La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Valutazione dellerosione costiera delle spiagge liguri Ferrari M., Bolens S. e Bozzano A. ECO-IMAGINE Dipartimento Pianificazione Territoriale, Paesistica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Valutazione dellerosione costiera delle spiagge liguri Ferrari M., Bolens S. e Bozzano A. ECO-IMAGINE Dipartimento Pianificazione Territoriale, Paesistica."— Transcript della presentazione:

1 Valutazione dellerosione costiera delle spiagge liguri Ferrari M., Bolens S. e Bozzano A. ECO-IMAGINE Dipartimento Pianificazione Territoriale, Paesistica e Ambientale Regione Liguria DIPartimento per lo studio del TEritorio e delle sue RISorse Università di Genova

2 Obiettivi Individuare una metodologia idonea alla definizione dei fenomeni erosivi e che soddisfi le seguenti condizioni: Applicabilità a tutti i litorali liguri Limitata attività di campagna Elaborazione semplice dei dati Interpretazione immediata dei risultati

3 Caratteri morfosedimentologici del litorale ligure

4 Clima meteomarino PONENTE 1 anno10 anni ProvenienzaHs (m)T (s)Hs (m)Ts (s) Diagramma polare del vento Diagramma polare del moto ondoso LEVANTE 1 anno10 anni ProvenienzaHs (m)T (s)Hs (m)Ts (s)

5 Metodologia dindagine In relazione alle caratteristiche dei litorali liguri, sono stati individuati 5 parametri idonei a valutare lerosione dei litorali: 1 parametro della tendenza evolutiva 2 parametri morfologici 2 parametri sedimentologici

6 Parametro della tendenza evolutiva Evoluzione della linea di riva Sono stati considerati i rilievi aerofotogrammetrici della Regione Liguria: volo RAF 1944 (2.000 m quota, scala 1:13.000) voli costieri 1973, 1983, 1993 (1.200 m quota, scala 1:8.000)

7 Parametri morfologici (1) Altezza della spiaggia (confronto tra la geometria della spiaggia emersa e lenergia del moto ondoso) Sono stati utilizzati alcuni degli indici elaborati da Mase (1989): runup massimo (Rmax), la media dei maggiori 1/3 runups (R1/3) ed il runup medio (Rmedio). runup

8 Parametri morfologici (2) Tipologia del profilo della spiaggia sommersa (capacità di una spiaggia di dissipare il moto ondoso) Determinata con il parametro ε, elaborato da Guzman & Inman (1975), funzione delle caratteristiche morfologiche della spiaggia e dei caratteri meteomarini.

9 Parametri sedimentologici Il litorale sottoposto a depauperamento subirà lallontanamento delle frazioni dimensionalmente meno stabili e conseguentemente il fuso granulometrico andrà ad assumere una elevata classazione (bassi valori di ) e un arricchimento della componente più grossolana (Skw negativo). Granulo Medio (mediana): D 50 = 50 Classazione: Asimmetria:

10 Valutazione dellerosione Valore0123 Variazione linea di riva (V)V<0 m/a01 m/a>>1 m/a Altezza spiaggia (H)H > R max R 1/3 < H < R max R medio < H < R 1/3 H < R medio Profilo spiaggia ( ) > 2020 < < < < 1 < 1 Classazione ( ) > < < 0.5 < 0.35 Asimmetria (skw)Skw > < Skw < 00 < Skw < -0.1Skw < -0.1

11 Valutazione dellerosione ClassificazioneTipologia d'intervento T < 4 Litorale in avanzamento o stabile Nessun intervento 4 < T < 8 Litorale sottoposto a blanda erosione Interventi di riequilibrio 8 < T < 12 Litorale sottoposto ad erosione Interventi di ricostruzione T > 12 Litorale sottoposto a forte erosione Interventi strutturali di ricostruzione

12 Stima dei quantitativi di materiale (1) Ipotesi innalzamento del litorale ed avanzamento tali da soddisfare H > R max Determinazione del prisma dato dalla Equazione: V = (B + Hc)*Y Dove: V = volume necessario (m 3 /m) Y = ampiezza spiaggia B = altezza superficie bagnata (runup max ) Hc = profondità di chiusura (1.5*H 0.137% oppure 6.75* H sign. ) Metodo del parallelogramma

13 Stima dei quantitativi di materiale (2) Ipotesi innalzamento del litorale ed avanzamento tali da soddisfare H > R max Dove: V = volume necessario (m3/m) Y = ampiezza spiaggia An = parametro di Dean per il sedimento nativo Af = parametro di Dean per il sedimento del ripascimento B = altezza superficie bagnata (runup max ) Metodo di J. R. Houston 1996 (Dean mod.)

14 Attività di campo Creazione di una rete di capisaldi scala 1: (interasse 250 metri, numero totale 357) Realizzazione in coincidenza dei capisaldi di profili morfologici della spiaggia emersa Prelievo di campioni di sedimento alla battigia (numero 335)

15 Attività di laboratorio Completamento linee di riva Elaborazione parametri morfologici (carta batimetrica Regione Liguria) Analisi granulometriche dei sedimenti Elaborazione degli indici sedimentologici

16 Risultati Provincia dImperia Lunghezza litorali: 23 Km Ampiezza media litorali:23 m (max Sanremo, min Imperia Oneglia) Valori medi D 50 : 6.8 mm Quantitativi di sedimento (m 3 /m) Medi: Max: D 50 art.: 4-6 mm; mm

17 Risultati Provincia di Savona Lunghezza litorali: 39 Km Ampiezza media litorali: 31 m (max Albisola, min Borgio Verezzi) Valori medi D 50 : 2.28 mm Quantitativi di sedimento (m 3 /m) Medi: Max: D 50 art.: mm; 2-3 mm

18 Risultati Provincia di Genova Lunghezza litorali: 23 km Ampiezza media litorali: 27 m (max Voltri, min Nervi Capolungo) Valori medi D 50 : 7.15 mm Quantitativi di sedimento (m 3 /m) Medi: Max: D 50 art.: 5-10 mm; mm

19 Risultati Provincia di La Spezia Lunghezza litorali: 10 Km Ampiezza media litorali: 26 m (max Bonassola, min Lerici,Fiascherino) Valori medi D 50 : 6.60 mm Quantitativi di sedimento (m 3 /m) Medi: Max: D 50 art.: 3-5 mm; 10 – 20 mm

20 Conclusioni 1.Valutazione dellerosione per ogni singolo tratto di litorale 2.Stima dei quantitativi e delle caratteristiche tessiturali del materiale per ogni singolo tratto 1.Realizzazione di un database 2.Implementazione su piattaforma GIS 3.Possibilità di realizzare una rete di monitoraggio Sviluppi futuri


Scaricare ppt "Valutazione dellerosione costiera delle spiagge liguri Ferrari M., Bolens S. e Bozzano A. ECO-IMAGINE Dipartimento Pianificazione Territoriale, Paesistica."

Presentazioni simili


Annunci Google