La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IMPRESA FORMATIVA SIMULATA

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IMPRESA FORMATIVA SIMULATA"— Transcript della presentazione:

1 IMPRESA FORMATIVA SIMULATA
ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE PER GEOMETRI E PER IL TURISMO “G. B. CARDUCCI – G. GALILEI” IMPRESA FORMATIVA SIMULATA Sede centrale Viale Trento n FERMO

2 SIMUCENTER REGIONALE PER LE MARCHE
   

3 ORARIO UFFICIO SIMUCENTER
Telefono scuola : Fax Scuola: Telefono diretto ( solo ore apertura) ORARIO APERTURA UFFICIO Lunedì dalle 11:50 alle 12: Martedì dalle alle 11.50 Giovedì dalle 11:50 alle 12.50

4 L’IFS E’ … IFS is … Un’impresa simulata costituita dagli alunni che assumono i ruoli di: soci, amministratori, sindaci e dipendenti. L’IFS collabora con un’azienda reale del territorio che svolge funzioni di tutor e per la quale produce/commercializza prodotti/servizi. Tutto è simulato, ma rigorosamente attinente alle normative vigenti. A simulated company composed by students who assume the roles of partners, directors, auditors and clerkss. The IFS Company collaborates with a real local company which has the role of Tutor and for which the IFS company produces and sells goods and services. Everything is fictitious, but rigorously respecting present laws and regulations.

5 L’impresa simulata consente di ricostruire in “laboratorio” il concreto modello lavorativo di un’azienda vera e dunque appare la metodologia didattica più vicina a quell’imparare attraverso il fare. Un’impresa tutor, corrispondente ad una reale impresa operante sul territorio, collabora con i docenti curricolari nell’impostazione dell’azienda simulata e nella sua gestione al fine di realizzare un trait d’union con le attività lavorative reali nel progettare ruoli e compiti dei singoli allievi in situazione. The simulated company enables students to recreate artificially the real working model of an actual company. It is the teaching methodology nearest to the operative learning or learning through doing. A tutor company, i.e. a real company working in the area, collaborates with the school teachers in building up and managing a simulated company to set up a link with real working activities while designing roles and tasks for each student in the specific situation

6 I protagonisti - The characters
Il tutor aziendale: resta l’interlocutore indispensabile alla vita del progetto; la sua presenza nel lavoro scolastico diventa più abituale e aumenta in termini di tempo e professionalità I docenti: il progetto mette in campo la competenza relazionale e progettuale della componente docente; il percorso aiuta il docente nella progettazione dei curricula, nonché nell’analisi e definizione dei saperi minimi. Gli studenti: l’alunno è l’obiettivo privilegiato di questo progetto, grazie al quale potrebbe sviluppare senso di attaccamento alla scuola, chiarezza di intenti sul suo percorso, padronanza delle sue azioni, percezione dell’esperienza scolastica come esperienza di vita. The company tutor is the indispensable partner in the project; his presence in the school work becomes more and more familiar and increases in terms of time and professional skills. The teachers: the projects requires the relational and designing skills of teachers; the experience helps the teachers organise their curricula and analyse and defining minimum knowledge levels. The students: the student is the privileged target of the project; through it he could develop a bond to the school, better understand its objectives, increase the ability to manage his/her actions and perceive the school experience as a life experience.

7 Impresa formativa simulata The simulated formative company
E’ una strategia didattica per rendere l’apprendimento più attraente; personalizzare i percorsi e favorire l’orientamento, le vocazioni, gli interessi e gli stili di apprendimento degli alunni innovare le metodologie di insegnamento e di apprendimento (teoria/pratica); rinforzare i legami tra la scuola e il mondo del lavoro per lo sviluppo culturale, sociale ed economico del territorio It is a teaching strategy aiming at: Making learning more attractive; Personalising learning processes and favouring students’ counselling, attitudes, interests and learning strategies; Renewing teaching and learning methodologies (theory and practice) Strengthening the links between the school and the world of work with a view to the cultural, social and economic development of the area.

8 Azienda tutor Tutor Company
Azienda che opera sul territorio e rappresenta la realtà produttiva locale Disponibilità a una o più visite aziendali guidate Intervento dei manager come testimonial e portatori di esperienze e consigli. Individuazione di un tutor aziendale che sia un riferimento costante (non necessariamente continuo) It is a company working in the area representing the local productive reality It is open to study visits Its managers will participate as testimonials, contributing experiences and advice A company tutoris chosen to act as constant reference person

9 Elementi essenziali: sviluppo temporale Classe Terza:
Come presentereste il progetto al consiglio di classe How to introduce the project to the Consiglio di Classe Elementi essenziali: sviluppo temporale Classe Terza: sensibilizzazione al progetto analisi del contesto (ambito in cui è possibile coinvolgere la totalità delle discipline) Individuazione azienda tutor Definizione delle caratteristiche principali dell’IFS Essential element: Timing Third class: Awareness of the project Analysis of the context (area in which it is possible to involve all subjects) Definition of a tutor company Definition of the main features of a simulated formative company

10 Sviluppo temporale Timing
Quarta: Costituzione dell’IFS Attività di gestione operativa Quinta: Conclusione e diffusione dei risultati Fourth Class: Establishing the simulated formative company Operational management activities Fifth Class: Conclusion and public presentation of results

11 Percorso dell’Impresa Formativa Simulata
Attività progettuali per tutti gli indirizzi di studio Attività progettuali per gli Istituti scolastici ad indirizzo Economico aziendale- Turistico- Servizi sociali

12 ATTIVITA’ PROGETTUALI PER TUTTI GLI INDIRIZZI DI STUDIO
Attivazione Analisi del territorio Individuazione impresa tutor Sensibilizzazione Analisi della metodologia dell’I.F.S. Struttura e compiti dell’I.F.S. Conoscenza dell’attività svolta dall’impresa tutor Studio di fattibilità Elaborazione Business Idea Formalizzazione della Missione Business Plan Formalizzazione del Business Plan Realizzazione del progetto organizzativo gestionale Realizzazione del sito web dell’impresa simulata sul server della rete IFS Start Up d’impresa Costituzione I.F.S. Adempimenti connessi alla fase costitutiva

13 Bilancio e Controllo di Gestione Contabilità Direzionale
ATTIVITA’ PROGETTUALI PER GLI ISTITUTI SCOLASTICI AD INDIRIZZO ECONOMICO – TURISTICO – SERVIZI SOCIALI Gestione Operativa Acquisti, Vendite, Finanziamenti, Rapporti Bancari, Gestione del Personale, Adempimenti amministrativi, fiscali e previdenziali. Bilancio e Controllo di Gestione Contabilità Direzionale

14 Organizzazione delle attività :
La scuola NON è SOLA ma è previsto il supporto della rete IFS e delle Centrali IFS regionale o nazionale E’ prevista la possibilità di utilizzare esperti nel caso in cui il docente necessiti di un supporto specifico per qualche attività E’ un lavoro svolto in rete e finalizzato a sviluppare competenze informatiche negli studenti ma non richiede competenze specifiche nei docenti

15 Funzioni di supporto in rete alle IFS Support functions to IFS companies
FUNZIONE STATO Agenzia Entrate Uffici C.C.I.A.A. Organi giudiziari STATE FUNCTION Revenue office Chamber of Commerce Judicial Authorities FUNZIONE BANCA Operazioni di c/c Leasing e factoring Finanziamenti M/L BANK FUNCTION Current account operations Leasing and factoring Short/Long term funding FUNZIONE MERCATO Imprese ombra (SF) Categorie merceologiche Modalità pagamento MARKET FUNCTION Shadow companies (SF) Commodities Terms of payment RETE TELEMATICA Comunicazione E-commerce Spazio web TELEMATIC NETWORK Communication Web space

16 Il mondo economico virtuale percepito dalle I.F.S.
I.F.S.: a economic virtual world

17 M.I.U.R I.F.S. INDIRE RETE DELLE I.F.S. ISTITUTO SCOLASTICO CONSIGLIO
Simucenter Nazionale Prato Simucenter Nazionale Vibo Simucenter Nazionale Lecce Simucenter Regionale Simucenter Regionale Simucenter Regionale Simucenter Regionale ISTITUTO SCOLASTICO CONSIGLIO DI CLASSE COMITATO DI PROGETTO DOCENTE TUTOR Associazioni di Categoria Impresa Tutor Tutor Aziendale I.F.S. Sistema Finanziario RETE DELLE I.F.S. Famiglie Enti Pubblici Enti Territoriali

18 Soggetti Principali della rete IFS Main parties in the IFS network
THE IFS COMPANY Every IFS Company manages its own data and catalogues, carries out bank operations with its own bank account, gives credit cards to its own employees, interacts with other IFS companies (both in Italy and abroad), with the shadow market and with all the other components of the virtual world. BANK The bank gives a current account and allows its control and management via home banking. L’AZIENDA IFS Ogni IFS gestisce le proprie anagrafiche e il listino prodotti, effettua operazioni bancarie con il proprio conto corrente, rilascia carte di credito ai propri dipendenti, interagisce con le altre IFS (italiane ed estere), con il mercato ombra e con tutti gli altri componenti del mondo virtuale. BANCA La Banca rilascia il conto corrente bancario e ne consente la gestione e il controllo in ambiente di home banking.

19 STATE The State, through its offices, receives and controls all official papers about the establishment, the management and the close-down of the IFS company. MARKET The market creates shadow companies, commodities, terms of payment; intervenes in the transactions, buying and selling goods and services according to the needs of the IFS companies. ADMINISTRATOR The administrator supervises over the good functioning of infrastructures and telematic services. STATO Lo Stato, attraverso i propri uffici, riceve e controlla la documentazione ufficiale relativa alla costituzione, alla gestione e alla cessazione delle IFS. MERCATO Il Mercato crea le imprese ombra, le categorie merceologiche e le modalità di pagamento; interviene nelle transazioni, acquistando e vendendo prodotti e servizi secondo le esigenze delle IFS. AMMINISTRATORE L’amministratore sovrintende al buon funzionamento dell’infrastruttura e dei servizi telematici.

20 Applicativi telematici
Sviluppare IFS Gestione I.F.S. Simularea Operazioni di acquisto – Vendita da altre IFS o mercato Ombra – Banca A.S.E. – agenzia simulata delle Entrate Agli applicativi si accede anche dal portale

21 Operazioni con l’estero
Attraverso i portali ; E’ necessario trasmettere richiesta di adesione Ogni IFS autorizzata ad operare con l'estero opererà su due fronti: Nazionale. Continuerà cioè ad operare transazioni commerciali e finanziarie con le altre IFS italiane, direttamente tramite il portale IFS. Internazionale Tramite il sito internazionale si effettueranno le transazioni commerciali (via ), mentre le transazioni finanziarie saranno regolate tramite il portale IFS via bonifico bancario internazionale. 

22 Referenti Internazionali
Nazione ISTITUTO/ENTE REFERENTE Ungheria Department of Central Office for Hungarian Practice Firms Mr Tamas Tompai Germania Uebungsfrimenzentrale der bayer. Wirtschaftsschulen Mr Michael Wolf Austria ACT Servicestelle der oesterreichischen Uebungsfirmen Mr Joerg Treytl Croazia Privatna srednja ekonomska skola Mrs Efka Heder, M.A.

23 Operazioni Bancarie Si realizzano attraverso applicativo WEB
Le operazioni di richiesta del c.c. ordinario, di assegni, bonifici, F24 sono on line e si realizzano attraverso l’applicativo WEB Le altre operazioni: mutui, leasing, c.c. vincolato ecc. ecc. sono off line.

24 Operazioni di Compravendita
Acquisti di beni strumentali Acquisti e vendite di beni e servizi Operazioni con il mercato ombra IFS Nazionali IFS Internazionali

25 Procedure operative: AGENZIA DELLE ENTRATE
Dopo aver registrato la propria IFS presso l’Agenzia Simulata delle Entrate, la IFS può svolgere le seguenti attività: Compilare e trasmettere la Dichiarazione di Inizio Attività (D.I.A.), Compilare (secondo le scadenze previste) il modello F24 per effettuare i versamenti periodici delle imposte (IVA, IRES, IRAP,…); Compilare il modello per la comunicazione annuale dei dati IVA. È in fase di definizione la procedura per la compilazione online del modello Unico ASE Società di Persone e del modello Unico ASE Società di Capitali.

26 Obiettivi Didattico/Formativi Dell’impresa Formativa Simulata Educational Objectives Of Simulated Formative Company Sviluppa un apprendimento competente legato alla complessità del sistema economico sociale. Stimola il protagonismo e la disponibilità a mettersi in gioco dei giovani. Consente un uguale coinvolgimento di tutti gli studenti valorizzando le potenzialità di ciascuno. Agevola il recupero di soggetti deboli sia in termini di motivazione, sia in termini di modalità di apprendimento. Consente una valorizzazione delle eccellenze e una ottimizzazione nell’utilizzo del tempo scuola. E’ un contesto operativo in cui è possibile fare agire far acquisire agli studenti le competenze, sia disciplinari che trasversali  e quindi certificarle It encourages the development of competent learning closely related to the complexity of the social economic system It stimulates the desire to be protagonist and the availability to put themselves on stake of young people. It ensures an equal involvement of all students enhancing the potentialities of everyone. It facilitates the improvement of weaker students in terms of motivation and learning strategies. It ensures the development of the best students and the best use of school time. It is a working environment in which students can use their competence and skills both in single subjects and cross curruicular, with the possibility to evaluate and certify them.

27 L’ AZIENDA TUTOR Fornisce tutti i dati e tutte le informazioni necessarie per realizzare l’I.F.S. Collabora con il consiglio di classe per la definizione degli obiettivi Garantisce un collegamento con il mondo del lavoro e con i problemi e le esigenze dell’economia locale Fornisce consulenza di carattere tecnico ed operativo Agevola il funzionamento organizzativo del lavoro Collabora con i docenti per la programmazione delle fasi di start – up d’impresa e della gestione caratteristica. Promuove una collaborazione che permette un avvicinamento alle problematiche professionali Crea la possibilità di inserire allievi nella stessa azienda tutor o aziende con caratteristiche similari.

28 TUTOR AZIENDALE Il tutor aziendale individuato e proposto dall’azienda tutor svolge le seguenti funzioni: concordare col docente tutor la predisposizione del lavoro nel laboratorio di simulazione; stimola la conoscenza dell'organizzazione aziendale e dei suoi processi produttivi  assegna compiti specifici, esplicitando i risultati e i tempi previsti per l’esecuzione;  rileva periodicamente col tutor scolastico e con gli allievi lo svolgimento del programma;  favorisce l’inserimento dell’allievo nel contesto aziendale definisce insieme al tutor scolastico il programma di stage aziendale definisce gli esiti del tirocinio/stage aziendale;  firma il progetto formativo.

29 Il Docente Tutor coordina l'attività IFS;
promuove il coinvolgimento degli allievi; predispone il lavoro in classe e nel laboratorio di simulazione insieme al tutor aziendale; cura i rapporti con il Consiglio di Classe, con l’impresa tutor e con il mondo produttivo; promuove e definisce con il tutor aziendale il programma di stage; evidenzia la trasferibilità degli apprendimenti nel curricolo dell’allievo; verifica col tutor aziendale lo svolgimento del programma di attività concordato. interagisce con la Rete Telematica; partecipa ai corsi di formazione e di aggiornamento;

30 I COMPITI DELLA CENTRALE DI SIMULAZIONE REGIONALE
Promuovere il dialogo con il territorio. Sviluppare una stretta collaborazione tra istituzioni scolastiche e realtà operative del territorio. Promuovere l’impresa formativa simulata come modalità didattica per acquisire conoscenze, abilità e competenze, partendo da problemi reali e contestualizzati. Consentire agli allievi di operare nella scuola come se fossero in azienda. Promuovere l’utilizzazione di metodologie didattiche attive. Monitoraggio delle attività di alternanza scuola lavoro.

31 LE ATTIVITA’ SVOLTE DAL SIMUCENTER
Monitoraggio delle attività di alternanza scuola lavoro. Incontri di informazione e di formazione sulla metodologia didattica dell’impresa formativa simulata Sviluppo di alcune alleanze strategiche Attivazione delle diverse funzioni operative

32 IL MONITORAGGIO DELLE ATTIVITA’ DI ALTERNANZA
E’ stata realizzata un’indagine conoscitiva delle attività di alternanza scuola lavoro realizzate dalle Scuole Secondarie Superiori della Regione Marche in base alle seguenti modalità: Tirocini di formazione e orientamento svolti durante l’anno scolastico Percorsi di alternanza scuola lavoro ( ai sensi dell’articolo 4 della Legge 53/03) Attività di alternanza in ambito di Impresa Formativa Simulata Stage Estivi Attività di simulazione d’impresa (con rete privata) Altri Progetti Significativi

33 Responsabile SIMUCENTER   
Identificativo Utente: AM219 Password: Jd7wX2Wr REFERENTE IFS IV C IGEA Identificativo Utente: D Password: vpf4hm8e IFS ISTITUTO Identificativo Utente: APTD07000B Password: UpMqFWfK

34 GRUPPO DI PROGETTO INTEGRATO
Il Gruppo di progetto integrato, che deve includere il docente tutor e il tutor aziendale: elabora ed monitora il progetto promuove e pubblicizza l’iniziativa; sostiene la partecipazione di persone non autonome; favorisce il gemellaggio tra scuole;  organizza fiere locali e promuove la partecipazione a fiere nazionali ed internazionali.

35 Metodologia IFS E’ una metodologia innovativa e coinvolgente e può diventare elemento forte di caratterizzazione del sistema tecnico professionale. Può essere utilizzata come elemento caratterizzante e qualificante l’indirizzo di studio nelle giornate di scuola aperta e in sede di orientamento delle scuole medie. Può diventare oggetto di finanziamento per la realizzazione di percorsi di alternanza. E’ una metodologia fondata sull’esperienza diretta e concreta, imprime nella mente dei ragazzi quanto vissuto ed appreso favorendone il ricordo in modo duraturo

36 La rete telematica delle IFS
Aderiscono ai percorsi IFS circa 800 scuole, oltre classi e circa 5000 alunni. La Centrale di simulazione nazionale (SIMUCENTER) gestisce un sistema informatico telematico basato su un Portale elettronico (www.ifsitalia.net), che connette via web tutte le imprese simulate. Il portale consente l’accesso a tre diversi ambienti: • l’area informativa; • l’area operatori; • l’area news.

37 Ulteriori opportunità
Sostituire in parte il percorso pluridisciplinare Rappresentare spunto per avviare percorsi pluridisciplinari originali. Essere oggetto di terza prova


Scaricare ppt "IMPRESA FORMATIVA SIMULATA"

Presentazioni simili


Annunci Google