La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Per una filosofia dell’indizio. Il paradigma indiziario

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Per una filosofia dell’indizio. Il paradigma indiziario"— Transcript della presentazione:

1 Per una filosofia dell’indizio. Il paradigma indiziario
Dott. Veronica Zanirato

2 1. Charles S. Peirce, filosofo detective in azione
• Chi è Peirce? • Perché ci interessa avere un appuntamento con Peirce? L’indovinamento nella detection Art of inquiry = virtù umana di indovinare con successo (successfully guessing) sulla realtà

3 1. Charles S. Peirce, filosofo detective in azione
Guessing: una piccola detective story «The Hound and Horn», n. 2, april-june 1929, pp ; tr. it. Guessing: inferenza e azione, in C.S.Peirce, Opere, a c. di M.A. Bonfantini, Bompiani, Milano, 2003, pp «La nostra conoscenza di qualsiasi soggetto non va mai oltre la raccolta di osservazioni e la formazione di aspettative semi-consce, finchè non ci troviamo di fronte ad esperienze contrarie a tali aspettative. Questo ci innalza improvvisamente al livello della consapevolezza: riesaminiamo la nostra raccolta di fatti osservati, ci sforziamo di riorganizzarli e di vederli in una prospettiva nuova, che non faccia più apparire sorprendente l’esperienza inaspettata. Chiamiamo questo: dare una spiegazione, e consiste sempre nel supporre che i fatti sorprendenti che abbiamo osservato siano solo una parte di un più vasto sistema di fatti il resto del quale non è rientrato nella nostra esperienza. Questo sistema più vasto, preso nella sua interezza, dovrebbe presentare una certa caratteristica di ragionevolezza, che ci inclina ad accettare come vero, o almeno com verosimile, ciò che avevamo supposto» (C.P. 7.36; OP p. 1003)

4 1. Charles S. Peirce, filosofo detective in azione
Elementi della detective story: Crimine o evento enigmatico → furto di oggetti (orologio con catenella e astuccio, soprabito) Detective → Peirce e investigatori professionisti della Agenzia Pinkerton Narrazione del processo investigativo volto a smascherare il colpevole (chi ha compiuto il crimine) e come si sono svolti i fatti

5 1. Charles S. Peirce, filosofo detective in azione
Setting → metropoli moderna crime scene: piroscafo della Fall River Line; città di New York

6 1. Charles S. Peirce, filosofo detective in azione
Processo investigativo di Peirce: 1° Azione: fase osservativa e momento dell’indovinamento «Allora feci chiamare tutti i camerieri di colore, non importa a quale ponte fossero addetti, e li feci mettere in fila. Saranno stati una ventina. Camminavo su e giù lungo la fila e, nel modo più disinvolto possibile [dégagé], mi intrattenevo brevemente con ognuno di essi, parlando di qualsiasi cosa potesse interessarlo ma che meno si sarebbe aspettato da me. Speravo così di riuscire a fare la parte del babbeo abbastanza bene da indurre il ladro a tradirsi comunicandomi un qualsiasi sintomo [symptom]. Quando fui giunto in fondo alla fila, mi voltai e feci qualche passo senza però allontanarmi, e mi dissi: «Neanche la più piccola scintilla di luce da cui partire…». Ma subito un altro io (poiché le nostre comunicazioni interiori sono sempre dialogiche) mi disse: «Ma tu semplicemente devi puntare il dito contro il tuo uomo. Non importa se non hai un motivo, devi dire chi pensi sia il ladro». Interruppi il mio andirivieni […] e, come mi volsi ai camerieri, ogni ombra di dubbio era svanita. […] Andai da quello che avevo deciso fosse il ladro e gli dissi di entrare con me nella cabina» (OP, p. 1005).

7 1. Charles S. Peirce, filosofo detective in azione
2° Azione: confronto con il sospettato e fallito tentativo di estorcere una confessione 3° Azione: coinvolgimento della agenzia investigativa Pinkerton → confronto metodo di Peirce/metodo della polizia tradizionale «Che cosa vi fa pensare che sia lui il ladro del vostro orologio?». «Mah!», dissi io, «Non ho nessuna ragione per pensarlo. Ma ne sono assolutamente certo». […] «Noi i ladri li conosciamo bene. È il nostro mestiere. Conosciamo le abitudini di ogni tipo e di ogni banda, e conosciamo anche personalmente i ladri […]. Manderò il mio uomo migliore; costui ricorderà e darà il massimo peso alle vostre impressioni. Soltanto, non imbarazziamolo con ordini precisi. Lasciamo che agisca in base alle sue inferenze, dopo che avrà vagliato tutte le indicazioni» (OP, 1007)

8 1. Charles S. Peirce, filosofo detective in azione
4° Azione: recupero dell’orologio, prova che il colpevole è il sospettato di Peirce, abbandono dell’alleanza con la Pinkerton, recupero degli altri oggetti scomparsi. «Dissi: «Ho bussato perché c’è un pacco, qui che mi appartiene; oh, guarda, è quello là, lo prendo subito». Così dicendo le spinsi gentilmente da parte, presi il pacco, lo aprii, trovai il mio soprabito e lo indossai. Scesi in strada e raggiunsi il mio detective giusto quindici secondi prima che i dodici minuti fossero scaduti» (OP, p. 1009).

9 1. Charles S. Peirce, filosofo detective in azione
Modello della detective story = Forma letteraria della impresa conoscitiva umana (faculty for guessing)

10 1. Charles S. Peirce, filosofo detective in azione
Domande chiave: Quale mistero sta dietro all’operazione mentale dell’indovinare? Teoria del Lume naturale 2. Come funziona l’arte dell’indovinare? Teoria dell’Abduzione

11 1. Charles S. Peirce, filosofo detective in azione
L’Abduzione Indovinare = formulare una ipotesi = compiere una inferenza che Peirce chiama abduzione Il fatto sorprendente C viene osservato; Ma se A fosse vero, C ne sarebbe una conseguenza. Quindi, c’è ragione di sospettare che A sia vero. In questo modo A non può essere inferito abduttivamente o, se si preferisce l’espressione, non può essere congetturato abduttivamente, se il suo intero contenuto non fosse già presente nella premessa “Se A fosse vero, C ne sarebbe una conseguenza”

12 1. Charles S. Peirce, filosofo detective in azione
“Supponete che io entri in una stanza e qui trovi tanti sacchi pieni di diversi tipi di fagioli. Sul tavolo c’è una maciata di fagioli bianchi. Dopo aver cercato un po’, scopro che uno dei sacchi della stanza contiene soltanto fagioli bianchi. Ne inferisco subito che è assai probabile che la manciata di fagioli bianchi sia stata tratta proprio da quel sacco” (OP, p. 465) ABDUZIONE Regola Tutti i fagioli che provengono da questo sacco sono bianchi Risultato Questi fagioli sono bianchi. Caso Questi fagioli provengono da questo sacco.

13 1. Charles S. Peirce, filosofo detective in azione
Esempi di abduzione «Una volta, sbarcato in un porto della Turchia, me ne andavo a piedi a fare una visita, quando incontrai un uomo a cavallo, circondato da quattro cavalieri che tenevano sul suo capo un baldacchino. Dato che il governatore della provincia era l’unico personaggio che potevo pensare che fosse oggetto di così grandi onori, inferii che quell’uomo lo fosse. Questa era un’ipotesi» «Troviamo dei fossili, resti come quelli dei pesci, ma ben dentro il continente. Per spiegare il fenomeno, supponiamo che una volta il mare bagnasse il territorio» (OP, p. 465 s.)

14 1. Charles S. Peirce, filosofo detective in azione
DEDUZIONE Regola Tutti i fagioli che provengono da questo sacco sono bianchi Caso Questi fagioli provengono da questo sacco. Risultato Questi fagioli sono bianchi INDUZIONE Caso Questi fagioli provengono da questo sacco Risultato Questi fagioli sono bianchi Regola Tutti i fagioli che provengono da questo sacco sono bianchi

15 1. Charles S. Peirce, filosofo detective in azione
DEDUZIONE Applicazione di regole generali a casi particolari Es. dimostrazioni matematiche INDUZIONE Sussunzione di casi particolari sotto leggi generali Es. sperimentazione scienfica

16 1. Charles S. Peirce, filosofo detective in azione
L’induzione classifica, cerca dei fatti e mi dice che fatti simili ai fatti osservati sono veri in casi non esaminati → aumento in senso quantitativo della conoscenza L’abduzione o ipotesi spiega, cerca delle teorie, va dall’effetto alla causa e mi dice qualcosa di eccedente da ciò che abbiamo osservato → aumento in senso qualitativo : il nuovo L’ Abduzione è un fenomeno semiotico

17 1. Charles S. Peirce, filosofo detective in azione
Abduzione plausibilità uberty incertezza

18 1. Charles S. Peirce, filosofo detective in azione
Come fa Peirce ad indovinare correttamente nella sua detection del piroscafo? Istinto umano dell’indovinare lume naturale Rispondenza mente/realtà Il lume naturale predispone la congetturalità umana alla correttezza ed all’efficacia pragmatica Interazione dinamica tra l’io e il mondo attraverso la mediazione semiotica

19 1. Charles S. Peirce, filosofo detective in azione
La conoscenza umana è per Peirce: non intuizionistica tutta inferenziale, tutta razionale fallibile ma perfettibile(idea di progresso) Processo della semiosi: infinito e aperto

20 1. Charles S. Peice, filosofo detective in azione
Peirce come Dupin e Sherlock Holmes? ● Il dettaglio rivelatore: sguardo micrologico Per il detective classico (abduzione ipo o ipercodificata) e per Peirce (abduzione creativa) ● La figura del detective: virtuoso, solitario, indipendente, flâneur, outsider, sospettoso Qualità: melanconia, ricettività, acutezza, preparazione

21 1. Charles S. Peirce, filosofo detective in azione
Il Romanzo poliziesco detective story «Qualcosa inquieta, questo è l’inizio» E. Bloch Definizione ed elementi: il romanzo poliziesco è una caccia agli indizi sufficienti Tensione dell’indovinare, del risolvere un problema, un punto oscuro iniziale Momento dello smascherare, dello scoprire con accento su aspetti marginali: dettaglio rivelatore Piacere intellettuale della narrazione della interpretazione degli indizi

22 1. Charles S. Peirce, filosofo detective in azione
Genealogia del Romanzo poliziesco ● prodotto della società moderna industriale, capitalistica, burocratizzata,razionalizzata ● storicamente: origine nel XVIII sec.: Illuminismo: - stato di diritto (crimine = infrazione privata del patto sociale) - procedura giuridica indiziaria (con abolizione della tortura) - forme di controllo sociale: nascita della polizia investigativa

23 1. Charles S. Peirce, filosofo detective in azione
● Nucleo morfologico del romanzo giallo: Edipo, letteratura e mitologia greca antica dea Metis

24 1. Charles S. Peirce, filosofo detective in azione
● Zadig, Voltaire, 1747 conte philosophique La fiaba dei tre principi di Serendippo astuzia e fortuna Serendipity

25 1. Charles S. Peirce, filosofo detective in azione
● Edgar Allan Poe Gli omicidi della Rue Morgue, 1841; Il Mistero di Marie Roget, 1842; La lettera rubata, 1845;

26 1. Charles S. Peirce, filosofo detective in azione
● Uno studio in rosso, 1887 Sir Arthur Conan Doyle: nasce Sherlock Holmes

27 1. Charles S. Peirce, filosofo detective in azione
● Romanzo poliziesco: genere letterario popolare di grande successo derive nel cinema e televisione

28 2. Il Paradigma Indiziario
Spie, Carlo Ginzburg, 1978 Definizione di Ginzburg: modello epistemologico (arti della decifrazione) Definizione di paradigma (T.Kuhn)

29 2. Il paradigma indiziario
• Il metodo dello storico: Il dettaglio rivelatore il dato marginale, latente come porta per la costruzione dell’universo storico basso-alto, particolare-universale, locale-globale, superficiale-profondo, manifesto-latente Siegfried Kracauer metodo indiziaro per il recupero dell’autenticità storica e per la critica del reale

30 2. Il paradigma indiziario
1. Morelli, Freud, Holmes (fine ’800) Giovanni Morelli medico e connoisseur d’arte Sigmund Freud e il metodo psicanalitico

31 2. Il paradigma indiziario
Il cacciatore primitivo è il primo detective Emersione del segno (scrittura e linguaggio) Ginzburg

32 2. Il paradigma indiziario
Dalla divinazione antica alla medicina Semeiotica medica ippocratica EBM Evidence-based medicine medicina basata sulle evidenze

33 2. Il paradigma indiziario
as stile abduttivo della ragione Ponte fra scienze umane e naturali io costruisco testi: che questo testo sia un assassino, una malattia, o il meccanismo delle orbite planetarie, dal punto di vista dei meccanismi abduttivi non fa nessuna differenza

34 2. Il paradigma indiziario
Intelligenza indiziaria arma obliqua ma razionale e legittima dello spirito Potere creativo e innovativo della mente umana

35 2. Il paradigma indiziario
Appello alla interrogazione infinita «Deve essere bello avere una risposta per ogni cosa» Risposta di Grissom: «Preferisco le domande, invece». C.S.I.– Las Vegas, Jackpot, episodio 6, serie iv, 2006

36 2. Il Paradigma indiziario
Buona caccia!


Scaricare ppt "Per una filosofia dell’indizio. Il paradigma indiziario"

Presentazioni simili


Annunci Google