La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Alcmeone Project Ruolo centrale clinico del MMG nella gestione delle cefalee primarie Franco Corasaniti,MMG Franco Corasaniti,MMG RENDE – CS, 26\10\2013.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Alcmeone Project Ruolo centrale clinico del MMG nella gestione delle cefalee primarie Franco Corasaniti,MMG Franco Corasaniti,MMG RENDE – CS, 26\10\2013."— Transcript della presentazione:

1 Alcmeone Project Ruolo centrale clinico del MMG nella gestione delle cefalee primarie Franco Corasaniti,MMG Franco Corasaniti,MMG RENDE – CS, 26\10\2013

2 Lo vogliamo codificare? Lo vogliamo codificare? A volte il dolore colpisce tutta al testa,a volte il lato destro o il sinistro,o la fronte, e tali attacchi cambiano localizzazione nel corso della giornata. Questa malattia è chiamata Heterocrania e non è assolutamente cosa da poco ….; essa da luogo a sintomi indecorosi e orribili,nausea,vomito di materia biliare,cè un gran torpore,pesantezza della testa, angoscia, e la vita diventa un fardello; perché essi fuggono la luce, loscurità lenisce il loro male, né tollerano di buon grado di guardare o ascoltare alcunchè …. I pazienti sono stanchi della vita e desiderano morire … ARETEO, 2° sec. d.C. ARETEO, 2° sec. d.C.

3 Impresa ardua? A conti fatti ci sono 181 tipi di cefalee diverse! Quale sarà la sua? 9\10 sono forme primarie.

4 Peripezie anamnestiche Sotto mentite spoglie Caterina G.: Sturdu e rovesciu Caterina G.: Sturdu e rovesciu E la prima volta figliuolo? Cervicale,fegato e sinusite. Cervicale,fegato e sinusite.

5 Peripezie anamnestiche Se cercate la forma primaria pura avrete delle sorprese: molti emicranici hanno cefalea tensiva, per cui le crisi possono presentare caratteristiche intermedie; >Ma la tensiva somiglia molto a una secondaria!:. una cefalea episodica presente da anni invariata da oltre 6 mesi difficilmente è secondaria.(viceversa se recente, continua ingravescente). >Aura atipica,dist. visivi monolaterali o prev. Negat.; coinvolgimento arto inferiore

6 Criteri diagnostici della IDCH-2 per Emicrania s.a. A. A.Almeno 5 attacchi che soddisfino i criteri B-D B. B.Attacchi di cefalea della durata di4-72 h C. C.La cefalea presenta almeno due di queste caratteristiche : 1.localizzazione unilaterale 2.qualità pulsante 3.intensità del dolore da moderata a grave 4.aggravamento con lattività fisica di routine D. D.Durante la cefalea almeno uno dei seguenti: 1.nausea e\o vomito 2.fotofobia e fonofobia E. E.Non attribuite ad altri disturbi ICDH-2 :International Classification of Headache Disorders,2°Ediz.

7 Criteri diagnostici ICDH-2 per emicrania con aura tipica A. A.Almeno 2 attacchi che soddisfino i criteri B-D B. B.Aura che presenti almeno uno dei seguenti,ma senza ipostenia: 1.sintomi visivi completamente reversibili comprendenti caratteristiche positive(luci scintillanti,punti o linee) e\o sintomi neg. (amaurosi, macchie scure) 2. sintomi sensitivi completamente reversibili comprendenti caratteristiche pos.(formicolii e parestesie a tipo punture di spillo) e\o neg.(intorpidimento) C. C.Almeno due dei seguenti: 1.sintomi visivi omonimi e\o sintomi sensitivi monolaterali 2.almeno uno dei sintomi dellaura si sviluppa gradualmente in 5 m o più e\o differenti sintomi dellaura si verificano in successione in 5 m e oltre 3.ogni sintomo dura>5 e < di 60 m D. D.Cefalea che soddisfa i criter B-D per emicrania che inizia durante laura o la segue entro 60 m. E. E.Non attribuita ad altre cause

8 Criteri ICHD-2 per la c. episodica di tipo tensivo (TTH) A. A.Almeno 10 epis. che si durano da 1 a 15 gg. Al mese per almeno 3 mesi e che soddisfino i criteri B-E B. B.Cefalea che dura da 30 m a 7 gg. C. C.La cefalea presenta almeno 2 delle seguenti caratteristiche: 1.localizzazione bilaterale 2.qualità del dolore costrittivo-gravativa (non pulsante) 3.intensità da lieve a moderata 4.non aggravata dallattività fisica routinaria D. D.Entrambe le seguenti: 1.assenza di nausea o vomito(a volte anoressia) 2. non più di uno dei seguenti: fonofobia o fotofobia. E. Non attribuita ad altro disturbo.

9 Cosa è bene non farsi sfuggire Durata,sede,intensità,orario di insorgenza,sintomi accompagnamento,comportamento durante la crisi Il caso di Domenico Z.: se un giorno al PS un viaggiatore … se un giorno al PS un viaggiatore …

10 CEFALEA A GRAPPOLO Almeno 10 attacchi - Dolore unilaterale orbitale e\o sovraorbitale - -Intensità forte o fortissima - -Durata: 15 – 180 m - -Almeno uno dei seguenti segni dal lato del dolore.. Iniezione congiuntivale, lacrimazione. Congestione nasale, rinorrea. Sudorazione dellemivolto intertessato. Miosi,ptosi palpebrale - -Frequenza : 1- 4 crisi al giorno - -Periodo cluster individuale

11 Cosa è bene non farsi sfuggire Consapevolezza del tempo a disposizione. Esame neurologico. Esiste la cefalea da apnee notturne,e quella da intossicazione da CO. Dolore facciale: probabilmente non vedrete mai(o quasi) una veranevralgia. Risponde alle terapie?

12 Cosa è bene non farsi sfuggire Cefalea esplosiva(che fare a TAC negativa?) Cefalea insorta dopo i 50 aa Questa già la conosco:il caso di Annamaria R. Cambiamenti improvvisi del carattere Dolore in una sede fissa,o continuo.

13 Cosa è bene non farsi sfuggire Setting adeguato. Il caso di Caterina D.(se la TAC è normale, e se lanamnesi depone per una cefalea primaria)

14 Cosa è bene non farsi sfuggire Se è cervicale meglio lortopedico: il caso di Fausto L. il caso di Fausto L.

15 E se è un bambino?

16 Equivalenti emicranici( compreso pavor nocturnus e torcicollo pasrossistico benigno) Prima dei 12 aa : Durata più breve,non sempre pulsante,bilaterale Sospetto: <4 aa, cefalea nucale, protratta oltre 72 h,familiarità per aneurismi intracranici,cavernomi o altre MAV. <4 aa, cefalea nucale, protratta oltre 72 h,familiarità per aneurismi intracranici,cavernomi o altre MAV.

17 Histoire dO. O. è la primogenita di un mio amico psicologo. Alletà di 4 aa.ogni tanto reclinava la testa da un lato:lortopedico e il pediatra hanno rassicurato Alletà di 5 aa presentò dei giramenti di testa indagati da un otorino con esito negativo. A 6 aa,il primo giorno di scuola e nella settimana successiva,fugaci mal di testa con vomito al mattino. Nel frattempo iltorcicolloogni tanto si ripresentava,interpretato come un vezzo.

18 Histoire dO. Un medico esperto e di grande fiducia suggerì un periodo di vacanza e i disturbi scomparvero. In seguito la b.diventò un podepressa:era apatica(stava coi nonni),astenica,non aveva voglia di muoversi,non aveva entusiasmo. Il padre intervenne per distrarla e farla giocare,ma niente da fare. Allinizio del 2° anno di scuola ricominciò il vomito al mattino e mal di testa sempre più insistente. Posi con forza il sospetto di unipertensione endocranica,ma eravamo col padre a programmare una battuta di pesca,e nessuno dei due aveva voglia di credere che potesse essere vero.

19 Histoire dO. Soprattutto il padre che da quel momento smise di parlarmene e andò alla ricerca di medici amici che lo rassicurassero con diagnosi benevole. Finalmente un FO,precedentemente negativo,rivelò una papilla da stasi,e una TAC evidenziò una massa cerebellare dx,di notevoli dimensioni,che deformava e dislocava il IV ventricolo determinando idrocefalo. Fu operata di un voluminoso astrocitoma,con unico esito di ipoacusia a dx.

20 Come si cura…. Secondo Platone, Socrate non prescrive alcun medicamento per il mal di testa di Carmide, prima che egli abbia alleviato la mente dai fastidi; il corpo e lanima debbono essere curati assieme come la testa e gli occhi. il corpo e lanima debbono essere curati assieme come la testa e gli occhi. Robert Barton Robert Barton

21 Quali esami per quale cefalea

22


Scaricare ppt "Alcmeone Project Ruolo centrale clinico del MMG nella gestione delle cefalee primarie Franco Corasaniti,MMG Franco Corasaniti,MMG RENDE – CS, 26\10\2013."

Presentazioni simili


Annunci Google