La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Conoscere meglio il Rotary Premere INVIO sulla tastiera per continuare Premere ESC (pulsante in alto a sinistra) per uscire.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Conoscere meglio il Rotary Premere INVIO sulla tastiera per continuare Premere ESC (pulsante in alto a sinistra) per uscire."— Transcript della presentazione:

1 Conoscere meglio il Rotary Premere INVIO sulla tastiera per continuare Premere ESC (pulsante in alto a sinistra) per uscire

2 I S T R U Z I O N I P E R L ' U T I L I Z Z O D E L C D - R O M ======================================================================== Questa è una presentazione a diapositive, per sfogliare in avanti usare il tasto INVIO, per tornare indietro usare il tasto INDIETRO Premere ESC per uscire dalla presentazione in qualsiasi momento.

3 CONOSCERE (meglio) IL... Rotary International - Distretto 2110 Governatore Distretto 2110 Carlo Marullo di Condojanni Presidente Internazionale Bhichai Rattakul Anno 2002-2003

4 Breve storia del Rotary 1905 Primo incontro (23 febbraio), a Chicago: lavv.Paul Harris e tre amici gettano le basi del Rotary. 1910 I primi 16 Club si costituiscono in Associazione dei Rotary Club. 1911 Primo RC in Europa (Dublino). 1912 50 Club con 5000 soci creano la Associazione Internazionale dei Rotary Club. 1923 Primo RC in Italia (Milano). Oggi in Italia: 620 RC con 36.500 Rotariani 2001 1188000 soci – 30.150 Club. 530 Distretti – 162 Paesi.

5 Che cosè il Rotary? Il Rotary è unAssociazione di esponenti delle più svariate attività economiche e professionali che operano assieme, a livello mondiale, per : rendere un servizio umanitario alla società. incoraggiare il rispetto di elevati principi etici nellesercizio di ogni professione. aiutare a costruire un mondo di amicizia e di pace.

6 I rotariani sono i membri dei loro rispettivi Club. I Rotary Club sono i membri del Affiliazione e finalità Le finalità del Rotary International sono: stimolare, promuovere, diffondere e amministrare il Rotary in tutto il mondo. coordinare e dirigere nel senso più ampio le attività del Rotary International.

7 Lo scopo del Rotary 1.Promuovere e sviluppare lamicizia fra i soci per renderli meglio atti a servire linteresse generale. 2.Promuovere i principi della più alta rettitudine nella pratica degli affari e delle professioni. 3.Orientare lattività privata, professionale e pubblica dei soci del Club al concetto di servizio. 4.Propagandare la comprensione reciproca, la buona volontà e la pace fra le nazioni mediante il diffondersi nel mondo di relazioni amichevoli fra persone delle più svariate attività economiche e professionali, unite nel comune proposito e nella volontà di servire. Diffondere lideale del servire, inteso come motore e propulsore di ogni attività.

8 La filosofia del Rotary Fondamentalmente il Rotary è una filosofia di vita...la filosofia del Service. La parola italiana servizio non rende fedelmente il significato del termine inglese Service, così comè inteso nel Rotary. Più aderente al reale spirito e senso rotariano è lespressione... RENDERSI UTILE !

9 L a filosofia del Service è basata sul Motto del Rotary SERVICE ABOVE SELF (Servire al di sopra di ogni interesse personale) Il motto ufficiale del Rotary

10 Alla base di tutto: amicizia professionalità etica Fin dalla sua nascita il Rotary fu collocato al di fuori di ogni questione religiosa e politica. Letica nellagire dei singoli fu ed è tuttora la pietra angolare del sistema di relazioni interne ed esterne. I nuovi amici vengono trovati in base alla loro attività per poter godere dellamicizia con uomini di ogni professione, allargando, in tal modo, il proprio orizzonte (Paul Harris)

11 La prova delle quattro domande Letica dei fondatori è ben testimoniata dalla prova delle 4 domande ideata, nel 1932, da Herbert G. Taylor (Presidente del R.I. 1954-55) e adottata dal R.I. nel 1943 1.…risponde a verità? 2.…è giusto per tutti glinteressati? 3.…creerà buona volontà e migliori rapporti damicizia? 4.…è vantaggioso per tutti glinteressati? Ciò che io penso, dico o faccio…

12 I tre pilastri dellazione del Rotary A)I programmi generali del R.I. B)Le quattro vie dazione. C)La Fondazione Rotary.

13 A) I Programmi generali del Rotary International I programmi generali del R.I. sono tutte le iniziative, a carattere umanitario, dei Rotary Club e dei Rotariani di tutto il mondo, volte a servire la comunità a livello: Individuale Locale Distrettuale o nazionale Internazionale

14 Come sviluppare un programma di servizio... 1.Valutare i bisogni reali della comunità utilizzando tutte le fonti dinformazione disponibili 2.Pianificare e realizzare progetti che affrontino efficacemente i bisogni identificati 3.Utilizzare le risorse del Rotary (capacità ed esperienza dei singoli rotariani – commissioni distrettuali – Fondazione Rotary) 4.Mobilitare la comunità per ottenere sostegno, mezzi e partecipazione

15 B) Le quattro vie dellazione rotariana... B1. LAZIONE INTERNA B2. LAZIONE PROFESSIONALE B3. LAZIONE DINTERESSE PUBBLICO B4. LAZIONE INTERNAZIONALE....e, nuovo, B5. LAZIONE PER I GIOVANI...sono ora cinque... e sono gli elementi basilari per il raggiungimento degli scopi rotariani:

16 Le Vie (o Azioni) rappresentano le strategie. I progetti delle Vie rappresentano le tattiche. Le strategie realizzano lo SCOPO del Rotary attraverso il ricorso motivato alle tattiche. Strategie e tattiche dellazione Il Rotary International raccomanda ai Club di distribuire equamente i programmi su tutte e cinque le vie dazione.

17 B1)LAzione interna I soci e lo sviluppo delleffettivo Le classifiche Lassiduità Il programma La lettera settimanale del Presidente e il bollettino settimanale del Club Linformazione verso linterno e lesterno La gestione del Club Comprende tutte le attività di base del Club, quindi:

18 B2)LAzione dinteresse pubblico Attività di soccorso (del Club o del Distretto) a favore del prossimo e della comunità. Sostegno ai Rotaract e Interact. Contributo al superamento dei problemi intergenerazionali. Azioni di aiuto nel proprio territorio. Assistenza agli invalidi, anziani e giovani. Recupero degli emarginati. È il pezzo forte del Rotary. Si occupa della realizzazione di progetti a favore e nell interesse della propria comunità.

19 B3)LAzione professionale Dei rapporti fra le singole categorie professionali. Dellinformazione sulle professioni agli scolari, agli studenti e ai giovani in generale. Di mettere a disposizione della comunità lampio ventaglio desperienza professionale del Club. Di visitare enti, istituti, aziende e artigiani. A questa via dazione spetta il compito di promuovere losservanza di alti principi etici nellesercizio di ogni professione. Si occupa, fra laltro: È un dovere di ogni Club sviluppare dei progetti che coinvolgano i soci e consentano loro di mettere il proprio talento professionale al servizio della collettività.

20 B4)LAzione internazionale LAzione di Pubblico Interesse Mondiale (APIM). Lo scambio di Gruppi di studio (GSE). I Club contatto. I Comitati Interpaese (CIP). Lo Scambio di Giovani (RYE). Gli Scambi dAmicizia (RFE). I Circoli ricreativo-professionali internaz. (RRVF). Il sostegno ai Programmi della Fondazione Rotary. Comprende tutte le attività atte a favorire la comprensione, lamicizia e la pace internazionale.

21 B5)LAzione per i giovani Lo scambio dei Gruppi di Studio. Le borse di studio. I campi per i giovani. I Rotaract e Interact. I RYLA (Rotary Youth Leadership Awards). Linformazione sulle professioni. Lo scambio dei giovani. Un nuovo orientamento del Rotary mira a concentrare in ununica azione tutti i programmi per i giovani che fino ad oggi erano distribuiti nelle altre vie dazione.

22 EVERY ROTARIAN AN EXAMPLE TO YOUTH Maggior attenzione ai giovani. Insegnare a non perdere fiducia in sè stessi. Indicare – con modestia – glindirizzi principali dattività: salute, valori umani, istruzione e crescita personale. Aiutare le NUOVE GENERAZIONI a costruirsi il futuro, crescendo nel bene e per il bene. Concentrare lattenzione sui giovani meno fortunati, disadattati e emarginati. OGNI ROTARIANO SIA ESEMPIO PER I GIOVANI

23 C)La Fondazione Rotary La sua missione consiste nellappoggiare gli sforzi del Rotary International, diretti a promuovere la pace e la comprensione mondiale per mezzo di programmi internazionali di carattere educativo e umanitario e scambi culturali attuati fra i vari Paesi.

24 C1) I programmi della Fondazione Rotary 1. Borse di studio (semestrali o annuali) 2. Sovvenzioni 3H (salute-fame-umanità) 3. PolioPlus 4. Scambio di Gruppi di Studio (per giovani imprenditori e professionisti) 5. Sovvenzioni paritarie (Matching Grants per progetti educativi e sociali) 6. Sovvenzioni dappoggio 7. Sovvenzioni per nuove opportunità

25 C2) I programmi della Fondazione Rotary 8. Volontari del Rotary 9. Ricerca di nuovi progetti 10. Docenti Universitari (insegnamento della durata di 6-10 mesi nei Paesi in via di sviluppo) 11. Programmi per la Pace (di singoli o di organizzazioni non governative) 12. Fondi di soccorso in caso di calamità

26 Altri programmi e attività del R.I. e della R.F. Lotta e prevenz. Aids Opportunità per linfanzia Lotta alla fame Assistenza Comunitaria Anziani Prevenzione droga e alcool Trasporti umanitari Interact Tutela del Pianeta Amichevoli prof. e ricreative Prestiti circolari Rotaract Centro studi Intern. per la Pace Corpo Comun. Rot. Scambi amichevoli RYLA Tutela della donna SHARE Pace urbana Servizi ricreativi APIM Scambio giovani

27 Dai conti della Fondazione Rotary 2000-2001 Entrate60.1 mil.$ Contributi annuali 74.0 mil.$ Interessi da investimentI -13.8 mil.$ Uscite115.6 mil.$ Programmi umanitari 34.9 mil.$ Matching Grants 24.0 mil.$ Programmi 3H 6.4 mil.$ Volontari Rotary 1.2 mil.$ Programmi per la pace 0.3 mil.$ Altri programmi umanitari 3.0 mil.$ Programmi educativi 23.0 mil.$ Borse di studio 18.9 mil$ Scambi Gruppi di Studio 3.8 mil$ Sovv. per docenti univers. 0.3 mil$ Programma PolioPlus 34.0 mil.$ Operazioni Programmi 9.7 mil.$ Operazioni Fondazione 14.0 mil.$ Trasferimento sui Fondi -55.5 mil.$

28 I Fondi della Fondazione Rotary Il Fondo permanente. Impiega i redditi generati dagli investimenti del capitale. Viene alimentato da: Benefattori (min. 1000 $ > bandierine). Donazioni. Lasciti ereditari, ecc. Il Fondo per i Programmi Annuali. Impiega i contributi ricevuti dopo averli investiti per 3 anni, assegnandone il 60% ai Programmi scelti dal Distr. che li ha raccolti e trattenendo il 40% per finanziare altri programmi. Viene alimentato da: Amici di Paul Harris – PHF - (1000 $ ripetibili fino a 9x > 3 rubini). Sostenitori: contributi di 100 $ ripetuti fino a 1000 $ > PHF. Offerte varie. Il Fondo PolioPlus. Finanzia il Programma PolioPlus.

29 Contributi annui medi, per Rotariano (2000-2001) Nel mondo68.00 $ In Europa37.35 $ In Italia36.60 $

30 Ripartizione geografica dei contributi

31 Linternazionalità del Rotary (dicembre 2001) 30.149 Rotary Club 530 Distretti 1.188.492 Rotariani/e 163 Paesi (circa 93000 Rotariane in oltre 13.000 Club di 508 Distretti. 1.900 presidentesse di Club e 33 Governatrici) 7.789 Club Interact in 107 Paesi con 179.130 soci 7.008 Club Rotaract in 151 Paesi con 161.184 soci 4.201 Unità Comunitarie di Sviluppo in 62 Paesi oltre 7000 Scambi di giovani allanno in 85 Paesi

32 I Rotariani nel mondo America del Nord 36% Asia 25% Europa 24% America Centrale e del Sud 9% Australia 4% Africa e Medio Oriente 2%

33 I Rotariani in Europa 115 Distretti 7.500 Rotary Club 302.000 Rotariani ( 8.000 Rotariane)

34 I Rotariani in Italia 10 Distretti (2030-2120) 660 Rotary Club 37.500 Rotariani

35 I Rotariani nel Distretto 2110 65 Rotary Club 3.850 Rotariani circa

36 Luniversalità del Rotary Di fronte alle diverse culture, etnie e costumi il ROTARY pensa globalmente ma agisce tenendo conto delle realtà locali con regole comuni chiare e precise (Paul Harris)

37 Le regole del Rotary MANUALE DI PROCEDURA Pagine gialle = regole vincolanti che possono essere modificate solo dal Consiglio di Legislazione (Parlamento del Rotary International) Pagine bianche = regole e politiche del Consiglio Centrale (Governo del Rotary International) CODE OF POLICIES Raccolta delle linee ufficiali di condotta del Rotary International (testo unico)

38 Lorganizzazione: I dirigenti del R.I. 2002-2004

39 Lorganizzazione: I poteri nel R.I.

40 Lorganizzazione: Il territorio 6 Regioni / 34 Zone / 528 Distretti: ASIA > Zone 1-6 e 9 Distr. 2500-387; 7144 Club; 288547 Rot. AUSTRALIA/NEW ZEALAND > Zone 7 e 8 Distr. 9450-9980; 1481 Club; 49813 Rot. AFRICA/EUROPE > Zone 10-16 Distr. 1360-2490; 6500 Club; 264025 Rot. RIBI > Gran Bretagna, Irlanda Zone 17 e 18 Distr. 1010-1290; 1832 Club; 61389 Rot. MEXICO/CENTRAL-SOUTH AMERICA > Zone 19-21 Distr. 4060-4980; 4322 Club; 97633 Rot. CANADA/UNITED STATES > Zone 22-34 Distr. 5000-7980; 8439 Clun; 432054 Rot. Ufficio per lEuropa: Rotary International Witikoner Strasse, 15 Zurich (Ch)

41 Lorganizzazione: I Convegni internazionali 1.Il Congresso del RI (Convention). (Su scala mondiale) Ha lo scopo di stimolare, motivare e informare tutti i Rotariani a livello internazionale., in particolare i Presidenti-entranti di Club e del RI affinché promuovano con entusiasmo e con progetti concreti lo sviluppo del Rotary a livello di Club e di Distretto. Convention 2003 Brisban – Convention 2004 Osaka. Fra 15.000 e 35.000 partecipanti 1910-2003 >> 94 edizioni

42 2.Le Conferenze Presidenziali (Su scala regionale) Fanno parte del Programma generale che ogni Presidente Internazionale svolge personalmente durante il suo mandato. Il contenuto varia di anno in anno. In genere questi Convegni mirano a promuovere gli indirizzi e gli obiettivi fissati dal rispettivo Presidente. Si rivolge in primo luogo ai quadri direttivi del Rotary nella Zona prescelta, ma è aperta a tutti i Rotariani.

43 3.LAssemblea (Su scala mondiale) Attualmente si svolge ad Anaheim (LA). Provvede alla formazione rotariana e alladdestramento ai compiti amministrativi e di guida del Distretto dei governatori eletti e a fornire loro incoraggiamenti e ispirazioni e la possibilità di discutere assieme e di tracciare piani dattuazione dei vari programmi e attività del Rotary durante il loro mandato. Partecipazione: 530 Inc.Gov. + Coniugi + Istruttori e Dirigenti

44 4.Gli Istituti (Su scala regionale) Hanno lo scopo di dare ai dirigenti presenti e passati del RI la possibilità di conoscere meglio i piani e i programmi del Rotary e, quindi, di rendersi maggiormente utili ai Club e ai Distretti quando questi abbiano bisogno di consultarli. Sono anche un aiuto per i leader presenti e futuri perché permette loro di conoscere i punti di vista dei dirigenti internazionali presenti e futuri. Sono aperti a tutti i dirigenti del RI attuali e passati e ai rispettivi familiari. Ultima edizione CEEMA a Salisburgo, ottobre 2002 >> 800 part. Prossima edizione CEEMA a Lugano, autunno 2003.

45 Lorganizzazione: le sedi One Rotary Center è il nome della Sede Mondiale del R.I. ad Evanston (Chicago), Illinois (USA). LUfficio decentrato del R.I. per la Regione Europa & Africa è a Zurigo.

46 Lorganizzazione: Il Distretto Il Distretto è un territorio geografico, in cui i RC sono raggruppati in vista dei compiti amministrativi del R.I. e le cui attività ed organizzazione hanno la sola funzione daiutare i singoli RC a promuovere lo scopo del Rotary, senza con ciò sminuire il servizio reso dai RC e dai singoli Rotariani a livello locale. Lamministrazione dei RC in un Distretto è affidata alla supervisione diretta di un Governatore. Il Governatore è un dirigente del R.I. designato dai Club del suo Distretto ed eletto dal Congresso del R.I. Il suo mandato dura un anno e inizia il 1° luglio come tutte le cariche rotariane.

47 Lorganizzazione: I requisiti del Governatore Socio in perfetta regola di un Club del Distretto dal quale è stato designato Pienamente qualificato ad appartenere al Club, in stretta osservanza delle norme relative Aver servito come Presidente di Club per un mandato intero Accettare ed essere capace fisicamente, culturalmente e intellettualmente di adempiere i doveri e le responsabilità inerenti alla carica di Governatore Essere stato socio di uno o più RC per almeno 7 anni ed aver partecipato allAssemblea Internazionale Parte 1

48 Lorganizzazione: I requisiti del Governatore Godere della stima e della fiducia del suo RC Aver organizzato il proprio lavoro professionale o le proprie attività in modo da avere il tempo per svolgere bene la nuova funzione rotariana Essere persona la cui condotta e la condotta dei suoi più prossimi familiari siano irreprensibili Avere una buona conoscenza del Rotary, dei suoi propositi, finalità, regole Essere in grado di presentare ogni aspetto del Rotary in modo convincente ed esprimere il proprio pensiero in modo chiaro e preciso Parte 2

49 Lorganizzazione: I compiti del Governatore Il Governatore esercita le sue funzioni sotto il controllo e la supervisione del Consiglio Centrale (Board). Egli deve, fra laltro: Promuovere lo Scopo del Rotary Organizzare nuovi Club e rafforzare i Club esistenti Organizzare e presiedere il Congresso Distrettuale e assistere il Governatore eletto nella preparazione del SIPE e dellAssemblea Visitare tutti i Club del Distretto Indirizzare una lettera mensile ai Presidenti dei Club Stendere puntualmente i rapporti richiesti dal Presidente del R.I. e dal Board Parte 3

50 Lorganizzazione: Il Rotary Club Associazione volontaristica alla quale si accede per chiamata Costituita su base professionale: ogni socio deve rappresentare unattività professionale ben definita Operativa su un territorio ben definito, autorizzato e riconosciuto dal Consiglio Centrale Due o più Club possono avere il territorio in comune

51 Lorganizzazione consigliata del Rotary Club

52 Statuto e Regolamento del RC Lo Statuto e il Regolamento regolano lorganizzazione del Club. Lo Statuto deve essere conforme allo Statuto-tipo prescritto dal R.I. Ogni Club può darsi un proprio Regolamento conforme a quello consigliato dal R.I.

53 LAssemblea dei soci del RC Da svolgere entro il 31 dicembre di ogni anno per eleggere a scrutinio segreto i Dirigenti ed i Consiglieri dellanno successivo. Le cariche hanno la durata di un anno, dal 1° Luglio al 30 Giugno (anno rotariano).

54 Il profilo del Rotariano Persona adulta, di buon carattere, di buona reputazione negli affari e nella professione Proprietario, socio, rappresentante legale o direttore di unazienda, o persona che eserciti unattività o una professione rispettabile e riconosciuta, oppure Detentore di unimportante posizione in unimpresa o professione rispettabile e riconosciuta o in una filiale o agenzia della stessa, con funzioni direttive e autorità decisionali...il Rotariano non deve essere Superman, ma deve essere...

55 Le qualità specifiche del Rotariano Il Rotariano deve essere disponibile a: Rendersi utile alla collettività. Dedicare parte del suo tempo alla causa del Rotary. Frequentare assiduamente gli incontri settimanali. Il Rotariano non fa mai pesare quello che fa o che ha fatto, ma si limita a chiedere se cè altro da fare. Il Rotariano è stato scelto fra i migliori esponenti della sua professione,quindi - per definizione - non ha mai tempo...... il tempo lo trova!

56 I doveri del Rotariano Ogni Rotariano è tenuto a conoscere bene lo SCOPO, i PROGRAMMI e le ATTIVITÀ del Rotary e a darsi da fare per promuovere gli obiettivi e le realizzazioni del Rotary fra le persone che incontra nella sua vita privata e professionale. I Rotariani sono esortati ad aiutare i loro Club a farsi meglio conoscere in seno alle loro Comunità locali, informando personalmente gli altri sullessenza e sulle finalità del Rotary, al fine di incrementare lo sviluppo e lattività di servizio.

57 Le limitazioni poste al Rotariano sfruttare il Rotary a fini politici e/o commerciali Al Rotariano non è permesso e non dovrebbe far parte di altri Club dediti ad attività simili di servizio

58 Le categorie di soci Soci attivi (in grigio le categorie di Soci cancellate dal Consiglio di Legislazione 2001) Soci aggiunti Soci seniori attivi Soci anziani Soci onorari

59 Le classifiche Ogni socio rappresenta una classifica in base alla sua attività prevalente e riconosciuta. Il sistema delle classifiche assicura ad ogni Club una rosa molto ampia di professioni e specializzazioni, che offre elevatissime opportunità di servizio, diversificate e molto qualificate.

60 Il coniuge nella vita del Rotary Club Il coinvolgimento e linteressamento del coniuge nella vita del Rotary Club è fondamentale e contribuisce ad una più solida coesione fra i soci e ad una loro maggiore identificazione nei principi del Rotary. Il contributo dei familiari è prezioso anche per il successo dellazione del Club.

61 Il Rotary esempio e ispiratore di molti altri Club di servizio 1915191719851927 191919211924 1905 Il Rotary è stato proclamato: Il creatore del moderno concetto di Servizio e uno dei maggiori movimenti a carattere sociale del XX° secolo

62 Essere Rotariani nei fatti significa avere non solo il coraggio e lorgoglio di dichiararsi Rotariani, ma di esserlo nella realtà di ogni giorno


Scaricare ppt "Conoscere meglio il Rotary Premere INVIO sulla tastiera per continuare Premere ESC (pulsante in alto a sinistra) per uscire."

Presentazioni simili


Annunci Google