La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

GLI OGGETTI DELLA MEMORIA A cura dei bambini della 2^ B Scuola Elementare A. G. Roncalli Insegnante: Daniela Zambelli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "GLI OGGETTI DELLA MEMORIA A cura dei bambini della 2^ B Scuola Elementare A. G. Roncalli Insegnante: Daniela Zambelli."— Transcript della presentazione:

1 GLI OGGETTI DELLA MEMORIA A cura dei bambini della 2^ B Scuola Elementare A. G. Roncalli Insegnante: Daniela Zambelli

2 Presentazione Noi bambini della 2^ B siamo andati alla mostra Gli oggetti della memoria vicino alla biblioteca civica, nella Pieve di San Pietro. Lì dentro venivano messi in mostra molti oggetti che usavano i nostri bisnonni e che adesso non usiamo più, perché ne abbiamo di più moderni. Erano raggruppati a seconda degli argomenti e cera langolo del calzolaio, langolo del farmacista e tanti altri.

3 Gli alunni della 2^ B Enrico BaninMassimo Merlo Baiotto Pierre BerlingeriFabio Zeppa Marco CernigliaroCristina Bressan Salvatore De FilippisCinzia Ossola Davide FavatàSusanna Dello Jacolo Erik FazioSilvia Grippo Oreste GioiosoSara Scorrano Davide GuglielminoAlessandra Vincis Roberto Masala

4 È una scena di vita settimese dellantico mestiere dei lavandai. Nella foto vediamo tinozze, panni stesi e una carriola. Le tinozze erano di zinco e servivano per lavare i panni. Sotto cè un buco tappato; veniva stappato quando si doveva svuotare la tinozza. La carriola serviva per portare i panni ad asciugare, che si stendevano sui fili in mezzo ai prati.

5 È un disinfestatore di botti. Serviva per disinfestare linterno delle botti di legno prima di introdurvi il vino. Allinterno del disinfestatore veniva acceso dello zolfo solido.

6 Sono oggetti del sarto. Cè una macchina da cucire a pedali e un manichino. La macchina da cucire serviva a cucire i vestiti di una volta e il manichino a misurare i vestiti.

7 È una antica radio. Serviva per ascoltare la musica e le notizie importanti durante la guerra.

8 Questi oggetti sono: un ferro da stiro a carbone, una lampada ad alcool, un acchiappamosche in vetro e un mantice. Il ferro da stiro stirava i panni, la lampada illuminava, lacchiappamosche serviva per catturare le mosche, il mantice serviva per attizzare il fuoco.

9 È una ghiacciaia, cioè lantenata del frigo. Serviva a conservare la carne. Un vecchio passava con un carro a vendere il ghiaccio. I clienti compravano questo ghiaccio e lo mettevano nella ghiacciaia.

10 È una madia. Serviva per impastare il pane. Poi veniva anche usato per conservare il pane, la farina e il lievito.

11 Sono due bidoni dove veniva conservato, appena munto, il latte. In alto cè anche uno scalda caffè. I bidoni servivano a contenere il latte e a conservarlo fino allarrivo alla Centrale del latte.

12 Sono oggetti di un bagno antico. In alto vediamo un catino, in mezzo cè la brocca e in basso un vaso da notte o pitale. Il catino serviva per lavarsi la faccia, la brocca serviva per rovesciare lacqua nel catino e il pitale serviva per fare i bisogni.

13 Sono il prete e la suora. Il prete è una struttura di legno che si metteva nel letto con una specie di pentola, la suora, dentro la quale cera la brace. Servivano per scaldare il letto; quando si andava a dormire si toglievano.

14 Sono dei giochi antichi che i nostri bisnonni usavano quando erano piccoli. Vediamo un cavallino a dondolo, una bicicletta, un cerchio. Poi ci sono anche degli oggetti scolastici e cioè una pagella e una cartella di cartone pressato. I giochi servivano a divertirsi, il resto era materiale scolastico.

15 È uno strumento per la lana che si chiama cardatore. Serviva a cardare la lana cioè a rendere soffice la lana.

16 È un arcolaio. Serviva a filare la lana e la canapa. Poi il filo veniva avvolto nel rocchetto che era la parte superiore dellarcolaio.

17 È uno strumento di legno che si chiama bindolo o dipanatoio. Serviva per dipanare le matasse di lana.

18 Questi sono oggetti del fabbro ferraio. Cè una forgia, unincudine e una antica serratura. Servivano al fabbro per fare oggetti di ferro.

19 È un collare per i cavalli. Sotto vediamo anche dei ferri di cavallo. Serviva per attaccarci il carro.

20 È uno strumento che serve per attaccarci le mucche. Si chiama giogo doppio. In mezzo vediamo una specie di museruola. Serviva per costringere i buoi a camminare a coppie; a questo giogo venivano attaccati gli strumenti del contadino. La museruola veniva messa per impedire ai buoi di mangiare e quindi di distrarsi dal lavoro.

21 È un aratro, è cioè un attrezzo di ferro. Serviva al contadino per rivoltare il terreno.

22 Questi oggetti sono dei setacci. I setacci servivano per separare i chicchi di grano dalle impurità. Il più piccolo serviva per i bachi da seta, il più grande invece per granaglie in generale.

23 Questo oggetto è una bilancia. Serviva a pesare la frutta e la verdura al mercato. Serviva anche per pesare animali di piccole dimensioni come polli, conigli, ecc.

24 È una basculla cioè una bilancia. Serviva per pesare quantità grandi di grano, di legna e altro.

25 Questa è una gabbia che i nostri bisnonni usavano in campagna. Serviva a non fare scappare i pulcini o a proteggerli dagli uccelli predatori. Qualche volta veniva sollevata in modo che i pulcini potevano uscire e la chioccia no.

26 È una sgranatrice. Serviva per sgranocchiare le pannocchie di granoturco. I chicchi di granoturco servono per fare la farina. Il tutolo della pannocchia serviva per fare il fuoco.

27 Sono strumenti che servono per fare le scope di saggina (= una pianta che assomiglia al granoturco) Le scope di saggina servivano per scopare i cortili o le stalle.

28 La mola. Per arrotare i coltelli.

29 È una rete da pesca con il piombo e con il sughero. Serviva ai pescatori per pescare i gamberi o i pesci. Con questa rete venivano sbarrati i corsi dacqua, i pesci si impigliavano e così venivano catturati.

30 Ringraziamenti I bambini della 2^ B ringraziano il signore che ci ha spiegato luso degli oggetti, e cioè il signor Romano Volpatto, e il Direttore Gian Luigi Camera che ci ha aiutato a scrivere il libro da cui è stato tratto questo ipertesto.


Scaricare ppt "GLI OGGETTI DELLA MEMORIA A cura dei bambini della 2^ B Scuola Elementare A. G. Roncalli Insegnante: Daniela Zambelli."

Presentazioni simili


Annunci Google