La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CASAGIT Difendiamo il futuro. DIFENDIAMO IL FUTURO Disoccupazione/calo dei contrattualizzati Maggiore richiesta di solidarietà Più aziende in sofferenza/debitrici.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CASAGIT Difendiamo il futuro. DIFENDIAMO IL FUTURO Disoccupazione/calo dei contrattualizzati Maggiore richiesta di solidarietà Più aziende in sofferenza/debitrici."— Transcript della presentazione:

1 CASAGIT Difendiamo il futuro

2 DIFENDIAMO IL FUTURO Disoccupazione/calo dei contrattualizzati Maggiore richiesta di solidarietà Più aziende in sofferenza/debitrici Più difficoltà di incasso anche dalle aziende attive LA CRISI DELLEDITORIA LA CRISI DEL PAESE Meno prestazioni dal Servizio Sanitario Nazionale Aumento della richiesta di prestazioni Più oneri a carico del paziente Più burocrazia: disincentivo per ottenere le prestazioni Dirottamento verso una sanità privata più costosa

3 DIFENDIAMO IL FUTURO Gli iscritti: nel nel Linvecchiamento della popolazione: 27% dei Soci Titolari pensionati nel 2008 il 38% > 50 anni nel 2012il 43% > 50 anni nel 2020 il 50% > 50 anni I contributi dal Contratto: nel 2013 torneremo al livello del 2007 Il rapporto tra assistiti e iscritti: LA CRISI DEI NOSTRI NUMERI ,5% 80% nel 2008 nel 2012

4 LEVOLUZIONE DEL CONTRIBUTO MEDIO 2012 contributo medio x Titolare = contributo medio x Titolare = Sopra: 37% Sotto: 63% Sopra: 60% Sotto: 40% 10 ANNI FA

5 DIFENDIAMO IL FUTURO Messa a punto di interventi di solidarietà sostenibile: misure per il precariato - sostegno del reinserimento nel mondo del lavoro Opportunità di una assistenza sanitaria per tutti i Giornalisti in funzione delle loro disponibilità economiche: nuovi Profili Percorsi sanitari privilegiati in grado di supplire le deficienze del SSN, attraverso politiche di alleanze con altri Fondi e partnership importanti con strutture selezionate Eliminazione progressiva dei poli di spesa (cliniche in particolare) con costi non allineati ai nostri pacchetti/tariffe Ruolo dei Poliambulatori: indirizzo, governo della spesa e appropriatezza delle prestazioni sanitarie LA NOSTRA STRATEGIA/COSA POSSIAMO FARE

6 DIFENDIAMO IL FUTURO Consolidamento del processo di modifica dei comportamenti dei nostri associati attraverso politiche di indirizzo e orientamento Ampliamento del raggio di copertura della Cassa tramite lacquisizione di nuove iscrizioni con il vincolo della obbligatorietà/contrattualizzazioni Abbattimento del costo delle prestazioni a favore dei nostri associati mettendo i nostri servizi a disposizione di altri soggetti LA NOSTRA STRATEGIA/COSA POSSIAMO FARE

7 BILANCIO 2012 Analisi dei dati di Conto Economico

8 BILANCIO 2012 CONTRIBUTI E PROVENTI variazione su anno precedente3,4%5,5%5,3%1,2%-0,6% PRESTAZIONI variazione su anno precedente7,1%5,8%-3,5%-9,1%1,6%1,9% ALTRI COSTI variazione su anno precedente2,6%11,2%-6,0%20,9%3,0%2,4% RISULTATO GESTIONE CARATTERISTICA GESTIONE EXTRACARATTERISTICA RISULTATO FINALE FONDO DI GARANZIA INVESTIMENTI CONTI ECONOMICI A CONFRONTO

9 ANDAMENTO DI SALDO TECNICO E PATRIMONIO

10 LEVOLUZIONE DELLA NOSTRA POPOLAZIONE - 9% in 4 anni (7% per i contrattualizzati) +21,7% in 4 anni Var Var Var Pensionati Var Var Var Contrattualizzati Volontari TOTALE ATTIVI

11 CONTRATTUALIZZATI 32% nel 2008: 33% PENSIONATI 15% nel 2008: 12% VOLONTARI 5,5% nel 2008: 7% 2012 vs 2011 LEVOLUZIONE DELLA NOSTRA POPOLAZIONE FAMILIARI 47,5% nel 2008: 48% Contrattualizzati Pensionati Volontari + 45 Familiari

12 Pensionati Attivi (contrattualizzati + volontari) 2008 LEVOLUZIONE DELLA POPOLAZIONE CASAGIT-INPGI 2012 CASAGIT 30% 40% Pensionati Attivi (solo contrattualizzati) INPGI 34% 44% INPGI/CASAGIT Retribuzione media ,5% var INPGI Gestione Principale - Posizioni attive CASAGIT – Contrattualizzati Rapporto

13 BILANCIO 2012 PREVENTIVO 2013 CONTRATTUALIZZATI variazione su anno precedente2,8%4,3%0,3%-0,6%-0,7% -1,2% PENSIONATI variazione su anno precedente6,0%5,4%7,3%9,6%9,2%4,3%11,0% VOLONTARI variazione su anno precedente3,2%11,3%6,3%-6,8%-7,8%-2,6%-4,6% FAMILIARI variazione su anno precedente4,2%7,5%38,5%8,2%-5,8%-4,0%-1,4% LEVOLUZIONE DELLE ENTRATE CONTRIBUTIVE

14 LEVOLUZIONE DEL CONTRIBUTO MEDIO per nucleo familiare CONTRIBUTO MEDIO Solo grazie al CNLG (parte datoriale) CONTRIBUTO MEDIO ROMA3.317 MILANO3.307 NAPOLI2.187 REGGIO CALABRIA2.123

15 RAPPORTO PRESTAZIONI/CONTRIBUTI Contributo medio Prestazioni medie % Prestazioni / Contributi 55% 90% 165% Contrattualizzato + 1 familiare Volontario + 1 familiare Pensionato + 1 familiare

16 LEVOLUZIONE DEI COSTI PER LE PRESTAZIONI Cure odontoiatriche 21% Ricoveri 32,2% Specialistica 30,8% Assistenze, terapie e protesi 13,6% LA SPESA SANITARIA Ricoveri35%32%31%32%32,2% Specialistica29%30%31%32%30,8% Cure odontoiatriche21%22% 21% Assistenze, terapie e protesi13%14% 13%13,6% Lenti2% 3%2,3% Lenti 2,3%

17 RIPARTIZIONE DELLE PRESTAZIONI SOSTITUTIVE 52% INTEGRATIVE 33% COMPLEMENTARI 15% RISORSE VINCOLATE AI SENSI DEL DECRETO SACCONI: 33%

18 LE PRESTAZIONI (dati di chiusura effettiva) VECCHIO TREND NUOVO TREND ANNOPRESTAZIONIANNOPRESTAZIONI

19 LEVOLUZIONE DEL COSTO MEDIO PER CONSULTA (solo alcune) TOTALE ASSISTITI COSTO MEDIO ROMA MILANO TORINO FIRENZE BOLOGNA NAPOLI TRIESTE VENEZIA BARI

20 UN GRAVE PROBLEMA: GESTIONE CREDITI VS AZIENDE incassato CREDITO GESTITO rateizzato passato a perdita CREDITO RESIDUO indicatore del livello di credito strutturale CONSISTENZA FONDO compreso accantonamento SVALUTAZIONE bilancio 2012

21 CREDITI VS AZIENDE 2012 – il problema e: Credito strutturale: 85% vs aziende fallite/cessate NEL 2010/2011 Credito strutturale: 46% vs aziende attive NEL 2012 Il 42% delle aziende in sofferenza è costituito da aziende attive. Su totali 400 sono in sofferenza per almeno euro.

22 NUOVI PROFILI

23 GLI ISCRITTI AI NUOVI PROFILI TITOLARIFAMILIARITOTALE

24 PIANO DI PROMOZIONE: CASAGIT CARD PROMO INVIATE CARD PERSONALIZZATE AGLI ISCRITTI INPGI2 OLTRE 800 ADESIONI NELLE PRIME TRE SETTIMANE


Scaricare ppt "CASAGIT Difendiamo il futuro. DIFENDIAMO IL FUTURO Disoccupazione/calo dei contrattualizzati Maggiore richiesta di solidarietà Più aziende in sofferenza/debitrici."

Presentazioni simili


Annunci Google