La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Firenze 23 aprileprof.ssa Silvia Baldi1 Competenze chiave per un lifelong learning Bando INNOVADIDATTICA a.s. 2009/10 Rete di Novara.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Firenze 23 aprileprof.ssa Silvia Baldi1 Competenze chiave per un lifelong learning Bando INNOVADIDATTICA a.s. 2009/10 Rete di Novara."— Transcript della presentazione:

1 Firenze 23 aprileprof.ssa Silvia Baldi1 Competenze chiave per un lifelong learning Bando INNOVADIDATTICA a.s. 2009/10 Rete di Novara

2 Firenze 23 aprileprof.ssa Silvia Baldi2 Contesto presso la scuola capofila Situazione pregressa presso il Liceo Antonelli: abitudine al confronto e collaborazione nella attività didattica gruppo di docenti che già stava lavorando allapplicabilità allistituto del Regolamento recante norme in materia di adempimento dellobbligo di istruzione mancanza di fondi necessari ad una prima introduzione della didattica per competenze nella prassi didattica AVVIO DEL PROGETTO

3 Firenze 23 aprileprof.ssa Silvia Baldi3 Partecipazione al bando MIUR occasione provvidenziale del bando INNOVADIDATTICA del MIUR del 22 dicembre 2008 relativo alla sperimentazione di nuove modalità didattiche nel biennio conclusivo dellobbligo risposta al bando da parte della relatrice, nominata responsabile del progetto dal Dirigente, sia per laspetto didattico che per laspetto finanziario AVVIO DEL PROGETTO

4 Firenze 23 aprileprof.ssa Silvia Baldi4 Creazione della rete Fase gen.-feb.09 PREPARAZIONE DEL Progetto

5 Firenze 23 aprileprof.ssa Silvia Baldi5 Stesura del progetto Individuazione dei testi di riferimento (es.Raccomandazione europea sulle competenze e chiave) Individuazione delle didattiche di riferimento (centralità dellapprendimento e dellalunno, didattica laboratoriale, cooperative learning) Stesura dei documento generale e dei documenti didattici da allegare al bando: bozza di quattro UdA, una per ogni asse culturale PREPARAZIONE DEL Progetto Fase gen.-feb.09

6 Firenze 23 aprileprof.ssa Silvia Baldi6 Scelta delle competenze da raggiungere Fase gen.-feb.09 AsseCompetenza sceltaTitolo dellUdA linguistico Leggere, comprendere ed interpretare testi scritti di vario tipo Leggere il fenomeno della migrazione nella dimensione locale e globale matematico Confrontare ed analizzare figure geometriche, individuando invarianti e relazioni Individuare rapporti matematici nelle costruzioni geometriche applicate all'arte scientifico - tecnologico Osservare, descrivere ed analizzare fenomeni appartenenti alla realtà naturale e riconoscere nelle sue varie forme i concetti di sistema e di complessità Analizzare lecosistema della lanca, tipico della bassa padana novarese,come si presenta presso un parco naturale della provincia storico- sociale Collocare lesperienza personale in un sistema di regole fondato sul reciproco riconoscimento dei diritti garantiti dalla Costituzione Essere cittadini in Piemonte, in Italia e in Unione Europea, in particolare relativamente alla sfera economico-politica PREPARAZIONE DEL Progetto

7 Firenze 23 aprileprof.ssa Silvia Baldi7 Scelta delle competenze trasversali da sviluppare Competenza trasversale Definizione secondo la Raccomandazione europea Imparare ad imparare perseverare nellapprendimento, organizzare il proprio apprendimento anche mediante una gestione efficace del tempo e delle informazioni, sia a livello individuale che in gruppo; Competenza digitale saper utilizzare con dimestichezza e spirito critico le tecnologie della società dellinformazione (TSI) per il lavoro, il tempo libero e la comunicazione; Competenza sociale e civica partecipare in modo efficace e costruttivo alla vita sociale e lavorativa, in particolare alla vita in società sempre più diversificate, come anche a risolvere i conflitti ove ciò sia necessario; partecipare appieno alla vita civile grazie alla conoscenza dei concetti e delle strutture sociopolitici e allimpegno a una partecipazione attiva e democratica. PREPARAZIONE DEL Progetto Fase gen.-feb.09

8 Firenze 23 aprileprof.ssa Silvia Baldi8 Organizzazione del gruppo di progetto e stile di gestione Si passa a creare un gruppo di progetto che riunisce un referente per ogni istituto coordinato dalla responsabile con : approccio non tanto gerarchico quanto partecipativo attenzione allinsieme più che alle singole parti struttura orizzontale ed integrata interesse più al processo che al risultato auto-valutazione guidata utilizzando indici di qualità oltre che quantitativi ( cfr. Stephen Sterling stile ecologico di leadership) Fase mag-giu09 ORGANIZZAZIONE DELLA RETE

9 Firenze 23 aprileprof.ssa Silvia Baldi9 Individuazione dei docenti interessati al progetto Ricerca per ogni scuola della rete di quattro docenti di II superiore o III media, uno per ogni asse per un totale di 24 classi AssiLinguaggiMatematicaScientifico- tecnologico Storico - sociale 1 cl. II o III Adesione del seguente numero di docenti così distribuiti: AntonelliCastelliNerviRavizzaEnaipDuca dAosta per un totale di 25 classi. ORGANIZZAZIONE DELLA RETE Fase mag-giu09

10 Firenze 23 aprileprof.ssa Silvia Baldi10 Scelta del collega partner partendo dal presupposto che la competenza si persegue attraverso una dimensione multidisciplinare, il gruppo di progetto decise di: chiedere ai docenti responsabili del percorso di individuare un collega partner di una materia appartenente al proprio asse con cui collaborare in classe e con cui condividere sia ladattamento del percorso già abbozzato che la realizzazione e la documentazione che lincentivo stesso ORGANIZZAZIONE DELLA RETE Fase mag-giu09

11 Firenze 23 aprileprof.ssa Silvia Baldi11 Organizzazione della formazione continua in presenza attraverso riunioni plenarie di inizio e fine anno scolastico lavori di gruppo bimensili ad assi culturali lavori a coppie dei docenti del progetto organizzati autonomamente on line attraverso lutilizzo di un apposito corso gestito dalla responsabile del progetto con la piattaforma open source Claroline claroline.liceoantonelli.novara.it/claroline189 claroline.liceoantonelli.novara.it/claroline189 PROGETTAZIONE DEL PERCORSO DIDATTICO Fase set-ott 09

12 Firenze 23 aprileprof.ssa Silvia Baldi12 Adattamento delle bozze di UdA alla propria classe obiettivi dei mesi iniziali dellanno scolastico con i docenti del progetto furono: ottenere maggiore coesione tra i docenti in senso orizzontale (biennio sup.) e verticale (sup. di I e II grado) formarli sui temi della progettazione didattica, la didattica a ritroso e la didattica per competenze autonomizzarli nellutilizzo degli strumenti culturali e professionali proposti così da rielaborare una propria versione dello strumento di progettazione didattica Fase set-ott 09 PROGETTAZIONE DEL PERCORSO DIDATTICO

13 Firenze 23 aprileprof.ssa Silvia Baldi13 Utilizzo di materiali didattici di vario tipo si cercò affiancare alla strumentazione manualistica: materiali di vario tipo (verbali, iconici, grafici, multimediali) dati e osservazioni reperite sul campo (laboratorio o visite esterne allistituto) ricercati in équipe con il gruppo di docenti dellasse e/o in coppia con il partner della classe ATTUAZIONE DEL PERCORSO DIDATTICO Fase gen.-mar.

14 Firenze 23 aprileprof.ssa Silvia Baldi14 Utilizzo di metodologie interattive e strumentazioni digitali si cercò di affiancare alla metodologia trasmissiva classica: metodologie interattive didattica laboratoriale cooperative learning e alla strumentazione classica: le TIC (ricerca in internet, uso della videoscrittura, dei fogli di calcolo, delle presentazioni ecc.) ATTUAZIONE DEL PERCORSO DIDATTICO Fase gen.-mar.

15 Firenze 23 aprileprof.ssa Silvia Baldi15 Utilizzo di metodologie di verifica di uso corrente e nuove durante il percorso didattico vennero usate: trattazioni sintetiche test a risposta aperta/chiusa valutati attraverso pesi e somma di punteggi con lo scopo di misurare lacquisizione delle conoscenze fondamentali e/o delle abilità coinvolte alla fine del percorso didattico vennero invece usati: compiti in situazione valutati attraverso rubric appositamente create con lo scopo di misurare lacquisizione delle competenze raggiunte VERIFICA DEL PERCORSO DIDATTICO Fase gen.-mar.

16 Firenze 23 aprileprof.ssa Silvia Baldi16 Documentazione digitale e multimediale Digitale aperta solo ai partecipanti al progetto iscritti alla piattaforma, contenente: Versione dellUdA utilizzata in classe Libro di bordo ( Verifiche formative, test ecc.) Compito in situazione, relativa rubrica e resoconto dellandamento del compito Multimediale in preparazione su Gold, accessibile a tutti gli operatori della scuola, contenente: Esempi della predetta documentazione digitale Presentazioni prodotte dai docenti o dagli alunni stessi Foto e filmati ripresi durante il lavori in classe Interviste di monitoraggio ai docenti Fase gen-apr DOCUMENTAZIONE DEL PERCORSO DIDATTICO

17 Firenze 23 aprileprof.ssa Silvia Baldi17 Monitoraggio ANSAS affidato a parte terza, cioè allincaricata dellAnsas Piemonte dott.ssa Orlarei, coadiuvata dal responsabile del progetto e dai referenti ciascun istituto, ha riguardato: la percezione e autovalutazione del lavoro compiuto da parte dei docenti attraverso numerose interviste la percezione e autovalutazione del lavoro compiuto da parte degli studenti attraverso un focus group di una rappresentanza di tutte le scuole la comunicazione trasmessa alle famiglie attraverso questionari ai rappresentanti di classe Fase mar-apr VALUTAZIONE del Progetto

18 Firenze 23 aprileprof.ssa Silvia Baldi18 Visita dellispettore tecnico durante tale visita, che sarà svolta dal dott. Alessandro Militerno il 27 aprile, verrà consegnato copia del materiale di feedback: Questionari di autovalutazione del responsabile del progetto, dei docenti responsabili di istituto e docenti responsabili di classe Libri di bordo dei percorsi svolti nelle classi Analisi dei questionari dei rappresentanti dei genitori VALUTAZIONE del Progetto Fase apr

19 Firenze 23 aprileprof.ssa Silvia Baldi19 Ricaduta del Progetto sulla programmazione della.s. 2010/11 Allinizio della.s. prossimo negli istituti della rete si terranno incontri interdipartimentali per assi con i docenti delle nuove classi prime in cui i docenti esperti che hanno partecipato al progetto presenteranno e proporranno il percorso ai colleghi. Fase sett. DISSEMINAZIONE del Progetto


Scaricare ppt "Firenze 23 aprileprof.ssa Silvia Baldi1 Competenze chiave per un lifelong learning Bando INNOVADIDATTICA a.s. 2009/10 Rete di Novara."

Presentazioni simili


Annunci Google