La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA DETRAZIONE PER LA RISTRUTTURAZIONE DEGLI EDIFICI CHE PASSA DAL 36% AL 50% DELLE SPESE CONDOMINIALI PER LE PARTI COMUNI LASCENSORE E TRA I LAVORI CHE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA DETRAZIONE PER LA RISTRUTTURAZIONE DEGLI EDIFICI CHE PASSA DAL 36% AL 50% DELLE SPESE CONDOMINIALI PER LE PARTI COMUNI LASCENSORE E TRA I LAVORI CHE."— Transcript della presentazione:

1 LA DETRAZIONE PER LA RISTRUTTURAZIONE DEGLI EDIFICI CHE PASSA DAL 36% AL 50% DELLE SPESE CONDOMINIALI PER LE PARTI COMUNI LASCENSORE E TRA I LAVORI CHE USUFRUISCONO DELLA DETRAZIONE La detrazione può essere applicata per LA SOSTITUZIONE completa del vecchio ascensore nello stesso vano O per LA REALIZZAZIONE di un nuovo ascensore interno con incastellatura e taglio scala

2 Limporto massimo detraibile passa da a Per singola unità immobiliare. O per la realizzazione di un nuovo ascensore con il castelletto metallico per esterno

3 La detrazione del 50% si applica anche per la MANUTENZIONE ORDINARIA ovvero anche se NON si cambia lascensore, ma se ne rinnovano le singole parti Argano, Funi, Sistema di Controllo della Sicurezza Quadro di manovra, Linee del vano, Ammodernamento con Porte Automatiche

4 MA COSA DICE LA LEGGE PER LA DETRAZIONE DEL 50% DELLE SPESE CONDOMINIALI PER LE PARTI COMUNI? Le misure che prevedevano uno sgravio del 36% per le ristrutturazioni edilizie, passano per UN ANNO al 50%. Il limite di spesa soggetta al rimborso passa da ,00 a ad unità immobiliare. il DL n.83/2012 ("Misure urgenti per la crescita del Paese") è entrato in vigore, contestualmente alla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale n.147 del 26 Giugno.

5 Quali sono le categorie di lavoro che interessano il provvedimento. La manutenzione ordinaria Le parti comuni interessate sono quelle indicate dallarticolo 1117, numeri 1, 2 e 3 del Codice civile: il suolo su cui sorge ledificio, le fondazioni, i muri maestri, i tetti e i lastrici solari, le scale, i portoni dingresso, i vestiboli, gli anditi, i portici, i cortili, tutte le parti delledificio necessarie alluso comune, i locali per la portineria e per lalloggio del portiere, gli Ascensori, i pozzi, le cisterne, le fognature, eccetera. La manutenzione straordinaria Esempi di manutenzione straordinaria: installazione di Ascensori e scale di sicurezza realizzazione e miglioramento dei servizi igienici sostituzione di infissi esterni e serramenti o persiane con serrande e con modifica di materiale o tipologia di infisso rifacimento di scale e rampe interventi finalizzati al risparmio energetico recinzione dellarea privata costruzione di scale interne.

6 Si tratta di una misura temporanea: dal 1 luglio 2013 si ritorna al regime di detrazione ordinario del 36% con il tetto massimo di euro. Per lidentificazione del tasso di detrazione applicabile, fa fede la data del bonifico: quindi anche se relativi a lavori in corso o già terminati, ma non ancora (o non completamenti) pagati, i bonifici effettuati tra il 26/6/12 e il 30/6/13 usufruiranno della detrazione del 50%. Non rileva le data di inizio o di fine lavori, e neanche la data di emissione della fattura: vale il principio di cassa, per cui occorre verificare la data di effettuazione del bonifico (bancario o postale) parlante, cioè quello che riporta la norma agevolativa e i codici fiscali del beneficiario del bonifico e del beneficiario della detrazione. ABBIAMO SOLO UN ANNO DI TEMPO! LA NOSTRA ORGANIZZAZIONE E A VOSTRA DISPOSIZIONE PER PREVENTIVI E ORDINATIVI Tel / GRAZIE!


Scaricare ppt "LA DETRAZIONE PER LA RISTRUTTURAZIONE DEGLI EDIFICI CHE PASSA DAL 36% AL 50% DELLE SPESE CONDOMINIALI PER LE PARTI COMUNI LASCENSORE E TRA I LAVORI CHE."

Presentazioni simili


Annunci Google