La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL SISTEMA DI GESTIONE DELLA QUALITA LA NORMA UNI EN ISO 9001:2000 INTERPRETATA PER GLI ISTITUTI SCOLASTICI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL SISTEMA DI GESTIONE DELLA QUALITA LA NORMA UNI EN ISO 9001:2000 INTERPRETATA PER GLI ISTITUTI SCOLASTICI."— Transcript della presentazione:

1 IL SISTEMA DI GESTIONE DELLA QUALITA LA NORMA UNI EN ISO 9001:2000 INTERPRETATA PER GLI ISTITUTI SCOLASTICI

2 LE DEFINIZIONI QUALITA: LA DEFINIZIONE ISO 9000:2000 La norma ISO 9000 definisce il termine Qualità come: "Il grado in cui un insieme di caratteristiche soddisfa dei requisiti". QUALITA: LA DEFINIZIONE ISO 9000:2000 La norma ISO 9000 definisce il termine Qualità come: "Il grado in cui un insieme di caratteristiche soddisfa dei requisiti".ISO 9000:2000ISO 9000:2000 SUL SITO DEL MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE :(glossario) SUL SITO DEL MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE :(glossario) QUALITA: Linsieme delle caratteristiche di un'entità che conferiscono ad essa La capacità di soddisfare esigenze espresse ed implicite. E lobiettivo strategico a lungo termine di unorganizzazione volta al raggiungimento della Qualità Totale. Qualità TotaleQualità Totale

3 IN SOSTANZA QUALITA= SODDISFAZIONE DELLE ATTESE DEI FRUITORI DI UN SERVIZIO E DELLE PARTI INTERESSATE QUALITÀ TOTALE = pieno utilizzo delle capacità dell'istituto Per il miglioramento dei risultati Per il miglioramento dei risultati miglioramento del clima miglioramento del clima miglioramento continuo miglioramento continuo IMPLICITE ESPLICITE INTERNE ESTERNE

4 CLIENTI E PARTI INTERESSATE DELLA SCUOLA SOCIETA ESTERNIFAMIGLIE STUDENTI Direzione STUDENTI Direzione INTERNI : TUTTE LE COMPONENTI Docenti INTERNI : TUTTE LE COMPONENTI Docenti Ata Ata IL LAVORO/COMPORTAMENTO DI OGNUNO È CONDIZIONATO DA QUELLO DELL ALTRO

5 La qualità nella scuola: PROGETTO QUALITA del ministero della pubblica istruzione: un po di storia 1990/94 Primi anni del Progetto Qualità: 1º e 2º Protocollo 1990/94 Primi anni del Progetto Qualità: 1º e 2º Protocollo1º2º1º2º 1995/97 Lo sviluppo del Progetto Qualità: obiettivo prioritario e nascita dei poli 1995/97 Lo sviluppo del Progetto Qualità: obiettivo prioritario e nascita dei poli 1997/98 Il Progetto Qualità per l'autonomia: 3º Protocollo di Intesa 1997/98 Il Progetto Qualità per l'autonomia: 3º Protocollo di Intesa3º Protocollo di Intesa3º Protocollo di Intesa 1998/99 La diffusione e il consolidamento della cultura della Qualità a sostegno dell'Autonomia 1998/99 La diffusione e il consolidamento della cultura della Qualità a sostegno dell'Autonomia 1999/00 L'ammodernamento del modello organizzativo del Progetto Qualità 1999/00 L'ammodernamento del modello organizzativo del Progetto Qualità

6 Progetto qualità: la struttura organizzativa a livello nazionale

7 il sistema di gestione qualita d'istituto È un insieme di regole –definite dagli interessati per specifiche problematiche –per il superamento delle stesse le regole vanno: – verificate nella loro validita' su aree campioni (validazione) –estese a tutta l'area interessata l'insieme delle regole costituisce il sistema qualita ogni regola viene esplicitata in procedure scritte l'insieme delle procedure costituisce il manuale della qualita il sistema, le procedure, il manuale sono: in continua verifica in eventuale continuo aggiornamento in continuo miglioramento

8 IMMAGINE DEI PROCESSI DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA QUALITÀ MIGLIORAMENTO CONTINUO DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA QUALITA RE QUI SITI CLIENT I E PARTI INTE RESSA TE SODDI SFA ZIONE PARTI INTE RES SATE RESPONSABILITA DIREZIONE GESTIONE RISORSE MISURAZIONE ANALISI E MIGLIORAMEN TO REALIZZA- ZIONE ELEMENTI IN INGRESSO ELEMENTI IN USCITA

9 Infatti….. l'attivita' scolastica si sviluppa secondo vari processi l'attivita' scolastica si sviluppa secondo vari processi il processo principale, che determina il motivo di esistere degli istituti, e' il processo formativo il processo principale, che determina il motivo di esistere degli istituti, e' il processo formativo il processo principale di supporto al processo formativo e che lo rende possibile e' il processo amministrativo il processo principale di supporto al processo formativo e che lo rende possibile e' il processo amministrativo una serie numerosa di processi minori rende possibile lo sviluppo dei due processi principali, i quali a loro volta possono essere scomposti in una serie di sotto processi una serie numerosa di processi minori rende possibile lo sviluppo dei due processi principali, i quali a loro volta possono essere scomposti in una serie di sotto processi

10 IN CONCRETO… Un ISTITUTO SCOLASTICO per realizzare al suo interno, un SGQ deve: Conoscere le esigenze dei propri clienti e delle parti interessate e trasformarle in requisiti Conoscere le esigenze dei propri clienti e delle parti interessate e trasformarle in requisiti Analizzare i propri processi interni e le loro interazioni ed orientarli al fine di soddisfare i requisiti Analizzare i propri processi interni e le loro interazioni ed orientarli al fine di soddisfare i requisiti Controllare processi, risultati e sistema organizzativo durante l erogazione del servizio Controllare processi, risultati e sistema organizzativo durante l erogazione del servizio Effettuare il riesame del SGQ in rapporto ai risultati ottenuti Effettuare il riesame del SGQ in rapporto ai risultati ottenuti Pianificare il miglioramento Pianificare il miglioramento

11 QUINDI….. QUINDI….. L attuazione del SGQ implica : lindividuazione dei processi gestionali e tecnici svolti dallorganizzazione, con le loro sequenze ed interazioni lindividuazione dei processi gestionali e tecnici svolti dallorganizzazione, con le loro sequenze ed interazioni la definizione di efficaci criteri operativi e di controllo, la disponibilità, al riguardo, di adeguare risorse ed informazioni la definizione di efficaci criteri operativi e di controllo, la disponibilità, al riguardo, di adeguare risorse ed informazioni il monitoraggio e lanalisi dellandamento di tali processi e ladozione di azioni per il loro progressivo miglioramento il monitoraggio e lanalisi dellandamento di tali processi e ladozione di azioni per il loro progressivo miglioramento

12 NOTA BENE…… Il Sistema di Gestione della Qualità (SGQ) di un istituto scolastico non si sovrappone agli un istituto scolastico non si sovrappone agli altri sottosistemi organizzativi esistenti (amministrativo, gestionale, didattico, ecc.) (amministrativo, gestionale, didattico, ecc.) ma orienta tutti i processi in direzione della soddisfazione delle esigenze dei destinatari e delle parti interessate (studenti, famiglie, territorio, società, stato…).

13 Punti caratterizzanti Responsabilità della direzione Responsabilità della direzione Gestione delle risorse Gestione delle risorse Realizzazione del prodotto/servizio Realizzazione del prodotto/servizio Misurazione, analisi e miglioramento Misurazione, analisi e miglioramento Documentazione Documentazione

14 DOCUMENTAZIONE: SCHEMA RIASSUNTIVO Manuale della qualità Procedure ISTRUZIONI PIANI PROGETTI MODULI, REGISTRAZIONI, ECC Livello 1:Definisce approcci e responsabilità, inclusi lassicurazione per i bisogni del cliente Livello2 :Definisce chi, cosa e quando Livello 3 Risponde al come Livello 4 :Registrazioni di informazioni

15 PERCHE UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA QUALITA? Qual è la conclusione? Il sistema qualità costituisce una tutela del cliente (sia esso lo studente, il mondo del lavoro o lo stato) e delle parti interessate (che siamo, tra gli altri, noi docenti). Migliora il clima interno, motiva le persone, le coinvolge e fa crescere sul piano professionale. E un mezzo per il miglioramento continuo. Anche se il successo delle innovazioni in atto nella scuola dipenderà da molti altri fattori interni ed esterni, il sistema qualità sperimentato fino a oggi ha dimostrato piena efficacia nella gestione della complessa realtà degli istituti scolastici autonomi.

16 MA….. Non vi può essere sistema senza il coinvolgimento di tutte le componenti. La qualità è innanzitutto cultura del servizio reso agli utenti e alle parti interessate. Il sistema nella scuola è composto da persone piuttosto che da materiali, cicli di produzione e macchine. Importanti sono il coinvolgimento e la collaborazione. Quindi…… La qualità è innanzitutto cultura del servizio reso agli utenti e alle parti interessate. Il sistema nella scuola è composto da persone piuttosto che da materiali, cicli di produzione e macchine. Importanti sono il coinvolgimento e la collaborazione. Quindi……

17 Pro-memoria (1) Dobbiamo ricordarci di Firmare sempre le circolari del Preside : Firmare sempre le circolari del Preside : –Dopo due giorni sono da considerarsi note, ma se non vengono lette, il flusso di comunicazione si arresta –Si trovano comunque anche sul sito del liceo Conoscere ed applicare carta dei servizi, regolamento e contratto formativo didattico-disciplinare (vedi istr 103/D) Conoscere ed applicare carta dei servizi, regolamento e contratto formativo didattico-disciplinare (vedi istr 103/D) –Si trovano sul sito, potete richiedere copia cartacea Leggere le istruzioni diramate, applicarle e conservarle : Leggere le istruzioni diramate, applicarle e conservarle : –Si trovano comunque anche sul sito del liceo Curare la compilazione dei registri (personali e di classe) e della modulistica Curare la compilazione dei registri (personali e di classe) e della modulistica Rispettare le scadenze: Rispettare le scadenze: –programmazioni, verbalizzazioni, relazioni finali, programmi ecc Pubblicare in rete le programmazioni personali e di classe Pubblicare in rete le programmazioni personali e di classe Illustrare alle classi la documentazione e le programmazioni (vedi istr 103/D) Illustrare alle classi la documentazione e le programmazioni (vedi istr 103/D)

18 Pro memoria (2) Leggere la politica per la qualità della scuola e farla nostra (si trova sul sito ma anche appesa ai muri) Leggere la politica per la qualità della scuola e farla nostra (si trova sul sito ma anche appesa ai muri) Utilizzare personalmente ed illustrare agli alunni la possibilità di sporgere reclamo formale (anche attraverso il sito) o inviare suggerimenti per il miglioramento del servizio, nello spirito di una costruttiva collaborazione Utilizzare personalmente ed illustrare agli alunni la possibilità di sporgere reclamo formale (anche attraverso il sito) o inviare suggerimenti per il miglioramento del servizio, nello spirito di una costruttiva collaborazione Rispondere ai questionari di soddisfazione ed invitare gli alunni a fare altrettanto Rispondere ai questionari di soddisfazione ed invitare gli alunni a fare altrettanto Coinvolgere gli alunni parlando loro del PROGETTO QUALITA e della POLITICA PER LA QUALITA Coinvolgere gli alunni parlando loro del PROGETTO QUALITA e della POLITICA PER LA QUALITA Collaborare segnalando eventuali disservizi, non conformità, errori, intoppi nella comunicazione ecc Collaborare segnalando eventuali disservizi, non conformità, errori, intoppi nella comunicazione ecc Visionare regolarmente il sito della scuola sul quale vengono pubblicate news, avvisi, agenda degli impegni, documenti, orari, circolari, istruzioni ecc Visionare regolarmente il sito della scuola sul quale vengono pubblicate news, avvisi, agenda degli impegni, documenti, orari, circolari, istruzioni ecc

19 Dalle FAQ sul sito del ministero D1 Vi è un qualche legame fra Progetto Qualità e Autonomia? R Certamente. Lautonomia richiede, infatti, una piena assunzione di responsabilità da parte di tutti coloro che operano nella scuola per offrire una formazione che risponda ai bisogni reali della popolazione scolastica e del suo territorio. Il Progetto Qualità è lo strumento più adeguato di cui il Ministero dispone per sostenere le scuole nell'assunzione di tali responsabilità e pertanto va diffuso capillarmente. D1 Vi è un qualche legame fra Progetto Qualità e Autonomia? R Certamente. Lautonomia richiede, infatti, una piena assunzione di responsabilità da parte di tutti coloro che operano nella scuola per offrire una formazione che risponda ai bisogni reali della popolazione scolastica e del suo territorio. Il Progetto Qualità è lo strumento più adeguato di cui il Ministero dispone per sostenere le scuole nell'assunzione di tali responsabilità e pertanto va diffuso capillarmente. D2 A cosa si fa riferimento con il termine "Sistema Qualità" ? R Con la dizione "Sistema Qualità" si fa riferimento ad una Organizzazione complessa in cui tutte le componenti interagiscono secondo procedure codificate per il raggiungimento di un obiettivo da tutti riconosciuto e condiviso. D2 A cosa si fa riferimento con il termine "Sistema Qualità" ? R Con la dizione "Sistema Qualità" si fa riferimento ad una Organizzazione complessa in cui tutte le componenti interagiscono secondo procedure codificate per il raggiungimento di un obiettivo da tutti riconosciuto e condiviso. D3 Cosa si intende con Certificazione? R Certificare "una scuola" vuol dire riconoscere formalmente che lorganizzazione ha pianificato, realizzato e documentato le sue attività per garantire che i propri servizi siano prodotti e forniti secondo standard di qualità. Solo un ente riconosciuto in sede nazionale e internazionale può rilasciare la Certificazione. D3 Cosa si intende con Certificazione? R Certificare "una scuola" vuol dire riconoscere formalmente che lorganizzazione ha pianificato, realizzato e documentato le sue attività per garantire che i propri servizi siano prodotti e forniti secondo standard di qualità. Solo un ente riconosciuto in sede nazionale e internazionale può rilasciare la Certificazione. D4 Perché lattenzione ai bisogni espressi da famiglie ed allievi hanno notevole rilevanza nel Progetto? R Perché la scuola non può più essere autoreferente. Essa deve imparare a costruire la propria proposta educativa e formativa confrontandosi con le persone che usufruiscono del suo servizio. D4 Perché lattenzione ai bisogni espressi da famiglie ed allievi hanno notevole rilevanza nel Progetto? R Perché la scuola non può più essere autoreferente. Essa deve imparare a costruire la propria proposta educativa e formativa confrontandosi con le persone che usufruiscono del suo servizio.

20 ISO 9000 identifica una serie di norme e linee guida sviluppate dallISO, che propongono un sistema di gestione per la qualità, pensato per tenere sotto controllo i processi aziendali indirizzandoli alla soddisfazione del cliente. ISO L'Organizzazione Internazionale per le Standardizzazioni (ISO) è un organismo internazionale per la definizione degli standard, composto da rappresentanze di organi nazionali, che produce standard industriali e commerciali a livello mondiale. che propongono un sistema di gestione per la qualità, pensato per tenere sotto controllo i processi aziendali indirizzandoli alla soddisfazione del cliente. L'Organizzazione Internazionale per le Standardizzazioni (ISO) è un organismo internazionale per la definizione degli standard, composto da rappresentanze di organi nazionali, che produce standard industriali e commerciali a livello mondiale. che propongono un sistema di gestione per la qualità, pensato per tenere sotto controllo i processi aziendali indirizzandoli alla soddisfazione del cliente. Le ISO 9000 attualmente (dall'anno 2000 in avanti) sono suddivise in: 2000 ISO 9000 che descrive le terminologia e i principi essenziali dei sistemi di gestione qualità e della loro organizzazione; ISO 9000 che descrive le terminologia e i principi essenziali dei sistemi di gestione qualità e della loro organizzazione; ISO 9001 per la definizione dei requisiti dei sistemi qualità; ISO 9001 per la definizione dei requisiti dei sistemi qualità; ISO 9004 che è una linea guida per il miglioramento delle prestazioni delle organizzazioni. ISO 9004 che è una linea guida per il miglioramento delle prestazioni delle organizzazioni.

21 Total Quality Management Filosofia di direzione sviluppatasi in occidente sulla scia del CWQC (Company Wide Quality Control) giapponese, che intende guidare il sistema aziendale verso la soddisfazione totale del cliente e la massima razionalizzazione delle risorse interne attraverso il continuo miglioramento dellefficacia e dellefficienza dellorganizzazione e dei suoi processi. La sua applicazione richiede da un lato un cambiamento culturale interno che porti ad una modifica dei rapporti con i dipendenti, i fornitori ed i clienti, dallaltro ladozione e la diffusione di nuove tecniche, come quelle di comunicazione, di problem solving, di pianificazione, di miglioramento ed altro. I principi del TQM sono i seguenti: I principi del TQM sono i seguenti: –soddisfazione del cliente –responsabilità e capacità di guida del management –partecipazione di tutta lazienda –pianificazione strategica per la qualità –gestione delle risorse umane –gestione dei processi e sistema qualità –miglioramento continuo –gestione dei dati e delle informazioni –capacità di instaurare collaborazioni a lungo termine con i propri partners


Scaricare ppt "IL SISTEMA DI GESTIONE DELLA QUALITA LA NORMA UNI EN ISO 9001:2000 INTERPRETATA PER GLI ISTITUTI SCOLASTICI."

Presentazioni simili


Annunci Google