La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Milano, 4 dicembre 2013 ORGANIZZAZIONE DI EVENTI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Milano, 4 dicembre 2013 ORGANIZZAZIONE DI EVENTI."— Transcript della presentazione:

1 Milano, 4 dicembre 2013 ORGANIZZAZIONE DI EVENTI

2 Sì, stiamo lavorando. Work In Progress Stiamo lavorando … perché cerchiamo sempre nuove soluzioni, perché sperimentiamo, cerchiamo e troviamo forme di comunicazione che permettano di sostenere strategie e progetti rispondenti alle esigenze del cliente e che contribuiscono concretamente allo sviluppo delle imprese. 2

3 Work In Progress Stiamo lavorando … perché ci confrontiamo con clienti e mercati eterogenei: moda, gioielleria, cultura, turismo e IT, associazioni del Made in Italy, organizzazioni del Terzo Settore, società specializzate nella formazione manageriale ed enti pubblici. 3

4 Giornalisti Esperti di PR Strategic Planner Direttori Creativi Media Planners Videoperatori Registi Designers Web Developers Mettendo a disposizione delle aziende il proprio bagaglio di competenze, grazie ad un network di professionisti altamente specializzati nelle singole aeree della comunicazione, per trovare risposte alle esigenze delle aziende e gestire adeguatamente i cambiamenti che intervengono nel contesto socio-economico dei mercati di riferimento. CHI Eventi Branding Business Relations Comunicazione digitale Comunicazione sociale Celebrity dressing Editoria Formazione manageriale Lobbying Media relations Media strategy e planning Progetti di internazionalizzazione Public relations Relazioni istituzionali Social activities Strategie di mktg politico COSA COME 4

5 STAKEHOLDERSCONSUMATORIDIPENDENTI AWARNESS MEDIA NOTIZIA = VISIBILITA Permette di comunicare nello stesso luogo e nello stesso tempo a pubblici diversi Permette di comunicare nello stesso luogo e nello stesso tempo a pubblici diversi obiettivi 5

6 La risposta alle 6 domande comporta lindividuazione delle risorse finanziarie e del team di professionisti in grado di realizzare l'evento in modo efficiente ed efficace. Base fondamentale di un evento di successo è lorganizzazione rigorosa di tutte le fasi del processo realizzativo - projet management system - che deve rispettare – in tutti le fasi – un modello dinamico e flessibile. 6 LE REGOLE DI UN EVENTO DI SUCCESSO WHY Quali sono gli obiettivi? WHO Qual è il target? WHERE quando si svolgerà? WHAT Che tipo di evento è? WHEN Dove si svolgerà? Di cosa avranno bisogno gli esecutori/presentatori?

7 IDEAPROGETTAZIONEORGANIZZAZIONECONTROLLOVERIFICA EVENTO LE REGOLE DI UN EVENTO DI SUCCESSO 7 Wip Consulting garantisce tutte le fasi di ideazione, progettazione, gestione e realizzazione di un evento Fattibilità Budget Pianificazione Organizzazione lavoro Team Pianificazione Organizzazione lavoro Team Coordinamento Gestione Realizzazione Coordinamento Gestione Realizzazione

8 8 Analisi del contesto Definizione del concept e format Programma evento Identificazione delle azioni Pianificazione Piano organizzativo Time Table Scelta location Progettazione allestimenti Location LE REGOLE DI UN EVENTO DI SUCCESSO

9 LA DEFINIZIONE DEL BUDGET Obiettivi Previsioni finanziarie Costi/analisi dei benefici Gestione dei flussi di cassa Analisi dei costi Business plan Budget Approvazione del budget Controllo di gestione FattibilitàRisorse 9

10 LA STRUTTURA E LORGANIZZAZIONE 10 Gestione e controllo dellevento Contatti/ContratticonsulentiContatti/Contratticonsulenti Contatti/Contratti fornitori fornitoriContatti/Contratti LogisticaLogistica Coordinamento aree operative Budget/bilancioBudget/bilancio PlanningPlanning Gestione del rischio Processo decisionale ReportingReporting

11 LA LOCATION 11 EVENTO

12 CASE HISTORY AUDEMARS PIGUET 12 Inaugurazione dello showroom Audemars Piguet di via Monte Napoleone a Milano. Obiettivo del cliente: la partecipazione di vip e star.

13 CASE HISTORY FIERA DI VICENZA 13 Sfida nei mercati globali. Oltre il Made in Italy. Come rafforzare la produzione del valore dellItalian Style, Obiettivo del cliente: rafforzare il ruolo di Fiera di Vicenza in termini di visibilità e autorevolezza a livello globale. Sono intervenuti i massimi esponenti delleconomia mondiale, trasformando la Fiera nel luogo deputato a discutere delle idee e dei progetti riguardanti il mercato mondiale della gioielleria e delloreficeria.

14 CASE HISTORY SOS VILLAGGI DEI BAMBINI ONLUS 14 Campagna umanitaria dei Mondiali di Calcio 6 Villaggi per il 2006 Obiettivo del cliente: accrescere la notorietà dellAssociazione SOS Villaggi dei Bambini Italia e raccogliere fondi per costruire sei nuove case famiglia nel mondo. La raccolta fondi è risultata essere molto superiore alle aspettative.

15 CASE HISTORY GIOIELLO DAY 15 Il GIOIELLO DAY è il format ideato per avviare il percorso di notorietà ed autorevolezza di CISGEM, il laboratorio gemmologico del sistema camerale, da decenni centro autorevole in Italia per lanalisi delle pietre preziose. Promosso dalla Camera di Commercio di Milano, aperto al pubblico e ad ingresso gratuito, IL GIOIELLO DAY è stato ideato per promuovere la cultura della certificazione, per far conoscere il mondo dei preziosi e i vantaggi della certificazione quale strumento necessario per tutelare il consumatore al momento dellacquisto e per rilanciare il settore delloreficeria e della gioielleria Made in Italy.

16 CASE HISTORY GIOIELLO DAY 16 Il format = un evento con quattro performance in contemporanea: Unesposizione di pietre e gioielli, Unarea dedicata allanalisi gemmologica gratuita per i gioielli dei visitatori, Un gioco quiz dedicato ai visitatori invitati ad indovinare le pietre in esposizione, Una sfilata di uno stilista del Sistema Moda Italia

17 CASE HISTORY GIOIELLO DAY 17 ntent&view=article&id=48&Itemid=18 =x0c_PYTm9Zo

18 18


Scaricare ppt "Milano, 4 dicembre 2013 ORGANIZZAZIONE DI EVENTI."

Presentazioni simili


Annunci Google