La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA FACOLTA DI MEDICINA Dipartimento di Scienze Psichiatriche e Medicina Psicologica INSEGNAMENTO DI PSICOPATOLOGIA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA FACOLTA DI MEDICINA Dipartimento di Scienze Psichiatriche e Medicina Psicologica INSEGNAMENTO DI PSICOPATOLOGIA."— Transcript della presentazione:

1

2 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA FACOLTA DI MEDICINA Dipartimento di Scienze Psichiatriche e Medicina Psicologica INSEGNAMENTO DI PSICOPATOLOGIA FORENSE Osservatorio dei Comportamenti e della Devianza MASTER IN SCIENZE CRIMINOLOGICO-FORENSI Direttore: Prof. Vincenzo Mastronardi Coordinatore scientifico-didattico: Prof. Matteo Villanova

3 Omicidi omosessuali Approccio metodologico e standardizzazione dei criteri operativi nella valutazione quantitativa e qualitativa degli omicidi legati all omosessualità. Prof. Dott. Matteo VILLANOVA Psichiatra e Sessuologo clinico e forense, Criminologo. Psicoterapeuta in Ipnositerapia. Docente e Didatta del Centro Italiano Ipnosi Clinica e Sperimentale, Torino. Docente di Neuropatologia delletà evolutiva, Medicina preventiva e Psicopatologia forense, Università degli Studi Roma Tre. Docente di Psicopatologia forense per Medicina legale e Deontologia, Iª Facoltà Medica dell Università di Roma La Sapienza. Docente Scienze dell Investigazione, Università dell Aquila. Tel.: ; fax:

4 Omicidi omosessuali da Winckelmann a Versace. (Mastronardi V., Villanova M., 2003, da Pini A., 2002)

5 Omicidi di gay o delitti antigay (Pini A., 2002) Delitti con Vittima omosessuale, per cause direttamente legate al suo orientamento sessuale.

6 Media annuale degli omicidi volontari in Italia (Istat) Negli anni 70 sono stati 868 Negli anni 80 sono stati Negli anni 90 sono stati casi per 47 Province (su abitanti) negli anni dal 1990 al 2001

7 Delitti di gay per singola area cittadina Roma 28 Casi Torino 10 Casi Milano 8 Casi Napoli 4 Casi Firenze 4 Casi

8 Profilo dell'Attore (Mastronardi V., Villanova M., 2003, da Pini A., 2002) Solo 18 sposati separati vedovi. Solo 37 casi presentati dai media come omosessuali dichiarati. Età compresa dai 15 ai 71 anni, con picchi di 25 casi dai 15 ai 20 anni e 28 casi dai 21 ai 30 anni. 17 Soggetti/Attori dichiarati con finalità mercenaria. 14 casi dichiarati tossicodipendenti dai media. 57 italiani (72 percento del totale) 22 stranieri(2 tunisini, 3 marocchini, 1 algerino, 4 egiziani, 3 polacchi, 3 croati, 3 rumeni, 1 albanese, 1 francese, 1 tedesco). Solo il 54 percento dei casi sono stati risolti, ossia 60 casi su casi accompagnati da furto o rapina.

9 Profilo della Vittima Popolazione omosessuale italiana rappresentata dal 5 al 10 percento. Omicidi di gay 0,6 percento. Solo a Roma abbiamo ben 8 percento. Popolazione a rischio sono da considerare i maschi gay adulti dai 50 ai 60 anni quale fascia a rischio compresa tra 51 e 60 anni (29 casi). Età media della Vittima 49 anni. (Mastronardi V., Villanova M., 2003, da Pini A., 2002)

10 Profilo del rapporto Attore/Vittima Rapporto mercenario o occasionale con sconosciuto (immigrato, avventore o aggressore in posto pubblico di incontro) in 78 casi, ossia pari all80 percento. Rapporto di chiara conoscenza e quasi sempre di tipo mercenario in 14 casi. Rapporto di coppia in 10 casi. Rapporto di ambito famigliare in 3 casi. (Mastronardi V., Villanova M., 2003, da Pini A., 2002)

11 Profilo dello scenario Luogo del delitto Casa della Vittima in 69 casi. All aperto in 20 casi. In automobile per 2 casi. Arma del delitto Coltello o altri corpi taglienti in 35 casi. Corpo contundente in 24 casi. Soffocamento/strangolamento in 24 casi. Percosse in 7 casi. Arma da fuoco in 6 casi. (Mastronardi V., Villanova M., 2003, da Pini., 2003)

12 Cascata di eventi che conducono al fatto/reato Fattori predisponenti Fattori precipitanti Fattori scatenanti Fattori inerenti la condotta sintomo

13 (Personalità, sostanze, mercenarietà, disagio) Disamina della modalità ad estrinsecazione aggressiva distruttiva nella Personalità omosessuale Distonie, disaccettazione, immaturità, proiezione delle proprie negatività, elementi residuali di collera preorale, narcisismo maligno Competizione narcisistica con la figura paterna, che durante lo sviluppo pulsionale/libidico dello stesso Attore è stata spesso assente e/o considerata squalificante e potenzialmente aggressiva, dalla quale doversi difendere pur ravvisandone la necessità e richiedendone una approvazione e soprattutto ambendo al possesso ed al controllo della stessa. (Mastronardi V., Villanova M., 2003, da Pini A., 2002)

14 Situazioni/contesto del fatto reato. Momenti molto prossimi ad un rapporto sessuale in situazioni mercenarie Contesto di coppia (gelosia, proiezione della propria negatività sullaltro visto come estensione narcisistica negativa) Punizione famigliare, razzista, bande (naziskins, skinheads, culti emergenti, serial killers della tipologia del missionario, ecc.) Per difesa, ribellione, aumento del carico di vessazione emotiva con disgregazione delllo.

15 Profilo criminalistico ed investigativo Modalità di indagine. Errori da evitare: modalità investigative per esclusione elenchi dei cosiddetti invertiti effetto alone (Mastronardi V., Villanova M., 2003,da Pini A., 2002)

16 Dati mediatici 279 casi commessi in Italia, dei quali 259 casi di omicidio a danno di soggetti omosessuali e 27 casi a danno di soggetti transessuali, dal 1900 alla fine del (Fonte: A.I.P.I. Associazione Italiana Psicologia Investigativa)

17 Possibili patologie definite in riferimento all Attore sessuale: Disturbo di Personalità Sindrome Bipolare Depressione maggiore compensata con tratti paranoici Deliri (erotico, mistico, di riferimento, di grandezza) Deficit globale con ipotrofia dellIo compensata da iperattività sessuale.

18 Possibili patologie definite in riferimento alla Vittima sessuale. -Depressione endo-reattiva non curata. Immaturità psico-affettiva e psico- sessuale. -Disturbo di Personalità Dipendente. -Paranoici. -Psicotici. -PTSD. -Personalità multipla.

19 Contesto disfunzionale favorente il reato con modalità sessuale Realtà Paranoica allargata e condivisa. Canalizzazioni condivise di pulsioni non convenzionalmente accettate. Aspetti mistificativi di altre forme di reato. Autoinganno per necessità compensatoria. Amplificazioni sensazionalistiche di esigenza mediatica.

20 Caratteristiche del possibile Autore da motivazione sessuale (Villanova M., 2006) Patogenesi nel Disturbo di Personalità o (Personalità stato al limite) ovvero Sindrome marginale (Narcisismo patologico di Kernberg), con difetto di formazione dell Io, risultante deficitario nella propria capacità omeostatica, sia in condizioni di base che concomitante all uso di sostanze e che se esposto a sollecitazioni vessatorie, presenta: - collera pre-orale o oralità aggressiva, - difficoltà di gestione pulsionale, - - compulsività, distruttività, - - ipertrofia reattiva compensatoria, - - manipolatorietà, proiezione paranoica.

21 Aspetti della Prevenzione primaria in già età evolutiva nell adolescenza con relativi elementi prognostici precoci e trattamentali specifici ancor prima dei successivi quesiti riguardanti Predittività e Imputabilità per singola Tipologia parafilica a collocazione nella dimensione sessuale e successivamente per la Pericolosità sociale.

22 Tipologie parafiliche ed Autonomia Funzionale dell`Io. Analisi strutturale e modalità di estrinsecazione dell Aggressività riproduttiva. Motivazioni dell immaginario all azione parafilica settaria: (da Bank e Kahn 1982, Forward e Buck 1978, Groth e Burgess 1977; Douglas J.,1997, Fornari U. 1997, Mastronardi V. e Villanova M., 2002) Ricerca di tenerezza Esercizio di potere Estrinsecazione di impulsi sadici

23 Caratteristiche della Vittima sessuale (Villanova M., 2006) Bassa autostima e fragilità dell Io; Anamnesi da abusato (fisico, psichico, sessuale, mediante tortura, bellico); per mantenere l Autonomia funzionale dell Io; necessità di rivivere, nel tentativo di controllarlo, quanto subito; possibile Patologia definita, spesso mascherata: PTSD Depressione reattiva Disturbi dell Umore Disturbi di Personalità Parafilie idiosincrasiche (rare) Perversioni primarie.

24 Anamnesi da abusato (sia da Attore che da Vittima): Meccanismi intrapsichici interessati Al momento degli eventi traumatizzanti: -da Vittima: regressione > recupero dallo sviluppo pulsionale-libidico di funzioni strutturanti dell Io, come introiezione, imitazione, identificazione; -da Autore: divengono meccanismi di difesa. (Villanova M., 2006)

25 Al momento del fatto-reato si ricostruisce tutta una anamnesi psico- relazionale derivante da un continuum socio- esistenziale tale da configurare una specifica condotta-sintomo di molto precedente al reato. In particolare è sempre presente un certo distress durante lo sviluppo pulsionale-libidico e riguardante le funzioni strutturanti dell Io in età evolutiva, che nell adulto saranno inefficaci meccanismi di difesa dell Io stesso, producendone la fragilità e mantenendone lipotrofia, pur in sussistenza di un Io ideale ben caratterizzato. Villanova M. 2005

26 Livelli di intervento nella Prevenzione primaria (riduzione del rischio) Necessità di riconoscimento precoce ed interpretazione degli indicatori di rischio da parte degli Operatori territoriali già in età evolutiva ed in adolescenza con ottimizzazione della integrazione della rete costituita da Insegnanti, Educatori, Assistenti sociali, Medici e Infermieri, Psicologi, Forze dell Ordine, ecc.; Conoscenza e possibilità di utilizzo degli indicatori di rischio quali Patterns predittivi coadiuvanti la condotta-sintomo nelle espressioni precoci di predittività e di pericolosità, dopo aver proceduto alla identificazione di una possibile evoluzione in una patologia definita che assuma successivamente valore di malattia con quello che sarà poi lo stato di mente al momento del fatto-reato in senso forense. (Villanova M., 2006)

27 Prof. Matteo Villanova


Scaricare ppt "UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA FACOLTA DI MEDICINA Dipartimento di Scienze Psichiatriche e Medicina Psicologica INSEGNAMENTO DI PSICOPATOLOGIA."

Presentazioni simili


Annunci Google