La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I materiali di rivestimento o semplicemente rivestimenti, sono usati in campo dentale per costruzione della struttura metallica delle protesi con la tecnica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I materiali di rivestimento o semplicemente rivestimenti, sono usati in campo dentale per costruzione della struttura metallica delle protesi con la tecnica."— Transcript della presentazione:

1

2 I materiali di rivestimento o semplicemente rivestimenti, sono usati in campo dentale per costruzione della struttura metallica delle protesi con la tecnica a cera persa Tenere due pezzi che devono essere saldati bloccati nella posizione

3 COSTRUZIONE DELLA STRUTTURA METALLICA DELLE PROTESI CON LA TECNICA A CERA PERSA Il rivestimento viene colato attorno ai modellati in cera posizionati allinterno di un cilindro Ad indurimento avvenuto, la cera viene eliminata mediante riscaldamento Nella cavità ottenuta allinterno del cilindro viene fatta defluire la lega fusa che prende la forma della cavità lasciata dalleliminazione della cera

4 OBBIETTIVI DEL RIVESTIMENTO Costituire la forma del modellato di cera per il riempimento con la lega liquida Mantenere la forma alla temperatura adatta per consentire una adeguata colata della lega Contenere la lega per tutta la durata della solidificazione e del raffreddamento Compensare la retrazione che la lega manifesta durante il raffreddamento

5 REQUISITI DEI MATERIALI DI RIVESTIMENTO Essere refrattari cioè resistere alle alte temperature senza alterarsi Non devono contenere sostanze dannose alla struttura chimica del metallo da colare Non si devono deformare alle temperature convenienti alla colata I componenti non si debbono separare prima che siano usati, né durante la manipolazione Devono essere facilmente miscelabili Devono generare miscele fluide ed omogenee che si adattino perfettamente al modellato in cera Devono essere di grana fine per permettere la creazione di superfici lisce e levigate

6 Devono avere un tempo di lavorazione e di presa adeguato Dopo la presa e leliminazione della cera, devono risultare porosi in modo che laria ed i gas contenuti allinterno della cavità possano facilmente defluire allesterno attraverso le pareti quando il metallo entra nella cavità Devono essere sufficientemente resistenti per resistere allimpatto della lega liquida quando entra nella cavità Durante il riscaldamento non devono decomporsi generando sostanze che intacchino la lega Devono avere una espansione tale da compensare la contrazione del modellato ed il ritiro che la lega subisce nel passaggio dallo stato fluido a quello solido Poiché il materiale dopo luso non è riutilizzabile, devono essere relativamente economici

7 COMPOSIZIONE Sostanze refrattarie Sostanze leganti Additivi

8 SOSTANZE REFRATTARIE Sono sostanze che resistono alle alte temperature ed a cui si devono le capacità compensative dei rivestimenti La sostanza più idonea per soddisfare questo requisito è la silice SiO 2 Lunità fondamentale del reticolo cristallino della silice è un tetraedro regolare nel cui centro è presente un atomo di silicio ed ai quattro vertici un atomo di ossigeno

9 A seconda della disposizione spaziale che possono presentare i tetraedri nella costituzione del reticolo cristallino, la silice si può presentare sotto forme allotropiche diverse Quarzo Tridimite Cristobalite Si mantengono stabili entro determinati intevalli di temperatura Il quarzo è stabile fino a 870ºC La trimitide è stabile tra 870ºC e 1470ºC La cristobalite è stabile tra 1470ºC e 1713ºC Oltre i 1713ºC la silice fonde e si trasforma in quarzo fuso o silice fusa è un liquido la cui elevata viscosità inpedisce, quando viene sottoposta a raffreddamento, la creazione di un reticolo cristallino

10 Le tre forme allotropiche cristalline presentano delle variazioni strutturali dovute a modificazioni nella disposizione dei tetraedri, senza rottura dei legami Si-O, che sono accompagnate da espansione conseguente al riallineamento dei legami che uniscono i tetraedri. Tali trasformazioni vengono, denominate inversioni, sono reversibili e si manifestano a temperature definite dette temperature di inversione

11

12 Gli aumenti di volume che si verificano in seguito alle inversioni termiche determinano lespansione termica dei rivestimenti, che viene sfruttata per equilibrare il ritiro della lega durante il raffreddamento. Come si può vedere dal diagramma il quarzo fuso non manifesta una espansione determinata dal processo di inversione ma un aumento di volume conseguenza della dilatazione Termica. Nelle masse di rivestimento viene generalmente utilizzato il quarzo e la cristobalite o un loro insieme essendo che presentano la maggiore espansione termica. Anche la tridimite sebbene la sua inversione avvenga con una modesta espansione termica è talvolta presente in piccole percentuali.

13 SOSTANZE LEGANTI Sono sostanze in grado di determinare lindurimento della miscela di rivestimento e di fornirle la necessaria resistenza. Le sostanze comunemente utilizzate sono: Gesso Composti fosfatici Composti silicei

14 ADDITIVI Sono sostanze atte a migliorare e controllare le proprietà, si distinguono in: Sostanze atte a controllare lespansione ed il tempo di presa delle sostanze leganti, possono essere: Cloruro di sodio Acido borico Solfato di potassio Ossido di magnesio Sostanze riducenti gli ossidi che si sviluppano sulla superficie delle leghe durante la fusione, possono essere. Rame in polvere Alluminio Ossido di bario Ossido di calcio Grafite Sostanze atte a migliorare la levigatura delle superfici delle fusioni, quali il: Talco

15 CLASSIFICAZIONI Vengono classificati in base alla natura del materiale legante, si distinguono in: Rivestimenti a legante gessoso Rivestimento a legante fosfatico Rivestimento a legante silicieo


Scaricare ppt "I materiali di rivestimento o semplicemente rivestimenti, sono usati in campo dentale per costruzione della struttura metallica delle protesi con la tecnica."

Presentazioni simili


Annunci Google