La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PORTE Porte strette. Porte con i cardini montati dalla parte sbagliata, in modo tale da impedire l'accessibilità. Porte con soglie alte. Porte pesanti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PORTE Porte strette. Porte con i cardini montati dalla parte sbagliata, in modo tale da impedire l'accessibilità. Porte con soglie alte. Porte pesanti."— Transcript della presentazione:

1 PORTE Porte strette. Porte con i cardini montati dalla parte sbagliata, in modo tale da impedire l'accessibilità. Porte con soglie alte. Porte pesanti o difficili da manovrare. Per facilitare il passaggio di una sedia a rotelle Identificazione del problema Pianificazione delle misure Considerazioni sulla progettazione In generale Porte accessibili dovrebbero essere progettate in modo tale da permettere l'operazione (d'ingresso) da parte di una persona con un solo movimento e col minimo sforzo. Le porte automatiche sono le migliori per le persone disabili. Il meccanismo per attivarle dovrebbe essere automatico o posto in modo tale da essere facilmente raggiungibile.Una porta accessibile dovrebbe avere le seguenti attrezzature: un cartello; una maniglia, una maniglia in più a pressione; una lastra smaltata da attivare con il piede. MODELLI ARCHITETTONICI indietroavanti

2 Figura 2 Figura 3 indietroavanti Tipologie di porte Figura 4 Figura 1 a) Porte automatiche: - possono essere sia scorrevoli sia a battenti. In genere, le porte scorrevoli sono da preferirsi rispetto a quelle con le ante (fig. 1 e fig. 2). Le porte automatiche sono più comode quando il traffico è intenso. Le porte automatiche dovrebbero rispettare un intervallo di apertura adeguato. Dovrebbero essere installati dei corrimano vicino alle porte con apertura doppia per indicare la zona di apertura della porta e per evitare che le persone possano essere colpite dalla porta. b) Porte girevoli: Le porte girevoli non sono adatte per le persone disabili o con la carrozzella. Dove ci siano porte girevoli, è necessario provvedere alla creazione di una porta adiacente scorrevole o ad ante accessibile (fig. 3). Uscite ausiliare dovrebbero essere presenti nelle vicinanze di tornelli (porte speciali che consentono l'uscita di una persona per volta) (fig. 3). porte a perno: le porte a perno dovrebbero roteare lontano dalla direzione del passaggio, dove questo sia possibile. Porte a perno poste in serie sono da considerare con gli stessi criteri dei vestiboli (vedi Vestiboli). porte scorrevoli e pieghevoli : Le porte scorrevoli e pieghevoli manuali sono raccomandate per spazi stretti non tanto utilizzati dal pubblico (fig. 4).

3 Sistema di attivazione Tipologie di porte Figura 1 Indietro

4 Tipologie di porte Figura 2 Indietro Banda colorata Sistema di attivazione

5 Tipologie di porte Figura 3 Indietro Tornello Porta girevole

6 Tipologie di porte Figura 4 Indietro Porta scorrevole

7 Apertura delle porte Porte esterne, l'apertura minima deve essere di 90 cm quando la porta è aperta. Porte poste all'interno, l'apertura minima deve essere di 80 cm, quando la porta è aperta. L'apertura della porta può essere di 75 cm se l'accesso è semplice o se la porta può stare aperta da sola (fig. 5). La larghezza minima della porta di un servizio igienico,dovrebbe essere di 75 cm. Per porte installate in uno spazio vuoto superiore ai 60 cm di profondità, l'apertura della porta dovrebbe essere almeno di 90 cm (fig. 6). Per porte a doppio battente, almeno uno dei battenti dovrebbe avere la larghezza di 80 cm (fig.7). Figura 6 Figura 7 Figura 5 indietroavanti

8 Apertura delle porte Figura 5 Indietro Approccio frontale

9 Apertura delle porte Figura 6 Indietro

10 Apertura delle porte Figura 7 Indietro

11 Porte manuali in ferro I congegni posti sulla porta, come maniglie, pomelli, serrature a scatto, serrature, dovrebbero essere facili da afferrare con una sola mano (fig. 8). a) maniglie: maniglie a leva, azionabili schiacciando un pedale o premendo la maniglia sono consigliate perché i battenti risultino più semplici da aprire (le maniglie a leva possono essere attivate con una mano, con un gomito o con altri mezzi) manopole rotonde sono sconsigliate; le maniglie delle porte dovrebbero essere collocate ad una altezza comoda, compresa tra i 90 cm e i 100 cm dalla superficie del pavimento. b) serrature: le serrature sulle porte d'entrata dovrebbero essere montate a una altezza comoda, compresa tra i 90 cm e i 100 cm dal pavimento. c) maniglie ausiliarie: per facilitare la chiusura, una dovrebbe avere una maniglia extra da tirare manualmente di30 cm di lunghezza, collocata a una distanza compresa tra i 20 e i 30 cm dal lato del cardine della porta e a un'altezza compresa tra i 90 e i 120 cm dal pavimento. Figura 8 indietroavanti

12 Porte manuali in ferro Figura 8 Indietro

13 Porte in ferro automatiche indietroavanti Le porte automatiche possono essere attivate attraverso: a) pulsanti collocati ad una altezza comoda compresa tra i 90 e i 120 cm; b) zerbini attivanti, che possono anche servire come segnalatori (fig. 2). c) interruttore con inserimento di una carta; d) controllo remoto Le soglie dovrebbero essere omesse, ogni volta che sia possibile. Guarnizioni in fondo alla porta sono preferibili alle soglie. Le soglie non dovrebbero essere più alte di 20 mm dalla fine del livello del pavimento. Le soglie più alte di 6 mm dovrebbero avere profili smussati oppure avere bordi inclinati per facilitare il passaggio delle carrozzelle. Soglia (fig. 8) Il pianerottolo d'uscita dovrebbe non essere più in basso rispetto al livello del pavimento di oltre 20 mm. Pianerottoli delle porte d'uscita

14 Lamine antiurto Lamine antiurto sono utilizzate per proteggere la parte più bassa delle porte. Dovrebbero essere a una altezza compresa tra i 30 e i 40 cm (fig. 8). Vetrate e porte a vetri Porte a battenti esterne e porte nei passaggi pubblici dovrebbero avere finestre basse per consentire alle persone inabili di vedere il traffico nel senso inverso. Il bordo sul fondo della parte in vetro dovrebbe non essere più alta di 1 m dal livello del pavimento (fig. 8). Porte completamente in vetro dovrebbero essere evitate in edifici frequentati da persone con problemi della vista. Porte vetrate dovrebbero essere chiaramente segnalate con bande colorate o segni posti ad una altezza compresa tra1,40 m e 1,60 m per aiutare tutti gli utenti (fig. 2). Segnalazioni Negli edifici pubblici, la funzione o il numero delle camere, con simboli internazionali, dovrebbero essere posti in modo tale da essere identificabili a livello degli occhi, ovvero tra1,40 m e 1,60 m (fig. 8). I numeri delle stanze dovrebbero essere collocati sugli stipiti delle porte e non sulle porte stesse in modo tale che il numero della stanza sia visibile anche quando la porta è aperta. indietroavanti

15 Costruzioni preesistenti Si esorta a sostituire le porte pesanti, quelle a battenti con apertura difficoltosa, con altre automatiche. Le aperture delle porte inferiori ai 75 cm dovrebbero essere allargate. Porte a cardini oscillanti potrebbero essere usate per allargare un po' lo spazio di apertura. Colore La porta o lo stipite della porta dovrebbero essere dipinti con colori che contrastino con la parete adiacente per facilitare la sua identificazione da parte delle persone con problemi alla vista. indietro


Scaricare ppt "PORTE Porte strette. Porte con i cardini montati dalla parte sbagliata, in modo tale da impedire l'accessibilità. Porte con soglie alte. Porte pesanti."

Presentazioni simili


Annunci Google