La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il mercato di riferimento La scelta della forma giuridica I Regimi Contabili Quanto mi costa aprire unimpresa I Finanziamenti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il mercato di riferimento La scelta della forma giuridica I Regimi Contabili Quanto mi costa aprire unimpresa I Finanziamenti."— Transcript della presentazione:

1

2 Il mercato di riferimento La scelta della forma giuridica I Regimi Contabili Quanto mi costa aprire unimpresa I Finanziamenti

3 Variabili Ambientali Ambiente economico Ambiente sociale e culturale Ambiente tecnologico Ambiente politico, legislativo Competitor Il target di clientela I fattori critici di successo Possiamo dire di essere in possesso di una caratteristica distintiva riconoscibile e premiabile nellarea competitiva?

4 Impresa individuale/familiare Impresa coniugale Imprese collettive non societarie (consorzi, gruppi europei di interesse economico, associazioni e fondazioni) Società di persone: Società semplice Società in nome collettivo Società in accomandita semplice Società di capitali: Società a responsabilità limitata cosiddetta tradizionale Società a responsabilità limitata con socio unico Società a responsabilità limitata semplificata under 35 Società a responsabilità limitata a capitale ridotto Società per azioni Società in accomandita per azioni

5

6 Solo persone fisiche con meno di 35 anni Amministrata solo dai soci Chi la può costituire Atto pubblico conforme al modello stabilito con decreto del Ministro della Giustizia Forma dellatto costitutivo Compreso tra Euro 1 ed Euro 9.999,99 versato per intero all organo amministrativo Conferimento solo in denaro Capitale sociale Vietata verso soggetti diversi dalle persone fisiche di età inferiore ai 35 anni Cessione delle quote SRL SEMPLIFICATA Agevolazioni: esenzione da diritti di bollo e di segreteria e non dovuti onorari notarili

7 Anche persone fisiche con piu di 35 anni Amministrata da sole persone fisiche anche non soci Chi la può costituire Atto pubblico Forma dellatto costitutivo Compreso tra Euro 1 ed Euro 9.999,99 versato per intero all organo amministrativo Conferimento solo in denaro Capitale sociale Vietata verso soggetti diversi dalle persone fisiche Cessione delle quote SRL A CAPITALE RIDOTTO Agevolazioni: Nessuna

8 Chiunque Chi la può costituire Atto pubblico Forma dellatto costitutivo Minimo Euro ,00 versato per intero Conferimento in denaro, di beni o servizi Capitale sociale Amministratore Unico o Consiglio di Amministrazion e Sistema di amministrazio ne SRL UNIPERSONALE Agevolazioni: Nessuna

9 Il regime semplificato Il regime ordinario Il regime fiscale di vantaggio Il regime per le nuove iniziative imprenditoriali

10 Regime Semplificato Si applica a Società di persone e imprese individuali Ricavi dellanno precedente inferiori a euro per le attività di prestazioni di servizi e euro negli altri casi Scarsi elementi informativi sullandamento aziendale Regime Ordinario Si applica a società di persone e imprese individuali. Obbligatorio per società di capitali e cooperative Ricavi dellanno precedente superiori a euro per le attività di prestazioni di servizi e euro negli altri casi Miglior dettaglio informativo sullandamento aziendale: monitorate tutte le informazioni economiche, finanziarie e patrimoniali

11 Requisiti per il passaggio relativi allanno precedente Aver maturato ricavi o compensi non superiori a 30mila euro Non aver mai avuto alle proprie dipendenze lavoratori dipendenti o collaboratori Non aver mai effettuato cessioni allesportazione Non aver mai erogato utili da partecipazione agli associati con apporto di solo lavoro Requisiti per il passaggio relativi al triennio precedente Non aver mai effettuato acquisti di beni strumentali superiore ai 15mila euro Non aver esercitato attività artistica, professionale o dimpresa anche in forma associata Non proseguire unattività precedentemente svolta

12

13 Imposta sostitutiva dellirpef 5% e relative addizionali comunali e regionali Non assoggettabilità dei proventi a ritenuta dacconto Esonero dallobbligo di inviare le comunicazioni delle operazioni rilevanti ai fini Iva, spesometro Esonero dagli obblighi di registrazione e tenuta delle scritture contabili; Esonero della tenuta del registro dei beni ammortizzabili Esonero dagli adempimenti IVA: liquidazioni, versamenti periodici e acconto annuale Esonero dalla presentazione della dichiarazione IRAP Esonero dallapplicazione degli Studi di Settore

14 Numerazione e conservazione delle fatture di acquisto e delle bollette doganali Certificazioni dei compensi Conservazione dei documenti emessi e ricevuti Integrazione delle fatture di acquisto intracomunitario Presentazione dellelenco riepilogativo degli acquisti intracomunitari

15 Requisiti di accesso al regime Persona fisica o impresa familiare Non aver esercitato negli ultimi 3 anni attività artistica, professionale o dimpresa Non proseguire unattività precedentemente svolta Non realizzare nellanno ricavi superiori a , 41 se per prestazioni di servizi e ,83 per imprese aventi ad oggetto altre attività Osservare regolarmente gli obblighi previdenziali, assicurativi e amministrativi

16 Pagamento di unimposta sostitutiva dellIRPEF del 10% Esonero della registrazione e tenuta delle scritture contabili rilevanti ai fini delle imposte dirette, dellIRAP e dellIVA Esonero della Liquidazione IVA e dei versamenti periodici. Non si è esonerati dagli obblighi di dichiarazione e di versamento annuale dellIVA Rimane lobbligo di conservare i documenti ricevuti ed emessi Il contribuente che adotta tale regime non è assoggettato a ritenuta dacconto

17

18 Costo per la costituzione della società variabile a seconda del Notaio prescelto Costi Notarili Pratica al Registro Imprese per liscrizione della società. Sono dovuti diritti di segreteria e imposte di bollo Iscrizione in Camera di Commercio Per le imprese individuali è pari a 88 mentre per le società è pari a 200. Questo importo è fisso per il primo anno, dal secondo varia in base al fatturato Diritto Annuale Le tasse variano a seconda del tipo di attività e dei cambiamenti normativi, non tutti hanno le stesse Imposte e tasse Sono dovuti con percentuali variabili a seconda dellinquadramento previdenziale adatto allattività svolta Inps e Previdenza

19 Documento che descrive lidea imprenditoriale, che permette ai terzi di valutarle, ne documenta la fattibilità e le linee di sviluppo Cosè Funzione interna: verifica possibili modifiche in unimpresa già esistente Funzione esterna: analisi e valutazione di una nuova iniziativa imprenditoriale Funzione Aspirante imprenditore Possibili soci o partner Finanziatori e istituti di credito Amministrazioni nazionali e internazionali Organismi pubblici Destinatari

20 Formalizzare lidea di gestione dellimpresa Strumento di verifica a consuntivo per valutare la performance dellimpresa Serve per la ricerca e lottenimento di finanziamenti Obiettivi principali Parte introduttiva in cui viene esplicitata lidea Prima parte descrittiva per illustrare gli aspetti fondamentali Seconda parte tecnico operativa in cui si analizza lorganizzazione della società Terza parte analitico numerica nella quale, attraverso proiezioni economico finanziarie si mira ad individuare i risultati attesi delliniziativa Come si compone

21 Il business plan deve costantemente essere sottoposto a revisione perché lo scenario interno dellazienda, così come le condizioni esterne, possono mutare da un momento allaltro Presupposto indispensabile per la verifica dello scostamento tra risultati attesi e quelli effettivamente raggiunti Aggiornamento Piano degli investimenti necessari e tempistiche di pagamenti Dettaglio delle fonti di copertura Previsioni di vendita e analisi del break- even Bilancio previsionale composto da stato patrimoniale (equilibrio tra fonti e impieghi), conto economico (equilibrio tra ricavi e costi) e flusso di cassa (equilibrio tra entrate ed uscite)prospettici Sviluppo della parte analitico numerica

22 Versamento senza obbligo di restituzione e senza una specifica finalità Versamento in conto capitale Versamento che interviene nel periodo compreso tra la delibera di aumento del capitale sociale e liscrizione nel R.I. Dellavvenuta sottoscrizione delle azioni Versamento in conto aumento di capitale Somme che vengono corrisposte come anticipazione sulla deliberazione di un futuro aumento di capitale Versamenti in conto futuro aumento di capitale Versamento che i soci effettuano a titolo definitivo, a seguito del palesarsi di perdite di esercizio Versamento in conto copertura perdite FONTI INTERNE : effettuati con capitale personale dei soci o di terzi privati

23 Fido bancario Anticipo fatture Mutui e finanziamenti Enti di garanzia Istituti di Credito Private equity Venture Capital Business angel Altre istituzioni finanziarie Contributo a fondo perduto (conto capitale) Contributo in conto impianti Contributo in conto interessi Contributo in conto esercizio (gestione) Altri tipi di contributo FONTI ESTERNE

24 ) Crediti di modesta entità Debiti e procedure concorsuali Fallimento: sentenza dichiarativa Accordo di ristrutturazione: decreto di omologa Concordato preventivo: decreto di ammissione Eccezione: piano di risanamento

25


Scaricare ppt "Il mercato di riferimento La scelta della forma giuridica I Regimi Contabili Quanto mi costa aprire unimpresa I Finanziamenti."

Presentazioni simili


Annunci Google