La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Prurito e condizioni patologiche accompagnate da prurito Pietro Santoianni Università di Napoli Federico II Dipartimento di Patologia Sistematica - Dermatologia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Prurito e condizioni patologiche accompagnate da prurito Pietro Santoianni Università di Napoli Federico II Dipartimento di Patologia Sistematica - Dermatologia."— Transcript della presentazione:

1 Prurito e condizioni patologiche accompagnate da prurito Pietro Santoianni Università di Napoli Federico II Dipartimento di Patologia Sistematica - Dermatologia Dottorato di Ricerca in Dermatologia Sperimentale

2 Il prurito Il prurito può essere definito come una può essere definito come una sensazione cutanea spiacevole che induce al grattamento che induce al grattamento

3 può essere dovuto a diverse può essere dovuto a diverse patologie dermatologiche patologie dermatologiche presentarsi in presentarsi in assenza di alterazioni cutanee assenza di alterazioni cutanee accompagnare o precedere accompagnare o precedere patologie sistemiche patologie sistemiche

4 - può associarsi a condizioni fisiologiche - può associarsi a condizioni fisiologiche gravidanza gravidanza menopausa menopausa senescenza senescenza

5 Alcune forme di prurito Alcune forme di prurito intense e persistenti intense e persistenti possono ingenerare una possono ingenerare una sintomatologia sintomatologia ansiosa o depressiva ansiosa o depressiva

6 sensazione distinta sensazione distinta dal dolore? dal dolore? PATOGENESI

7 attivazione attivazione terminazioni nervose libere terminazioni nervose libere giunzione dermoepidermica giunzione dermoepidermica recettori nocicettori polimodali recettori nocicettori polimodali

8 MEDIATORI PERIFERICI DEL PRURITO istaminaistamina neuropeptidineuropeptidi prostaglandineprostaglandine peptidi vasoattivipeptidi vasoattivi serotoninaserotonina oppioidi (che agiscono attraverso meccanismo centrale e periferico)oppioidi (che agiscono attraverso meccanismo centrale e periferico) acetilcolinaacetilcolina

9 Istamina Istamina mediatore importante mediatore importante anche se non principale anche se non principale - lazione istaminica - lazione istaminica si esplicherebbe anche attraverso si esplicherebbe anche attraverso il rilascio indiretto il rilascio indiretto di altri mediatori di altri mediatori MEDIATORI PERIFERICI DEL PRURITO

10 CONDIZIONI ASSOCIATE A PRURITO Il prurito può essere associato a Il prurito può essere associato a - patologia dermatologica - patologia dermatologica - malattie sistemiche - malattie sistemiche - può essere importante - può essere importante segno rivelatore segno rivelatore di altre patologie anche gravi di altre patologie anche gravi

11 COLESTASI EPATICA COLESTASI EPATICA sintomo frequente e precoce sintomo frequente e precoce inizialmente alle estremità inizialmente alle estremità (in particolare regioni palmo-plantari) (in particolare regioni palmo-plantari) e nelle sedi di pressione e nelle sedi di pressione - può diffondersi successivamente

12

13 DIABETE DIABETE spesso localizzato spesso localizzato a livello anogenitale a livello anogenitale più frequente di quello più frequente di quello generalizzato generalizzato

14 PRURITO GRAVIDICO PRURITO GRAVIDICO generalizzato e senza lesioni cutaneegeneralizzato e senza lesioni cutanee è considerato legato a colestasi anitterica è considerato legato a colestasi anitterica possibile concentrazione elevata possibile concentrazione elevata serica e cutanea serica e cutanea di acidi biliari di acidi biliari

15 TIREOTOSSICOSI TIREOTOSSICOSI può costituire sintomo può costituire sintomo d'esordio d'esordio

16 il prurito in questa condizione il prurito in questa condizione può essere legato alla conseguente può essere legato alla conseguente secchezza della cute secchezza della cute IPOPARATIROIDISMO

17 PRURITO UREMICO PRURITO UREMICO in pazienti con uremia in pazienti con uremia correlato alla insufficienza renale correlato alla insufficienza renale cronica cronica può essere localizzato o può essere localizzato o generalizzato generalizzato

18 Patogenesi del Prurito Uremico Nella insufficienza renale cronica la cute può mostrare la cute può mostrare microangiopatiamicroangiopatia atrofia delle ghiandole sebacee ed eccrineatrofia delle ghiandole sebacee ed eccrine Riduzione lipidi di superficie Riduzione lipidi di superficie con perdita di integrità del corneo con perdita di integrità del corneo xerosi

19 La diminuzione della sudorazione La diminuzione della sudorazione può ridurre la normale eliminazione con può ridurre la normale eliminazione con accumulo in superficie accumulo in superficie di sostanze probabilmente pruritogene : di sostanze probabilmente pruritogene : elettroliti, lattato, urea, elettroliti, lattato, urea, aminoacidi, proteine, lipidi e altre aminoacidi, proteine, lipidi e altre

20 Inoltre può contribuire Inoltre può contribuire accumulo e degranulazione di mastcellule accumulo e degranulazione di mastcellule Correlati con la intensità Correlati con la intensità del prurito sarebbero del prurito sarebbero mediatori della infiammazione e in particolare citochine pruritogenemediatori della infiammazione e in particolare citochine pruritogene

21

22 coinvolte coinvolte terminazioni nervose della cute terminazioni nervose della cute proliferazione di fibre in tutta proliferazione di fibre in tutta l'epidermide l'epidermide ( normalmente raggiungono soltanto lo strato basale) ( normalmente raggiungono soltanto lo strato basale)

23 I pazienti uremici accumulano notevoli quantità di I pazienti uremici accumulano notevoli quantità di metaboliti inattivi metaboliti inattivi dell'ormone paratiroideo dell'ormone paratiroideo ai quali anche potrebbe essere legato l'effetto patogeno ai quali anche potrebbe essere legato l'effetto patogeno

24 Il prurito poteebbe essere dovuto Il prurito poteebbe essere dovuto alla formazione di alla formazione di metaboliti tossici metaboliti tossici in corso di dialisi in corso di dialisi o anche a una condizione di o anche a una condizione di iperparatiroidismo secondario iperparatiroidismo secondario presente in alcuni casi presente in alcuni casi

25 In pazienti in emodialisi cronicaIn pazienti in emodialisi cronica il 60% circa può avere prurito il 60% circa può avere prurito che è messo in rapporto che è messo in rapporto con la emodialisi stessa con la emodialisi stessa

26 - probabilmente a causa - probabilmente a causa dell'accumulo di dell'accumulo di sostanze pruritogene sostanze pruritogene particolarmente con membrane per dialisi permeabili particolarmente con membrane per dialisi permeabili

27 Questo sintomo sarebbe minore Questo sintomo sarebbe minore con la dialisi peritoneale con la dialisi peritoneale probabilmente per una più efficace eliminazione probabilmente per una più efficace eliminazione di sostanze pruritogene di sostanze pruritogene

28 Fattori del prurito uremico Fattori del prurito uremico Xerosi Xerosi Ridotta eliminazione di prodotti della Ridotta eliminazione di prodotti della sudorazione sudorazione Proliferazione e degranulazione di Proliferazione e degranulazione di mastociti mastociti Formazione di citochine pruritogene Formazione di citochine pruritogene Pattern anomalo di innervazione Pattern anomalo di innervazione cutanea cutanea Iperparatiroidismo secondario Iperparatiroidismo secondario

29 POLICITEMIA RUBRA VERA POLICITEMIA RUBRA VERA può precedere anche di molto tempo la comparsa della malattiapuò precedere anche di molto tempo la comparsa della malattia viene elicitato da contattoviene elicitato da contatto con acqua calda con acqua calda

30 NEOPLASIE VISCERALI e LINFOMI e LINFOMI anche con esordio precoce anche con esordio precoce

31 Lichen – Prurigo nodulare eczema, etc eczema, etc PATOLOGIE DERMATOLOGICHE ACCOMPAGNATE ACCOMPAGNATE DA PRURITO: DA PRURITO:

32 Possono esservi Condizioni peculiari dove linteressamento della cute dove linteressamento della cute può essere molto limitato può essere molto limitato tanto da non essere rilevato tanto da non essere rilevato CONDIZIONI DERMATOLOGICHE CON PRURITO CONDIZIONI DERMATOLOGICHE CON PRURITO

33 Tra le condizioni dermatologicheTra le condizioni dermatologiche con prurito con prurito vanno tenute presenti vanno tenute presenti per la loro peculiarità per la loro peculiarità Scabbia Scabbia Parassitosi intestinali Parassitosi intestinali

34 trauma meccanico ripetitivo da grattamento della cute provoca ispessimento della cute ispessimento della cute lichenificazione lichenificazione

35 Patofisiologia delle lesioni da grattamento Grattamento o intenso strofinamento Grattamento o intenso strofinamento provocano nel tempo provocano nel tempo ipercheratosi e lichenificazione ipercheratosi e lichenificazione a placca a placca o anche noduli o anche noduli che possono dar luogo che possono dar luogo ad aree di pigmentazione ad aree di pigmentazione

36 PRURIGO NODULARE PRURIGO NODULARE rararara caratterizzata da noduli multiplicaratterizzata da noduli multipli intensamente pruriginosi intensamente pruriginosi escoriati escoriati alle superfici estensorie degli arti alle superfici estensorie degli arti e altre sedi e altre sedi secondari a grattamento secondari a grattamento

37

38 In alcune In alcune DERMATOSI BOLLOSE AUTOIMMUNI DERMATOSI BOLLOSE AUTOIMMUNI pemfigoide, dermatite erpetiforme etc. pemfigoide, dermatite erpetiforme etc. il prurito può comparire anche il prurito può comparire anche alcuni mesi prima delle manifestazioni cutanee alcuni mesi prima delle manifestazioni cutanee LINFOMA DI HODGKIN LINFOMA DI HODGKIN anche qualche anno prima anche qualche anno prima

39 DERMATITI IATROGENE DERMATITI IATROGENE PRURIGINOSE PRURIGINOSE farmaci, preparati erboristici, etc. farmaci, preparati erboristici, etc.

40 PRURITO AQUAGENICO PRURITO AQUAGENICO provocato provocato dopo qualche minuto o qualche ora dopo qualche minuto o qualche ora dal contatto con acqua dal contatto con acqua indipendentemente dalla temperatura indipendentemente dalla temperatura

41

42

43

44 PRURITO PSICOGENO PRURITO PSICOGENO Ansia, depressioneAnsia, depressione e anche situazioni psicotiche e anche situazioni psicotiche possono indurre crisi di prurito possono indurre crisi di prurito a volte accompagnate da escoriazioni a volte accompagnate da escoriazioni provocate da comportamenti provocate da comportamenti autolesionistici autolesionistici

45

46 Il prurito può essere correlato ad un disturbo psichiatrico ad un disturbo psichiatrico in soggetti emotivamente labili o depressi in soggetti emotivamente labili o depressi Delirio parassitofobico di Ekbom

47 DERMATITE ATOPICA DERMATITE ATOPICA Il prurito ha natura multifattoriale legato alla secchezza cutaneaalla secchezza cutanea alla condizione infiammatoriaalla condizione infiammatoria e a fattori nervosie a fattori nervosi ( partecipazione di peptidi oppioidi) ( partecipazione di peptidi oppioidi) può essere sintomo rilevante può essere sintomo rilevante in alcune fasi evolutive in alcune fasi evolutive

48 PRURITO SENILE PRURITO SENILE larga percentuale di soggetti larga percentuale di soggetti al di sopra dei 70 anni al di sopra dei 70 anni

49 PRURITO SENILE IDIOPATICO in circa un terzo dei pazienti anziani affetti da pruritoin circa un terzo dei pazienti anziani affetti da prurito non sono identificabili non sono identificabili malattia sistemichemalattia sistemiche dermatosidermatosi effetti secondari di farmaci topici o sistemici effetti secondari di farmaci topici o sistemici

50 alterazionealterazione della soglia di sensibilità cutanea della soglia di sensibilità cutanea

51

52

53 risulta risulta profonda alterazione profonda alterazione di alcuni strati della epidermide di alcuni strati della epidermide e pertanto e pertanto maggiore vulnerabilità della area maggiore vulnerabilità della area

54

55

56 Il prurito può originare a livello centrale - con percezione a livello cutaneo – - con percezione a livello cutaneo – per disfunzione delle aree centrali per disfunzione delle aree centrali che processano che processano la informazione sensoriale la informazione sensoriale PRURITO AD ORIGINE CENTRALE

57 Indipendentemente dai fattori determinanti Indipendentemente dai fattori determinanti il prurito viene il prurito viene modulato e registrato modulato e registrato a livello del SNC a livello del SNC con meccanismi mediati da neuropeptidi: con meccanismi mediati da neuropeptidi: principalmente oppioidi principalmente oppioidi serotonina serotonina acetilcolina acetilcolina

58 DIAGNOSTICA DIAGNOSTICA Nella anamnesi vanno esaminati Nella anamnesi vanno esaminati la durata la durata il decorso il decorso il prurito può essere il prurito può essere episodico episodico frequente frequente continuo continuo

59 DIAGNOSTICA DIAGNOSTICA L esame obiettivoL esame obiettivo del paziente del paziente deve comprendere valutazione di deve comprendere valutazione di tipo e distribuzionetipo e distribuzione delle lesioni cutanee delle lesioni cutanee eventualmente presenti eventualmente presenti

60 Prurito senza lesioni cutaneePrurito senza lesioni cutanee può indirizzare verso una può indirizzare verso una elmintiasi intestinale elmintiasi intestinale spesso associata ad eosinofilia spesso associata ad eosinofilia

61

62 Particolare attenzione Particolare attenzione deve essere posta al prurito deve essere posta al prurito non accompagnato da lesioni cutanee non accompagnato da lesioni cutanee

63 La diagnosi di prurito psicogeno La diagnosi di prurito psicogeno può essere formulata può essere formulata solo dopo esclusione solo dopo esclusione di ogni possibile causa organica di ogni possibile causa organica

64 Il paziente con prurito Il paziente con prurito generalizzato idiopatico generalizzato idiopatico va tenuto sotto osservazione va tenuto sotto osservazione anche per mesi anche per mesi

65 ASPETTI CLINICI prurito lungo ilprurito lungo il decorso dei fasci nervosi decorso dei fasci nervosi al capo o al tronco al capo o al tronco può riferirsi ad una può riferirsi ad una neoplasia o lesione cerebrale neoplasia o lesione cerebrale

66 (es. neoplasia tiroidea o endocrina multipla) prurito monolaterale al dorso può riferirsi a neoplasie viscerali

67

68 alcune aree : alcune aree : ano-perineale ano-perineale scrotale scrotale vulvare vulvare sono più suscettibili al prurito sono più suscettibili al prurito per la ricca rete di per la ricca rete di terminazioni nervose presenti terminazioni nervose presenti

69 Nell'anziano Nell'anziano è più probabile è più probabile patologia sistemica patologia sistemica conconcomitante conconcomitante o neoplasia viscerale o neoplasia viscerale

70 Le variazioni di Le variazioni di temperatura o di umidità ambientale temperatura o di umidità ambientale condizionano il prurito influenzando condizionano il prurito influenzando sudorazione e idratazione cutanea sudorazione e idratazione cutanea

71 Il prurito Il prurito causando grattamento causando grattamento può favorire può favorire la disseminazione la disseminazione di processi infettivi presenti di processi infettivi presenti

72 il prurito è meno avvertito il prurito è meno avvertito quando il p. è distratto quando il p. è distratto da stimoli diversi da stimoli diversi ma a volte vi sono violenti attacchi ma a volte vi sono violenti attacchi anche nel sonno anche nel sonno

73 Il prurito può avere Il prurito può avere soglia di attivazione variabile soglia di attivazione variabile molto influenzata da tonici nervini molto influenzata da tonici nervini ( caffè,tè,etc.) ( caffè,tè,etc.)

74 ESAMI DI LABORATORIO DI BASE emocromo con formulaemocromo con formula azotemia azotemia creatininacreatinina enzimi epatici,bilirubinaenzimi epatici,bilirubina T 4T 4 TSHTSH Anticorpi anti-TireoperossidasiAnticorpi anti-Tireoperossidasi Anticorpi anti -TireoglobulinaAnticorpi anti -Tireoglobulina ricerca parassiti fecaliricerca parassiti fecali

75 associata ad eosinofilia associata ad eosinofilia può esservi una può esservi una elmintiasi intestinale elmintiasi intestinale

76 TERAPIA Le strategie terapeutiche derivano dalla derivano dalla valutazione delle diverse valutazione delle diverse possibilità causali possibilità causali

77 Farmaci sistemici Farmaci sistemici Cortisonici Cortisonici (Infiammazione e prurito ) Idrossizina Idrossizina Gabapentin e Pregabalin Gabapentin e Pregabalin Cinnarizina e Flunarizina Cinnarizina e Flunarizina Antistaminici Antistaminici (orticaria)

78 Farmaci in studio in studio antagonisti oppioidi antagonisti serotonina (prurito colestatico e renale) inibitori ricaptazione serotonina, etc.

79 Topici Lenitivi ed Eudermici vanno valutati attentamente vanno valutati attentamente nella xerodermia nella xerodermia frequente in soggetti anziani frequente in soggetti anziani e nelle condizioni di prurito persistente e nelle condizioni di prurito persistente

80


Scaricare ppt "Prurito e condizioni patologiche accompagnate da prurito Pietro Santoianni Università di Napoli Federico II Dipartimento di Patologia Sistematica - Dermatologia."

Presentazioni simili


Annunci Google