La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROVINCIA DI ROMA ROMA, 8 APRILE 2011 GLI ULTIMI PER PRIMI LILIANA CANTATORE Motivazione e volizione: i progetti di accoglienza.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROVINCIA DI ROMA ROMA, 8 APRILE 2011 GLI ULTIMI PER PRIMI LILIANA CANTATORE Motivazione e volizione: i progetti di accoglienza."— Transcript della presentazione:

1 PROVINCIA DI ROMA ROMA, 8 APRILE 2011 GLI ULTIMI PER PRIMI LILIANA CANTATORE Motivazione e volizione: i progetti di accoglienza

2 L AVORARE INSIEME (1) Il lavoro di gruppo è fondato sullo scambio di idee, di materiale, di progetti per Un allargamento di esperienze Una maggiore attendibilità Un arricchimento comune a livello cognitivo

3 L AVORARE INSIEME (2) per Motivare Facilitare Moltiplicare a livello operativo

4 L ACCOGLIENZA (1) Parole chiave: Relazione Comunicazione Espressione

5 U N IMMAGINE SIGNIFICATIVA

6 L ACCOGLIENZA (2) Un rito di accoglienza: il primo giorno di scuola gli alunni sono invitati a scrivere, senza firmare, un biglietto di auguri per lanno che inizia - in rapporto alle attese, alle speranze, alle curiosità … I biglietti sono posti in un contenitore e pescati a turno dai presenti. Ognuno legge ad alta voce il messaggio e lo dedica a un compagno il messaggio implicito riguarda la rete di relazione, lo scambio di esperienze, la necessità di avviare una comunicazione per esprimere se stessi

7 P ROGETTI DI ACCOGLIENZA : PER INTRODURRE Iniziare dai progetti di accoglienza per una logica di metodo una logica di progetto

8 P ROGETTI DI ACCOGLIENZA : L. S C. C AVOUR (1) Proposta: incontri tra studenti, docenti, genitori, esperti vedi CBP, I, pg. 59 Testimonianza: gli incontri con gli studenti delle classi superiori hanno contribuito a creare un clima di solidarietà e rispetto reciproco, oltre a ridurre notevolmente forme di nonnismo e bullismo nei confronti dei ragazzi più piccoli che, nel corso di tutto lanno scolastico, hanno potuto rivolgersi a delle figure di riferimento, rappresentate dai loro compagni del biennio. Prof.ssa A.M. Palutan

9 L. S C. C AVOUR (2) i limiti tra i genitori: preoccupazione esclusiva del successo scolastico incapacità di ascolto difficoltà a rielaborare delusioni tra i docenti: scarsa collaborazione dei consigli di classe difficoltà di avere interlocutori stabili

10 I.I.S. V IALE N OBILIORE P IAGET Proposta: Gli studenti diventano tutor (prof.ssa A. Coricciati) (vedi CBP, II, pg.87) positività della peer education: Potenziare la dimensione sociale dellapprendimento Sostenere la crisi evolutiva in una fase della vita in cui il gruppo di pari è un modello di riferimento forte

11 I.I.S. L EONARDO DA V INCI Proposta: manifesto di benvenuto (prof. M. Poiani) Positività: Agevole e di forte impatto Capace di coinvolgimento Richiede una indagine capillare sulla provenienza degli studenti è particolarmente indicato negli istituti a frequenza multietnica

12 I L MANIFESTO

13 … PER UN LINGUAGGIO IMMEDIATO vantaggi della multimedialità immediatezza della comunicazione uso di un linguaggio più riconoscibile possibilità di traduzione e di personalizzazione ai fini di una diversa consapevolezza

14 L ABORATORIO AUDIOVISIVI Una carta vincente a disposizione di chi progetta per lavorare insieme ai progetti di accoglienza

15 D UE ESEMPI FELICI Dal laboratorio ISA Pomezia: uno spot per i viaggi in Europa (prof. A. Panzetti) caratteristiche positive: freschezza, vitalità… Dal laboratorio LAS Argan uno spot per il progetto Disaccordi (prof. A. Buldini) caratteristiche positive: gli aspetti del linguaggio giovanile


Scaricare ppt "PROVINCIA DI ROMA ROMA, 8 APRILE 2011 GLI ULTIMI PER PRIMI LILIANA CANTATORE Motivazione e volizione: i progetti di accoglienza."

Presentazioni simili


Annunci Google