La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CAPITOLO 2 MASCHERE E REPORT Le basi di dati per Economia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CAPITOLO 2 MASCHERE E REPORT Le basi di dati per Economia."— Transcript della presentazione:

1 CAPITOLO 2 MASCHERE E REPORT Le basi di dati per Economia

2 La gestione facilitata dei database Una Maschera (Form) è uninterfaccia con cui l'utente gestisce l'immissione, la modifica, il reperimento e la stampa dei dati. La maschera visualizza i dati uno alla volta, presentando per ogni campo un'etichetta alla quale è associato uno spazio utilizzabile per l'inserimento delle informazioni, il controllo. I controlli possono essere: 1.Associati. Lorigine dei dati contenuti è un campo di una tabella o di una query (che prendono il nome di origine record) 2.Non associati. Non hanno alcun legame con tabelle o query. 3.Calcolati. Il valore contenuto è il risultato di unespressione applicata a campi di tabelle o query. La maschera è composta da: 1.Corpo. 2.Intestazione e Piè di pagina della maschera. 3.Intestazione e Piè di pagina della pagina.

3 Creare una maschera 1.Visualizzazione Struttura. È il metodo più complesso, ma quello che garantisce il maggior controllo. 2.Creazione guidata Maschera. Seguendo i passaggi si devono indicare i campi da inserire, il layout, lo stile grafico ed il nome da assegnare alla maschera. 3.Maschera standard. In un unico passaggio crea una maschera partendo da una tabella o da una query. Visualizzare mediante una maschera i corsi presenti nel database corso di studi.

4 Visualizzazione Struttura (1) Indipendentemente dal modo in cui è stata creata la maschera, è sempre possibile modificarla e personalizzarla in Visualizzazione Struttura agendo tramite la Casella degli strumenti e lElenco campi visualizzabile tramite lapposito pulsante ( ). Visualizzare nella maschera corsi lintestazione ed aggiungere un controllo associato che riporti il nome del docente. 1.Visualizza / Int./piè di pagina maschera 2.Creare unetichetta nello spazio appena visualizzato e scrivere lintestazione 3.Posizionare un controllo associabile (in questo caso una casella combinata ) nel corpo della maschera. 4.Seguire la procedura di Creazione guidata Casella Combinata.

5 Visualizzazione Struttura (2) Creare una maschera borsa di studio, inserendo un controllo Gruppo di opzioni relativo allassegnazione (0 non assegnata, 1 assegnata, da inserire nella tabella). Si vogliono assegnare 5 borse di studio in base al numero di esami dati e a parità in base alla media (se la parità sussiste, liscritto più recente). 1.Posizionare un controllo associabile (in questo caso una Gruppo di opzioni ) nel corpo della maschera. 2.Seguire la procedura di Creazione guidata Gruppo di Opzioni. Nel caso che nellorigine record ci sia un campo Sì/No, si procede analogalmente ma inserendo un controllo associabile del tipo Casella di controllo ()

6 Facilitare limmissione dei dati Creare una maschera Esami che visualizzi IdEsame, matricola, cognome e nome dello studente, IdCorso, nome del corso, data e voto. 1.Creare la maschera Esami. 2.Modificare i controlli su matricola e nome del corso da casella di testo a casella combinata. 3.Da Proprietà/Dati scegliere come origine riga: Studenti per la casella combinata matricola, Corsi per IdCorso. 4.Per visualzzare i dati utili da Proprietà/Formato per le caselle combinate scegliere Numero colonne = 3.

7 Sottomaschere Creare una maschera Studenti, associando sottomaschere relative agli esami svolti. 1.Creare la maschera Studenti. 2.Dalla Casella degli strumenti trascinare nel corpo della maschera la sottomaschera ( ). 3.Nella finestra di creazione guidata scegliere Usa tabelle e query esistenti, poi selezionare i campi da inserire nella sottomaschera (Corsi.nome, Data, Voto), definire i collegamenti tra maschera e sottomaschera, scegliere il nome.

8 La stampa dei database Un Report è il miglior strumento per la stampa dei dati. Condivide molte caratteristiche con la maschera, in particolare la struttura, la casella degli strumenti, i controlli, le creazioni guidate, i sottoreport simili alle sottomaschere. A differenza delle maschere i report non sono destinati alla visualizzazione (cè solo lanteprima di stampa) e non prevedono la possibilità di modificare i dati. Il report è composta da: 1.Corpo. 2.Intestazione e Piè di pagina dei gruppi. 3.Intestazione e Piè di pagina della pagina. 4.Intestazione e Piè di pagina del report.

9 Creare un report 1.Visualizzazione Struttura. È il metodo manuale. 2.Creazione guidata Report. Seguendo i passaggi si devono indicare i campi da inserire, i gruppi e le opzioni di raggruppamento, i criteri di ordinamento, il layout, lo stile di formattazione ed il nome da assegnare al report. 3.Report standard. In un unico passaggio crea un report partendo da una tabella o da una query. Preparare un report sugli esami registrati nel database corso di studi catalogando i dati sulla base della data.


Scaricare ppt "CAPITOLO 2 MASCHERE E REPORT Le basi di dati per Economia."

Presentazioni simili


Annunci Google