi e una professoressa per le femmine. Mentre i maschi si recavano spesso fuori, noi ragazze stavamo in palestra dove utilizzavamo le spalliere, i cerchi, la palla e i materassini. Mettevamo in una sacca tutto loccorrente per il cambio: tuta, t- shirt, calzettoni, scarpette, asciugamano e sapone.

47 Anche per leducazione Tecnica avevamo due insegnanti: un uomo per i maschi e una donna per le femmine. Per questo ci dividevano in due gruppi. Anche per leducazione Tecnica avevamo due insegnanti: un uomo per i maschi e una donna per le femmine. Per questo ci dividevano in due gruppi. Ho terminato la scuola media nel Di quellultimo Ho terminato la scuola media nel Di quellultimo anno ricordo che durante la lezione di Scienze si facevano alcuni esperimenti con lacqua e vari contenitori altre volte guardavamo alcune diapositive.

48 Nel 1981 mi sono iscritto alla scuola Leonardo da Vinci di Elce. Allora le sedi erano tre: la sede centrale, in via M. B. Valentini, e le succursali di Viale Antinori e di Colle Umberto. Nel 1981 mi sono iscritto alla scuola Leonardo da Vinci di Elce. Allora le sedi erano tre: la sede centrale, in via M. B. Valentini, e le succursali di Viale Antinori e di Colle Umberto. La sede centrale, a differenza di adesso, non aveva ancora le scale demergenza esterne. Cerano sia laula destinata all Ed. Artistica che i laboratori per le Scienze e per lEd.Tecnica. La sede centrale, a differenza di adesso, non aveva ancora le scale demergenza esterne. Cerano sia laula destinata all Ed. Artistica che i laboratori per le Scienze e per lEd.Tecnica.

49 La sede di Viale Antinori diviene succursale (da maggio 1979 a giugno 1984) La sede di Viale Antinori diviene succursale (da maggio 1979 a giugno 1984)

50 Dalla testimonianza degli ex-alunni Quando fu terminata la costruzione della nuova Quando fu terminata la costruzione della nuova sede centrale, la mia classe rimase nelledificio dellONAOSI, e per la lezione di Ed. Fisica frequentavamo la palestra della parrocchia, dove le femmine venivano divise dai maschii: infatti,allora cera un insegnante per le ragazze e uno per i ragazzi. Poi alla fine dellanno scolastico venivano organizzati saggi di Ed. Fisica. sede centrale, la mia classe rimase nelledificio dellONAOSI, e per la lezione di Ed. Fisica frequentavamo la palestra della parrocchia, dove le femmine venivano divise dai maschii: infatti,allora cera un insegnante per le ragazze e uno per i ragazzi. Poi alla fine dellanno scolastico venivano organizzati saggi di Ed. Fisica.

51 Arrivavo a scuola con lautobus. La mia classe era nella succursale di viale Antinori, dove si trova lONAOSI. Lingresso era verso la strada, dove questa fa una grande curva. Le aule erano su un unico piano, lungo il corridoio. Lì cerano tre sezioni. Per lEd.Fisica utilizzavamo la palestra parrocchiale, attrezzata con un campo da basket e pallavolo allinterno e con un campo per il basket allesterno. Per gli esercizi avevamo a disposizione un quadro svedese, la fune verticale, il materasso per il salto in alto, palloni e materassini per gli esercizi a terra. Labbigliamento richiesto consisteva in una tuta o in un paio di pantaloncini corti e maglietta. Non cerano nella mia scuola aule destinate alle educazioni e non utilizzavamo il video né il computer. Portavo i libri dentro una sacca sportiva che tenevo per i manici. Arrivavo a scuola con lautobus. La mia classe era nella succursale di viale Antinori, dove si trova lONAOSI. Lingresso era verso la strada, dove questa fa una grande curva. Le aule erano su un unico piano, lungo il corridoio. Lì cerano tre sezioni. Per lEd.Fisica utilizzavamo la palestra parrocchiale, attrezzata con un campo da basket e pallavolo allinterno e con un campo per il basket allesterno. Per gli esercizi avevamo a disposizione un quadro svedese, la fune verticale, il materasso per il salto in alto, palloni e materassini per gli esercizi a terra. Labbigliamento richiesto consisteva in una tuta o in un paio di pantaloncini corti e maglietta. Non cerano nella mia scuola aule destinate alle educazioni e non utilizzavamo il video né il computer. Portavo i libri dentro una sacca sportiva che tenevo per i manici.

52 Le lezioni iniziavano alle ore 8.30 e terminavano alle 13.15, tranne il sabato alle La ricreazione durava 10 minuti e potevamo stare nel corridoio o nel terrazzone a cui si accedeva dalle aule. A Carnevale potevamo fare una festa, ma ogni classe nella propria aula Ricordo che al termine dellanno scolastico fu organizzato uno spettacolo musicale in cui noi alunni eseguivamo dei canti. Le lezioni iniziavano alle ore 8.30 e terminavano alle 13.15, tranne il sabato alle La ricreazione durava 10 minuti e potevamo stare nel corridoio o nel terrazzone a cui si accedeva dalle aule. A Carnevale potevamo fare una festa, ma ogni classe nella propria aula Ricordo che al termine dellanno scolastico fu organizzato uno spettacolo musicale in cui noi alunni eseguivamo dei canti.

53 Mi recavo a scuola o con lautobus o con la bicicletta. Portavo i libri, che in tutto erano 7 o 8, uno per materia, ma molto leggeri, dentro uno zaino. Qualche volta per lEd. Fisica ci recavamo al CVA dei Rimbocchi, dove utilizzavamo la cavallina, la pertica, la fune e la spalliera. Nella scuola non cerano aule per Artistica o per Scienze. Lunico strumento che ricordo usavamo per questa materia era un microscopio, mentre per Geografia utilizzavamo il mappamondo e latlante. Mi recavo a scuola o con lautobus o con la bicicletta. Portavo i libri, che in tutto erano 7 o 8, uno per materia, ma molto leggeri, dentro uno zaino. Qualche volta per lEd. Fisica ci recavamo al CVA dei Rimbocchi, dove utilizzavamo la cavallina, la pertica, la fune e la spalliera. Nella scuola non cerano aule per Artistica o per Scienze. Lunico strumento che ricordo usavamo per questa materia era un microscopio, mentre per Geografia utilizzavamo il mappamondo e latlante. Ricordo i nomi dei miei professori e dei miei compagni, che talvolta venivano mandati fuori dallaula o dietro la lavagna come punizione. Le norme da rispettare riguardavano il rispetto dellorario delle lezioni ed il comportamento verso insegnanti, compagni e bidelli. Ricordo i nomi dei miei professori e dei miei compagni, che talvolta venivano mandati fuori dallaula o dietro la lavagna come punizione. Le norme da rispettare riguardavano il rispetto dellorario delle lezioni ed il comportamento verso insegnanti, compagni e bidelli.

54 La scuola di Compresso diviene succursale (dalla. s alla. s. 1999/2000)

55 Succursale di Compresso

56 Gli aa. ss. dal 1982/83 al 1985/86 Gli aa. ss. dal 1982/83 al 1985/86 Ho frequentato la scuola media nella sede centrale attuale. Di quel periodo ricordo i nomi di alcuni compagni e professori, le uscite didattiche che si effettuavano due allanno, i saggi musicali di fine anno, i concerti di Natale e Pasqua con il flauto dolce. Ho frequentato la scuola media nella sede centrale attuale. Di quel periodo ricordo i nomi di alcuni compagni e professori, le uscite didattiche che si effettuavano due allanno, i saggi musicali di fine anno, i concerti di Natale e Pasqua con il flauto dolce. Inoltre, ho partecipato a selezioni regionali di : pallamano (Giochi della Gioventù), di atletica leggera (4x100), rugby (Giochi della Gioventù ad Aosta 1984) con i professori Pagnotta e Bellini. Inoltre, ho partecipato a selezioni regionali di : pallamano (Giochi della Gioventù), di atletica leggera (4x100), rugby (Giochi della Gioventù ad Aosta 1984) con i professori Pagnotta e Bellini. Spero che i sistemi utilizzati oggi nella scuola possano portare ad avere simili esperienze di formazione per gli alunni, che ritengo di grande valenza educativa. Spero che i sistemi utilizzati oggi nella scuola possano portare ad avere simili esperienze di formazione per gli alunni, che ritengo di grande valenza educativa.

57 La succursale di via Santini (anno scolastico 1984/85)

58 La succursale di Montegrillo (dalla. s. 1984/85 ad oggi ) La succursale di Montegrillo (dalla. s. 1984/85 ad oggi )

59

60 Nasce la scuola da Vinci-Colombo (dal 2000 ad oggi)

61 Dal 2000 la Scuola da Vinci-Colombo comprende cinque plessi: 1) Elce (Sede Centrale) 2) Montegrillo 3) Colle Umberto 4) Ferro di Cavallo (già Scuola Media StataleCristoforo Colombo) 5) Olmo (già succursale di Ferro di Cavallo )


Scaricare ppt "Scuola Secondaria di Primo Grado da Vinci-Colombo a.s. 2007/08 Progetto dIstituto Progetto dIstituto Una scuola di quartiere: Una scuola di quartiere:"

Presentazioni simili


Annunci Google