La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Tesina di : Magnani Marianna Mahanna Sara Raso Alessandro Classe 5smB a.s. 2008/2009 ITGS B.U.S. Pascal R.E.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Tesina di : Magnani Marianna Mahanna Sara Raso Alessandro Classe 5smB a.s. 2008/2009 ITGS B.U.S. Pascal R.E."— Transcript della presentazione:

1 Tesina di : Magnani Marianna Mahanna Sara Raso Alessandro Classe 5smB a.s. 2008/2009 ITGS B.U.S. Pascal R.E.

2 Premessa

3 Analisi dei consumi DispositivoQuantitàPotenza (w)Ore di usoEnergia (Wh) Sett.Giorno Aspirapolvere ,3343 computer Lavastoviglie Lavatrice Ferro da stiro122003,50,51100 Frigo Stereo1803,50,540 Televisore Lampadine neon Elettropompe Troncatrice111000,50,179 Termoconvettore TOT.ENERGIA GIORNALIERA11,92 Kwh TOT.ENERGIA ANNUALE4.350,00 Kwh

4 DispositivoQuantitàPotenza (w) Ore di usoEnergia (Wh) Sett.Giorno Aspirapolvere a ,3240 Computer impostato in modalità risparmio energetico Lavastoviglie Lavatrice Ferro da stiro122003,50,51100 Frigo Stereo1803,50,540 Televisore Lampadine a risparmio energetico neon Elettropompe Troncatrice111000,50,179 Termoconvettore TOT.ENERGIA GIORNALIERA9,70 Kwh TOT.ENERGIA ANNUALE3.540,00 Kwh

5 Luomo può intervenire: Sul suo stile di vita Sulla costruzione edilizia Nellambito dei trasporti

6 Indietro

7 Semplici metodi di risparmio StandbylampadineElettrodomestici

8 Standby Hanno un consumo ridotto (pochi millesimi di watt/ora). Il vero spreco è costituito da tutto quello che gli sta dietro. Tutto il meccanismo consuma 2-6 watt/ora per i televisori fino ad arrivare a 20 watt/ora per i decoder. Tutto questo costituisce l 8 % del consumo di una famiglia di 4 persone.

9 Lampadine Fluorescenza LED A scarica di gas La loro durata è 10 volte maggiore delle lampadine normali(10000). Si basa sulla capacità di alcuni elementi di emettere fotoni quando colpiti da scariche elettriche. Durata altissima ( ore).

10 Elettrodomestici ecologici Lavatrice Lavastoviglie frigorifero

11 Classificazione energetica Classificazione degli elettrodomestici che và dalla lettera A alla lettera G. una lavatrice di classe A consuma meno di 247 kWh all'anno, con un'incidenza sulla bollette della luce inferiore a 44,50 euro. Viene consigliato di non acquistare lavatrici con la funzione di asciugatura, perché i consumi aumentano decisamente. Lavatrice quelli appartenenti alla classe A hanno un consumo annuo inferiore ai 188 kWh, con un costo medio di energia elettrica annuale inferiore ai 34 euro. Frigorifero le lavastoviglie di classe A consuma meno di 232 kWh e rimane sotto i 41,80 euro l'anno di spesa energetica. Lavastoviglie è consigliato preferire la tipologia di forno ventilato, che permette di cuocere simultaneamente diversi cibi. Al di là di questo, un classe A consuma meno di 100 kWh con un esborso annuo di meno di 18 euro. Forno il condizionatore rimane l'elettrodomestico più dispendioso in termini energetici: un classe A consuma meno di 891 kWh annui, pari a meno di 160,30 euro. Condizionatore Conclusioni

12 LA BIOEDILIZIA Indietro

13 Bioedilizia Nasce in risposta ai gravi disastri ambientali di cui ledilizia è responsabile. Scopi: Risparmio energetico, riduzione delle emissioni, schermatura da onde elettromagnetiche. Lattenzione di questa tecnologia è concentrata sui rivestimenti isolanti, ottenendo costi normali e alti benefici. CONCETTI GENERALI

14 Bioedilizia Utilizzo di materiali naturali e atossici. Riduzione massima dellutilizzo di fonti di energia non rinnovabili. Utilizzo di materiali a grande disposizione, riciclabili e che producano poco inquinamento. Le abitazioni devono avere alcune importanti caratteristiche (edifici di piccole dimensioni, riduzione dell'uso di sostanze che hanno effetto sul ciclo dell'ozono, efficienza energetica). COSTRUIRE IN BIOEDILIZIA

15 risparmio energetico riscaldamento a pavimento isolamento termico delle pareti istallazione doppi vetri utilizzo del fotovoltaico giardini pensili

16 Riscaldamento a pavimento Produzione (Caldaia a condensazione) A differenza delle caldaie tradizionali, queste recuperano parte del calore altrimenti espulso coi fumi e lavorano a bassa temperatura; questo permette un maggior rendimento e quindi un minor consumo e costo di gestione. Distribuzione (Tubazioni) Anche in questo caso, essendo minore la temperatura, le dispersioni sono minori e quindi anche in questo caso si migliora nettamente il rendimento e quindi si riducono i costi. Corpi scaldanti (distribuzione tubazioni a pavimento) Questo è un altro punto a vantaggio. Il calore viene distribuito dove ne abbiamo la necessità, non si producono polveri dannose per l'organismo e l'umidità relativa non varia di molto, rimanendo nei canoni standard del benessere. Può essere a pavimento o a parete, questi i componenti essenziali:

17 vantaggi Lavora a C°. (ottenendo un notevole risparmio per quanto riguarda l energia utile per il riscaldamento dellacqua). Riscalda per irraggiamento. Limpianto a parete è in grado inoltre di rinfrescare lambiente.

18 Isolamento termico delle pareti isolamento pareti internoesternoper intercapedine

19 Isolamento interno Controparete preaccoppiataControparete su struttura metalica Tecnica poco costosa, per ambienti riscaldati saltuariamente.

20 Isolamento esterno Sistema a CappottoFacciata ventilata La soluzione più efficace, utilizzato per gli edifici riscaldati continuamente. Durante la notte la parete rilascia il calore accumulato nella giornata.

21 Isolamento per intercapedine Con laterizioCon pannelli Tipologia più diffusa, garantisce un ottimo isolamento termico e acustico.

22 Istallazione doppi vetri Sono due gli elementi strutturali che costituiscono un risparmio netto doppi vetri: Vetrocamera a bassa emissività, vetrocamera a bassa emissività con gas isolante, vetrocamera chiara, vetrocamera con pellicola antisfondamento. Serramenti: In legno, PVC o alluminio.

23 Utilizzo del fotovoltaico Abbiamo due tipologie di pannelli, diversi in base allutilizzo che se ne vuole fare: pannelli solari fotovoltaici: finalizzati alla produzione di energia elettrica per un normale uso domestico. pannelli solari termici: finalizzati al riscaldamento dell'acqua.

24 Giardini pensili La vegetazione mantiene il tetto più freddo. Esistono due tipologie di tetti verdi: tetti estensivi e intensivi. Contro linquinamento, aumenta il risparmio e la qualità della vita.

25 Conclusioni

26 Indietro

27 Settore dei trasporti L Italia consuma il 30% delle risorse primarie. A partire da oggi fino ai prossimi 10 anni saranno necessari 15 milioni di barili di petrolio in più al giorno. Gli USA consumano circa il 7% dellenergia primaria mondiale. Muoversi su rotaia diminuisce dell80% il consumo rispetto alautomobile.

28 Nelle automobili… Incoraggiato lutilizzo di carburanti efficienti. Evitarne luso per tragitti brevi. Tenere basso il regime del motore(risparmio dal 5 al 25%) Controllo costante della pressione dei pneumatici.

29 Il car sharing è un servizio di noleggio a breve termine che permette di utilizzare l'auto solo quando ne hai veramente bisogno, pagando in funzione delle ore di utilizzo e dei chilometri percorsi.

30 Motori per auto innovate veicoli ibridielettriciAd idrogeno

31 Veicoli ibridi IBRIDO DI SERIE IBRIDO PARALLELO IBRIDO MISTO

32 Trasformano lenergia elettrica della batteria in energia meccanica, con un efficienza del 95%

33 Veicoli ad idrogeno Motore elettrico fuel cell (cella a combustione). Motore a combustione interna.

34 Fuel cell Motore elettrico alimentato dalla trasformazione di energia chimica in energia elettrica in corrente continua.

35 Combustione interna CARBURANTE : IDOGENO LIQUIDO; MAGGIORI EMISSIONI RISPETTO ALLA FUEL CELL

36 Trasporti pubblici Un autobus consuma 4 volte il carburante di un auto, ma trasporta 20 volte più passeggeri. E in progetto lidea di utilizzare bio carburanti. Miglioramento delle ferrovie italiane e scoperte in campo marino.

37 Progetto ECOABITA Progetto nato nella Provincia di Reggio Emilia, in collaborazione con la Regione Emilia Romagna, è una certificazione che il comune assegna alle abitazioni a risparmio energetico.

38 Caratteristiche costruttive Isolamento termico degli elementi costruttivi esterni Finestre termicamente efficienti. Alto rendimento nella produzione e distribuzione dellenergia termica per riscaldamento. Sfruttamento di fonti energetiche rinnovabili.

39 Quattro fasi della certificazione Calcolo dellindice di prestazione energetica delledificio. Certificazione ufficio tecnico ecoabita. Il comune effettua controlli sul progetto. Rilascio certificato energetico ecoabita (in seguito alla conclusione positiva dei controlli).

40 Vantaggi PER I PROPRIETARI: risparmio, sicurezza e tanto comfort. PER I COSTRUTTORI: nuove opportunità professionali e di mercato. PER GLI ENTI PUBBLICI: una politica energetica efficiente e responsabile Conclusioni

41 Questa tesina è stata scritta con lo scopo di diffondere lidea del risparmio energetico, che negli ultimi mesi, a causa di vari problemi ambientali e energetici, è diventato un tema discusso e di importanza mondiale. Il presente elaborato è a scopo informativo, e vuole servire alla diffusione di questa cultura. Siamo convinti che solo diffondendo queste idee a tutta la collettività si potrà arrivare a risultati concreti a livello mondiale. E necessario volgerci tutti quanti verso questo nuovo orizzonte. Noi ci crediamo…. Yes, we can!!


Scaricare ppt "Tesina di : Magnani Marianna Mahanna Sara Raso Alessandro Classe 5smB a.s. 2008/2009 ITGS B.U.S. Pascal R.E."

Presentazioni simili


Annunci Google