La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Una data importante: 1968… …la nascita della SCUOLA MATERNA STATALE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Una data importante: 1968… …la nascita della SCUOLA MATERNA STATALE."— Transcript della presentazione:

1 Una data importante: 1968… …la nascita della SCUOLA MATERNA STATALE

2 Il significato di un nome: dallASILO alla SCUOLA MATERNA fino alla SCUOLA DELLINFANZIA Perché una rivoluzione copernicana nella scuola?

3 SCUOLA DELLINFANZIA: IL PROGETTO EDUCATIVO DAGLI ORIENTAMENTI 1991 ALLE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO 2007 FINALITA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA: 1)IDENTITA 2)AUTONOMIA 3)COMPETENZA 4) CITTADINANZA

4 STRUMENTI: CAMPI DI ESPERIENZA…? Sono i diversi ambiti del fare e dellagire del bambino e quindi i settori specifici ed individuabili di competenza nei quali il bambino conferisce significato alle sue molteplici attività, sviluppa il suo apprendimento e persegue i suoi traguardi formativi 1)Il sé e laltro 2)Il corpo e il movimento 3)Linguaggi, creatività, espressione 4)I discorsi e le parole 5)La conoscenza del mondo Per ciascun campo il legislatore ha individuato dei traguardi di sviluppo esplicitati per i bambini di 5 anni

5 CONOSCERE LA SCUOLA DELLINFANZIA ATTRAVERSO ALCUNE PAROLE-CHIAVE 1)SEZIONE 2)CONTITOLARITA 2)ATTIVITA STRUTTURATA 3)COMPRESENZA 4)ANTICIPISEZIONE PRIMAVERA

6 ANTICIPI SEZIONE PRIMAVERA ANTICIPI (DPR 89/2009) È consentita l'iscrizione anche alle bambine e ai bambini che compiono i tre anni dopo il 31 dicembre 2010 e, comunque, entro il 30 aprile L'ammissione alla frequenza per i bambini al di sotto dei tre anni (nati entro il 30 aprile 2011) è subordinata alle seguenti condizioni: · a disponibilità dei posti e l'esaurimento delle liste di attesa, · la disponibilità di locali e dotazioni idonei sotto il profilo dell'agibilità e della funzionali e tali da rispondere alle specifiche esigenze di bambini inferiori ai tre anni, · la valutazione pedagogica e didattica da parte del collegio dei docenti circa i tempi e le modalità di accoglienza

7 ANTICIPI …cosa vuol dire? I bambini di 2 anni e mezzo possono essere inseriti nelle sezioni comuni con un rapporto Insegnante- alunno 1-29 Il legislatore non ha VOLUTAMENTE pensato a ridurre il numero di bambini per sezione laddove è previsto linserimento degli anticipatari!!!!

8 SCUOLA DELLINFANZIA: LORGANIZZAZIONE (non obbligatoria) TEMPO SCUOLA 40 ORE SETTIMANALI (lun.-ven. 8:00-16:00) DOCENTI: 2 CONTITOLARI Con compresenza di circa 2 ore al giorno per svolgere le attività strutturate e assistere nel momento del pranzo (10: :30 circa)

9 SCUOLA DELLINFANZIA: LORGANIZZAZIONE (non obbligatoria) TEMPO SCUOLA 50 ORE SETTIMANALI (lun.-ven. 8:00-18:00) DOCENTI: 2 CONTITOLARI Fine della compresenza= Fine dellattività strutturata Le insegnanti presenti mai in modo contemporaneo svolgono un ruolo prevalente di assistenza dei bambini lavorando solo con il grande gruppo RE SETTIMANALI* (lun.-ven ) DOCENTI: 1 Fine della compresenza= Fine dellattività strutturata Linsegnante presente svolge un ruolo prevalente di assistenza dei bambini lavorando solo con il grande gruppo 1-29 Una scuola dellinfanzia di qualità: 25, 50 o 40?

10 FACCIAMO I CONTI NELLA NOSTRA PROVINCIA Sezioni antimeridiane : DA 27 A 45 Bambini anticipatari (596): NO ORGANICO Collaboratori scolastici: TAGLIO DI UNITA (figura-chiave in modo particolare per la scuola dellinfanzia)

11 CHI CI PERDE Scuola pubblica: MENO QUALITA sezioni numerose riduzione tempo scuola riduzione attività strutturate assistenza ridotta

12 CHI CI PERDE Famiglie : necessità di provvedere a coprire il tempo scuola richiesto non piu garantito Contributi volontari: aumento della quota e volontarietà sempre piu teorica

13 CHI CI PERDE ENTI LOCALI: chiamati a dover sopperire la riduzione del tempo scuola e a finanziare tramite progetti o servizi vari o personale, considerata poi la notevole diminuzione dei trasferimenti delle risorse agli enti locali

14 CHI CI PERDE IL PAESE: investire nella conoscenza significa investire nel futuro, considerato poi che prima si interviene da un punto di vista educativo e piu si ha la possibilità di ottenere risultati duraturi

15 CHI CI GUADAGNA SCUOLA PRIVATA: 1)La diminuzione della qualità nella scuola pubblica diminuisce il divario che nel nostro paese cè dal punto di vista della qualità tra scuole private (quasi tutte confessionali) e scuole pubbliche 2)I numerosi precari espulsi dalla pubblica diventano manovalanza a basso costo per le private 3)Le risorse destinate alle private a fronte di un taglio cosi corposo alla scuola pubblica non vengono ridotte

16 CHI CI GUADAGNA Chi ha bisogno di un popolo sempre piuignorante, di un paese sempre piu diviso dove davvero non vi è possibilità di riscatto per nessuno e dove la scuola si limita a confermare e semmai aumentare le divisioni presenti nella società

17 Bertold Brecht Ho sentito che non volete imparare niente, deduco: siete milionari. Il vostro futuro è assicurato, esso è davanti a voi in piena luce. I vostri genitori hanno fatto sì che i vostri piedi non urtino nessuna pietra. Allora non devi imparare niente, così come sei puoi rimanere. E se, nonostante ciò, ci sono delle difficoltà, dato che i tempi, come ho sentito, sono insicuri, hai i tuoi capi che ti dicono esattamente ciò che devi fare affinché stiate bene. Essi hanno letto i libri di quelli che sanno le verità, che hanno validità in tutti i tempi e le ricette che aiutano sempre. Dato che ci sono così tanti che pensano per te non devi muovere un dito. Però, se non fosse così allora dovresti studiare.


Scaricare ppt "Una data importante: 1968… …la nascita della SCUOLA MATERNA STATALE."

Presentazioni simili


Annunci Google